Out Sara Copertina, WTA

WTA Madrid: Male Sara Errani. L’azzurra battuta al secondo turno da Anastasia Pavlyuchenkova dopo aver mancato tre match point

05/05/2015 15:56 62 commenti
Sara Errani classe 1987,  n.15 del mondo
Sara Errani classe 1987, n.15 del mondo

Brutta sconfitta per Sara Errani nel secondo turno del torneo WTA Premier di Madrid ($4.185.405, terra).

L’azzurra si è arresa a Anastasia Pavlyuchenkova, classe 1991, n.41 WTA, con il risultato di 36 76 (7) 64 dopo 2 ore e 40 minuti di partita.

Primo set: Sarita andava avanti per 5 a 1, grazie ai break nel secondo game (ai vantaggi dal 40-15) e nel sesto game.
Sul 5 a 1 l’azzurra cedeva a 15 il turno di servizio, ma sul 5 a 3 alla seconda occasione teneva la battuta (a 30 dal 40-0) ed alla terza palla set a disposizione vinceva la frazione per 6 a 3.

Secondo set La Errani sotto per 0 a 2, recuperava il break nel terzo game.
Dal 3 pari e fino al tiebreak le due giocatrici cedevano sempre il proprio turno di battuta, con Sarita che sul 5 a 4 e sul 6 a 5 e servizio a disposizione ha mancato complessivamente due palle match prima di rimandare tutto al tiebreak.
Nel tiebreak la Errani mancava un’altra palla match (sul 7 a 6 e con il servizio a disposizione), prima di perdere la frazione per 9 punti a 7.

Terzo set: L’azzurra dopo aver recuperato un break nel sesto gioco, sul 4 pari cedeva il servizio ai vantaggi.
Sul 5 a 4 la russa, pur dopo aver commesso un doppio fallo, teneva ai vantaggi il turno di battuta (dopo aver annullato una palla break) ed alla terza palla match a disposizione chiudeva l’incontro per 6 a 4.

La partita punto per punto

WTA Madrid
Anastasia Pavlyuchenkova
3
7
6
Sara Errani [15]
6
6
4
Vincitore: A. PAVLYUCHENKOVA

A. Pavlyuchenkova RUS – S. Errani ITA
2 Aces 0
8 Double Faults 1
68% 1st Serve % 88%
41/75 (55%) 1st Serve Points Won 53/101 (52%)
14/36 (39%) 2nd Serve Points Won 5/14 (36%)
9/16 (56%) Break Points Saved 9/16 (56%)
15 Service Games Played 16
48/101 (48%) 1st Return Points Won 34/75 (45%)
9/14 (64%) 2nd Return Points Won 22/36 (61%)
7/16 (44%) Break Points Won 7/16 (44%)
16 Return Games Played 15
55/111 (50%) Total Service Points Won 58/115 (50%)
57/115 (50%) Total Return Points Won 56/111 (50%)
112/226 (50%) Total Points Won 114/226 (50%)


TAG: , , ,

62 commenti. Lasciane uno!

marco (Guest) 06-05-2015 08:46

Scritto da GI2
[…]
Quello che….. so tutto io. Quello che…… la verità è una sola: la mia. Quello che….. scrive di giocatrice media senza conoscere il significato di media. Su cento tenniste si definisce giocatrice media una tennista che si trova nella posizione tra 34 e 66 e non mi sembra il caso di Sara; a meno che limiti il confronto tra le prime 30, ma in questo caso il resto come lo definisci.

+1 a GI2.

62
CM (Guest) 06-05-2015 08:20

Sorteggio favorevole, primo turno praticamente non giocato, praticamente la Errani è andata fuori al primo incontro.
Sulla sua superficie preferita.
Peccato che al suo posto non si siano trovate Flavia o Camila, che un po’ di fortuna se la meriterebbero.

61
Angie (Guest) 06-05-2015 02:35

Scritto da Carlo
Premesso che nessuno ha visto l’incontro, penso neanche l’autore dell’articolo, ogni ipotesi è vera e falsa allo stesso modo.
Ci può essere stato un crollo di Sara, una improvvisa resurrezione della russa, chissà.
Io spero solo una cosa: che la sconfitta non sia stata originata da una perdita di concentrazione di Sara, di cui ho avuto un qualche sentore in match recenti persi.
Mi spiego: la concentrazione e la grinta, diciamo pure anche la “tigna” di Sara sono il suo marchio di fabbrica, una Sara svogliata o rilassata non sarebbe più lei.
Ma qualche volta mi sembra averla vista dirigere la sua “rabbia” agonistica non verso il suo stesso gioco, per potenziarlo, ma per esprimere rammarico, frustrazione e perfino dileggio verso l’avversaria.
Ad esempio con la Halep a Stoccarda ha perso concentrazione quando ha cominciato ad irritarsi e sacramentare per colpi vincenti della rumena, ovvio che questo non l’ha certo aiutata.
Spero che non sia questo il motivo della sua sconfitta, chissà se prima o poi vedremo l’incontro, ma certo da eventuali highlight non si potrà capire niente.

Concordo. Molta frustrazione e perdita di lucidità negli ultimi match di Sara. Rabbia mal diretta. E col servizio peggiorato tutti questi “accidenti” non mi sembra debbano diminuire.

60
Carlo (Guest) 05-05-2015 22:25

Premesso che nessuno ha visto l’incontro, penso neanche l’autore dell’articolo, ogni ipotesi è vera e falsa allo stesso modo.
Ci può essere stato un crollo di Sara, una improvvisa resurrezione della russa, chissà.
Io spero solo una cosa: che la sconfitta non sia stata originata da una perdita di concentrazione di Sara, di cui ho avuto un qualche sentore in match recenti persi.
Mi spiego: la concentrazione e la grinta, diciamo pure anche la “tigna” di Sara sono il suo marchio di fabbrica, una Sara svogliata o rilassata non sarebbe più lei.
Ma qualche volta mi sembra averla vista dirigere la sua “rabbia” agonistica non verso il suo stesso gioco, per potenziarlo, ma per esprimere rammarico, frustrazione e perfino dileggio verso l’avversaria.
Ad esempio con la Halep a Stoccarda ha perso concentrazione quando ha cominciato ad irritarsi e sacramentare per colpi vincenti della rumena, ovvio che questo non l’ha certo aiutata.
Spero che non sia questo il motivo della sua sconfitta, chissà se prima o poi vedremo l’incontro, ma certo da eventuali highlight non si potrà capire niente.

59
GI2 (Guest) 05-05-2015 21:51

Scritto da cercasifuturiroger

Scritto da gianfranco

Scritto da first service
ma imparare una volta per tutte il servizio no?

Può anche darsi che Sara,onde evitare infortuni,non possa servire più forte di così.Potesse lo farebbe,non crede?

Non credo sia così, se avesse questi limiti fisici e/o strutturali si ritirerebbe. La verità è una sola: sara in 3-4 fondamentali eccelle, per il resto servizio a parte é una giocatrice nella media. Fino al 2012 il suo servizio era modesto, dal 2013 è proprio scarso.

Quello che….. so tutto io. Quello che…… la verità è una sola: la mia. Quello che….. scrive di giocatrice media senza conoscere il significato di media. Su cento tenniste si definisce giocatrice media una tennista che si trova nella posizione tra 34 e 66 e non mi sembra il caso di Sara; a meno che limiti il confronto tra le prime 30, ma in questo caso il resto come lo definisci.

58
drummer (Guest) 05-05-2015 21:37

e comunque grande amarezza, questi sono i tornei dove può fare punti, anche se a madrid non è che abbia mai raccolto tanto.

57
drummer (Guest) 05-05-2015 21:36

Scritto da Pallettaro Mingherlino

Scritto da Lucianetto

Scritto da Pallettaro Mingherlino
Ma possibile che una giocatrice professionista di alto livello internazionale come Sara, non riesca a trovarsi un maestro di tennis che le insegni una buona volta a fare il servizio in maniera decente ?
A mio avviso, questo cambio (?!?) di movimento ha persino peggiorato la situazione rispetto a prima. Del resto questo non è un vero movimento di servizio ma solo un’azione sincopata, bloccata, ferma, praticamente uno stop correttivo che serve solo a riallineare le leve corporee per evitare che l’allievo si scomponga troppo in vista della battuta finale. Insomma, roba da principianti: il cosiddetto “movimento a ricevere” di lontana memoria che i maestri ci insegnavano da bambini quando imparavamo il servizio per la prima volta in vita nostra.
Tanto per chiarire il senso di quello che ho detto, l’attuale movimento di servizio della Errani lo paragonerei, nel gioco del calcio, ad un calcio di rigore (o di punizione) tirato senza prendere la rincorsa, o bloccando la rincorsa, cioè il cosiddetto “cucchiaio”.
Quand’ero un bambino, mi ricordo che c’era un discreto giocatore di seconda categoria di nome Dolfini, che “batteva da sotto” con un diritto, molto carico di top spin in modo da evitare di essere preso a pallate dall’avversario in risposta. Era un pallettaro terribile, gran lottatore, che riusciva ad essere competitivo sui campi lenti di terra battuta e fino ad un medio livello di seconda categoria, al di sopra del quale gli avversari non gliela facevano più vedere. Inoltre, allora era un altro tennis, molto più lento e senza le racchette attuali: oggi uno come Dolfini (a proposito, chi di voi se lo ricorda ?) non riuscirebbe a vincere nemmeno in terza categoria…
Ma per la Errani stiamo parlando di altissimo livello internazionale, non della seconda o terza categoria italiana !
E’ evidente che il servizio non sarà mai l’arma vincente di Sara, per ovvi motivi, non solo la bassa altezza ma soprattutto la poca potenza esplosiva della nostra giocatrice nel distretto busto-spalle-braccia (praticamente il contrario della Giorgi, tanto per intenderci meglio). Ma è altrettanto evidente che non ci voglia molto, anche per una come Sara, per allestire un movimento di servizio decente, anche con un lancio di palla più corretto, in maniera di non mandare più “mozzarelle” dall’altra parte.
A tale proposito, potrebbe prendere esempio dalla sua compagna ed amica Vinci la quale, pur con un’altezza e corporatura abbastanza simile, dispone di un servizio di tutto rispetto, seppur non devastante, in grado di non metterla in difficoltà nei propri turni di battuta.

Un bravo maestro di tennis in un altro forum, discorrendo del dritto di G. Quinzi, e notandovi un difetto di apertura, diceva che ormai quel difetto se lo doveva tenere, perché già a 17 anni era troppo vecchio per correggerlo.
Per questa ragione quindi, credo proprio che la Errani, quel servizio, checché ne sia la causa, non lo potrà mai più correggere, avesse pure il migliore allenatore del mondo.

Ma qui non si tratterebbe di correggere un vecchio difetto, bensì di ritornare ad eseguire il servizio come lo faceva Sara fino al 2013, senza questa sciocca innovazione del servizio bloccato a metà.
Il “cucchiaio” nel tennis, da inventarsi proprio nel colpo (il servizio) che viceversa dovrebbe sprigionare la massima potenza. Roba da matti !
La battuta di Sara, fino al 2013, era sì debole e scadente (con lancio di palla sbagliato, ecc.), ma non era certo l’attuale schifezza, e del resto le aveva permesso di entrare e restare per ben due anni nella top ten.
Da quando l’Errani (o chi per lei) ha avuto la bella idea di questo cambio di movimento, è iniziato il declino

qualcuno qualche tempo fa aveva postato il video di un match con la davenport del 2009 o giù di lì. partita che fra l’altro avevo visto, ma proprio non mi ricordavo una simile differenza, batteva molto meglio, non era sicuramente un’arma vincente ma è palese che è regredita. Non so il perchè, a parte il fatto che ha un problema enorme con il lancio di palla. Qualche anno fa non ripeteva tutti i lanci come fa adesso.

56
Pallettaro Mingherlino (Guest) 05-05-2015 21:20

Scritto da Lucianetto

Scritto da Pallettaro Mingherlino
Ma possibile che una giocatrice professionista di alto livello internazionale come Sara, non riesca a trovarsi un maestro di tennis che le insegni una buona volta a fare il servizio in maniera decente ?
A mio avviso, questo cambio (?!?) di movimento ha persino peggiorato la situazione rispetto a prima. Del resto questo non è un vero movimento di servizio ma solo un’azione sincopata, bloccata, ferma, praticamente uno stop correttivo che serve solo a riallineare le leve corporee per evitare che l’allievo si scomponga troppo in vista della battuta finale. Insomma, roba da principianti: il cosiddetto “movimento a ricevere” di lontana memoria che i maestri ci insegnavano da bambini quando imparavamo il servizio per la prima volta in vita nostra.
Tanto per chiarire il senso di quello che ho detto, l’attuale movimento di servizio della Errani lo paragonerei, nel gioco del calcio, ad un calcio di rigore (o di punizione) tirato senza prendere la rincorsa, o bloccando la rincorsa, cioè il cosiddetto “cucchiaio”.
Quand’ero un bambino, mi ricordo che c’era un discreto giocatore di seconda categoria di nome Dolfini, che “batteva da sotto” con un diritto, molto carico di top spin in modo da evitare di essere preso a pallate dall’avversario in risposta. Era un pallettaro terribile, gran lottatore, che riusciva ad essere competitivo sui campi lenti di terra battuta e fino ad un medio livello di seconda categoria, al di sopra del quale gli avversari non gliela facevano più vedere. Inoltre, allora era un altro tennis, molto più lento e senza le racchette attuali: oggi uno come Dolfini (a proposito, chi di voi se lo ricorda ?) non riuscirebbe a vincere nemmeno in terza categoria…
Ma per la Errani stiamo parlando di altissimo livello internazionale, non della seconda o terza categoria italiana !
E’ evidente che il servizio non sarà mai l’arma vincente di Sara, per ovvi motivi, non solo la bassa altezza ma soprattutto la poca potenza esplosiva della nostra giocatrice nel distretto busto-spalle-braccia (praticamente il contrario della Giorgi, tanto per intenderci meglio). Ma è altrettanto evidente che non ci voglia molto, anche per una come Sara, per allestire un movimento di servizio decente, anche con un lancio di palla più corretto, in maniera di non mandare più “mozzarelle” dall’altra parte.
A tale proposito, potrebbe prendere esempio dalla sua compagna ed amica Vinci la quale, pur con un’altezza e corporatura abbastanza simile, dispone di un servizio di tutto rispetto, seppur non devastante, in grado di non metterla in difficoltà nei propri turni di battuta.

Un bravo maestro di tennis in un altro forum, discorrendo del dritto di G. Quinzi, e notandovi un difetto di apertura, diceva che ormai quel difetto se lo doveva tenere, perché già a 17 anni era troppo vecchio per correggerlo.
Per questa ragione quindi, credo proprio che la Errani, quel servizio, checché ne sia la causa, non lo potrà mai più correggere, avesse pure il migliore allenatore del mondo.

Ma qui non si tratterebbe di correggere un vecchio difetto, bensì di ritornare ad eseguire il servizio come lo faceva Sara fino al 2013, senza questa sciocca innovazione del servizio bloccato a metà.
Il “cucchiaio” nel tennis, da inventarsi proprio nel colpo (il servizio) che viceversa dovrebbe sprigionare la massima potenza. Roba da matti !
La battuta di Sara, fino al 2013, era sì debole e scadente (con lancio di palla sbagliato, ecc.), ma non era certo l’attuale schifezza, e del resto le aveva permesso di entrare e restare per ben due anni nella top ten.
Da quando l’Errani (o chi per lei) ha avuto la bella idea di questo cambio di movimento, è iniziato il declino

55
Mats (Guest) 05-05-2015 21:17

Scritto da Luca_nl
Sara fuori, Roberta ancora in corsa
Ma non era Sara ad aver sciolto il doppio per fare i singolari
E poi Roberta non era destinata a frequentare tornei inferiori, quindi anche problemi logistici tra le due

Sara e Roberta hanno deciso insieme di rompere in doppio per dedicarsi al singolare. Poi il resto sono illazioni che come vedo fanno presa e vengono riproposte come verità (Sara ha preso la decisione, Vinci-Hantuchova, Errani-Pennetta, falso infortunio al gomito della Vinci, era più di un amicizia…).

Il fatto che poi si decida di giocare in singolo non garantisce automaticamente la vittoria in questa disciplina vita natural durante

54
Lucianetto (Guest) 05-05-2015 20:59

Scritto da Pallettaro Mingherlino
Ma possibile che una giocatrice professionista di alto livello internazionale come Sara, non riesca a trovarsi un maestro di tennis che le insegni una buona volta a fare il servizio in maniera decente ?
A mio avviso, questo cambio (?!?) di movimento ha persino peggiorato la situazione rispetto a prima. Del resto questo non è un vero movimento di servizio ma solo un’azione sincopata, bloccata, ferma, praticamente uno stop correttivo che serve solo a riallineare le leve corporee per evitare che l’allievo si scomponga troppo in vista della battuta finale. Insomma, roba da principianti: il cosiddetto “movimento a ricevere” di lontana memoria che i maestri ci insegnavano da bambini quando imparavamo il servizio per la prima volta in vita nostra.
Tanto per chiarire il senso di quello che ho detto, l’attuale movimento di servizio della Errani lo paragonerei, nel gioco del calcio, ad un calcio di rigore (o di punizione) tirato senza prendere la rincorsa, o bloccando la rincorsa, cioè il cosiddetto “cucchiaio”.
Quand’ero un bambino, mi ricordo che c’era un discreto giocatore di seconda categoria di nome Dolfini, che “batteva da sotto” con un diritto, molto carico di top spin in modo da evitare di essere preso a pallate dall’avversario in risposta. Era un pallettaro terribile, gran lottatore, che riusciva ad essere competitivo sui campi lenti di terra battuta e fino ad un medio livello di seconda categoria, al di sopra del quale gli avversari non gliela facevano più vedere. Inoltre, allora era un altro tennis, molto più lento e senza le racchette attuali: oggi uno come Dolfini (a proposito, chi di voi se lo ricorda ?) non riuscirebbe a vincere nemmeno in terza categoria…
Ma per la Errani stiamo parlando di altissimo livello internazionale, non della seconda o terza categoria italiana !
E’ evidente che il servizio non sarà mai l’arma vincente di Sara, per ovvi motivi, non solo la bassa altezza ma soprattutto la poca potenza esplosiva della nostra giocatrice nel distretto busto-spalle-braccia (praticamente il contrario della Giorgi, tanto per intenderci meglio). Ma è altrettanto evidente che non ci voglia molto, anche per una come Sara, per allestire un movimento di servizio decente, anche con un lancio di palla più corretto, in maniera di non mandare più “mozzarelle” dall’altra parte.
A tale proposito, potrebbe prendere esempio dalla sua compagna ed amica Vinci la quale, pur con un’altezza e corporatura abbastanza simile, dispone di un servizio di tutto rispetto, seppur non devastante, in grado di non metterla in difficoltà nei propri turni di battuta.

Un bravo maestro di tennis in un altro forum, discorrendo del dritto di G. Quinzi, e notandovi un difetto di apertura, diceva che ormai quel difetto se lo doveva tenere, perché già a 17 anni era troppo vecchio per correggerlo.
Per questa ragione quindi, credo proprio che la Errani, quel servizio, checché ne sia la causa, non lo potrà mai più correggere, avesse pure il migliore allenatore del mondo.

53
Mats (Guest) 05-05-2015 20:49

bo….
nessuno ha visto il match e Sara è arrivata ad un punto dalla vittoria contro una buona giocatrice: non mi sembra una debacle.

52
Mats (Guest) 05-05-2015 20:47

Scritto da kenny

Scritto da Seppio

Scritto da Lucianetto
Ricordate che la Errani sarebbe 3 posti più in basso in classifica, se non si fossero ritirate la Bartoli, Li Na, e se non fosse per il lungo infortunio dell’Azarenka, che fra un po’ rientra nelle 10…

Facciamo pure 7/8 più in basso, non dimentichiamo Navratilova, Evert, Graf e Seles! Anzi, meglio 9, c’era pure Suzanne Lenglen

:mrgreen: :mrgreen:

51
Luca_nl 05-05-2015 20:46

Sara fuori, Roberta ancora in corsa 😯
Ma non era Sara ad aver sciolto il doppio per fare i singolari 🙄
E poi Roberta non era destinata a frequentare tornei inferiori, quindi anche problemi logistici tra le due 🙄 🙄

50
AGASSI1965 (Guest) 05-05-2015 20:14

Scritto da first service
ma imparare una volta per tutte il servizio no?

:mrgreen:

49
Giovanni 05-05-2015 19:49

Scritto da Lucianetto
Ricordate che la Errani sarebbe 3 posti più in basso in classifica, se non si fossero ritirate la Bartoli, Li Na, e se non fosse per il lungo infortunio dell’Azarenka, che fra un po’ rientra nelle 10…

Eh, con Hingis, Clijsters, Pierce, Mauresmo, Graf, Navratilova e Billie Jean King non sarebbe nemmeno tra le prime 20, la solita fortunella! 😛
Comunque brutta davvero questa sconfitta, a leggere l’articolo e i commenti ho capito che c’è stata la solita maledetta fatica a chiudere il match, prima o poi ti capita che una ti vince il tie break e la partita. Non abbiamo visto la partita, è un pessimo risultato in un torneo dove si poteva ottenere molto in vista della cambialona di Roma, l’importante ora è resettare tutto e partire a Roma con i migliori propositi, confido ancora nella capacità di Sara nel torneo di casa 😀
Infine le ultime 2 cose che ho notato:
1) Ultimamente partite al terzo set ne vince poche, trend da invertire assolutamente perchè specialmente con le big la deve buttare sulla battaglia;
2) La Pavlyuchenkova è più fighter di quanto possa sembrare, complimenti a lei, curioso di vederla all’opera contro una Kvitova che finora non ha brillato.

48
Pallettaro Mingherlino (Guest) 05-05-2015 19:27

Ma possibile che una giocatrice professionista di alto livello internazionale come Sara, non riesca a trovarsi un maestro di tennis che le insegni una buona volta a fare il servizio in maniera decente ?
A mio avviso, questo cambio (?!?) di movimento ha persino peggiorato la situazione rispetto a prima. Del resto questo non è un vero movimento di servizio ma solo un’azione sincopata, bloccata, ferma, praticamente uno stop correttivo che serve solo a riallineare le leve corporee per evitare che l’allievo si scomponga troppo in vista della battuta finale. Insomma, roba da principianti: il cosiddetto “movimento a ricevere” di lontana memoria che i maestri ci insegnavano da bambini quando imparavamo il servizio per la prima volta in vita nostra.
Tanto per chiarire il senso di quello che ho detto, l’attuale movimento di servizio della Errani lo paragonerei, nel gioco del calcio, ad un calcio di rigore (o di punizione) tirato senza prendere la rincorsa, o bloccando la rincorsa, cioè il cosiddetto “cucchiaio”.

Quand’ero un bambino, mi ricordo che c’era un discreto giocatore di seconda categoria di nome Dolfini, che “batteva da sotto” con un diritto, molto carico di top spin in modo da evitare di essere preso a pallate dall’avversario in risposta. Era un pallettaro terribile, gran lottatore, che riusciva ad essere competitivo sui campi lenti di terra battuta e fino ad un medio livello di seconda categoria, al di sopra del quale gli avversari non gliela facevano più vedere. Inoltre, allora era un altro tennis, molto più lento e senza le racchette attuali: oggi uno come Dolfini (a proposito, chi di voi se lo ricorda ?) non riuscirebbe a vincere nemmeno in terza categoria…
Ma per la Errani stiamo parlando di altissimo livello internazionale, non della seconda o terza categoria italiana !
E’ evidente che il servizio non sarà mai l’arma vincente di Sara, per ovvi motivi, non solo la bassa altezza ma soprattutto la poca potenza esplosiva della nostra giocatrice nel distretto busto-spalle-braccia (praticamente il contrario della Giorgi, tanto per intenderci meglio). Ma è altrettanto evidente che non ci voglia molto, anche per una come Sara, per allestire un movimento di servizio decente, anche con un lancio di palla più corretto, in maniera di non mandare più “mozzarelle” dall’altra parte.
A tale proposito, potrebbe prendere esempio dalla sua compagna ed amica Vinci la quale, pur con un’altezza e corporatura abbastanza simile, dispone di un servizio di tutto rispetto, seppur non devastante, in grado di non metterla in difficoltà nei propri turni di battuta.

47
cercasifuturiroger (Guest) 05-05-2015 19:25

Scritto da gianfranco

Scritto da first service
ma imparare una volta per tutte il servizio no?

Può anche darsi che Sara,onde evitare infortuni,non possa servire più forte di così.Potesse lo farebbe,non crede?

Non credo sia così, se avesse questi limiti fisici e/o strutturali si ritirerebbe. La verità è una sola: sara in 3-4 fondamentali eccelle, per il resto servizio a parte é una giocatrice nella media. Fino al 2012 il suo servizio era modesto, dal 2013 è proprio scarso.

46
gianfranco (Guest) 05-05-2015 19:14

Scritto da first service
ma imparare una volta per tutte il servizio no?

Può anche darsi che Sara,onde evitare infortuni,non possa servire più forte di così.Potesse lo farebbe,non crede?

45
kenny 05-05-2015 18:51

Scritto da Seppio

Scritto da Lucianetto
Ricordate che la Errani sarebbe 3 posti più in basso in classifica, se non si fossero ritirate la Bartoli, Li Na, e se non fosse per il lungo infortunio dell’Azarenka, che fra un po’ rientra nelle 10…

Facciamo pure 7/8 più in basso, non dimentichiamo Navratilova, Evert, Graf e Seles! Anzi, meglio 9, c’era pure Suzanne Lenglen

:mrgreen:

44
Kettering (Guest) 05-05-2015 18:37

Inutile stare a sindacare sui tre match point “sprecati”, per quanto ne sappiamo la Pavlyuchenkova potrebbe anche averli annullati giocando da dio. Altrettanto inutile sindacare sul servizio, che quello è e quello rimarrà, con buona pace di tutti.
Certo è un vero peccato, ma nessun dramma. Tante volte Sara ha vinto partite lottate, qualche volta ci può anche stare di perderle.

43
Alb (Guest) 05-05-2015 18:30

Sara sarà sempre la nostra miglior giocatrice per continuità. Peccato oggi. Capita a tutti di non sfruttare le palle match

42
Seppio (Guest) 05-05-2015 18:18

Scritto da Lucianetto
Ricordate che la Errani sarebbe 3 posti più in basso in classifica, se non si fossero ritirate la Bartoli, Li Na, e se non fosse per il lungo infortunio dell’Azarenka, che fra un po’ rientra nelle 10…

Facciamo pure 7/8 più in basso, non dimentichiamo Navratilova, Evert, Graf e Seles! Anzi, meglio 9, c’era pure Suzanne Lenglen :mrgreen:

41
Dino (Guest) 05-05-2015 18:06

Il mio cuore non spasima per Sara anche se il mio cervello lo
vorrebbe.
Sara, per quello che è il suo fisico, è una grande che sempre fa
la sua parte e che mai dovrebbe essere oggetto di delusione da parte
di alcuno.
Per questo dico : insisti così “Muretta” e vedrai che il mio cuore,
prima o poi, metterà cervello.

40
magilla (Guest) 05-05-2015 17:59

Scritto da tommaso

Scritto da magilla

Scritto da miomao
Ma non doveva vincere il torneo?

guarda qua di gente che fa previsioni del piffero ce n’è’ a iosa….l’unica sopravvissuta è la vinci che qui tutti o quasi davano per defunta…..la futura nr 1 d’Italia s’è beccata subito una bella ed imprevedibile scoppola…..almeno sara se lè giocata e la sconfitta non è poi così’ clamorosa!

Se parli di punteggio no, non lo è. Se parliamo del fatto che abbia perso al secondo turno sulla sua superficie preferita e sulla quale era data in grande ripresa tanto da “quasi battere” Serena Williams sì, è una sconfitta clamorosa. Anche perchè Sara aveva vinto anche abbastanza nettamente gli ultimi due precedenti sul veloce.

concordo…ma secondo me sono state più clamorose le due sconfitte della russa…..ed è ovvio che da una che è stata top 15 fino a poco tempo fa una svegliata era prevedibile…..

39
pinkfloyd 05-05-2015 17:56

Scritto da diegus

Scritto da pinkfloyd
Diciamo che, a volte, si dà un po’ tutto per scontato e il tennis, invece, tranne determinate situazioni, non mi pare uno degli sport più scontati.
Seppur Pavlyuchenkova pareva una giocatrice materasso per Sara, così come sarebbe stata dopo la Kvitova (che avrebbe battuto facilmente) e via, verso le semifinali e, chissà, anche più su, fino alla fine del cielo.
Teoria. Alla fine pura teoria.
Errani su terra è forte e lì si esalta e ha costruito grandi risultati, issandosi fino ad una prestigiosa finale al Rolando.
Ma può anche perdere e poi dipende dal momento e dalla condizione…e non esistono teorici tabelloni facili, soprattutto quando si parte da questo presupposto, trattando il tennis come sport individuale, cioè eliminando a priori le avversarie.
Tabellone facile, si va in semi ad occhi chiusi.

Oddio,tabellone facile io non l’ho sentito dire da nessuno.
Il tabellone,per un’Errani in forma(come pareva essere),sulla terra,era sicuramente il “meno peggio”che potesse capitarle perchè considerando che agli ottavi poteva beccare Halep,Sharapova,Serena o Kvitova(Ed in QUESTO MOMENTO mi sarei preso la Kvitova,o se proprio la Halep,viste le caratteristiche di gioco della Errani) e ai quarti una tra Strycova e Begu che sono alla portata di Sara sulla terra.
Con la Kvitova,sarebbe sicuramente partita sfavorita,ma per lo meno pareva che potesse giocarsi le sue carte un pò meglio,rispetto alle precedenti sfide,vista anche la condizione non brillante di Petra(che poi,magari,qui farà Semi…)
Per il resto,concordo.

Ma come non l’ha detto nessuno?
Erano tutti proiettati alla semi…

Tabellone facile è solo teoria.
Poi ha perso con Nastia e, anche avesse vinto con fatica e in 3 set, di certo non andava a passeggiare con Petra, con quel servizio che si ritrova, che contro le colpitrici è ancora di più un handicap.
Petra che sicuramente su terra è quasi inguardabile ma ha potenzialità e colpi che, comunque, la possono esaltare.

Comunque non era polemica, era solo per dire che niente è dovuto, oggi, e di sorprese ce ne sono state comunque altre in questo torneo e non esistono tabelloni facili o difficili.
Tranne che teoricamente.

38
magilla (Guest) 05-05-2015 17:55

@ Lucianetto (#1333358)

anche 4 se non si fosse ritirata lea pericoli !!! 😯 😯 😯 😯 😯

37
first service (Guest) 05-05-2015 17:54

ma imparare una volta per tutte il servizio no? 💡

36
diegus 05-05-2015 17:49

Scritto da pinkfloyd
Diciamo che, a volte, si dà un po’ tutto per scontato e il tennis, invece, tranne determinate situazioni, non mi pare uno degli sport più scontati.
Seppur Pavlyuchenkova pareva una giocatrice materasso per Sara, così come sarebbe stata dopo la Kvitova (che avrebbe battuto facilmente) e via, verso le semifinali e, chissà, anche più su, fino alla fine del cielo.
Teoria. Alla fine pura teoria.
Errani su terra è forte e lì si esalta e ha costruito grandi risultati, issandosi fino ad una prestigiosa finale al Rolando.
Ma può anche perdere e poi dipende dal momento e dalla condizione…e non esistono teorici tabelloni facili, soprattutto quando si parte da questo presupposto, trattando il tennis come sport individuale, cioè eliminando a priori le avversarie.
Tabellone facile, si va in semi ad occhi chiusi.

Oddio,tabellone facile io non l’ho sentito dire da nessuno.
Il tabellone,per un’Errani in forma(come pareva essere),sulla terra,era sicuramente il “meno peggio”che potesse capitarle perchè considerando che agli ottavi poteva beccare Halep,Sharapova,Serena o Kvitova(Ed in QUESTO MOMENTO mi sarei preso la Kvitova,o se proprio la Halep,viste le caratteristiche di gioco della Errani) e ai quarti una tra Strycova e Begu che sono alla portata di Sara sulla terra.
Con la Kvitova,sarebbe sicuramente partita sfavorita,ma per lo meno pareva che potesse giocarsi le sue carte un pò meglio,rispetto alle precedenti sfide,vista anche la condizione non brillante di Petra(che poi,magari,qui farà Semi…)
Per il resto,concordo.

35
simona (Guest) 05-05-2015 17:46

peccato. ha fatto più punti della pavli. Forza Sara!!!

34
pinkfloyd 05-05-2015 17:44

@ Aper (#1333363)

Chi ha detto che con la Kvitova avrebbe vinto?
Io no di certo.

33
Gabriele da Firenze 05-05-2015 17:39

Non ho visto la partita quindi non posso dare giudizi, ho solo seguito il live score come tutti (tra l’altro lavorando) e ho capito che sarebbe uscita dal torneo causa i tantissimi, troppi turni di servizio che perdeva! D’altronde è chiaro che un servizio mozzarella come il suo è subito attaccabile, anche sulla prima figuriamoci sulla seconda. L’anno scorso batteva più forte, quest’anno -nelle partite viste oltre a questa che non è stata neanche visibile-sembra addirittura diventata più light (la sua battuta), proprio tipo una…mozzarellina light! Dispiace perché poi la vedi che lotta come una tigre ed anche oggi dev’essere stato così. Ma senza servizio sarà destinata sempre ad essere attaccata subito e quindi a perdere. E a Roma ha la finale dello scorso anno da difendere, quindi tantissimi punti…mamma mia, che brividi!

32
Aper (Guest) 05-05-2015 17:39

@ pinkfloyd (#1333360)

Allora come si fa a dire che poi con la kvitova avrebbe sicuramente vinto ( è una contraddizione in termini!

31
pinkfloyd 05-05-2015 17:34

Diciamo che, a volte, si dà un po’ tutto per scontato e il tennis, invece, tranne determinate situazioni, non mi pare uno degli sport più scontati.
Seppur Pavlyuchenkova pareva una giocatrice materasso per Sara, così come sarebbe stata dopo la Kvitova (che avrebbe battuto facilmente) e via, verso le semifinali e, chissà, anche più su, fino alla fine del cielo.

Teoria. Alla fine pura teoria.
Errani su terra è forte e lì si esalta e ha costruito grandi risultati, issandosi fino ad una prestigiosa finale al Rolando.
Ma può anche perdere e poi dipende dal momento e dalla condizione…e non esistono teorici tabelloni facili, soprattutto quando si parte da questo presupposto, trattando il tennis come sport individuale, cioè eliminando a priori le avversarie.

Tabellone facile, si va in semi ad occhi chiusi.

30
Lucianetto (Guest) 05-05-2015 17:33

Ricordate che la Errani sarebbe 3 posti più in basso in classifica, se non si fossero ritirate la Bartoli, Li Na, e se non fosse per il lungo infortunio dell’Azarenka, che fra un po’ rientra nelle 10…

29
Davide V (Guest) 05-05-2015 17:21

Peccato, era una buona occasione in un torneo importante e ormai era fatta… Capita! Chissà che a Roma vada meglio.

28
AGASSI1965 (Guest) 05-05-2015 17:08

Forse dovrebbe darsi un pò una svegliata però eh ……

27
miomao (Guest) 05-05-2015 16:56

Scritto da magilla

Scritto da miomao
Ma non doveva vincere il torneo?

guarda qua di gente che fa previsioni del piffero ce n’è’ a iosa….l’unica sopravvissuta è la vinci che qui tutti o quasi davano per defunta…..la futura nr 1 d’Italia s’è beccata subito una bella ed imprevedibile scoppola…..almeno sara se lè giocata e la sconfitta non è poi così’ clamorosa!

Beh, contro la 41^ del ranking… allora la classifica della Errani è bugiarda.

26
fabious (Guest) 05-05-2015 16:54

Purtroppo questa è una sconfitta grave, ha servito 2 volte il match ed ha avuto 3 match points, va bene ke il servizio è debole, ma una lottatrice come lei doveva portarla a casa, tra l’altro aveva un percorso buono fino alle semifinali. Temo ke il servizio deficitario cominci ad incidere anke sulla terra.

25
El rebaton (Guest) 05-05-2015 16:48

Olè!!

24
tommaso (Guest) 05-05-2015 16:46

Scritto da magilla

Scritto da miomao
Ma non doveva vincere il torneo?

guarda qua di gente che fa previsioni del piffero ce n’è’ a iosa….l’unica sopravvissuta è la vinci che qui tutti o quasi davano per defunta…..la futura nr 1 d’Italia s’è beccata subito una bella ed imprevedibile scoppola…..almeno sara se lè giocata e la sconfitta non è poi così’ clamorosa!

Se parli di punteggio no, non lo è. Se parliamo del fatto che abbia perso al secondo turno sulla sua superficie preferita e sulla quale era data in grande ripresa tanto da “quasi battere” Serena Williams sì, è una sconfitta clamorosa. Anche perchè Sara aveva vinto anche abbastanza nettamente gli ultimi due precedenti sul veloce.

23
tommaso (Guest) 05-05-2015 16:45

Tre match point mancati sul proprio servizio sono la cosa più grave del match. Non la sconfitta in sé, nemmeno aver mancato match point (capita a tutte, anche la Pavlyuchenkova, non ha chiuso al primo match point), ma TRE MP sul proprio servizio sono un po’ preoccupanti.

22
Luigi44 (Guest) 05-05-2015 16:41

Io vorrei soltanto dire che ok, non abbiamo visto la partita, ok la Pavlyuchenkova se in giornata da fastidio a molte, ok il campo secondario. Ma il rammarico è che una combattente nata come Sara si sia lasciata sfuggire tutti quei match point. Su questo si può discutere. Sara non è un fenomeno, non ha colpi vincenti naturali, non ha un servizio potente, ma ha testa, cuore e grinta. Se le vengono a mancare queste doti, purtroppo diventa quasi impossibile per lei vincere certe partite…

21
magilla (Guest) 05-05-2015 16:34

Scritto da miomao
Ma non doveva vincere il torneo?

guarda qua di gente che fa previsioni del piffero ce n’è’ a iosa….l’unica sopravvissuta è la vinci che qui tutti o quasi davano per defunta…..la futura nr 1 d’Italia s’è beccata subito una bella ed imprevedibile scoppola…..almeno sara se lè giocata e la sconfitta non è poi così’ clamorosa!

20
;-) (Guest) 05-05-2015 16:23

Peccato Sarita… Una tristezza enorme ma senza aver visto la partita non si puo’ giudicare. 😥 🙁

19
sarita (Guest) 05-05-2015 16:17

Scritto da peppe78
può fare sempre i miracoli col servizio di mia cugina di 12 anni??
Grazie lo stesso, ma è un limite troppo grosso.

bisogna assolutamente intervenire.

è di vitale importanza.

possibile che lei e Pablo non lo capiscano? 👿

è inconcepibile non riuscire a migliorare questo fondamentale.

anzi è impossibile.

18
abc (Guest) 05-05-2015 16:16

Scritto da pastaldente
che delusione! ora arriverà qualcuno a dire che la pavlyuchenkova è stata numero 3 del mondo e che è fortissima.

senza che tu faccia il fenomeno…la questione è molto più semplice: la russa se in giornata da fastidio a moltissime e ha una tipologia di gioco che sara soffre…detto questo 1) non abbiamo visto la partita quindi non possiamo sapere come sia andata e 2) di sicuro c’è delusione per il risultato, soprattutto per come si era messo il punteggio…

17
sarita (Guest) 05-05-2015 16:15

Scritto da miomao
Ma non doveva vincere il torneo?

ridi, ridi che da roma ci divertiamo.

16
diegus 05-05-2015 16:15

Scritto da kenny
Perdere così da proprio ai nervi. Se avesse un servizio che le permettesse di fare qualche prima vincente, le verrebbe d’aiuto magari in qualche MP, purtroppo dover sempre faticare nei propri turni di servizio è un enorme svantaggio. Non è la prima partita che perde al terzo dopo aver avuto dei MP sul secondo

Non chiediamo addirittura un servizio che possa darle dei punti “facili”,ma quantomeno un servizio per iniziare lo scambio,senza essere subito attaccata fin dall’inizio.
Sembra così,ma nel 2012 batteva nettamente più forte,tanto che spesso superava i 140 km/h.
Comunque oggi non si è vista la partita,quindi non possiamo giudicare più di tanto.
Tuttavia,la sensazione è che quest’anno bisogna limitare i danni su terra rossa per via dei tanti punti in scadenza(e perchè a Roma e al RG ai possibili ottavi,troverà una tra la prime quattro al mondo) e poi nel post-RG bisogna fare qualche risultato(anche su erba,magari con un sorteggio benevolo a Wimbledon,due turni si possono passare).
Comunque,vedremo…

15
pastaldente 05-05-2015 16:11

che delusione! ora arriverà qualcuno a dire che la pavlyuchenkova è stata numero 3 del mondo e che è fortissima.

14
miomao (Guest) 05-05-2015 16:10

Ma non doveva vincere il torneo?

13
goldrust (Guest) 05-05-2015 16:10

Ma dai…tre match point… direi scoraggiante

12
kenny 05-05-2015 16:08

Scritto da pazzodicamila
Secondo me sarà colpa del campo. Ricordo l’ anno scorso dire a S. E, quando perse con Garcia su un campo secondario che non riusciva a giocare sui campi più piccoli. E fece il paragone con Nadal.

memori di queste dichiarazioni ce l’avranno messa apposta nei campi secondari? 😉 il prossimo anno la faranno giocare nei campi d’allenamento? 👿

11
kenny 05-05-2015 16:05

Perdere così da proprio ai nervi. Se avesse un servizio che le permettesse di fare qualche prima vincente, le verrebbe d’aiuto magari in qualche MP, purtroppo dover sempre faticare nei propri turni di servizio è un enorme svantaggio. Non è la prima partita che perde al terzo dopo aver avuto dei MP sul secondo

10
pazzodicamila 05-05-2015 16:04

Secondo me sarà colpa del campo. Ricordo l’ anno scorso dire a S. E, quando perse con Garcia su un campo secondario che non riusciva a giocare sui campi più piccoli. E fece il paragone con Nadal. 😯 😯

9
peppe78 05-05-2015 16:03

può fare sempre i miracoli col servizio di mia cugina di 12 anni??
Grazie lo stesso, ma è un limite troppo grosso.

8
Fognigni (Guest) 05-05-2015 16:02

Ormai é una carta conosciuta nel WTA e la prendono a pallate nei denti, con quel servizio tira mozzarelline e le tornano indietro lavandini. Mi fa quasi tenerezza per quanto lotta ma la sconfitta ci sta tutta contro una Pavliu in forma, nonostante i 3 mp.

7
Gabriele da Ragusa 05-05-2015 16:01

Un po di umilta’ anche per lei e conseguentemente anche per la FIT

6
Mattia 97 05-05-2015 16:00

Rabbia per quei match point sciupati. Non avendo visto la partita posso immaginare che la russa si è scossa per come è uscita da secondo e ha iniziato a tirare vincenti da tutte le parte. Peccato, punti persi pochi, ma persa una grande occasione di un big match con la Ceca.

5
TTT (Guest) 05-05-2015 16:00

Mi dispiace tanto per lei, perchè sono sicuro abbia giocato bene, ma senza servizio puó breakkare anche 12 volte in un match ma sarà sempre battuta nei suoi turni di servizio, specialmente dalle giocatrici che picchiano forte.. Io spero assuma qualcuno appositamente per il servizio, perchè le manca solo quello al momento per ritornare a vincere, e vincere ancora di più

4
Luigi44 (Guest) 05-05-2015 16:00

Una grande, enorme delusione. Senza nulla togliere a Sara, le italiane quest’anno non hanno quel quid in più, sembrano tutte un po’ spente. Questa era un’ottima occasione, superficie preferita, avversarie abbordabili… Peccato, peccato, peccato 😥

3
DYLAN1998 05-05-2015 16:00

👿
Sara.. che combini?

2
andrew (Guest) 05-05-2015 15:59

enorme delusione! se non riesce ad andare a fondo in questi tornei, dove può farlo?

1