Il torneo di Caltanissetta Challenger, Copertina

Il bilancio finale del torneo di Caltanissetta. Trobia “Sono già proiettato al futuro. Questo torneo non deve morire, ma deve andare avanti e crescere progressivamente”

14/06/2016 07:45 3 commenti
Il pubblico di Caltanissetta
Il pubblico di Caltanissetta

Meglio di così non poteva andare. Una finale memorabile davanti ad una cornice di pubblico da circuito maggiore, erano oltre 2500 gli sportivi siciliani presenti a Villa Amedeo. Edizione numero 18 e diciottesimo challenger vinto in carriera da Paolo Lorenzi, il maestro che ha superato l’allievo, Matteo Donati che non è riuscito a sfruttare ben 5 palle match.

Oltre tre ore di tennis di altissimo livello e pubblico in estasi.
Emblematiche le parole del senese a fine match: “Poche volte ho visto così tanta passione. Caltanissetta merita una prova del circuito maggiore”.
Grazie al successo al Cmc, Lorenzi raggiunge il suo best ranking. Nelle classifiche rese note oggi dall’Atp risulta infatti al numero 48. Sono ben 62 le posizioni scalate da Matteo Donati, adesso il piemontese occupa il gradino 200.

Il bilancio da parte del numero 1 del club nisseno Michele Trobia è assolutamente positivo:
“Per il terzo anno di fila – commenta Trobia – si rivela vincente il connubio con il nostro Title sponsor Cmc al quale va il nostro riconoscimento. Tengo inoltre a ringraziare Paolo Lorenzi per aver accettato la wild card. Abbiamo assistito ad una finale meravigliosa degno coronamento di un torneo ricco di match entusiasmanti e dagli enormi spunti tecnici, che ha visto i nostri rappresentati nel ruolo di attori protagonisti, oltre ai finalisti, si sono ben disimpegnati anche Quinzi e Giannessi”.
“Finalmente un tennista azzurro ha iscritto il suo nome nel nostro già prestigioso albo d’oro”.
“Sono già proiettato al futuro. Questo torneo non deve morire, ma deve andare avanti e crescere progressivamente”.

“Ha riscosso grande successo l’esibizione dei pluricampioni di tennis in carrozzina, Antonio Cippo e Massimiliano Banci che si sono sfidati poco prima dell’inizio della finale. Con la loro collaborazione il club, spronati dal sindaco Giovanni Ruvolo, speriamo di mettere in cantiere nel più breve tempo possibile un torneo regionale di tennis in carrozzina con un tabellone a 16 partecipanti – conclude il dirigente- anche per la realizzazione di questo sogno ci impegneremo alacremente”.


TAG: ,

3 commenti

Gabriele da Ragusa 14-06-2016 08:33

6 palle match….Ad ogni modo grande torneo e grande passione. Tra l’altro io in serie C ho avuto il piacere di giocare di su quei campi ed e’ stato emozionante vederci ben altri protagonisti in tv/streaming

3
Marco (Guest) 14-06-2016 08:19

E vai… Un altro 250 in Italia dopo Napoli Genova Bergamo…..

2
Roberto (Guest) 14-06-2016 08:12

Lorenzi che dice che deve trasformarsi in atp ci sta tutto.. Ma affermare che il torneo nn deve morire vuol dire problemi economici forse? Speriamo di no…

1

Lascia un commento