Out Fabbiano ATP, Copertina

Thomas Fabbiano eliminato ai quarti di finale dell’Atp di Chennai da Paire

08/01/2016 14:21 26 commenti
Thomas Fabbiano, 26 anni, Nr. 157 Atp
Thomas Fabbiano, 26 anni, Nr. 157 Atp

Sconfitta in due set ai quarti di finale del torneo ATP 250 di Chennai ($425.535, hard) per Thomas Fabbiano.

L’azzurro è stato superato dal francese Benoit Paire, 26 anni, n.19 ATP, in due set: 6-4 7-5 il punteggio finale in un’ora e 30 minuti di gioco.

Prestazione in chiaroscuro per Thomas Fabbiano. Il bicchiere mezzo pieno è dato dall’aver giocato alla pari per due set contro un avversario di valore e dalle indubbie qualità quale è Paire nonchè dagli splendidi colpi mostrati in risposta e con le accelerazioni da fondo; gli elementi negativi sono invece dati dai brutti game disputati nei momenti clou del match e dal non aver sfruttato la giornata non eccezionale del transalpino, molto falloso soprattutto nel secondo parziale.
Bene così comunque, partita da considerare come esperienza e dalla quale ripartire per disputare un 2016 che si prospetta roseo.

Primo set: inizia bene il transalpino, mostrando sin da subito profondità nei colpi e mettendo in risalto la qualità del suo gioco. Il break al secondo gioco ne è la conseguenza, con Fabbiano che riesce ad annullare la prima palla break con una prima vincente ma nulla può sulla seconda, conquistata da Paire dopo un diritto in corridoio dell’italiano.
Superato lo shock iniziale, Thomas comincia a macinare gioco e a prendere regolarità, non riuscendo però ad impensierire il francese nei suoi turni di battuta. Una prima vincente dell’azzurro stabilisce così il punteggio sul 4-2 dopo 18 minuti di tennis.
L’occasione arriva nel nono gioco, quando, sul set point per Paire, viene chiamato out il servizio al transalpino che già si stava dirigendo fuori dal campo sicuro dell’ace. Il francese si spazientisce e regala tre gratuiti consecutivi, restituendo così a Fabbiano il break di vantaggio. 5-4 Paire.
Come al solito l’avversario si conferma genio e sregolatezza. Nel decimo gioco, infatti, tira fuori dal cilindro una splendida risposta lungolinea in anticipo di rovescio che, combinata con i gratuiti azzurri, gli permette di chiudere il parziale dopo un brutto diritto in rete di Fabbiamo. 6-4 Paire in 31 minuti di gioco.

Secondo set: l’equilibrio mostrato nel finale del precedente parziale si palesa anche in questo inizio di set. Il primo gioco è lungo ben 16 punti, con l’italiano che non sfrutta 4 palle break per andare a condurre. Il break è però solo rimandato al terzo gioco quando, dopo un brutto diritto in rete di Paire, Fabbiano riesce finalmente a passare a condurre.
Da qui si susseguono ben 4 giochi di break e controbreak, stabiliti più dalle ottime risposte dei due contendenti che dai servizi balbettanti; ll francese è molto falloso, sicuramente meno concentrato rispetto alla prima frazione mentre l’azzurro prende fiducia e continua a mostrare il suo tennis fatto di belle accelerazioni da fondocampo. 4-3 Fabbiano dopo 29 minuti di gioco.
Thomas va così a servire per il set nel decimo gioco ma qui succede di tutto. Dapprima Paire gli annulla un set point con uno splendido recupero con passante, poi Fabbiano ne cestina altri due con altrettanti gratuiti (rovescio in rete e brutto diritto in rete), infine il francese passa alla terza palla break a disposizione, dopo un attacco lungolinea di rovescio seguito a rete. 5-5 e tutto da rifare.
I rimpianti purtroppo aumentano nei due game successivi. Nell’undicesimo gioco Paire annulla splendidamente due palle break (ace e chiusura a rete di rovescio) mentre nel dodicesimo gioco Fabbiano si disunisce come accaduto sia nel decimo game del primo set che del secondo set. Molto contratto, offre svariati gratuiti all’avversario, facendosi recuperare da 40-15 sino alla parità dove commette un doppio fallo da circoletto rosso. Uno scambio concluso da un diritto lungo dell’azzurro fa calare il sipario sul parziale dopo 59 minuti: 7-5 Paire.

La partita punto per punto

ATP Chennai
Benoit Paire [3]
6
7
Thomas Fabbiano
4
5
Vincitore: B. PAIRE

B. Paire – T. Fabbiano
01:29:13

14 Aces 0
5 Double Faults 2
44% 1st Serve % 79%
28/39 (72%) 1st Serve Points Won 33/57 (58%)
19/49 (39%) 2nd Serve Points Won 3/15 (20%)
6/10 (60%) Break Points Saved 4/10 (40%)
11 Service Games Played 11
24/57 (42%) 1st Return Points Won 11/39 (28%)
12/15 (80%) 2nd Return Points Won 30/49 (61%)
6/10 (60%) Break Points Won 4/10 (40%)
11 Return Games Played 11
47/88 (53%) Total Service Points Won 36/72 (50%)
36/72 (50%) Total Return Points Won 41/88 (47%)
83/160 (52%) Total Points Won 77/160 (48%)

19 Ranking 157
26 Age 26
Avignon, France Birthplace Grottaglie, Italy
Geneva, Switzerland Residence Rome, Italy
6’5″ (195 cm) Height 5’8″ (172 cm)
176 lbs (80 kg) Weight 154 lbs (70 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
2007 Turned Pro 2005
0/0 Year to Date Win/Loss 0/0
0 Year to Date Titles 0
1 Career Titles 0
$3,140,243 Career Prize Money $379,349


Davide Sala


TAG: , , , ,

26 commenti. Lasciane uno!

fabio (Guest) 08-01-2016 21:21

non poteva fare di èiù .

26
matteo (Guest) 08-01-2016 20:26

@ green carpet (#1503906)
Ahah concordo

25
Nevskij (Guest) 08-01-2016 19:09

Fabbiano ha sicuramente colpi da top 50 (anche top 30), il problema è che non ha la testa da top 50. È, per intenderci, lontano anni luce dalla dedizione al sacrificio di un Lorenzi, di un Vanni o di un Cecchinato. Io gli auguro tutto il meglio e spero davvero di sbagliarmi, ma non credo sia nelle sue corde quell’ulteriore salto di qualità che lo porterebbe tra i top 100. Sopra il 120 per me non va

24
mas2174 (Guest) 08-01-2016 19:04

Nn ho mai visto giocare fabbiano ma secondo voi puo’ ambire alla top 100?

23
pallettaro (Guest) 08-01-2016 18:30

@ marco1 (#1503853)

tanti, troppi se lo immaginavano e sul carro salivano, he he :mrgreen:

22
M_campione 08-01-2016 17:57

Ottimo torneo e tanti complimenti. Peccato perchè oggi si poteva anche vincere. Ma non cambia molto. La cosa difficile sarà confermare questa ottima tendenza.

21
aper (Guest) 08-01-2016 17:28

@ e-team (#1503919)

Con quelle percentuali?

20
kicks (Guest) 08-01-2016 17:19

Qualche rimpianto c’è, ma che si puo’ pretendere altro la prima volta che ci si affaccia a questi livelli ?
Sono anni che vedo Fabbiano giocare i tornei in primavera e ogni volta rimango ammirato da come riesca a migliorare nel tempo, riuscendo a spingere piu’ in là i suoi limiti.
L’attitudine al lavoro porta sempre i suoi frutti, per non parlare della capacità di giocare sul veloce che anni fa avrei escluso date le sue doti di partenza.
Chapeau a quei nostri giocatori che sanno mettersi in gioco come lui, per raggiungere risultati così importanti.
Per gli italiani la maturità si acquisisce piu’ tardi ed è cmq controbilanciata da una maggiore longevità agonistica. Fino ad oltre 30 anni si puo’ migliorare, siamo pieni di esempi al riguardo.
Per chiudere complimenti al lavoro che svolgono a Foligno.

19
Ken_Rosewall 08-01-2016 16:57

Aveva ragione il maestro Tommasi: talento più, talento meno (e Thomas ha un braccio veramente niente male), i tennisti che si impegnano in giro per il mondo (anche se in tornei minori), alla lunga di riffa o di raffa raggiungono sempre livelli di tutto rispetto. è un’impressione magari non corroborata da dati, ma l’apertura mentale, la programmazione/il sacrificio/l’esperienza ripagano con gli interessi i nostri beniamini! Bravo Thomas!

18
Vince 08-01-2016 16:55

Scritto da roberto
@ ciro803 (#1503877)
Se Il titolo dell’articolo e’afferma prestazione in chiaro scuro significa che Bisognava approfittarne. Dire che ha giocato alla pari col numero 19 e’ un po generoso conoscendo quanto male puo’giocare paire. l

Infatti Paire il secondo set l’ha giocato piuttosto male e Thomas avrebbe dovuto approfittarne, ma dopo una settimana in cui conquista il primo successo in ATP, poi il primo quarto di finale (battendo il n.38 del mondo), non lo si può certo rimproverare.

Ora è chiamato a confermare quanto di buono ha fatto vedere in questa settimana… se ci riuscirà la top 100 si può raggiungere tranquillamente.

17
gido 08-01-2016 16:49

deve migliorare il servizio: anche oggi zero aces…comunque bravissimo!!!!!!

16
e-team (Guest) 08-01-2016 16:35

Non si poteva chiedere di piu…..Paire ha servito molto bene….

15
Alex81 08-01-2016 16:33

Pazienza|

14
roberto (Guest) 08-01-2016 16:29

@ ciro803 (#1503877)

Se Il titolo dell’articolo e’afferma prestazione in chiaro scuro significa che Bisognava approfittarne. Dire che ha giocato alla pari col numero 19 e’ un po generoso conoscendo quanto male puo’giocare paire. l

13
ennio (Guest) 08-01-2016 16:14

Fabiano nei 100? Ora ci si può credere!

12
green carpet (Guest) 08-01-2016 16:08

Fabbiano nel 2016 come Vanni nel 2015 (e Quinzi nel 2025).

11
ciro803 (Guest) 08-01-2016 15:42

@ abracadabra (#1503880)

scusa mi è scappata una a. :oops:

10
abracadabra (Guest) 08-01-2016 15:18

:neutral:

9
abracadabra (Guest) 08-01-2016 15:15

Chapeau, non chapeu

8
fisherman (Guest) 08-01-2016 15:12

concordo sul fatto che,date queste premesse,il prossimo futuro si prospetta roseo o quantomeno piu positivo di quanto ci si potevaaspettare fino a non molto tempo fa,quando Fabbiano pareva ormai relegato al max al circuito challenger.inve ce bisogna prendere atto ma soprattutto dargli atto di avere lavorato sodo arrivando meritatamente a cogliere i primi veri frutti ad alto livello dopo essersi sacrificato nell ombra per tanto tempo..
Eccellente Thomas…avanti cosi..i seguaci dell italtennis sono con te!

7
ciro803 (Guest) 08-01-2016 15:08

Splendido Thomas!
Signori, ha giocato alla pari con il numero 19 al mondo, giocatore in ascesa che ha fatto il best ranking a fine stagione, quindi chapeu!
La capacità di giocare i momenti topici (che Paire ha mostrato) viene con l’esperienza, con il giocare partite a questi livelli.
Credo che oggi Thomas (a parte la seconda di servizio) ha mostrato di avere colpi da top 50.
Complimenti.

6
Nino88 (Guest) 08-01-2016 14:53

Peccato! Comunque questo primo torneo lascia sperare in un buon 2016 da parte di Fabbiano

5
Luca Supporter Del Tennis Italiano (Guest) 08-01-2016 14:49

Peccato! Nel secondo set sempre avanti ma non è mai riuscito a tenere il servizio..

4
Nelly (Guest) 08-01-2016 14:44

Peccato…. :lol:

3
T.B. 08-01-2016 14:38

Bravissimo Tommy! Che le occasioni perse oggi siano lezioni per il futuro… ma se queste sono le premesse ci aspetta un gran 2016!

2
marco1 08-01-2016 14:26

E chi se lo sarebbe immaginato, fabbiano ai quarti di un ATP, da 150 del mondo, bravissimo!!!!

1

Lascia un commento