Wimbledon 2015 Copertina, Generica

La tradizione del bianco a Wimbledon

03/07/2015 08:00 19 commenti
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo

Se pensiamo anche per un attimo al tanto discusso pantaloncino indossato dallo svizzero Stan Wawrinka all’ultimo Roland Garros, non possiamo che tirare un sospiro di sollievo vedendo i giocatori e le giocatrici indossare completini rigorosamente in bianco sui verdi prati di Wimbledon.

Fatta salva la pura e semplice battuta sull’ultimo vincitore dello Slam parigino, come ogni anno e come da tradizione, si passa quindi sui campi di Londra, dove il dress code è appunto solo ed esclusivamente colore bianco.

Ma perché ci si veste solo di bianco nel torneo più prestigioso della stagione? Non esistono strappi alla regola, da sempre la tradizione viene rispettata, un’usanza che risale agli albori del torneo e le multe, anche eccellenti come la Bouchard quest’anno per un reggiseno non totalmente bianco o Federer per delle suole di scarpe variopinte, fioccano e non risparmiano nessuno. Quasi un secolo e mezzo fa l’All England Croquet Club cambiò il suo nome in All England Lawn Tennis and Croquet, per dare credito all’importanza crescente proprio del tennis, con una serie di regole che vennero introdotte e da quel momento osservate.

Tutta colpa forse delle antiestetiche macchie di sudore, mal tollerate dal regale pubblico britannico e soprattutto dai capi colorati: meglio optare quindi per il colore bianco, non accettato nelle sue varianti peraltro, compagno ideale per mascherare problemi di tal fatta e per questo eletto perfetto per sposare la causa dell’eleganza a ogni costo.

Ma ha senso un dettame così univoco e senza alcuna possibilità di interpretazione, in un mondo tennistico che della diversità ha fatto la sua base portante in questo nuovo millennio? Un colpo tirato “a tutta” dalla linea di fondocampo perde di valore se chi lo rende realtà indossa una maglia fluo?

Se è vero che i costumi esasperati ed esasperanti non mi sono mai piaciuti portando solo esagerazioni che spesso fanno il paio con estremismi di varia natura fuori luogo, è pur vero che Wimbledon, il tempio del tennis, vive di un’atmosfera speciale, dove sembra che non esista il tempo o che, per meglio dire, questo si sia proprio fermato. Il luogo dove hanno duellato i più forti si alimenta di un’aria elegante ed unica, con regole che di esagerato dietro la parvenza iniziale, a mio avviso hanno ben poco: chiaro che talvolta si prendano delle cantonate (il caso della Bouchard è l’esempio appunto più recente) ma che problemi potrà mai creare l’indossare completini e abiti unicamente bianchi? Sarà pure anacronistico ma non mi piacerebbe per nulla che una delle regole più significative e poetiche del mondo del tennis, venisse spazzata via al grido della rivoluzione e dello stare al passo coi tempi. E allora, che bianco sia, perché il cambiamento fa crescere e migliora, ma talvolta non è la sola strada percorribile. Meglio una tradizione che non fa male a nessuno.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

19 commenti. Lasciane uno!

Much (Guest) 04-07-2015 07:02

Scritto da magilla
un altro articolo epocale pieno di risposte non date a domande mai fatte!!!!…….come dicevaa il mitico Iannacci : CI VUOLE ORECCHIO!….il perché’ non lo so….lui sta diventando come il bianco a wimbledon, inutile ma sappiamo che c’è!

Purtroppo hai ragione, un altro articolo che riesce a fare meno di qualsiasi contenuto, mah

19
Fan (Guest) 03-07-2015 15:28

E’ la tradizione e su questo giustamente i Britannici non transigono.
Poi sinceramente il bianco rende il tutto più elegante, o no?

18
tricudai (Guest) 03-07-2015 13:31

siamo a Londra e la tradizione del Business spacciata per tradizione secolare irremovobile è ridicola! Gira tutto intorno ai soldi più che da altre parti, 37 milioni di euro di monte premi :razz: :roll:

17
Carlo (Guest) 03-07-2015 13:29

Sacrosanto il rigore di Wimbledon.
Se gli altri tornei avessere lo stesso fascino e lo stesso potere, potrebbero anche loro darsi un dress code, e fissare un colore o uno stile obbligatorio, e magari cambiarlo ogni anno, che so, agli US open solo blu, agli AO solo giallo, e cos’ via.

16
tricudai (Guest) 03-07-2015 13:23

Ma che senza sponsor! i brand delle note marche si vedono eccome sui vestiti degli atleti, perchè non li tolgono? :wink: ad esempio la nota fascia di Federe col logo bello grande..sai quanto vende in quei giorni? sai quanti soldi si fanno e sparano ste .azzate della tradizione :wink:

15
Davide V (Guest) 03-07-2015 11:24

Per me Wimbledon con la tradizione conservata, niente sponsor in campo e tutti bianchi, è l’emblema della diversità. Quando tutti diventano alternativi, il vero e solo anticonformista è chi non cambia….

14
magilla 03-07-2015 10:39

Scritto da gabriele

Scritto da magilla
un altro articolo epocale pieno di risposte non date a domande mai fatte!!!!…….come dicevaa il mitico Iannacci : CI VUOLE ORECCHIO!….il perché’ non lo so….lui sta diventando come il bianco a wimbledon, inutile ma sappiamo che c’è!

anche il tuo commento è alquanto inutile e se ne poteva fare a meno!

concordo….ma se lo fa lui e te….tanto vale ;-)

13
gianfranco (Guest) 03-07-2015 10:37

Scritto da DoubleFault

Scritto da Anni80
Scusate ma ieri lo stra-mitico Dustin Brown aveva la collanina nera ed il codino ferma capelli rosso…Non vedo molta differenza tra questi due oggetti e la spallina nera del reggiseno di una tennista…Qualcuno sa se è stato multato anche lui????

Se invece che Nadal, in difficoltà contro Brown dovesse esserci Murray, il codino fermacapelli rosso diventerà immediatamente illegale.

Concordo.
P.s.
Pare (pare) che gli inglesi stiano pensando di allontanare Dustin perché troppo “nero” per la loro cattedrale imbiancata ma….non pulita. :oops:

12
Ospite inatteso (Guest) 03-07-2015 10:33

Eh, in effetti so’ pprobblemi…

11
gabriele (Guest) 03-07-2015 10:11

@ canale64 (#1387748)

se per quello giudici e ballboys hanno sempre una tenuta che richiama il verde ed il viola di Wimbledon.

10
gabriele (Guest) 03-07-2015 10:09

Scritto da magilla
un altro articolo epocale pieno di risposte non date a domande mai fatte!!!!…….come dicevaa il mitico Iannacci : CI VUOLE ORECCHIO!….il perché’ non lo so….lui sta diventando come il bianco a wimbledon, inutile ma sappiamo che c’è!

anche il tuo commento è alquanto inutile e se ne poteva fare a meno!

9
gabriele (Guest) 03-07-2015 10:07

Anche se in campo mi piace essere colorato e magari con qualche azzardo tipo la canotta alla Nadal primo periodo, son d’accordo con l’autore: almeno a Wimbledon dove il tennis è nato, la tradizione deve rimanere tale. Abbiamo il resto dell’anno per i colori!

8
labicano (Guest) 03-07-2015 10:06

@ magilla (#1387722)

Ma invece di commentare e basta e per partito preso contro l’autore del pezzo, non potresti leggere meglio? Lui si schiera eccome, altro che risposte non date…

7
DoubleFault 03-07-2015 10:01

Scritto da Anni80
Scusate ma ieri lo stra-mitico Dustin Brown aveva la collanina nera ed il codino ferma capelli rosso…Non vedo molta differenza tra questi due oggetti e la spallina nera del reggiseno di una tennista…Qualcuno sa se è stato multato anche lui????

Se invece che Nadal, in difficoltà contro Brown dovesse esserci Murray, il codino fermacapelli rosso diventerà immediatamente illegale.

6
canale64 03-07-2015 09:55

per me è una tradizione stupida, allora eliminiamo anche i colored! Allora anche il pubblico deve essere vestito di bianco! I ballboys, i giudici di sedia , i giudici di linea e anche l’erba…

si gioca a tennis ! non siamo ad una sfilata dalla Regina!

5
Anni80 03-07-2015 09:44

Scusate ma ieri lo stra-mitico Dustin Brown aveva la collanina nera ed il codino ferma capelli rosso…Non vedo molta differenza tra questi due oggetti e la spallina nera del reggiseno di una tennista…Qualcuno sa se è stato multato anche lui???? :grin:

4
Giro82 03-07-2015 09:30

Ormai stanno diventando tradizione anche i ritiri di Jaziri: stavolta dal doppio, appena vista la qualificazione di Erlich – Petzschner al turno successivo, dove si sarebbero incontrati in caso di passaggio del turno :mad: :mad:

3
magilla 03-07-2015 09:12

un altro articolo epocale pieno di risposte non date a domande mai fatte!!!!…….come dicevaa il mitico Iannacci : CI VUOLE ORECCHIO!….il perché’ non lo so….lui sta diventando come il bianco a wimbledon, inutile ma sappiamo che c’è!

2
labicano (Guest) 03-07-2015 09:07

Non fa una grinza, il bianco è e deve essere un obbligo!

1

Lascia un commento