Caso Sharapova Copertina, Generica

Caso Sharapova: Flavia Pennetta “Non riesco a collegare Maria al doping”

10/03/2016 08:15 16 commenti
Flavia Pennetta, campionessa agli Us Open 2015
Flavia Pennetta, campionessa agli Us Open 2015

“La verità è che mi ha scioccato un bel po’. Ha convocato una conferenza stampa e credevo l’avesse fatto per ritirarsi oppure per annunciare un intervento chirurgico, non ho mai pensato si trattasse di doping, perchè Maria non ha nulla a che fare con questo”, ha dichiarato Flavia Pennetta ai microfoni della Radio Nacional de Espana.

“È stato un errore, è umana. Può succedere a lei come al suo team, nonostante sia la più professionale del circuito WTA. Non riesco a collegare Maria al doping.”

“Il doping, negli ultimi anni, sta cominciando ad essere più seguito. Si sta lottando molto contro questo ed è più che giusto. Hanno migliorato tanto i controlli, ora ogni giocatore deve essere disponibile almeno un’ora al giorno per sottoporsi ad un controllo se le organizzazioni lo ritengono necessario. I tennisti sono molto controllati”.

“Non bisogna essere superficiali e pensare che gli altri facciano le cose per noi. I giocatori sono i primi responsabili del proprio corpo e di ciò che gli succede”, ha concluso la brindisina.


Lorenzo Carini


TAG: , ,

16 commenti. Lasciane uno!

Marcus91 10-03-2016 19:32

Scritto da Paperink

Scritto da Pablo
@ Carlo (#1545504)
Per dire il vero Pennetta e Wozniacky hanno detto la stessa identica cosa, la differenza sta nella reazione di chi legge e magari aggiunge una parolina in più
la dichiarazione della Wozniacky difatti è stata
“Ogni volta che prendiamo un medicinale verifichiamo due o tre volte, perché in alcuni casi anche cose come uno spray nasale possono essere sulla lista dei prodotti bannati. Da atleti, dobbiamo sempre essere certi che non ci sia nulla in un medicinale che possa metterci in una situazione spiacevole”.

Direi che Flavia è stata molto più diretta e pungente, nel puntualizzare che: “I giocatori sono i primi responsabili del proprio corpo e di ciò che gli succede”.
Purtroppo certi commentatori se non danno sfoggio della loro presunta “italiotità” non riescono a stare in pace con se stessi.
Caroline perdonali, non è colpa loro, purtroppo non capiscono ciò che scrivono.

Anche perchè ciò che hanno detto le due ragazze è giustissimo, secondo me!

16
Paperink (Guest) 10-03-2016 18:55

Scritto da Pablo
@ Carlo (#1545504)
Per dire il vero Pennetta e Wozniacky hanno detto la stessa identica cosa, la differenza sta nella reazione di chi legge e magari aggiunge una parolina in più
la dichiarazione della Wozniacky difatti è stata
“Ogni volta che prendiamo un medicinale verifichiamo due o tre volte, perché in alcuni casi anche cose come uno spray nasale possono essere sulla lista dei prodotti bannati. Da atleti, dobbiamo sempre essere certi che non ci sia nulla in un medicinale che possa metterci in una situazione spiacevole”.

Direi che Flavia è stata molto più diretta e pungente, nel puntualizzare che: “I giocatori sono i primi responsabili del proprio corpo e di ciò che gli succede”.

Purtroppo certi commentatori se non danno sfoggio della loro presunta “italiotità” non riescono a stare in pace con se stessi.

Caroline perdonali, non è colpa loro, purtroppo non capiscono ciò che scrivono.

15
Pablo (Guest) 10-03-2016 16:34

Scritto da Pablo
@ Carlo (#1545504)
Per dire il vero Pennetta e Wozniacky hanno detto la stessa identica cosa, la differenza sta nella reazione di chi legge e magari aggiunge una parolina in più
la dichiarazione della Wozniacky difatti è stata
“Ogni volta che prendiamo un medicinale verifichiamo due o tre volte, perché in alcuni casi anche cose come uno spray nasale possono essere sulla lista dei prodotti bannati. Da atleti, dobbiamo sempre essere certi che non ci sia nulla in un medicinale che possa metterci in una situazione spiacevole”.

“Non bisogna essere superficiali e pensare che gli altri facciano le cose per noi” Flavia Pennetta

Non riesco a vedere le differenze fra le due dichiarazioni, nella sostanza

14
Pablo (Guest) 10-03-2016 16:31

@ Carlo (#1545504)

Per dire il vero Pennetta e Wozniacky hanno detto la stessa identica cosa, la differenza sta nella reazione di chi legge e magari aggiunge una parolina in più
la dichiarazione della Wozniacky difatti è stata
“Ogni volta che prendiamo un medicinale verifichiamo due o tre volte, perché in alcuni casi anche cose come uno spray nasale possono essere sulla lista dei prodotti bannati. Da atleti, dobbiamo sempre essere certi che non ci sia nulla in un medicinale che possa metterci in una situazione spiacevole”.

13
bao.bab (Guest) 10-03-2016 14:18

Scritto da Ken_Rosewall

Scritto da bao.bab

Scritto da Zxtu
Nessuno avrebbe collegato Maria al doping. Colpisce la frase “è la più professionale della WTA” e poi le sfuggono 5 avvertimenti

…Stesso pensiero… se la Sharapova e’ la piu’ professionale pensa le altre!

Temo che professionalità e doping non siano considerati così antitetici

…dici possano essere sinonimi…? linguaggio tipo radio londra… i cinghiali sono sciolti, ripeto, i cinghiali sono sciolti…

12
Elpioco 10-03-2016 13:38

@ Carlo (#1545504)

Più che squallido è’ semplicemente un commento banale e stupido che avrebbe potuto dire una ragazzina o un ragazzino di 15/16 anni non di certo una persona matura e intelligente come la danese anche perché così sembra che chi si dopa o chi comunque prende sostanze proibite lo fa perché costretto o perché sbadato

11
Zverev (Guest) 10-03-2016 13:15

dichiarazione di classe come ha sempre dimostrato in campo.

10
Ken_Rosewall 10-03-2016 12:50

Scritto da bao.bab

Scritto da Zxtu
Nessuno avrebbe collegato Maria al doping. Colpisce la frase “è la più professionale della WTA” e poi le sfuggono 5 avvertimenti

…Stesso pensiero… se la Sharapova e’ la piu’ professionale pensa le altre!

Temo che professionalità e doping non siano considerati così antitetici :-(

9
Carlo (Guest) 10-03-2016 12:48

Quessta è una dichiarazione da persona intelligente con conoscenza delle dinamiche del tennis, come indubbiamente è la nostra Pennetta.

E che mette per contrasto in evidenza la stupidità di tani altri commenti, tra cui brilla per squalloree quello della Woznicki: “A me non può capitare perchè leggo sempre due o tre volte il foglietto accompagnatorio”.

Come diceva Oscar Wilde, a volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.

8
bao.bab (Guest) 10-03-2016 12:00

Scritto da Zxtu
Nessuno avrebbe collegato Maria al doping. Colpisce la frase “è la più professionale della WTA” e poi le sfuggono 5 avvertimenti

…Stesso pensiero… se la Sharapova e’ la piu’ professionale pensa le altre!

7
Luis (Guest) 10-03-2016 11:46

@ LuchinoVisconti (#1545382)

Vero, manca a tutti come tennista e come donna per la sua signorilità ed educazione.

6
Zxtu (Guest) 10-03-2016 10:51

Nessuno avrebbe collegato Maria al doping. Colpisce la frase “è la più professionale della WTA” e poi le sfuggono 5 avvertimenti

5
LuchinoVisconti (Guest) 10-03-2016 10:12

Sempre una signora! Quanto ci manchi, Flavia! :sad:

4
lallo (Guest) 10-03-2016 08:30
3
lallo (Guest) 10-03-2016 08:30
2
lallo (Guest) 10-03-2016 08:23

Cara Flavia faresti prima a dire: non è colpevole perchè facevamo tutte la stessa cosa. Dieci anni di assunzione di prodotti medicinali fuori dal radar antidoping, ma utilizzati a solo scopo di aumentare il livello prestazionale dell’atleta (creando un gap tra gli atleti più organizzati e quelli meno addentro ai segreti farmaceutici), non può essere catalogato come errore.

1

Lascia un commento