Fuori Musetti Altro, ATP, Copertina

Masters 1000 Roma: Termina la favola di Lorenzo Musetti contro il tedesco Koepfer

18/09/2020 18:57 111 commenti
Lorenzo Musetti nella foto
Lorenzo Musetti nella foto

Niente da fare per Lorenzo Musetti apparso stanco quest’oggi negli ottavi di finale del torneo Masters 1000 di Roma.
L’azzurro è stato superato dal tedesco Dominik Koepfer classe 1994 e n.97 ATP con il risultato di 64 60 in 1 ora e 10 minuti di partita.

Primo Set: Museti cedeva la battuta nel terzo game commettendo doppio fallo sul break point.
Sul 3 a 2 il tedesco dal 15-40 annullava due palle break e teneva in qualche modo il servizio.
Sul 5 a 4 Koepfer annullava una palla del contro-break all’azzurro e si prendeva il set chiuendo la frazione per 6 a 4.

Secondo Set: Nel primo game il tedesco sfruttava gli errori di Musetti e andava subito in vantaggio 1-0.
Nel game successivo Lorenzo mancava due palle break e sullo 0 a 2 venia nuovamente brekkato (a 30 dal 30 a 0) con il teutonico che si portava in un attimo sul 4 a 0.
Musetti usciva praticamente dal campo e ormai rassegnato subiva un nuovo break nel quinto gioco.
Sul 5 a 0 il tedesco teneva la battuta, ai vantaggi ma senza annullara palle break, portando a casa la partita per 6 a 0.

ATP Rome
Lorenzo Musetti
4
0
Dominik Koepfer
6
6
Vincitore: D. KOEPFER

TAG: , , ,

111 commenti. Lasciane uno!

De wolf (Guest) 19-09-2020 11:39

Non aveva mai giocato a questo livello, deve migliorare atleticamente.ottimo torri e tante posizioni in atp

111
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
LorenzoViola (Guest) 19-09-2020 09:41

@ datecci trungelliti (#2602974)

La speranza è avere 3 giocatori nei top 10-15 nel giro di 2 max 3 anni.
Sinner, Berrettini e Musetti

110
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
datecci trungelliti (Guest) 19-09-2020 08:23

Scritto da Carpe diem
Io non sono un esperto di tennis, ma lo seguo da tifoso dai tempi gloriosi di Panatta, Barazzuti, Bertolucci e Zugarelli.
Io non credo che da allora il movimento abbia mai avuto maggiori certezze e prospettive di quante ne abbia ora.
Lasciamo crescere questi ragazzi con calma e sono certo che entro 3 anni avremo almeno 4 top 50, di cui almeno.un paio top 20, il resto si vedrà.
Queste sconfitte sono molto salutari, perchè, passata la delusione del momento, stimolano i giocatori a migliorarsi e a correggere gli errori… anche tattici.
Inoltre devono avere il giusto tempo per sviluppare il fisico in modo adeguato.
Insomma… calma e gesso… e credo che per i prossimi 10-15 anni ci divertiremo.
Non dimentichiamoci anche di Zeppieri, Nardi, e chissà, forse anche Gigante e Cobolli.

sono d’accordo anche se in realtà 2 top 20 li abbiamo già 😀 e 4 top 50 li avremo a brevissimo, magari già nel giro di 3 4 settimane.

109
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
biglebowsky 19-09-2020 07:55

Scritto da cataflic

Scritto da sander
Oggi Lorenzo ha sentito la tensione, come gli è capitato spesso nei challenger. Lo seguo dall’anno scorso in molte sue partite, molte volte è capitato in partite che erano alla sua portata che si è fatto attanagliare dalla tensione, molte volte l’ho visto simildolorante e questa fase precedeva il getto della spugna con ultimi game dove mollava di brutto. Da un mese a questa parte, come ha evidenziato anche lui nella conferenza stampa di ieri sera, si è messo a giocare con una diversa costanza e intensità. Le partite di Roma hanno rimarcato questa crescita in modo esponenziale. Contro Waw e Nishikori dire che l’ho visto benissimo mentalmente é poco, l’ho visto spiritualmente perfetto. Ha dimostrato che lasciandosi dietro i fantasmi che ogni tanto lo attanagliano è una perla rara. A mio modo di vedere è un giocatore tennisticamente fantastico con una facilità di gioco impressionante. Oggi l’aspetto mentale poteva ribaltarsi a suo sfavore, il tedesco era un giocatore che avrebbe potuto trovare al primo turno di un Challenger e invece se l’è trovato di fronte per contendersi un quarto di un master mille.
Purtroppo ho rivisto il Lorenzo di prima, quello che “sente troppo la pressione” che vede nell’altro tennista un brutto anatroccolo, uno che dovrebbe portargli il borsone, una partita che vista la differenza di talento “dovrebbe portare a casa ad honorem”. Quando succede questo diventa difficile voler vivere pienamente la partita con la giusta intensità, bisogna avere l’umiltà di pensare che ogni match è una battaglia sia che si giochi con un grande talento sia che si giochi con un onesto mestierante. Con Waw e Nischikori l’umiltà era necessaria e c’era tutta e il risultato è stato fantastico, oggi non ha avuto più la forza mentale di mettersi in gioco e ha mollato mentalmente, il simil infortunio, il buttare via gli ultimi giochi. Sono questi i punti su cui il suo staff deve lavorare principalmente, se riusciranno a farlo maturare diventerà una stella di prima grandezza che potrà brillare come ha fatto in queste giornate romane e ancor di più.

A me è sembrato semplicemente che abbia incontrato uno solido , convinto e con della tigna, cosa che non gli era successa sia con Waw che con Nishi, che erano due ombre…imponenti, ma due ombre…Koepfer ha giocato molto meglio e lo ha messo in buca…magari se non avesse accusato il dolorino se la sarebbe giocata fino alla fine.
Anche Sinner oggi ha giocato una partita a viso aperto e purtroppo non gli è girata bene, ma ha giocato molto meglio oggi che con Tsitsipas.

A me è sembrato semplicemente che dopo 6 partite in 6 giorni non ne avesse più.

108
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
MarcoP 19-09-2020 07:53

Interessante leggere i commenti.

Manca solo il fattore mancino, che Musetti aveva detto gli avrebbe potuto fare fastidio.

107
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sabatom, Safinette
Carpe diem (Guest) 19-09-2020 07:29

Io non sono un esperto di tennis, ma lo seguo da tifoso dai tempi gloriosi di Panatta, Barazzuti, Bertolucci e Zugarelli.
Io non credo che da allora il movimento abbia mai avuto maggiori certezze e prospettive di quante ne abbia ora.
Lasciamo crescere questi ragazzi con calma e sono certo che entro 3 anni avremo almeno 4 top 50, di cui almeno.un paio top 20, il resto si vedrà.
Queste sconfitte sono molto salutari, perchè, passata la delusione del momento, stimolano i giocatori a migliorarsi e a correggere gli errori… anche tattici.
Inoltre devono avere il giusto tempo per sviluppare il fisico in modo adeguato.
Insomma… calma e gesso… e credo che per i prossimi 10-15 anni ci divertiremo.
Non dimentichiamoci anche di Zeppieri, Nardi, e chissà, forse anche Gigante e Cobolli.

106
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Safinette
Alberto Bonimba (Guest) 19-09-2020 02:02

Scritto da Catone75

Scritto da Alberto Bonimba
Peccato per Musetti e poveri noi illusi di aver trovato un fuoriclasse, invece anche stavolta….

Ecce Trollus!

Sisi.. ahah !

105
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tennis_fan (Guest) 19-09-2020 01:13

@ Peps26 (#2602811)

.. Anche l’altro avrebbe avuto più forze.. (sei nuovo nel tennis vero?)

104
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
PaneCiok (Guest) 19-09-2020 00:46

Scritto da Giovanni
A me è parso che avesse della stanchezza addosso… e qualche problemino al braccio.
Tutto giustificabile, visto che ha passato le quali e si è dovuto dare da fare, non come Fognini che, seppur con eventuali problemi di rientro, era già tra le prime teste di serie e pronto ad entrare agli ottavi con una partita che poi non ha vinto… giustificabile anche lui, tranne che nell’atteggiamento.
Insomma, grande impegno che va riconosciuto, passi in avanti incredibili, ma, e non è certo una sorpresa, difficoltà di tenuta sul lungo che miglioreranno sicuramente.
Io ci credo in lui, come in Sinner e, ovviamente, Berrettini.
Tanti giovani che potranno farci vivere grandi momenti!
Forza azzurri!

Se aveva dolore al braccio ok, ma sulla stanchezza ci può stare fino a un certo punto perché se l’ambizione è arrivare in fondo agli slam dove si gioca 3 su 5 allora dopo 2 o 3 turni la benzina è già finita e non può essere. È vero lì c’è il giorno di riposo ma la tenuta atletica deve migliorare.E’un aspetto sul quale i tennisti italiani sono sempre stati un po’ carenti con poche eccezioni.

103
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Annie (Guest) 19-09-2020 00:31

Era quasi inevitabile che Musetti dopo due exploit al primo 1000, a 18 anni, con un grande ritorno mediatico subisse un crollo nervoso più che fisico (ma anche il braccio forse non era proprio a posto), non essendo collaudato per le glorie che il tennis e la tifoseria ti tributano sulle ali dell’entusiasmo e della sorpresa ma che altrettanto velocemente ti sottraggono come se ti fossi appropriato di un qualcosa cui non hai diritto. Io mi sono divertita al tennis funambolico di Musetti, non regolare ma improvvisato, mai due tiri nello stesso punto e con la stessa velocità, tanto da aver fatto ubriacare i collaudati Stan e Kay, un tennis di testa, che guarda l’avversario e che, col suo non essere seriale, richiede ogni volta il marchio di fabbrica e un impegno che assorbe energie. Ma l’autonomia di carburante di un giovane mai stato in un 1000 e che è partito al massimo inevitabilmente è di breve durata, ma questo non annulla le bellissime prestazioni e Lorenzo continuerà sicuramente a inventarsi e regalarci del bel tennis.

102
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Betafasan 19-09-2020 00:08

Ok Musetti ha giocato 6 giorni di fila ma anche gli altri .Ma non ho trovato giusto che ad esempio fognini ha giocato fresco dopo 6 giorni di riposo. Anche Ceck aveva fatto 5 giorni di battaglie sui campi!

101
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!