Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Angelique Kerber: che succede alla numero 1 WTA?

20/05/2017 08:16 29 commenti
Angelique Kerber n.1 del mondo
Angelique Kerber n.1 del mondo

Gli Internazionali di tennis al Foro Italico ci stanno regalando match di altissimo livello ma anche sorprese eclatanti: una delle sconfitte più fragorose ha colpito la numero 1 del ranking WTA, la tedesca Angie Kerber, letteralmente spazzata via dal’estone Kontaveit, una tennista che a Roma sta giocando il torneo della vita (finora) e che ha contribuito a rendere ancora più amaro il 2017 della tedesca.

La Kerber ha vissuto un vero e proprio anno di grazia nel 2016, con due vittorie Slam e con un primato WTA conquistato con pieno merito: è indiscutibile che la tedesca abbia beneficiato dell’attività part time nel circuito di Serena Williams, da tanti giudicata come la vera numero 1 del tennis femminile ma in vetta non ci si arriva per caso. Proprio alla statunitense è legato a doppio filo l’attuale momento della campionessa di Melbourne e New York 2016: con la gravidanza della Williams e il suo conseguente allontanamento “forzato” dal circuito, si pensava che la Kerber potesse scrollarsi di dosso le ansie da prestazione e quel malessere psicologico che l’ha letteralmente bloccata nell’anno della riconferma, permettendole di ritrovare il suo tennis, quel gioco che aveva contribuito a crearle la fama di “muro” in grado di ribattere qualsiasi colpo. Invece Williams o non Williams, la crisi della tedesca appare essere davvero senza fine.

Il suo primato WTA sembra avere le settimane contate e se sta andando avanti è probabilmente per l’assenza di una rivale davvero credibile, mentre chi la segue in classifica ha raggiunto determinate posizioni solo in virtù di sporadici exploit: Parigi ci dirà qualcosa in più e probabilmente Wimbledon ci regalerà delle conferme.
Va ribadito che la Kerber è arrivata in cima con pieno merito: avversarie forti o meno è fuori discussione mettere in dubbio quanto di incredibile fatto dalla tedesca nel 2016. 2 vittorie Slam in un anno più una finale (per lei anche una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio in singolare) sono un bottino decisamente importante, frutto di una costanza di risultati invidiabile. Il suo tennis magari non sarà spettacolare ma è stato sicuramente redditizio: il problema è che quello del 2017 non è nemmeno lontano parente di quello che le ha permesso di arrivare in vetta l’anno scorso.
Sono già 12 le sconfitte per la numero 1 quest’anno: quarto turno a Melbourne da defending champion, semifinale a Dubai, quarti di finale a Miami e finale a Monterrey, sono certo risultati buoni (o dovremmo utilizzare la parola piazzamenti?) ma non certo da dominatrice del ranking.

La terra rossa ha sicuramente acuito il momento di disagio della tedesca: la terra battuta non è la superficie di gioco su cui Angie si trova meglio ma c’è da dire che le sconfitte contro Bouchard a Madrid e appunto Kontaveit a Roma hanno denotato oltre che un tennis dalle armi spuntate anche una pochezza psicologica preoccupante.
Situazione a tratti surreale perché una crisi così forte è difficile da ricordare e forse nel circuito femminile…non si era mai visto nulla di simile.
Le occasioni per ritrovarsi e rilanciarsi non mancheranno e arriveranno presto: ma dove può arrivare “questa” Angelique Kerber?


Alessandro Orecchio


TAG:

29 commenti. Lasciane uno!

Mat (Guest) 28-05-2017 14:06

La crisi continua…davvero dispiace

29
digei (Guest) 22-05-2017 08:07

Scritto da pablox
A parte i luoghi comuni su “non c’è una rivale credibileblablabla”
mancano tre slam, questo torneo, i tornei sull’erba, la parte americana, ed infine il master, e già profiliamo discorsi da fine anno?
Comunque secondo me la Kerber (il cui 2016 non è venuto dal nulla, nel 2015 era arrivata alla numero 5 dopo un inizio peggiore di quello di quest’anno, fino a Stoccarda) ha semplicemnete sbagliato programmazione: La sua è una programmazione da numero 10 non da numero 1. se sei numero uno, on dico di fare come Serena che praticamente gioca solo gli slam ed i tornei in USA (e nemmeno tutti) ma non farei più dei 15-16 tornei che poi vengono considerati. Inutile sprecare energie in tornei minori o su superfici che non si amano. Secono me dopo l’AO avrebbe dovuto fare giusto IW e Miami. e poi Stoccarda giusto perché è in casa ed era campionessa uscente. Poi fare il Roland Garros e poi ripartire con qualche torneo di preparazione a Wimbledon.
Avrebbe fatto anche meno punti? può darsi, ma avrebbe perso meno partite, che potevano essere classificate come singole sconfitte, come succede alla Williams che, quando perde, si dice che non è motivata (anche se non è vero) insomma 2.3 sconfitte sono metabolizzabili e non fanno scalpore, 10-12 invece è un altro discorso. Vero che non è stata molto fortunata in alcuni sorteggi, soprattutto a Stoccarda dove le hanno riservata la informissima Kiki che infila finali una dietro l’altra. se aveva il sorteggio di Masha arrivava in semi lei.
Credo debba ricaricare le pile psicologicamente, e forse uscendo dalla stagione sulla terra ritroverà quella rabbia agonistica che era la sua caratteristica e pare avere completamente perduto in questa prima fase di stagione

Concordo.
Angie è bloccata come lo era Djokovic. Il tennis lo conosce, i colpi li sa tirare; deve solo tornare a crederci (magari con un coach di spessore, che la aiuti con la testa)

28
Shuzo (Guest) 21-05-2017 01:18

In effetti non trovo così sorprendente il calo della Kerber. La giocatrice tedesca ha raggiunto la vetta del tennis mondiale grazie soprattutto alla sua forza mentale che grazie ai suoi colpi. Questo costa un grande sforzo che assai difficilmente si riesce a protrarlo nel tempo. Ne sa qualcosa Sara Errani. Inoltre lei ha raggiunto una posizione (quella di numero 1 del mondo) che può essere pesante anche per chi ha grande talento. Vedi Murray.
Se poi aggiungiamo che ha anche avuto un po’ di fortuna, visto che le avversarie più forti erano state estromesse per varie ragioni (gravidanza della Azarenka, squalifica della Sharapova, crisi di Serena probabilmente per non aver ancora digerito la sconfitta dalla Vinci agli US Open 2015), tutto questo doveva poi compensarsi.

27
marvar (Guest) 20-05-2017 16:31

La kerber non e’la numero uno….

26
pablox 20-05-2017 16:04

Scritto da nino88
A fine anno la top 10 sarà questa a mio modo di vedere:
1 Karolína Plíšková
2 Simona Halep
3 Johanna Konta
4 Angelique Kerber
5 Garbine Muguruza
6 Caroline Wozniacki
7 Kiki Mladenovic
8 Elina Svitolina
9 Dominika Cibulkova
10 Svetlana Kuznecova

Sono abbastanza d’accordo ma mi pare sopravvaluti la konta, sottovaluti la WOzniacki (non ha punti da difendere nei prossimi 2 slam e nella leg americana sono tipo 6000 punti…) Le ultime due non credo saranno nella top, la Cibulkova non fa altro che perdere ed è ancora lì perché ha in cascina i punti del master, ma se al master non andrà (e la vedo dura) li perderà. Credo la Svitolina sarà nella top ten. potrebbe esserci Venus. Oppure una giovanissima (la Kontaveit mi sta impressionando mi ricorda la Bouchard 2014)

25
pablox 20-05-2017 15:59

A parte i luoghi comuni su “non c’è una rivale credibileblablabla”
mancano tre slam, questo torneo, i tornei sull’erba, la parte americana, ed infine il master, e già profiliamo discorsi da fine anno?
Comunque secondo me la Kerber (il cui 2016 non è venuto dal nulla, nel 2015 era arrivata alla numero 5 dopo un inizio peggiore di quello di quest’anno, fino a Stoccarda) ha semplicemnete sbagliato programmazione: La sua è una programmazione da numero 10 non da numero 1. se sei numero uno, on dico di fare come Serena che praticamente gioca solo gli slam ed i tornei in USA (e nemmeno tutti) ma non farei più dei 15-16 tornei che poi vengono considerati. Inutile sprecare energie in tornei minori o su superfici che non si amano. Secono me dopo l’AO avrebbe dovuto fare giusto IW e Miami. e poi Stoccarda giusto perché è in casa ed era campionessa uscente. Poi fare il Roland Garros e poi ripartire con qualche torneo di preparazione a Wimbledon.
Avrebbe fatto anche meno punti? può darsi, ma avrebbe perso meno partite, che potevano essere classificate come singole sconfitte, come succede alla Williams che, quando perde, si dice che non è motivata (anche se non è vero) insomma 2.3 sconfitte sono metabolizzabili e non fanno scalpore, 10-12 invece è un altro discorso. Vero che non è stata molto fortunata in alcuni sorteggi, soprattutto a Stoccarda dove le hanno riservata la informissima Kiki che infila finali una dietro l’altra. se aveva il sorteggio di Masha arrivava in semi lei.
Credo debba ricaricare le pile psicologicamente, e forse uscendo dalla stagione sulla terra ritroverà quella rabbia agonistica che era la sua caratteristica e pare avere completamente perduto in questa prima fase di stagione

24
pinkfloyd 20-05-2017 15:33

Scritto da Marco garda
@ Nico (#1850411)
La Svitolina è l’unica che ha già metà punti del l’anno passato con uno slam giocato le altre un terzo . La Masha ha fatto tre allenamenti dopo 15 mesi ed ha fatto 310 punti .se prende il ritmo fa tutte finali non c’è più una giocatrice che può competere . Lei e serena sono di un altro livello .

Certo, quest’anno per Sharapova ogni punto è buono per fare classifica, visto che non ha scarti.
Poi da aprile prossimo sarà diverso.
Deve approfittare di questa stagione per arrivare al vertice, non so se farà tutte finali (non mi sembrerebbe una passeggiata, a dir la verità) però potrà fare bei punti ovunque.

La stagione più congeniale a lei era quella della terra battuta (almeno a vedere gli ultimi anni) adesso non so su cemento o erba come andrà.
Sicuramente farà bene ma per i dettagli è presto.

Comunque solo Serena è di un altro livello.

23
Marco garda (Guest) 20-05-2017 14:02

@ Nico (#1850411)

La Svitolina è l’unica che ha già metà punti del l’anno passato con uno slam giocato le altre un terzo . La Masha ha fatto tre allenamenti dopo 15 mesi ed ha fatto 310 punti .se prende il ritmo fa tutte finali non c’è più una giocatrice che può competere . Lei e serena sono di un altro livello .

22
cisco (Guest) 20-05-2017 12:07

La muguruza se fa bene a Roma e al RG senza dimenticare Londra la vedo molto più su nr 1?@ nino88 (#1850428)

21
Army 20-05-2017 12:03

Quello che sta succedendo al numero 1 Murray.

20
Haas78 (Guest) 20-05-2017 11:34

@ lallo (#1850339)

Ci manca solo questo 😛

19
pinkfloyd 20-05-2017 11:29

Flessione fisiologica per la Kerber dopo un 2016 strepitoso.
E la sua stagione sarà ancora più in salita fra un po’, visto che dovrà difendere tantissimo tra Wimbledon e Us Open.
Non credo che al RG potrà fare molto.
Dietro c’è la Pliskova che preme e che, soprattutto a Wimbledon, potrebbe approfittarne.

Io, più che per la classifica che è solo un mero dato numerico, sono curioso di vedere chi saranno le prossime campionesse Slam, visto che, in questa fase, molte sono candidate a diventarlo.
Anche chi, al completo, avrebbe molte meno chance.

Poi leggo nomi di candidate numero 1 francamente discutibili, tipo Svitolina che, con tutto il rispetto, è solo una ottima giocatrice finora quasi solo da International che negli Slam non si è ancora vista (se non a Parigi dove potrebbe fare bene) e che, francamente, potrebbe arrivare in vetta solo in una fase di completo sfascio della WTA.
Ha dalla sua l’età rispetto ad altre, quello sì.

Comunque la WTA attualmente è questa, lo sappiamo tutti, un regno di livellamento e imprevedibilità dove ogni torneo diventa un terno al lotto e dove prevedere la vincitrice è un esercizio al limite della veggenza.

18
nino88 (Guest) 20-05-2017 11:14

A fine anno la top 10 sarà questa a mio modo di vedere:

1 Karolína Plíšková
2 Simona Halep
3 Johanna Konta
4 Angelique Kerber
5 Garbine Muguruza
6 Caroline Wozniacki
7 Kiki Mladenovic
8 Elina Svitolina
9 Dominika Cibulkova
10 Svetlana Kuznecova

17
Nico (Guest) 20-05-2017 10:54

Sono d’accordo sul fatto che la halep a Parigi ha un’occasione immensa, e escludendo un brutto sorteggio se non vince stavolta non vince più.

Scritto da Marco garda
@ Rovescius (#1850356)
Anche io penso 1,Halep, 2,Pliskova , 3,Svitolina e 4,Masha .sono loro le prima 4 a fine anno .

Sharapova non so, probabile torni top 10 ma difficile andare così in alto con solo metà stagione, svitolina a me non piace per niente, troppo debole e pallettara, vedo più probabile una wozniacki, una konta o addirittura Venus prima di lei

16
Rovescius 20-05-2017 10:45

Se invece tornasse Serena col pancione? 🙂

15
bolsep 20-05-2017 10:38

Il tennis della Kerber è molto difficile, fatto di testa, fisico e sacrificio se anche una sola di queste componenti dovesse mancare diventa inefficace. A me piace molto il gioco della tedesca ma dopo Wimbledon se non rima dovrà laciare la vetta. Stiamo vivendo un periodo in cui non c’è una vera dominatrice del circuito, la Pliskova e la Halep sono le favorite a diventare numero 1, tuttavia anche Svitolina, Konta, Mladenovic e Wozniacki hanno le loro possibilità oltre ad una Sharapova che può ritrovarsi definitivamente. Sarò pazzo non lo so ma io vedo la Svitolina o la Konta chiudere l’anno al numero 1

14
Luca96 20-05-2017 10:36

L’assenza di Serena ha peggiorato ancora di più il suo equilibrio psicofisico perché era chiamata a prendere il n.1 di forza…in realtà è n.1 solo per il gioco degli scarti. Dopo Wimbledon la ritroveremo quarta o quinta e Pliskova numero 1 seguita dalla Halep.

13
Rovescius 20-05-2017 10:31

Non credo Halep sia in grado di vincere Madrid Roma eRg, non è Nadal al femminile, se vince Roma non arriva in fondo a Parigi, e viceversa, Pliskova puo’guadagnare diversi punti soprattutto quando andranno sull’erba

12
Rovescius 20-05-2017 10:31

Non credo Halep sia in grado di vincere Madrid Roma eRg, non è Nadal al femminile, se vince Roma non arriva in fondo a Parigi, e viceversa, Pliskova puo’guadagnare diversi punti soprattutto quando andranno sull’erba

11
Marco garda (Guest) 20-05-2017 09:59

@ Rovescius (#1850356)

Anche io penso 1,Halep, 2,Pliskova , 3,Svitolina e 4,Masha .sono loro le prima 4 a fine anno .

10
Luca Martin (Guest) 20-05-2017 09:56

Sarà anche in crisi la Kerber, ma non vedo una giocatrice che domina di prepotenza e si staglia nel firmamento della WTA. Hanno tutte il loro momento di vertice, poi c’è il declino, poi hanno un fase di recupero. La Halep in questo momento sembra ingiocabile, tra qualche settimana diremo lo stesso?

9
Francesco (Guest) 20-05-2017 09:44

@ radar (#1850338)

A me piace molto Halep. Sono d accordo che Quest anno abbia una grandissima occasione. Però anche lei sotto pressione si scioglie.

8
Francesco (Guest) 20-05-2017 09:41

@ Francesco (#1850374)

“Monstre”

7
Francesco (Guest) 20-05-2017 09:40

@ cataflic (#1850355)

Però Stan è tecnicamente fortissimo. La testa funziona a corrente alternata, ma in ogni momento può elargire prestazioni montare.Soprattutto è sempre stato così. La Kerber ha un altro tennis, basato su una combinazione fisico testa determinazione. Se viene meno uno dei componenti, sono guai. Mi stupisce però, che sia la testa ad essere in crisi.

6
Gaz (Guest) 20-05-2017 09:20

Scritto da radar
Kerber in crisi.
Dovessi puntare qualcosa lo metterei su Halep nr.1 dopo Parigi: se vincerà a Roma saranno meno di 1000 i punti che la separeranno dalla vetta del ranking e in terra di Francia ce ne saranno in palio 2000 con Mugu che pagherà pegno.

Improbabile.
anche vincesse Roma sarebbero circa 1000 punti di differenza ,Halep scarta un’ottavo a Parigi,Kerber nulla,Pliskova rimane in pole position,per la Halep potrebbe essere fattibile dopo New YORK,prima del Master o magari propio con un bel risultato a Singapore.

5
Rovescius 20-05-2017 09:01

Futura n1 Karolina Pliskova,credo sia possibile già in estate

4
cataflic (Guest) 20-05-2017 09:00

Succede che è o era una n.1 trista.Brava, volenterosa, ma onestamente le manca il quid. È che tutte le alte sono così incostanti che basta poco per salire. Se Masha si roda è capace di tornarcu lei in vetta.
Per intenderci…se nel maschile divesse diventare n.1 Wawrinka sarebbe la stessa cosa…molto bravo, ma non ne ha la stoffa e ci rimarrebbe poco in vetta.
Quando hai una certa età diventa un raggiungimento, come uno slam, non una ocosa che vuoi tenere a lungo.

3
lallo (Guest) 20-05-2017 08:30

A breve, n1, tornerà Wozniacki vincendo solo i torneini…..

2
radar 20-05-2017 08:27

Kerber in crisi.
Dovessi puntare qualcosa lo metterei su Halep nr.1 dopo Parigi: se vincerà a Roma saranno meno di 1000 i punti che la separeranno dalla vetta del ranking e in terra di Francia ce ne saranno in palio 2000 con Mugu che pagherà pegno.

1