Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Garbine Muguruza: “Nel circuito ci odiamo tutte”

07/01/2016 07:55 52 commenti
Garbine Muguruza classe 1993, n.3 WTA
Garbine Muguruza classe 1993, n.3 WTA

Sicuramente una dichiarazione fuori dalle righe di Garbine Muguruza.

Dichiara la spagnola: “Nel circuito ci odiamo tutte, letteralmente, e chi dice il contrario mente. Siamo tutte molto competitivi e trascorriamo tutto il tempo a viaggiare e non è facile fare amicizie nel circuito. Poi il giorno dopo siamo in competizione l’una contro l’altra. Con i ragazzi è diverso, li vediamo più volte a parlare e divertirsi, ma con le ragazze… ci odiamo tutte.”

Doping:Si viene controllati molto. Vengono a casa tua un giorno qualunque e ti dicono: ‘Senta, siamo l’antidoping’. Ti possono chiedere le analisi del sangue o delle urine. Vivi con loro. Ci sono tanti controlli”.


TAG: , ,

52 commenti. Lasciane uno!

Ken_Rosewall 10-01-2016 01:37

Scritto da antonios

Scritto da Shuzo

Scritto da Marcus91

Scritto da antonios

Scritto da tony71
le donne si odiano.. ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

Mah…leggere nel 2016 che ” tutte le donne si odiano” lo trovo in po’ triste, credo che neanche nei bagni delle caserme si facciano più discorsi del genere, come se l’odio fosse una peculiarità del mondo femmenile. Fino a prova contraria le guerre le dichiarano e le fanno i maschi e le donne le subiscono. Ma a parte questo discorso, credo che la Muguruza avrebbe dovuto dire “ci sono molte tenniste che si odiano”, cosa credibile per il semplice fatto che in ogni comunità, familiare, scolastica, lavorativa o sportiva, le persone possono odiarsi, amarsi (per fortuna) o essere tra loro del tutto indifferenti. Se invece ha veramente detto, in modo serio e senza sorridere come scrive nel suo commento come sempre molto sensato Pink, che “le tenniste si odiano tutte” ha espresso un problema evidentemente suo. Quando si attribuisce ad una comunità un sentimento assoluto, non si sta facendo altro che proiettare un proprio problema sugli altri. Non potendo dire “io odio tutte le mie colleghe” relativizza questo suo sentire estendendolo su tutte quante. Sincera o no, non mi pare un’affermazione da applausi. Ma l’odio suscita sempre più consenso dell’amore.

Concordo sulla seconda parte, ma non puoi negare che le donne, soprattutto per invidia arrivano spesso a non sopportarsi neanche un po’.
Questo è palese, almeno per me, anche nella mia cittadina umbra, dove tra le donne (bambine, adulte, adolescenti) c’è un vero e proprio odio tra coetanee. Mentre tra gli uomini ci può essere anche una scazzottata, ma finisce tutto lì.

Diciamo che le donne sono più intense degli uomini in tutto, nel bene e male, pertanto anche nell’odio e nell’amore.
Quanto poi che le guerre sono scatenate dagli uomini e le donne le subiscono, è una barzelletta. A parte che la guerra delle Falkland venne scatenata dalla Thatcher, ma spesso e volentieri la causa originale che spinge un uomo a dichiarare guerra è proprio di origine femminile. Elena di Troia docet.

Hai dimenticato Eva e il Paradiso terrestre perduto per causa di una donna. Quindi ricapitolando le donne sono invidiose, odiano più dei maschi e scatenano le guerre come è stato il caso di Elena di Troia, che è un personaggio mitologico ma vabbé fa lo stesso (taccio sulla Thatcher perché la storia dimostra che furono i generali nazionalisti argentini, a torto o a ragione, a dichiarare guerra piantando la bandiera sulle isole Falkland scatenando il conflitto) Un concentrato di misoginia e di maschilismo da far invidia alla Santa Inquisizione. Mi chiedo perché alcuni seguano il tennis femminile a questo punto e soprattutto dove siano finite le utenti di questo sito…La Muguruza mi sa che, vistibalcuni commenti, ha aperto, inconsapevolmente, un vaso di Pandora, femmina curiosa che scatenò i mali contenuti nel dono di Zeus.

52
Cristian (Guest) 07-01-2016 19:09

Ok, quest’anno la WTA è partita in quinta, il tweet della Errani, il diverbio tra Broady e Ostapenko , con tanto di intrusione sui social di Vesnina, Cornet , Mladenovic e anche Bencic con i suoi mi piace. Mancava la Muguruza con le sue dichiarazioni ahaha

51
carlo (Guest) 07-01-2016 19:05

Di solito a queste uscite si risponde: “Parla per te!”

50
Vince 07-01-2016 19:03

Scritto da Angelo
Domanda “fuori contesto” ma quelle che urlano in faccia C’MON su errore che dite si amano?.
La Muguruza è andata oltre la Bouchard che disse io nel circuito non cerco amiche e su questo sito fu letteralmente sbranata, meditate gente meditate.

E dove le cerca, allora, visto che una vita fuori dal circuito, le tenniste non ce l’hanno? :wink:

Anche gli amori quasi sempre nascono all’interno del circuito, proprio perchè di gente al di fuori, ne vedono poca.

Io credo che quasi tutte qualche amica all’interno del circuito ce l’abbiano, poi esistono ovviamente le eccezioni…ma trovo del tutto normale che tra ragazze che si incontrano ogni settimana in giro per il mondo possano nascere delle amicizie, come ovviamente poi ci sarà anche quella che proprio non sopportano…ma la frase della Muguruza mi sembra una generalizzazione, anche piuttosto banale.

49
Angelo 07-01-2016 18:37

Domanda “fuori contesto” ma quelle che urlano in faccia C’MON su errore che dite si amano?. :roll:
La Muguruza è andata oltre la Bouchard che disse io nel circuito non cerco amiche e su questo sito fu letteralmente sbranata, meditate gente meditate. :idea:

48
Maxi (Guest) 07-01-2016 18:24

Non sono d’accordo in senso assoluto: ad esempio Serena e la Wozniacki mi paiono in buoni rapporti e anche la Mladenovic mi pare una abbastanza incline ai buoni rapporti (mi ricordo dei bei tweet fatti a Flavia e Roberta agli US Open).

Certo la Garbine mi dà l’impressione di essere assai una con la miccia accesa, quindi non ce la vedo a fare amicizia con altre teste calde.

47
Dizzo (Guest) 07-01-2016 17:32

non so perchè quando ho letto questa dichiarazione della Muguruza ho avuto un flash del giorno del ritiro di Serena Williams. Mi immagino gia tutte le tenniste a dire cose del tipo “sei una leggenda, ci mancherai” e poi tutte a casa della Sharapova a festeggiare fino all’alba. Comunque Garbi, odiare direi che è esagerato, direi solo che c’è molta forse troppa freddezza tra le giocatrici nel circuito. E poi c’è la Petkovic, l’unica che anche se perde 60 60 dopo il match ti stringe la mano molto calorosamente

46
Golden Lady (Guest) 07-01-2016 17:00

Scritto da antonios

Scritto da Shuzo

Scritto da Marcus91

Scritto da antonios

Scritto da tony71
le donne si odiano.. ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

Mah…leggere nel 2016 che ” tutte le donne si odiano” lo trovo in po’ triste, credo che neanche nei bagni delle caserme si facciano più discorsi del genere, come se l’odio fosse una peculiarità del mondo femmenile. Fino a prova contraria le guerre le dichiarano e le fanno i maschi e le donne le subiscono. Ma a parte questo discorso, credo che la Muguruza avrebbe dovuto dire “ci sono molte tenniste che si odiano”, cosa credibile per il semplice fatto che in ogni comunità, familiare, scolastica, lavorativa o sportiva, le persone possono odiarsi, amarsi (per fortuna) o essere tra loro del tutto indifferenti. Se invece ha veramente detto, in modo serio e senza sorridere come scrive nel suo commento come sempre molto sensato Pink, che “le tenniste si odiano tutte” ha espresso un problema evidentemente suo. Quando si attribuisce ad una comunità un sentimento assoluto, non si sta facendo altro che proiettare un proprio problema sugli altri. Non potendo dire “io odio tutte le mie colleghe” relativizza questo suo sentire estendendolo su tutte quante. Sincera o no, non mi pare un’affermazione da applausi. Ma l’odio suscita sempre più consenso dell’amore.

Concordo sulla seconda parte, ma non puoi negare che le donne, soprattutto per invidia arrivano spesso a non sopportarsi neanche un po’.
Questo è palese, almeno per me, anche nella mia cittadina umbra, dove tra le donne (bambine, adulte, adolescenti) c’è un vero e proprio odio tra coetanee. Mentre tra gli uomini ci può essere anche una scazzottata, ma finisce tutto lì.

Diciamo che le donne sono più intense degli uomini in tutto, nel bene e male, pertanto anche nell’odio e nell’amore.
Quanto poi che le guerre sono scatenate dagli uomini e le donne le subiscono, è una barzelletta. A parte che la guerra delle Falkland venne scatenata dalla Thatcher, ma spesso e volentieri la causa originale che spinge un uomo a dichiarare guerra è proprio di origine femminile. Elena di Troia docet.

Hai dimenticato Eva e il Paradiso terrestre perduto per causa di una donna. Quindi ricapitolando le donne sono invidiose, odiano più dei maschi e scatenano le guerre come è stato il caso di Elena di Troia, che è un personaggio mitologico ma vabbé fa lo stesso (taccio sulla Thatcher perché la storia dimostra che furono i generali nazionalisti argentini, a torto o a ragione, a dichiarare guerra piantando la bandiera sulle isole Falkland scatenando il conflitto) Un concentrato di misoginia e di maschilismo da far invidia alla Santa Inquisizione. Mi chiedo perché alcuni seguano il tennis femminile a questo punto e soprattutto dove siano finite le utenti di questo sito…La Muguruza mi sa che, vistibalcuni commenti, ha aperto, inconsapevolmente, un vaso di Pandora, femmina curiosa che scatenò i mali contenuti nel dono di Zeus.

mi hai fatto morire :lol: :lol: :lol: hai ragione in pieno

45
Miiiii (Guest) 07-01-2016 16:29

Voi della wta vi odiate tutte, Io vi amo quasi tutte ! :mrgreen: :mrgreen:

44
antonios 07-01-2016 15:16

Scritto da Shuzo

Scritto da Marcus91

Scritto da antonios

Scritto da tony71
le donne si odiano.. ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

Mah…leggere nel 2016 che ” tutte le donne si odiano” lo trovo in po’ triste, credo che neanche nei bagni delle caserme si facciano più discorsi del genere, come se l’odio fosse una peculiarità del mondo femmenile. Fino a prova contraria le guerre le dichiarano e le fanno i maschi e le donne le subiscono. Ma a parte questo discorso, credo che la Muguruza avrebbe dovuto dire “ci sono molte tenniste che si odiano”, cosa credibile per il semplice fatto che in ogni comunità, familiare, scolastica, lavorativa o sportiva, le persone possono odiarsi, amarsi (per fortuna) o essere tra loro del tutto indifferenti. Se invece ha veramente detto, in modo serio e senza sorridere come scrive nel suo commento come sempre molto sensato Pink, che “le tenniste si odiano tutte” ha espresso un problema evidentemente suo. Quando si attribuisce ad una comunità un sentimento assoluto, non si sta facendo altro che proiettare un proprio problema sugli altri. Non potendo dire “io odio tutte le mie colleghe” relativizza questo suo sentire estendendolo su tutte quante. Sincera o no, non mi pare un’affermazione da applausi. Ma l’odio suscita sempre più consenso dell’amore.

Concordo sulla seconda parte, ma non puoi negare che le donne, soprattutto per invidia arrivano spesso a non sopportarsi neanche un po’.
Questo è palese, almeno per me, anche nella mia cittadina umbra, dove tra le donne (bambine, adulte, adolescenti) c’è un vero e proprio odio tra coetanee. Mentre tra gli uomini ci può essere anche una scazzottata, ma finisce tutto lì.

Diciamo che le donne sono più intense degli uomini in tutto, nel bene e male, pertanto anche nell’odio e nell’amore.
Quanto poi che le guerre sono scatenate dagli uomini e le donne le subiscono, è una barzelletta. A parte che la guerra delle Falkland venne scatenata dalla Thatcher, ma spesso e volentieri la causa originale che spinge un uomo a dichiarare guerra è proprio di origine femminile. Elena di Troia docet.

Hai dimenticato Eva e il Paradiso terrestre perduto per causa di una donna. Quindi ricapitolando le donne sono invidiose, odiano più dei maschi e scatenano le guerre come è stato il caso di Elena di Troia, che è un personaggio mitologico ma vabbé fa lo stesso (taccio sulla Thatcher perché la storia dimostra che furono i generali nazionalisti argentini, a torto o a ragione, a dichiarare guerra piantando la bandiera sulle isole Falkland scatenando il conflitto) Un concentrato di misoginia e di maschilismo da far invidia alla Santa Inquisizione. Mi chiedo perché alcuni seguano il tennis femminile a questo punto e soprattutto dove siano finite le utenti di questo sito…La Muguruza mi sa che, vistibalcuni commenti, ha aperto, inconsapevolmente, un vaso di Pandora, femmina curiosa che scatenò i mali contenuti nel dono di Zeus.

43
Vince 07-01-2016 15:04

Che ci sia molta competizione è fuori discussione, mi ricordo quando Sara disse che tutte guardano e studiano la classifica, torneo per torneo, per capire dove possono guadagnare posizioni e ovviamente sperano anche nelle sconfitte di qualche avversaria diretta.

Questo non sarà certamente molto sportivo, ma è una cosa che viene da se e non solo nel tennis…pensate ad esempio a quando una sciatrice nella seconda manche di uno slalom, dopo essere scesa si porta al comando della classifica…spererà che quelle che scendono dopo di lei abbiano qualche problema, oppure le augura il meglio in nome della sportività?

L’odio però effettivamente è un altra cosa.
L’odio comporta anche il gioire per un infortunio di un avversaria…voglio sperare quindi che Garbine si sia semplicemente espressa male.

42
non_sono_un_pallettaro 07-01-2016 14:59

Tempo fa accolsi il video WTA che raccoglieva i migliori auguri a Flavia – per il suo addio al tennis – da parte delle partecipanti al master di fine anno con serie riserve. Emanava ipocrisia da tutti i pori… La Muguruza conferma qualcosa che mi pareva fosse evidente: non può esistere amicizia in ambienti dove la competitività e la fame di vincere sono l’unico motore e pane quotidiano della tua vita. Se qualcuno registrasse un comemento – fuori onda – delle stesse tenniste riguardo la decisione della Pennetta di non cancellarsi dal ranking… scommetto che ne sentiremmo di tutti i colori, vero Garbine?

41
Shuzo (Guest) 07-01-2016 14:54

Scritto da Marcus91

Scritto da antonios

Scritto da tony71
le donne si odiano.. ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

Mah…leggere nel 2016 che ” tutte le donne si odiano” lo trovo in po’ triste, credo che neanche nei bagni delle caserme si facciano più discorsi del genere, come se l’odio fosse una peculiarità del mondo femmenile. Fino a prova contraria le guerre le dichiarano e le fanno i maschi e le donne le subiscono. Ma a parte questo discorso, credo che la Muguruza avrebbe dovuto dire “ci sono molte tenniste che si odiano”, cosa credibile per il semplice fatto che in ogni comunità, familiare, scolastica, lavorativa o sportiva, le persone possono odiarsi, amarsi (per fortuna) o essere tra loro del tutto indifferenti. Se invece ha veramente detto, in modo serio e senza sorridere come scrive nel suo commento come sempre molto sensato Pink, che “le tenniste si odiano tutte” ha espresso un problema evidentemente suo. Quando si attribuisce ad una comunità un sentimento assoluto, non si sta facendo altro che proiettare un proprio problema sugli altri. Non potendo dire “io odio tutte le mie colleghe” relativizza questo suo sentire estendendolo su tutte quante. Sincera o no, non mi pare un’affermazione da applausi. Ma l’odio suscita sempre più consenso dell’amore.

Concordo sulla seconda parte, ma non puoi negare che le donne, soprattutto per invidia arrivano spesso a non sopportarsi neanche un po’.
Questo è palese, almeno per me, anche nella mia cittadina umbra, dove tra le donne (bambine, adulte, adolescenti) c’è un vero e proprio odio tra coetanee. Mentre tra gli uomini ci può essere anche una scazzottata, ma finisce tutto lì.

Diciamo che le donne sono più intense degli uomini in tutto, nel bene e male, pertanto anche nell’odio e nell’amore.
Quanto poi che le guerre sono scatenate dagli uomini e le donne le subiscono, è una barzelletta. A parte che la guerra delle Falkland venne scatenata dalla Thatcher, ma spesso e volentieri la causa originale che spinge un uomo a dichiarare guerra è proprio di origine femminile. Elena di Troia docet.

40
cips2 (Guest) 07-01-2016 14:47

carbigna n°1! :mrgreen:

39
Carlo (Guest) 07-01-2016 13:57

Mi ritorna in mente una dichiarazione di qualche mese fa di Ons Jabeur, giocatrice sicuramente atipica in tutto, non omologata e che era appena entrata nel circolo di “quelle che contano” ( e spero che ci rientri presto, divertimento assicurato).
Insomma lei diceva francamente e con semplicità di essere rimasta stupita da quanta freddezza ci fosse tra le giocatrici, cosa che per lei, col suo temperamento, era inconcepibilie. E dichiarava che avrebbe fatto il possibile per scongelare un po’ l’atmosfera. Ora mi sembra abbia altre cose per la testa, credo si sia appena sposata, però mi auguro che rientri presto e riporti un po’ di sana e normale allegria in un gruppo che ultimamente fa più notizia per i litigi, gli asti e le ripicche che non per la qualità del gioco.
Forse anche la WTA dovrebbe fare qualcosa, promuovere un po’ più di socialità in proprio, e non lasciarla in balia degli sponsor.

38
groucho (Guest) 07-01-2016 13:51

Non ho mica capito cosa avete contro l’odio. È un bellissimo sentimento, molto umano. A me dà fastidio l’indifferenza, che è l’esatto contrario dell’amore. Invece l’odio è l’altra metà dell’amore.

37
Marcus91 (Guest) 07-01-2016 12:54

Scritto da antonios

Scritto da tony71
le donne si odiano.. ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

Mah…leggere nel 2016 che ” tutte le donne si odiano” lo trovo in po’ triste, credo che neanche nei bagni delle caserme si facciano più discorsi del genere, come se l’odio fosse una peculiarità del mondo femmenile. Fino a prova contraria le guerre le dichiarano e le fanno i maschi e le donne le subiscono. Ma a parte questo discorso, credo che la Muguruza avrebbe dovuto dire “ci sono molte tenniste che si odiano”, cosa credibile per il semplice fatto che in ogni comunità, familiare, scolastica, lavorativa o sportiva, le persone possono odiarsi, amarsi (per fortuna) o essere tra loro del tutto indifferenti. Se invece ha veramente detto, in modo serio e senza sorridere come scrive nel suo commento come sempre molto sensato Pink, che “le tenniste si odiano tutte” ha espresso un problema evidentemente suo. Quando si attribuisce ad una comunità un sentimento assoluto, non si sta facendo altro che proiettare un proprio problema sugli altri. Non potendo dire “io odio tutte le mie colleghe” relativizza questo suo sentire estendendolo su tutte quante. Sincera o no, non mi pare un’affermazione da applausi. Ma l’odio suscita sempre più consenso dell’amore.

Concordo sulla seconda parte, ma non puoi negare che le donne, soprattutto per invidia arrivano spesso a non sopportarsi neanche un po’.
Questo è palese, almeno per me, anche nella mia cittadina umbra, dove tra le donne (bambine, adulte, adolescenti) c’è un vero e proprio odio tra coetanee. Mentre tra gli uomini ci può essere anche una scazzottata, ma finisce tutto lì.

36
antonios 07-01-2016 12:48

Scritto da tony71
le donne si odiano.. ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

Mah…leggere nel 2016 che ” tutte le donne si odiano” lo trovo in po’ triste, credo che neanche nei bagni delle caserme si facciano più discorsi del genere, come se l’odio fosse una peculiarità del mondo femmenile. Fino a prova contraria le guerre le dichiarano e le fanno i maschi e le donne le subiscono. Ma a parte questo discorso, credo che la Muguruza avrebbe dovuto dire “ci sono molte tenniste che si odiano”, cosa credibile per il semplice fatto che in ogni comunità, familiare, scolastica, lavorativa o sportiva, le persone possono odiarsi, amarsi (per fortuna) o essere tra loro del tutto indifferenti. Se invece ha veramente detto, in modo serio e senza sorridere come scrive nel suo commento come sempre molto sensato Pink, che “le tenniste si odiano tutte” ha espresso un problema evidentemente suo. Quando si attribuisce ad una comunità un sentimento assoluto, non si sta facendo altro che proiettare un proprio problema sugli altri. Non potendo dire “io odio tutte le mie colleghe” relativizza questo suo sentire estendendolo su tutte quante. Sincera o no, non mi pare un’affermazione da applausi. Ma l’odio suscita sempre più consenso dell’amore.

35
Fighter 90 07-01-2016 12:43

Garbine ha detto in modo esplicito quello che pensa, che non si discosta molto dalla realtà.
Preferisco lei,molto meglio delle finte buoniste che fanno complimenti con parole di circostanza e senza pensarle minimamente.
Nello sport agonistico è molto difficile avere delle amicizie, sopratutto in quello individuale, di certo si possono e si devono tenere dei buoni rapporti con i propri colleghi, ma questo dipende anche dal grado di educazione che si è ricevuta. :wink:

34
diegus 07-01-2016 12:36

Oddio…che si odino tutte ho i miei dubbi.
Sicuramente tra molte non scorre buon sangue, ma delle amicizie ci sono sicuramente. Tuttavia, bisogna dire che la WTA è diversa dell’ATP dove sembrano tutti più uniti (naturale…) e questo lo si percepisce anche dai saluti a fine match.

33
pallabreak 07-01-2016 12:35

Dichiarazione fuori dalle righe o molto più semplicemente finalmente una che dice ciò che pensa e magari ci azzecca pure? A me ad esempio certe manifestazioni di amicizia, anche se non soprattutto fra connazionali, non hanno mai convinto.

32
Yuri (Guest) 07-01-2016 12:19

Dichiarazione forte, a cui dovremo abituarci. Non penso che la Muguruza si sia montata la testa, il carattere lo aveva anche prima e si vede chiaramente dai suoi occhi.
Magari odiare è un verbo esagerato, ma effettivamente, oltre a un ‘ciao’ non penso si vada, soprattutto nel tennis di vertice. E questo vale per la maggior parte delle tenniste, è inutile che citiate la Wozniacki o la Pennetta che ormai si è ritirata.

31
Vince 07-01-2016 12:16

Quoto al 100% i due commenti di Pink.
Non c’è bisogno di aggiungere altro.

30
drummer 07-01-2016 12:14

temo che abbia ragione per un buon 80% ..

29
Amantetennis (Guest) 07-01-2016 11:57

Scritto da pinkfloyd
“Odiare” mi sembra un verbo un po’ forte e, sinceramente, un po’ forzato.
Intanto poteva parlare per sé, nel senso che non credo conosca tutte le ragazze così bene da poter generalizzare così e lei è una delle ultime arrivate, tra l’altro.
Sicuramente dipende dalla persona, molte ragazze sono alla mano e disponibili e tranquille, molte altre sono un po’ montate e quasi intoccabili, molto poco spontanee e affato vere.
Pensano solo al “lavoro” e quello basta.
In generale c’è competizione e competitività nel mondo femminile in assoluto, ad iniziare dal banale “io sono la più bella e tu uno scorfano”, poi si passa a “io sono la più brava della galassia e tu non mi batterai mai”, fino alle tante frasi e atteggiamenti che spesso si vedono anche sui campi da gioco.
Rimane comunque una generalizzazione quella di Garbine, che magari non ha legato con molte o con nessuna e nemmeno ci prova e fa questo auto-proclama così spietato e anche triste, volendo.
Ha bisogno d’affetto Garbine, l’amicizia non esiste nemmeno nella vita comune, spesso, chiaro che in una professione, anche così particolare, diventa difficile o impossibile.
Magari un giorno si auto-smentirà e troverà una collega con cui legare particolarmente, è giovane e non si sa mai.

Hai ragione, ho pensato le stesse cose…..secondo me alcune di queste “ragazzine” sono un po’ troppo montate!!

28
Radames 07-01-2016 11:53

Credo che non sia totalmente vero. In tanti sport ci si “odia” sportivamente sul campo, ma poi si è in rapporti cordiali, quando non di vera amicizia, fuori dal campo di gioco. Credo che valga anche nel tennis, anche nel tennis femminile. Ci sono sicuramente molte inimicizie, antipatie, invidie. Credo che anche questo valga per tutti gli sport, soprattutto per quelli individuali, dal ciclismo alla scherma, dallo sci al golf.

27
pinkfloyd 07-01-2016 11:38

Scritto da tommaso

Scritto da Morotep
Ma non c’era anche lei nel video omaggio per l’addio al tennis di Flavia? Non facevo proprio lei mille moine? E’ un’ipocrita e pure una montata.

L’ho rivisto per curiosità e non mi sembra che si particolarmente coinvolta (di più sicuramente lo sono Sharapova e Halep)

Ma che ci importa, alla fine.
Non credo sia un avvenimento memorabile, questa frase detta dalla Mugu.
Non è un versetto della bibbia e nemmeno una parte di un trattato filosofico.

Magari era una battuta (pungente, caustica, questo di sicuro) detta magari col sorriso, bisogna vedere come l’ha detta e con che tono, con che faccia.

Comunque ha generalizzato, questo è sicuro, poi non penso nessuna delle ragazze ci faccia o ci farà caso (anche se ha parlato a nome di tutte, generalizzando banalmente volendo, con un fondo di verità, certo).
Penso sia una inezia, una delle tante, chissà quante se ne dicono.

Si sopravviverà anche a questa battuta della Muguruza, questo è sicuro :wink:

26
Golden Lady (Guest) 07-01-2016 11:37

Scritto da tommaso

Scritto da Morotep
Ma non c’era anche lei nel video omaggio per l’addio al tennis di Flavia? Non facevo proprio lei mille moine? E’ un’ipocrita e pure una montata.

L’ho rivisto per curiosità e non mi sembra che si particolarmente coinvolta (di più sicuramente lo sono Sharapova e Halep)

Ha fatto anche un tweet carino sull’addio al tennis DI Flavia con scritto “Ciao bella mi mancherai”
a cosa credere?

25
CassiusClay 07-01-2016 11:19

Scritto da tony71
le donne si odiano.. ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

ho pensato esattamente la stessa cosa :mrgreen:

24
pazzodicamila 07-01-2016 11:19

In guerra e in amore tutto è concesso. Il circuito è una guerra. Tutto regolare, dunque.

23
Gaz (Guest) 07-01-2016 11:16

Brava.Questo e’ lo spirito giusto,anche se non e’ proprio cosi’,la Wozniacki ad esempio e’ in ottimi rapporti con molte ma ci sono altre anche se non molte.

22
tommaso (Guest) 07-01-2016 11:16

Scritto da Morotep
Ma non c’era anche lei nel video omaggio per l’addio al tennis di Flavia? Non facevo proprio lei mille moine? E’ un’ipocrita e pure una montata.

L’ho rivisto per curiosità e non mi sembra che si particolarmente coinvolta (di più sicuramente lo sono Sharapova e Halep)

21
Morotep (Guest) 07-01-2016 11:04

Ma non c’era anche lei nel video omaggio per l’addio al tennis di Flavia? Non facevo proprio lei mille moine? E’ un’ipocrita e pure una montata.

20
cercasifuturiroger (Guest) 07-01-2016 11:01

Almeno dice ciò che pensa.

19
pinkfloyd 07-01-2016 10:49

“Odiare” mi sembra un verbo un po’ forte e, sinceramente, un po’ forzato.
Intanto poteva parlare per sé, nel senso che non credo conosca tutte le ragazze così bene da poter generalizzare così e lei è una delle ultime arrivate, tra l’altro.

Sicuramente dipende dalla persona, molte ragazze sono alla mano e disponibili e tranquille, molte altre sono un po’ montate e quasi intoccabili, molto poco spontanee e affato vere.
Pensano solo al “lavoro” e quello basta.

In generale c’è competizione e competitività nel mondo femminile in assoluto, ad iniziare dal banale “io sono la più bella e tu uno scorfano”, poi si passa a “io sono la più brava della galassia e tu non mi batterai mai”, fino alle tante frasi e atteggiamenti che spesso si vedono anche sui campi da gioco.

Rimane comunque una generalizzazione quella di Garbine, che magari non ha legato con molte o con nessuna e nemmeno ci prova e fa questo auto-proclama così spietato e anche triste, volendo.
Ha bisogno d’affetto Garbine, l’amicizia non esiste nemmeno nella vita comune, spesso, chiaro che in una professione, anche così particolare, diventa difficile o impossibile.
Magari un giorno si auto-smentirà e troverà una collega con cui legare particolarmente, è giovane e non si sa mai.

18
Magazine 07-01-2016 10:23

tutto dovuto all’invidia ovviamente che tra le donne penso sia una delle cose piu’ comuni. A differenza degli uomini dove certe cose sono sicuramente prese piu’ alla leggera.

17
Fab (Guest) 07-01-2016 10:22

Sulle sue dichiarazione sul doping nel tennis avete pure tagliato perchè la sua dichiarazione completa è la seguente:

¿El dopaje es una pregunta demasiado recurrente? “Está muy controlado. Llegas a tu casa un día cualquiera y te dicen: ‘Oye, el doping’.

Tienes que dejar una hora libre todos los días para el control. Te llevan a una habitación y te pueden pedir análisis de orina o de sangre. Vives con ello”. ¿Se ha utilizado el doping para desdeñar el éxito deportivo español? “Es que nuestro éxito, como tú lo llamas, ha sido espectacular. Pero nuestros logros están ahí. Pienso que en mi caso, en el tenis femenino no se ha podido igualar lo que consiguieron Arantxa y Conchita”, dice, esbozando una sonrisa pícara, “porque es muy difícil, pero siento que lo estamos equilibrando. No me gusta compararme con ellas, no siento que sea mi meta ser la sucesora de Arantxa y Conchita. Estoy encantada con ser Garbiñe”.

Fonte: http://elpais.com/elpais/2016/01/04/eps/1451905020_621696.html

Cioè praticamente il giornalista le chiede anche:

“Si è utilizzato il doping per disprezzare il successo sportivo spagnolo?”

La risposta della Muguruza:

“E’ che il nostro successo, come tu lo chiami, è stato spettacolare.
Ma i nostri risultati sono lì”

Che dire?

Ma sì ma infatti i casi “Operación Puerto”, “Eufemiano Fuentes”, “Luis Garcia del Moral”, ecc.. sono tutta roba di giornalisti complottardi…….!! e il Dottor Sandro Donati, uno dei più grandi esperti indipendenti al mondo su tematiche anti doping nello sport professionistico, che varie volte si è espresso in modo molto negativo sull’efficacia dei controlli anti doping in Spagna, dice solo fregnacce, è un ubriacone……!!

Saluti.

Fabrice.

PS insomma, una che fa dichiarazioni di quel genere ha credibilità meno dello zero su quel tipo di tematiche!!

16
tony71 (Guest) 07-01-2016 10:13

le donne si odiano.. :lol: ma va,abbiamo scoperto l’acqua calda muguruza

15
Yes2.0 07-01-2016 10:10

Fantastica, sono ancora più fan dopo questa dichiarazione.

14
Magazine 07-01-2016 10:07

Scritto da Fantumazz
Finalmente una persona sincera. Io le credo.

Siamo in due, tolta forse qualche amicizia sincera che sicuramente ci sarà, nella WTA anche per me gira del gran “odio”-

13
AndryREAX 07-01-2016 10:07

Peró, per dire, lei fa il doppio con la Suarez, spero non ci sia odio tra di loro. Comunque di base son d’accordo, ma credo che poche amicizie ci siano..

12
gianfranco (Guest) 07-01-2016 10:04

Scritto da Fantumazz
Finalmente una persona sincera. Io le credo.

Buon anno e ciao Fantumaz.
Mi hai preceduto.Anch’io non ho nessuna difficoltà a credere a Garbine.

11
Bibi (Guest) 07-01-2016 10:02

:lol: chi l’avrebbe mai detto…

10
Fab (Guest) 07-01-2016 09:52

Avete tagliato un pezzo molto importante dell’intervista che è il seguente:

El tenis es uno de los deportes con más estilo. ¿Se fija en alguien para mejorar su juego o la forma? ¿Recuerda los gritos de Monica Seles? ¿Navratilova le parece como si habláramos de los dinosaurios? “No me fijo en nadie, pero es porque el tenis ha cambiado mucho en estos años. Somos mucho más deportistas, estamos más entrenadas, más desarrolladas. Cuando veo un partido de Navratilova, admiro su juego, pero lo veo muy antiguo. Casi artesanal. Nosotras somos mucho más tecnológicas. Y con mucho más músculo”

Fonte: http://elpais.com/elpais/2016/01/04/eps/1451905020_621696.html

in pratica in sintesi dice che vedere come giocava Martina Navratilova le dà la sensazione di vedere un tipo di tennis molto antiquato!!

Per giunta poi dice che il vero tennis femminile moderno è quello giocato da gente come lei!!

Insomma, una bestemmia tennistica di dimensioni colossali!!!

Insomma, credibilità meno dello zero!!!!!

Saluti.

Fabrice

PS Navratilova sapeva fare di tutto a tennis e non emetteva gemiti/grida idioti/e quando colpiva la palla!!

Cioè praticamente un tennis evergreen!!!!!!!!!!!

9
Marco (Guest) 07-01-2016 09:46

ci sarà pure qualche normale legame di amicizia qua e là più consolidato,
ma quanto dice è vero, ed è vero anche nel tennis italiano di più basso livello, fin anche alla quarta categoria.. ragazzine, ma anche adulte, che si odiano l’un l’altra

8
quoth (Guest) 07-01-2016 09:41

è così anche per molti uomini

7
Tommaso (Guest) 07-01-2016 09:15

“Sì con le altre ci diciamo ciao, come va, ma non abbiamo un vero rapporto”. C.G. qualche mese fa. Ora la conferma ancora più netta. Viva l’onestà intellettuale.

6
Luca96 07-01-2016 08:50

Ha ragione:esistono poche vere amicizie nel circuito e quella di Sara e Roberta era una delle più belle :(

5
Rovescio Lungolinea (Guest) 07-01-2016 08:37

Se fossi una donna odierei quel che ha detto.

4
Woz_ 07-01-2016 08:36

premetto che Garbine mi piace e mi piace il suo gioco,
ma ho come l’impressione che si sia montata un po’ dopo il boom dello scorso anno…

Che non tutte vadano d’amore e d’accordo è chiaro ma addirittura odiarsi mi sembra molto esagerato!

Prendiamo ad esempio la Pennetta, quante pensate abbia odiato e da quante pensiate sia stata odiata durante la sua lunga carriera?
Magari ti incazzi se ci perdi, ti può restare del rancore, ma poi passa.

Poi non era Garbine una delle prime a dire di voler bene a Flavia nel video dell’addio? :lol:

Meno interviste e più tennis, altrimenti ce ne bruciamo un’altra di stella!

3
antonios 07-01-2016 08:31

Sicuramente lei odia tutte visto che lo afferma.

2
Fantumazz 07-01-2016 08:29

Finalmente una persona sincera. Io le credo.

1

Lascia un commento