Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Rafael Nadal: giusto giocare solo Wimbledon?

15/06/2017 08:15 38 commenti
Rafael Nadal classe 1986, n.2 del mondo
Rafael Nadal classe 1986, n.2 del mondo

Subito dopo la vittoria al Roland Garros serpeggiava la notizia che Rafa Nadal potesse dare forfait al Queen’s, torneo dove era iscritto, perché stanco delle fatiche parigine, per poter rifiatare e non sottoporre il proprio delicato fisico e le proprie ginocchia a uno stress assolutamente deficitario nel suo caso. Non ha sorpreso quindi il forfait poi effettivamente diventato realtà per uno dei tornei più importanti della breve stagione su erba, secondo per importanza e tradizione solo all’appuntamento principe di Wimbledon.

Proprio sui campi di Wimbledon Nadal ha però comunicato che ci sarà: è giusto puntare solo sullo Slam londinese, arrivando senza giocare alcun torneo di preparazione? Roland Garros e Wimbledon sono davvero vicini e in questo caso Nadal non aveva proprio tempo per…recuperare?
Una decisione che per molti nasconderà il suo ritiro anche dal torneo di Wimbledon, calcando un po’ quanto fatto mesi orsono dal suo rivale Federer con la decisione sofferta, pubblicizzata, dichiarata e smentita di non giocare lo Slam sulla terra rossa del Roland Garros. Ma il caso svizzero è diverso sotto tanti punti di vista rispetto a quello dello spagnolo.

Prima di tutto l’età: Nadal è più giovane di 5 anni di Federer e sicuramente il numero di tornei che lui giocherà in questa stagione sarà sicuramente maggiore rispetto a quello dello svizzero. In sintesi, se avesse avuto davvero tempo per recuperare il post Roland Garros lui al Queen’s ci sarebbe andato, figuriamoci a Wimbledon.
L’ambizione al numero 1 è un altro tema caldo: Nadal sa che l’obiettivo è possibile già nel breve periodo mentre Federer non sembra così interessato nuovamente al numero 1 del ranking. Certo se poi arrivasse sarebbe l’ennesima impresa ma qualcosa mi dice che sia un punto di arrivo più per lo spagnolo di Manacor che per lo svizzero di Basilea. Al di là delle ripetute dichiarazioni di rito.

Le superfici più o meno congeniali: Nadal si adatta sicuramente meglio all’erba, a questo tipo di erba, di quanto Federer lo faccia alla terra battuta, superficie dove ha vinto ma dove adesso non sarebbe, probabilmente, al livello degli avversari più forti.
Rafa Nadal fa bene, benissimo quindi a saltare il Queen’s, paradossalmente un viatico ideale per giocare il terzo Slam dell’anno da protagonista: un po’ di riposo e poi via sui campi verdi in erba per allenarsi e continuare a stupire. Anche se Federer e Murray saranno assolutamente intenzionati a rubargli la scena.


Alessandro Orecchio


TAG:

38 commenti. Lasciane uno!

Haas78 (Guest) 16-06-2017 13:11

@ Losvizzero (#1872762)

Ritirati, che è meglio, antisportivo, e vergognati, vieni a scrivere boiate, quando capirai qualcosa di questa disciplina potrai tornare a dir qualcosa

38
Losvizzero 16-06-2017 12:44

@ Haas78 (#1872749)

E’ finita la sua stagione. Speriamo anche la tua

37
Haas78 (Guest) 16-06-2017 12:38

Probabilmente lo spagnolo fa bene a recuperare, certo che qualche partita su questa superficie prima di W sarebbe stata opportuna per fare un buon torneo (detto questo, mi risulta difficile vederlo nella prima fascia degli ipotetici vincitori, magari subito dietro, non tra una rosa di 3/4 possibili favoriti)

36
Haas78 (Guest) 16-06-2017 12:35

@ I love tennis (#1872669)

Confermo, qui ancora molti non l’hanno capito, a W farà poco

35
Haas78 (Guest) 16-06-2017 12:33

@ Losvizzero (#1872448)

Cominciamo ad aver paura, eh 😎

34
I love tennis (Guest) 16-06-2017 09:38

@ Alberto Bonimba (#1872639)

Il primo set fu splendido ma annichilito non mi sembra il termine corretto,diciamo messo parecchio in difficoltà e minato alcune certezze.Ma non possiamo soffermarci su quella breve parentesi,un campione come Wawrinka lo devi battere al meglio dei 5,e per farlo devi mantenere un livello costante mentale e di gioco privo di sbavature,agguantare l’avversario nei brevi momenti in cui concede e portare a casa il match.Ora,se riesce a fare tutto ciò a Wimbledon,lieto di gioirne,ma a lui è sempre mancata la testa del grande giocatore,purtroppo.

33
I love tennis (Guest) 16-06-2017 09:35

@ alexalex (#1872531)

E’ vero ahimè,persino con Tiafoe a Parigi rischiò ma poi chiuse in scioltezza al quinto.Però,tutto sommato,meglio tre turni troppo ostici,o con avversari abbordabili? La speranza di tutti è di vederlo la seconda settimana,e con lui non hai mai garanzie,solo se si alza motivato ti fa il grande risultato.

32
Alberto Bonimba (Guest) 16-06-2017 08:33

Scritto da alexalex

Scritto da I love tennis
@ Alberto Bonimba (#1872434)
Riflettevo sul fatto,a tal proposito,che Fabio non ha mai raggiunto gli ottavi a Wimbledon,mentre invece a Melbourne c’è riuscito,e la cosa è singolare perchè l’ho sempre visto più in difficoltà in Australia che non sull’erba londinese.Mai oltre il terzo turno,se pesca un buon tabellone gli ottavi non sono un miraggio.

I tabelloni agevoli sono il peggior nemico di Fabio. Con gli avversari alla portata non ce la mette tutta!

Cmq lo vedo meglio rispetto a prima, ho ancora in mente il primo set con Wawrinka a Parigi, l’aveva annichilito e non era lo Stan visto con Nadal, di un altro pianeta !

31
Beh (Guest) 16-06-2017 00:47

@ Ciccio (#1872539)

E come lo vince Wimbledon? Venendo dal nulla senza nessun torneo di preparazione? Risordati che la terra rossa è una cosa, l’erba un’altra. Ma non sono bastati 5 anni per farvelo capire? Nadal è dal 2012 che non ottiene un risultato concreto a Londra.

30
Beh (Guest) 15-06-2017 22:15

@ Rogers72 (#1872298)

La tua mi sembra una grande gufata.

29
Beh (Guest) 15-06-2017 22:10

Ovviamente saltare il Queen’s prima di Wimbledon non è teoricamente né giusto e né saggio perché arrivi allo slam senza nessuna partita e soprattutto senza ritmo partita a livello di erba, MA considerando che Nadal ha detto di aver bisogno di recuperare penso che non ci sia altra soluzione che riposare e tentare (anche con un pò di fortuna) di far bene a Wimbledon. Purtroppo se l’obiettivo è giustamente la salute queste decisioni sono piu che scontate. Nadal faceva fatica nei suoi anni migliori figuriamoci adesso. Wimbledon ormai è una lotteria per lui. Deve solo puntare sulla terra rossa e sul cemento, e per fare questo deve rimanere in salute tutto l’anno.

28
Ciccio (Guest) 15-06-2017 21:29

La mia impressione è che questo vincerà anche Wimbledon, in questo momento fa davvero troppo paura.

27
alexalex 15-06-2017 21:16

Scritto da I love tennis
@ Alberto Bonimba (#1872434)
Riflettevo sul fatto,a tal proposito,che Fabio non ha mai raggiunto gli ottavi a Wimbledon,mentre invece a Melbourne c’è riuscito,e la cosa è singolare perchè l’ho sempre visto più in difficoltà in Australia che non sull’erba londinese.Mai oltre il terzo turno,se pesca un buon tabellone gli ottavi non sono un miraggio.

I tabelloni agevoli sono il peggior nemico di Fabio. Con gli avversari alla portata non ce la mette tutta!

26
grog (Guest) 15-06-2017 20:23

Ma cosa state blaterando!!
nel 2013 rientrato dopo gli infortuni ha infilato una decina di tornei, e non gli davano un soldo bucato.
nel 2017 è rientrato dopo tre anni di infortuni e pene mentali e vedrete che farà! !!

25
makko (Guest) 15-06-2017 19:03

Scritto da gamesetmax

Scritto da makko

Scritto da makko
Secondo me, se saranno due settimane umide e piovose, non ha scampo; se invece ci sarà l’alta pressione e i campi rallentano (l’esatto contrario della terra) nulla gli è precluso, neanche la coppa del vincitore

P.s. dimenticavo che il centrale ha il tetto retrattile: se Nadal è pappa e ciccia con gli organizzatori può vincere comunque…

Se piove il tetto viene chiuso, semplice. Smettiamola una buona volta con sta storia che Nadal è amico degli arbitri e degli organizzatori.

Ho detto se è non che è…io sottintende vi ad essere incluso nella programmazione del centrale…pensate un attimo prima di partire in quarta…

24
Losvizzero 15-06-2017 18:46

Tanto non ha chance 😉

23
I love tennis (Guest) 15-06-2017 18:32

@ Alberto Bonimba (#1872434)

Riflettevo sul fatto,a tal proposito,che Fabio non ha mai raggiunto gli ottavi a Wimbledon,mentre invece a Melbourne c’è riuscito,e la cosa è singolare perchè l’ho sempre visto più in difficoltà in Australia che non sull’erba londinese.Mai oltre il terzo turno,se pesca un buon tabellone gli ottavi non sono un miraggio.

22
Alberto Bonimba (Guest) 15-06-2017 18:22

A Wimbledon attenzione a Fognini, puo’ arrivare lontano !

21
gamesetmax (Guest) 15-06-2017 17:52

Scritto da makko

Scritto da makko
Secondo me, se saranno due settimane umide e piovose, non ha scampo; se invece ci sarà l’alta pressione e i campi rallentano (l’esatto contrario della terra) nulla gli è precluso, neanche la coppa del vincitore

P.s. dimenticavo che il centrale ha il tetto retrattile: se Nadal è pappa e ciccia con gli organizzatori può vincere comunque…

Se piove il tetto viene chiuso, semplice. Smettiamola una buona volta con sta storia che Nadal è amico degli arbitri e degli organizzatori.

20
Roger fan (Guest) 15-06-2017 16:53

Rafa e Roger possono fare quel che vogliono, come vogliono. Hanno fatto la storia del tennis. Ci pensi la next generation, da thiem e raonic fino a zverev, a tenere in piedi il circuito.

19
makko (Guest) 15-06-2017 16:07

Scritto da makko
Secondo me, se saranno due settimane umide e piovose, non ha scampo; se invece ci sarà l’alta pressione e i campi rallentano (l’esatto contrario della terra) nulla gli è precluso, neanche la coppa del vincitore

P.s. dimenticavo che il centrale ha il tetto retrattile: se Nadal è pappa e ciccia con gli organizzatori può vincere comunque…

18
makko (Guest) 15-06-2017 16:05

Secondo me, se saranno due settimane umide e piovose, non ha scampo; se invece ci sarà l’alta pressione e i campi rallentano (l’esatto contrario della terra) nulla gli è precluso, neanche la coppa del vincitore

17
Luca Martin (Guest) 15-06-2017 15:39

Scritto da alexalex
Scelta doverosa. Ha giocato 2 mesi di fila sulla terran saltando solo semi e finale di Roma a causa della sconfitta con Thiem! Ora riposa, festeggia il Roland Garros e riparte da Wimbledon dove, in ogni caso, ha pochissime possibilità non di vincere, ma di raggiungere la seconda settimana (non a caso l’ha raggiunta una volta negli ultimi 6 anni)!

Quello che penso anch’io, ragionando senza la foia del tifoso, ma della persona obbiettiva…

16
Rogers72 (Guest) 15-06-2017 15:31

Scritto da Rogers72
Non capisco alcuni che vedono Nadal in grande difficoltà a Wimbledon. È in grande forma, è tranquillo e a dimostrato di essere al top rispetto al recente passato. È migliorato tanto nel servizio e a Wimbledon ha ampiamente dimostrato di saper vicere. Sono tranquillo che arriverà alla seconda settimana e darà grandi, grandi soddisfazioni. Vedrete.

15
Rogers72 (Guest) 15-06-2017 15:30

Non capisco alcuni che vedono Nadal in grande difficoltà a Wimbledon. È in grande forma, è tranquillo e a dimostrato di essere al top rispetto al recente passato. È migliorato tanto nel servizio e a Wimbledonismo ha ampiamente dimostrato di saper vicere. Sono tranquillo che arriverà alla seconda settimana e darà grandi, grandi soddisfazioni. Vedrete.

14
alexalex 15-06-2017 14:19

Scelta doverosa. Ha giocato 2 mesi di fila sulla terran saltando solo semi e finale di Roma a causa della sconfitta con Thiem! Ora riposa, festeggia il Roland Garros e riparte da Wimbledon dove, in ogni caso, ha pochissime possibilità non di vincere, ma di raggiungere la seconda settimana (non a caso l’ha raggiunta una volta negli ultimi 6 anni)!

13
Rovescius 15-06-2017 14:18

Da gennaio non si è mai fermato, deve gestire il suo fisico, se andrà avanti nel torneo bene, altrimenti non sara’ un dramma

12
Renato (Guest) 15-06-2017 13:44

Dimentichiamo che Rafa vanta 5 finali a Winbledon delle quali 2 vinte. …se va a Londra lo fa x vincere. ..se passa la prima settimana “possibile” diventa il favorito n.1 . Pagherei x vederlo il finale con Roger
Vamossssss Rafa

11
pallettaro (Guest) 15-06-2017 12:56

@ Luis (#1872138)

Alla seconda settimana Nadal inizia a diventare pericoloso, nel caso in cui stesse bene fisicamente, ma negli ultimi anni ha dimostrato una scarsa attitudine mentale all’erba.
Ad oggi ci sono dei Ferrer in meno, ma dei Kyrgios in più, intendo come tipologia di giocatori.
Un Kyrgios in giornata lo schiaccia in 3 set, ma credo Rafa possa perdere anche da un Zverev senza crisi di rigetto.

10
pallettaro (Guest) 15-06-2017 12:52

Fa bene Rafa a mantenere un basso profilo.
Ovvio, non ha velleità di vittoria, non è nemmeno nelle condizioni giuste.
Dato il suo tennis avrebbe bisogno di partite per ambientarsi all’erba, ma considerando le sue infiammazioni croniche alle ginocchia sarà già tanto vederlo in piedi la seconda settimana.

9
Luca Martin (Guest) 15-06-2017 12:08

Scritto da Luis
@ Luca Martin (#1872134)
Scusami ma secondo me il Nadal odierno riesce a neutralizzare i grandi battitori al medio dei tre set. Inoltre se arriva alla seconda settimana l’erba diventa una simil terra ed il gioco è fatto…

Mi auguro che tu possa avere ragione. Sono un sostenitore di Rafa. 🙂

8
Luis (Guest) 15-06-2017 11:34

@ Luca Martin (#1872134)

Scusami ma secondo me il Nadal odierno riesce a neutralizzare i grandi battitori al medio dei tre set. Inoltre se arriva alla seconda settimana l’erba diventa una simil terra ed il gioco è fatto…

7
Luca Martin (Guest) 15-06-2017 11:15

Solo Federer e Murray gli potrebbero togliere la scena?
Penso molti di più.
Contro i grandi battitori (e ce ne sono un marea) non so proprio come possa opporsi.
Tra i primi 50, oltre i soliti Federer Murray Wawrinka Raonic ne ho contati almeno una dozzina in grado di poterlo battere.
Fate vobis 😛

6
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 15-06-2017 10:32

Scritto da Gino
Ieri toni ha confermato che rafa andrà a wimbledon. Ha detto che tutta questa settimana si riposa e da lunedì si allenera sull erba del wta mallorca..

Decisione giusta
A wimbledon Nadal dira’ la sua ma non penso possa avere velleita’ di vittoria.
Non andare a wimbledon sarebbe stato un errore se si allena a Maiorca sull Erba a Wimbledon puo’ cmq fare bene ( ottavi o quarti )

5
I love tennis (Guest) 15-06-2017 10:09

Non andare al Queen’s è una scelta saggia e strategica viste le fatiche sul rosso.Inoltre,ha già pronti i campi a casa sua,a Maiorca,dove allenarsi intensamente su erba in attesa di Wimbledon.Oltre a Federer e Murray,e l’incognita Nadal,vorrei aggiungere che non si possono fare previsioni nemmeno su Nole.Credo che da Londra fino a New York cercherà risultati migliori,per altro a Flushing Meadows difende pure la finale.Non lo darei totalmente fuori dai giochi,ma sicuramente,al momento,non è tra i favoriti.

4
Gino (Guest) 15-06-2017 09:30

Ieri toni ha confermato che rafa andrà a wimbledon. Ha detto che tutta questa settimana si riposa e da lunedì si allenera sull erba del wta mallorca..

3
ghisallo (Guest) 15-06-2017 09:14

Adesso vogliamo disquisire noi sulla programmazione di Nadal o magari di Federer! Hanno professionisti ben più preparati di noi che li consigliano e poi loro stessi sanno valutare meglio di noi cosa fare. Se ha deciso così è perché ritiene che sia la cosa migliore, punto e basta. Piuttosto Bolelli perché fa due challenger su terra e poi le quali a WB? Ha sempre fatto così, anche quando aveva la classifica migliore.

2
benux (Guest) 15-06-2017 09:04

djockovic lo fa tutti gli anni di saltare tutti i tornei preparativi senza problemi

1