Lemon Bowl 2016 Copertina, Generica, Junior

Tutto pronto per il Lemon Bowl Higher 2016. Sulle orme di Ljubicic e Kournikova

09/12/2015 19:40 4 commenti
Il giovane classe 2006 Fadi Bidan, proveniente dalla Siria
Il giovane classe 2006 Fadi Bidan, proveniente dalla Siria

Il Lemon Bowl Higher 2016 è pronto ai blocchi di partenza. In scena, come di consueto, le categorie under 10, 12 e 14, oltre al torneo-raduno under 8. L’edizione numero 32 del più grande torneo giovanile per campo di partecipazione prenderà il via con le prequalificazioni, che vedranno impegnate dal 12 al 20 dicembre le categorie under 12 e under 14. Ancora aperte le iscrizioni per le qualificazioni e il main draw, che scadranno il 12 dicembre alle ore 18. È importante sottolineare che, non essendo ancora disponibili le classifiche 2016, il torneo si svolgerà con le classifiche federali della stagione in corso. Quattro i circoli che ospiterrano la nuova edizione del Lemon Bowl: New Penta 2000 (sede centrale), Polisportiva Palocco, Eschilo 2 e, per il torneo di pre-quali, Eschilo 1. Il torneo di qualificazione si svolgerà dal 27 dicembre al 1 gennaio, mentre il main draw andrà in scena dal 2 gennaio sino alle consuete finali da disputarsi nel giorno dell’Epifania. I giovanissimi under 8 prenderanno parte come di consueto al torneo-raduno che si giocherà su campi più piccoli (17,77 x 6,23 m) in conformità ai regolamenti della Federazione Internazionale.

Sulla scia di Ljubo e Kournikova – Il Lemon Bowl è da sempre un’importante rampa di lancio verso il circuito professionistico. Ivan Ljubicic, ex numero 3 del mondo e neo allenatore di Roger Federer, ha trionfato nel tabellone under 16 nel 1995. Tre anni prima fu la bella russa Anna Kournikova, Top-10 nel 2000, a conquistare il titolo nel torneo under 12 femminile. Tanti i tennisti slavi ad essersi messi in luce nel corso degli anni, da Janko Tipsarevic all’attuale capitano di Fed Cup Anastasia Myskina, passando per Mirjana Lucic, Mario Ancic, Igor Andreev, Dimitri Tursunov e Jelena Jankovic, sino all’enfant prodige croato Borna Coric, finalista nel 2006 nella categoria under 10 (sconfitto dal nostro Gianluigi Quinzi) e oggi numero 44 del ranking Atp. Tra i protagonisti italiani si segnalano Stefano Galvani, Vincenzo Santopadre, Camila Giorgi, Martina Trevisan e il compianto Federico Luzzi, vincitore nel 1992 nella categoria under 12.

Lemon Bowl Caput Mundi – Tanti, come di consueto, gli stranieri presenti nei tabelloni dell’evento romano. Ben 26 talenti junior giungeranno infatti da ogni parte del globo, dal piccolo siriano Fadi Bidan (classe 2006) sino alle sorelle boeme Brenda e Linda Fruhvirtova, dominatrici lo scorso anno dei tabelloni under 8 e under 10. Presenti giovani provenienti da Bulgaria, Gran Bretagna, Francia, Libano, Svizzera, Malta, Cipro, Serbia, Slovenia, Grecia, Polonia, Russia, Lettonia e Cina.

Tutte le informazioni, le foto e i commenti delle passate edizioni del torneo sono disponibili sul sito web ufficiale: www.lemonbowl.it


TAG: ,

4 commenti

paoli (Guest) 11-12-2015 09:57

spero che questi bimbi non seguano le orme della kurnikova, ovvero poco tennis e tante passerelle,.

4
Eden (Guest) 10-12-2015 09:07

Bel messaggio, che una delle promesse sia un bimbo siriano, alla luce dei fatti di quello che accade nella sua patria. Vada come Vada, indipendente da talento e prestazioni, lui per me è il vincitore.

3
Pelandrone (Guest) 09-12-2015 22:20

Saro’ fuori dai canoni, ma preferisco i giovani che progressivamente arrivano al top, e quindi a 18 anni arrivano a ridosso dei 300, ma a 20 anni sono attorno ai 100, e a 23 anni sono entro i 50. Magari a 25 tra i primi 30 e a 27 tra i primi 10, ma sto sognando, basta

2
radar 09-12-2015 19:57

A pensare che nel 2006 Quinzi in finale aveva sconfitto Coric e a vedere oggi a che punto stanno, si può solo sperare che GL si possa ritrovare..

1

Lascia un commento