Sconfitta per Sinner Challenger, Copertina

Challenger Binghamton: Jannik Sinner si ferma agli ottavi di finale

26/07/2019 01:10 133 commenti
Jannik Sinner nella foto
Jannik Sinner nella foto

L’avventura di Jannik Sinner al Challenger di Binghamton si ferma agli ottavi di finale: il giocatore altoatesino, nono favorito del seeding, è stato sconfitto nella giornata odierna dal tennista locale Mitchell Krueger, classe 1994 e n.195 ATP, nonché settima testa di serie, col punteggio di 7-5 1-6 6-3 in un’ora e 53 minuti di gioco. Il texano, che in carriera non è mai andato oltre la 159esima posizione del ranking mondiale, approda ai quarti di finale: il suo prossimo avversario sarà l’esperto israeliano Dudi Sela, che in due parziali si è imposto su Collin Altamirano.

Sinner, che da lunedì farà nuovamente registrare il best ranking (sarà n.194), sarà al via, la prossima settimana, nel Challenger di Lexington, dove partirà tra i favoriti assieme agli australiani Bolt e Kubler e allo statunitense Eubanks. Tra quindici giorni, invece, dovrebbe prendere parte al torneo di Aptos, al quale risultano iscritti anche Johnson, Dzumhur e Daniel.

PRIMO SET – Frazione d’apertura piuttosto equilibrata con entrambi i giocatori che, specialmente nelle fasi iniziali, comandano agevolmente il gioco nei propri turni di battuta. Il primo ad andare in confusione è Mitchell Krueger, che nell’ottavo game prima si fa punire da una risposta vincente di Sinner e da un dritto piuttosto incisivo del pusterese coi piedi dentro al campo, poi commette un doppio fallo che lo porta sul 15-40: l’americano cancella la prima palla break, ma sulla seconda non può nulla. Sinner, lanciato sul 5-3 in suo favore, non riesce a chiudere il parziale col servizio a disposizione e restituisce il favore a Krueger, a trenta, consentendo così allo statunitense di rimettersi prontamente in carreggiata. Nel decimo gioco, il giocatore texano si complica la vita da 30-15 e si ritrova costretto a fronteggiare un set point, che annulla con un ace, il sesto della sua partita. Evidentemente ancora con la testa alle opportunità sciupate, Jannik Sinner comincia a sfoggiare un’ingente quantità di errori non forzati: l’altoatesino perde la battuta nell’undicesimo game (a causa di una clamorosa ingenuità col rovescio da posizione più che ottimale) e successivamente deve lasciare a Krueger anche la prima frazione con lo score di 7-5 in 46 minuti.

SECONDO SET – Jannik Sinner si mantiene costante al servizio (100% di punti vinti con la prima, che ha messo in campo nel 44% dei casi, e 40% di punti vinti con la seconda) rispetto a quanto fatto nel set inaugurale, contrariamente a un Krueger in evidente calo sia fisicamente che per quanto concerne il livello di gioco. Lo statunitense chiude col 31% di prime e appena due punti vinti su undici con la seconda. Il secondo set, per l’italiano, comincia col piede sbagliato, con un turno di battuta perso a zero: l’altoatesino non si perde d’animo e recupera immediatamente il break, ancora a zero. Nel quarto game c’è l’allungo di Sinner: Krueger stecca col dritto sul 30-40 e si “consegna” nelle mani del suo avversario, il quale nel sesto gioco mette, di fatto, la parola “fine” sul parziale, operando il doppio break, nuovamente a trenta. Avanti per 5-1, Sinner tiene a zero: è 6-1 in 30 minuti, con un parziale di sei giochi consecutivi vinti dall’azzurro dallo 0-1.

TERZO SET – L’ottavo game del parziale decisivo è fatale a Jannik Sinner: una palla dubbia non chiamata né dal giudice di sedia, né dal giudice di linea, porta Krueger sul 30-40. Qui l’azzurro, dopo uno scambio prolungato, spara malamente fuori un dritto non impossibile e consente allo statunitense di servire per il match sul 5-3. Il numero 195 ATP non si fa cogliere impreparato, tiene a zero e manda in archivio la partita. Resta tanto rammarico per Sinner che, nel terzo gioco, non è riuscito a convertire due palle break, sprecandone una con un errore in risposta: in un momento nel quale Krueger si è mostrato abbastanza nervoso, è mancato quel pizzico di esperienza a Jannik Sinner per portarsi avanti nel punteggio.

Cronaca di Lorenzo Carini


TAG: , , ,

133 commenti. Lasciane uno!

Il peccato si odia, il Peccatore si ama! (Guest) 27-07-2019 22:38

Non capisco perché gli aggiornamenti da Binghamton si siano fermati con l’eliminazione di Sinner. Un portale serio non dovrebbe trattare gli appassionati in questo modo così provinciale e superficiale. Un torneo va seguito dall’inizio alla fine, a prescindere dal percorso degli italiani.

133
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Massimo (Guest) 27-07-2019 09:00

Ho visto gli highlihts … secondo me questa partita Sinner la poteva portare a casa. L’avversario, al di là di un discreto servizio, non mi sembrava così incisivo da fondo, tutt’altro. Bisogna elevare il livello di attenzione nei punti importanti e provare a tradurre le palle break … comunque penso che abbia bisogno di centrarsi giocando anche perchè non molla mai nemmeno quando sembra spacciato! Non può che migliorare partita dopo partita.

132
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Norrin (Guest) 26-07-2019 20:31

@ Roger (#2396067)
con la differenza che lui vince le battaglie, federer le guerre.

131
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
nadaluberalles (Guest) 26-07-2019 17:41

Scritto da furborovescio

Scritto da nadaluberalles
@ Bar (#2396173)
Binghamton è DT II. Cioè Deco-Turf II.
Puoi cercare le risposte a tutte le domande sulla composizione partendo da questo su google, come ti avevo già risposto precedentemente.
.
Però, fai attenzione. La stessa ITF classifica una superficie, ad esempio Deco-Turf come media E medio-lenta E medio-veloce. Dipende dalle specifiche tecniche e dalla composizione dello strato che viene posato, oltre che dalle condizioni ambiente ( indoor, outdoor, etc.. )

Sappiamo bene quanto io sia restio a dar ragione a nagaluberalles ( ), ma devo riconoscere che i campi di Binghamton parevano anche a me molto, MOLTO rapidi. Spero infatti che Jannik si trattenga ad allenarsi lì per qualche giorno ancora. Che poi, passando a un campo più lento, gli sembrerà di vedere la palla al rallentatore, e gli verrà tutto molto più facile.
PS Hai dimenticato di specificare che la velocità di gioco, oltre che da composizione del manto, fattori ambientali, ecc, è determinata in larga parte anche dal TIPO DI PALLE.

L’argomento era la velocità delle superfici. L’ITF usa palle standard, altrimenti non ha senso fare la classificazione STANDARD delle velocità.
.

130
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
furborovescio 26-07-2019 16:36

Scritto da Sandro
@ giaolos (#2396040)
Non centra nulla con quello di cui stiamo discutendo comunque ti dico che l’hanno fatto.
Ad esempio in Italia c’era Giorgio De Stefani che ha fatto finale al R. G. contro un moschettiere (Cochet nel 32) che giocava con due diritti. Non è il solo nella storia del nostro sport ad averlo fatto.
Capisci bene che con la velocità del tennis odierno non sarebbe possibile nemmeno sul rosso più lento della storia.
Ciao e buon tennis

Ogni volta che pensi che qualcosa non sia possibile, vai in Korea e scopri che l’hanno già inventato… (si scherza eh, prego evitare accuse di xenofobia)

Signore e signori, vi presento Kim Cheong-Eui: due diritti, due rovesci, due servizi. Attuale 500 del mondo, con un best ranking di 296, e un paio di scalpi anche prestigiosi tipo Basilashvili, Cuevas e Matosevic. Affascinato da questo personaggio, l’ho seguito in streaming per diverse partite, e ne ho concluso che lo scarso successo non è dovuto al suo particolare “bi-manismo” ma semplicemente dal fatto che sia un po’ leggero e pure un po ‘perdente. Però insomma, se la gioca tranquillamente a livello pro, peraltro quasi esclusivamente sul veloce…

Impossible is nothing 😉

(per vederlo all’opera, cercate su tube o google… che il link non me lo lascia postare)

129
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Bar
furborovescio 26-07-2019 16:27

Scritto da Sandro
@ giaolos (#2396040)
Non centra nulla con quello di cui stiamo discutendo comunque ti dico che l’hanno fatto.
Ad esempio in Italia c’era Giorgio De Stefani che ha fatto finale al R. G. contro un moschettiere (Cochet nel 32) che giocava con due diritti. Non è il solo nella storia del nostro sport ad averlo fatto.
Capisci bene che con la velocità del tennis odierno non sarebbe possibile nemmeno sul rosso più lento della storia.
Ciao e buon tennis

Ogni volta che pensi che qualcosa non possa esistere, vai in Korea e scopri che l’hanno già inventato… (si scherza eh, prego evitare accuse di xenofobia)

Signore e signori, vi presento Kim Cheong-Eui: due diritti, due rovesci, due servizi. Attuale 500 del mondo, con un best ranking di 296, e un paio di scalpi anche prestigiosi tipo Basilashvili, Cuevas e Matosevic. Affascinato da questo personaggio, l’ho seguito in streaming per diverse partite, e ne ho concluso che lo scarso successo non è dovuto al suo particolare “bi-manismo” ma semplicemente dal fatto che sia un po’ leggero e pure un po ‘perdente. Però insomma, se la gioca tranquillamente a livello pro, peraltro quasi esclusivamente sul veloce…

Impossible is nothing 😉

www youtube com/ watch? v=8iosXeyBb9U

128
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
furborovescio 26-07-2019 16:09

Scritto da nadaluberalles
@ Bar (#2396173)
Binghamton è DT II. Cioè Deco-Turf II.
Puoi cercare le risposte a tutte le domande sulla composizione partendo da questo su google, come ti avevo già risposto precedentemente.
.
Però, fai attenzione. La stessa ITF classifica una superficie, ad esempio Deco-Turf come media E medio-lenta E medio-veloce. Dipende dalle specifiche tecniche e dalla composizione dello strato che viene posato, oltre che dalle condizioni ambiente ( indoor, outdoor, etc.. )

Sappiamo bene quanto io sia restio a dar ragione a nagaluberalles ( 😛 ), ma devo riconoscere che i campi di Binghamton parevano anche a me molto, MOLTO rapidi. Spero infatti che Jannik si trattenga ad allenarsi lì per qualche giorno ancora. Che poi, passando a un campo più lento, gli sembrerà di vedere la palla al rallentatore, e gli verrà tutto molto più facile.

PS Hai dimenticato di specificare che la velocità di gioco, oltre che da composizione del manto, fattori ambientali, ecc, è determinata in larga parte anche dal TIPO DI PALLE.

127
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Bar
MaxQuinzi (Guest) 26-07-2019 16:04

Scritto da roberto
Ho letto una quantità di sciocchezze sesquipedali, nelle ultime ore…
Il tennis è uno sport dove perdere è la norma, e vincere un torneo l’eccezione. Figurarsi per un giovane in formazione.
Sinner è andato per la prima volta in vita sua in un altro continente, su una superficie che non praticava dallo scorso febbraio (peraltro a livello future), con una modalità di arbitraggio totalmente diversa e un fuso orario da smaltire… e ciononostante ha passato un turno e rischiato di battere un top 200 specialista della superficie.
Visto che vanno di moda i paragoni con Aliassime, andate a vedere da chi ha perso il canadese lo scorso anno, all’età di Sinner.
Le ha prese da Lestienne (2 volte) da Ojeda Lara, da Galovic, Milojevic, Griekspoor, De Bakker… E stiamo parlando di un fenomeno, per giunta anche più precoce fisicamente di Jannik.
Non vedo quindi perché Sinner non possa perdere da Krueger al primo torneo della sua carriera sul cemento americano.

D’accordissimo con te, commento oggettivo ed equilibrato… Chi si lamenta di Sinner e lo paragona ad esempio a Quinzi mostra una conoscenza confusa del tennis.

126
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sonia609
Bar 26-07-2019 16:02

@ nadaluberalles (#2396175)

Grazie, non avevo visto o non ricordavo che mi avessi già risposto.

125
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
giaolos 26-07-2019 15:56

Scritto da Sandro
@ giaolos (#2396040)
Non centra nulla con quello di cui stiamo discutendo comunque ti dico che l’hanno fatto.
Ad esempio in Italia c’era Giorgio De Stefani che ha fatto finale al R. G. contro un moschettiere (Cochet nel 32) che giocava con due diritti. Non è il solo nella storia del nostro sport ad averlo fatto.
Capisci bene che con la velocità del tennis odierno non sarebbe possibile nemmeno sul rosso più lento della storia.
Ciao e buon tennis

Grazie. Buon tennis anche a te.

124
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
nadaluberalles (Guest) 26-07-2019 15:52

@ Bar (#2396173)

Binghamton è DT II. Cioè Deco-Turf II.
Puoi cercare le risposte a tutte le domande sulla composizione partendo da questo su google, come ti avevo già risposto precedentemente.
.
Però, fai attenzione. La stessa ITF classifica una superficie, ad esempio Deco-Turf come media E medio-lenta E medio-veloce. Dipende dalle specifiche tecniche e dalla composizione dello strato che viene posato, oltre che dalle condizioni ambiente (indoor, outdoor, etc.. ).

123
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Bar
Bar 26-07-2019 15:42

Scritto da nadaluberalles
Sinceramente non capisco quale sia il problema.
Binghamton ha una superficie quasi unica al mondo, con solo altre 3 simili. Prendere come Standard le partite che vengono giocate lì è molto fuorviante. E’ una superficie molto veloce e come ho già ripetuto molte volte, si presta bene a chi gioca le palle molto basse e veloci.
.
All’uscita della lista di partecipanti avevo già detto che Sinner poteva andarci per migliorare la sua reattività, che è pressapoco quello che ha fatto, ma non mi ero fatto illusioni sul torneo, ricco di specialisti.
E a proposito di programmazione, non c’era un migliore torneo in questa settimana, infatti tolti quelli su terra e Atlanta (che comunque è ATP, leggi serve wild card, e secondo me era peggiore per le caratteristiche di Sinner), l’unica alternativa era andare a Granby.
Ma visto che settimana prossima va a Lexington sull’identica superficie di Granby, secondo me ha fatto bene a provare questa superficie molto tecnica questa settimana. Gli è servito come “speciale” allenamento. Un bravo al team per la scelta.
.
Detto questo, l’incontro con Krueger poteva anche vincerlo, ma l’ha perso tatticamente. E non poteva esserci sconfitta migliore, per un tennista di quasi 18 anni, e dovuta cioè alla mancanza di esperienza. .
Tecnicamente non ha demeritato, bastava guardare il primo set. Nei movimenti è andato molto bene, bastava guardare le accelerazioni sia lungo la linea di fondo campo ( dove non era così bravo qualche mese fa ) che quelle verso la rete.
.
Non mi lancio in pronostici sul suo ranking. Ma se lo giocherà, secondo me, soprattutto nel post- Us Open, su quelle superfici indoor dove rende al massimo.
.
Ora però sono curioso di vederlo in azione settimana prossima, su quella che è una delle superfici più diffuse del circuito. E sulla quale mi pare non abbia mai giocato. Un’altra prima assoluta. Sulla carta dovrebbe andare molto meglio, infatti potrà esprimere a pieno la sua potenza, però bisogna vedere come gestirà l’aggressività di gioco, altro elemento fondamentale di quelle superfici.
E’ sempre un piacere guardarlo giocare.

Scusa nadaluberalles, te lo avevo già chiesto in un altro topic una settimana fa, ma non avevi risposto, forse perché non avevi visto la domanda o l’avevi giudicata retorica o polemica, quando invece nasce da vera curiosità: che superficie è? In che cosa differisce dalle altre superfici hard statunitensi? Cambia la composizione dello strato superficiale? L’effetto è addirittura di maggiore velocità rispetto alle superfici indoor su cui Sinner ha già dimostrato ottimo adattamento?
Grazie.

122
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
nadaluberalles (Guest) 26-07-2019 15:08

Sinceramente non capisco quale sia il problema.
Binghamton ha una superficie quasi unica al mondo, con solo altre 3 simili. Prendere come Standard le partite che vengono giocate lì è molto fuorviante. E’ una superficie molto veloce e come ho già ripetuto molte volte, si presta bene a chi gioca le palle molto basse e veloci.
.
All’uscita della lista di partecipanti avevo già detto che Sinner poteva andarci per migliorare la sua reattività, che è pressapoco quello che ha fatto, ma non mi ero fatto illusioni sul torneo, ricco di specialisti.
E a proposito di programmazione, non c’era un migliore torneo in questa settimana, infatti tolti quelli su terra e Atlanta (che comunque è ATP, leggi serve wild card, e secondo me era peggiore per le caratteristiche di Sinner), l’unica alternativa era andare a Granby.
Ma visto che settimana prossima va a Lexington sull’identica superficie di Granby, secondo me ha fatto bene a provare questa superficie molto tecnica questa settimana. Gli è servito come “speciale” allenamento. Un bravo al team per la scelta.
.
Detto questo, l’incontro con Krueger poteva anche vincerlo, ma l’ha perso tatticamente. E non poteva esserci sconfitta migliore, per un tennista di quasi 18 anni, e dovuta cioè alla mancanza di esperienza. .
Tecnicamente non ha demeritato, bastava guardare il primo set. Nei movimenti è andato molto bene, bastava guardare le accelerazioni sia lungo la linea di fondo campo ( dove non era così bravo qualche mese fa ) che quelle verso la rete.
.
Non mi lancio in pronostici sul suo ranking. Ma se lo giocherà, secondo me, soprattutto nel post- Us Open, su quelle superfici indoor dove rende al massimo.
.
Ora però sono curioso di vederlo in azione settimana prossima, su quella che è una delle superfici più diffuse del circuito. E sulla quale mi pare non abbia mai giocato. Un’altra prima assoluta. Sulla carta dovrebbe andare molto meglio, infatti potrà esprimere a pieno la sua potenza, però bisogna vedere come gestirà l’aggressività di gioco, altro elemento fondamentale di quelle superfici.
E’ sempre un piacere guardarlo giocare.

121
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sonia609, Il peccatore, Bar, Djokernole99
Mecir (Guest) 26-07-2019 15:05

Scritto da roberto
Ho letto una quantità di sciocchezze sesquipedali, nelle ultime ore…
Il tennis è uno sport dove perdere è la norma, e vincere un torneo l’eccezione. Figurarsi per un giovane in formazione.
Sinner è andato per la prima volta in vita sua in un altro continente, su una superficie che non praticava dallo scorso febbraio (peraltro a livello future), con una modalità di arbitraggio totalmente diversa e un fuso orario da smaltire… e ciononostante ha passato un turno e rischiato di battere un top 200 specialista della superficie.
Visto che vanno di moda i paragoni con Aliassime, andate a vedere da chi ha perso il canadese lo scorso anno, all’età di Sinner.
Le ha prese da Lestienne (2 volte) da Ojeda Lara, da Galovic, Milojevic, Griekspoor, De Bakker… E stiamo parlando di un fenomeno, per giunta anche più precoce fisicamente di Jannik.
Non vedo quindi perché Sinner non possa perdere da Krueger al primo torneo della sua carriera sul cemento americano.

Concordo, oltre ad aggiungere che Krueger non è per nulla scarso e può anche andare molto avanti nel torneo…

120
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Sandro (Guest) 26-07-2019 14:56

c’entra ….. scusa

119
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Sandro (Guest) 26-07-2019 14:55

@ giaolos (#2396040)

Non centra nulla con quello di cui stiamo discutendo comunque ti dico che l’hanno fatto.
Ad esempio in Italia c’era Giorgio De Stefani che ha fatto finale al R. G. contro un moschettiere (Cochet nel 32) che giocava con due diritti. Non è il solo nella storia del nostro sport ad averlo fatto.
Capisci bene che con la velocità del tennis odierno non sarebbe possibile nemmeno sul rosso più lento della storia.
Ciao e buon tennis

118
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
roberto (Guest) 26-07-2019 14:49

Ho letto una quantità di sciocchezze sesquipedali, nelle ultime ore…

Il tennis è uno sport dove perdere è la norma, e vincere un torneo l’eccezione. Figurarsi per un giovane in formazione.

Sinner è andato per la prima volta in vita sua in un altro continente, su una superficie che non praticava dallo scorso febbraio (peraltro a livello future), con una modalità di arbitraggio totalmente diversa e un fuso orario da smaltire… e ciononostante ha passato un turno e rischiato di battere un top 200 specialista della superficie.

Visto che vanno di moda i paragoni con Aliassime, andate a vedere da chi ha perso il canadese lo scorso anno, all’età di Sinner.

Le ha prese da Lestienne (2 volte) da Ojeda Lara, da Galovic, Milojevic, Griekspoor, De Bakker… E stiamo parlando di un fenomeno, per giunta anche più precoce fisicamente di Jannik.

Non vedo quindi perché Sinner non possa perdere da Krueger al primo torneo della sua carriera sul cemento americano. 🙂

117
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sonia609, Il peccatore, Djokernole99
mauro59 (Guest) 26-07-2019 14:47

Scritto da Quinzata
Purtroppo ricorda la parabola di GQ, il picco è stato toccato e ora inizia la discesa

Invece la degenerazione neurale per te è bella che avviata.

116
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
mauro59 (Guest) 26-07-2019 14:44

Scritto da Luigi
Ma non lo capite che il problema di Sinner è che si è irrobustito troppo da Febbraio ?
Ricordatevelo come era al Challenger di Bergamo, un grissino era, e difatti in campo era una molla che riusciva a ribattere tutto con estrema facilità.
Guardatelo ora invece, guardate quanti muscoli ha messo su da Febbraio.
Risultato?
Sinner non è più una molla in campo come lo era a Febbraio e quindi ha perso la sua arma migliore.
Ora lo batterebbe anche un Quinzi.

A cosa a briscola o canasta?

115
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fausto cat (Guest) 26-07-2019 13:46

Scritto da Hoila Seppi
per arrivare in alto devi avere la velocita´di palla cioe´il punch.
Vista che Jannik ha nel dna l´anticipo e´la velocita´di braccio bisogna sfruttare questo pregio. Non sara´mai un regolarista da fondo campo, am uno che cerca il punto. Ha tutti i colpi, ha e si e´visto gia´un ottimo servizio, anche il gioca di volo e´buono.
I ragazzi di talento imparano da giovani a tirare la palla non a pallegiare.
Nessuno problema secondo me per arrivar un giorno nei top 20, dopo bisogna verdere.

Sinner ha la palla pesantissima ma piatta, quindi spesso la butta fuori o in rete. D’altronde se non tira comodini e cala la velocità, a questi livelli l’avversario gliela ributta indietro quasi sempre. Ieri il fogna si è salvato con una serie di palle incociate senza peso ma molto arrotate che hanno mandato in confusione il povero molleker. Purtroppo questo colpo sinner ancora non ce l’ha.

114
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Bjorn borg (Guest) 26-07-2019 13:40

Scritto da Omar Edberg

Scritto da Luigi
Ma non lo capite che il problema di Sinner è che si è irrobustito troppo da Febbraio ?
Ricordatevelo come era al Challenger di Bergamo, un grissino era, e difatti in campo era una molla che riusciva a ribattere tutto con estrema facilità.
Guardatelo ora invece, guardate quanti muscoli ha messo su da Febbraio.
Risultato?
Sinner non è più una molla in campo come lo era a Febbraio e quindi ha perso la sua arma migliore.
Ora lo batterebbe anche un Quinzi.

I 40 gradi di questi giorni gradi effettivamente creano problemi. A volte seri

No no. Lui e’ così sempre, anche in inverno quando nevica

113
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sonia609
Ivan (Guest) 26-07-2019 13:30

I muscoli vanno bene. È necessario soltanto controller l’adrenalina che lo costringe a diventare il più forte battitore dell mondo. Tempo fa scrivevo di Berrettini che deve arrotondare il dirrito, per ottenere la precisione dei colpi. Tutto ciò Piatti lo deve imporre anche a Sinner. Se fai 20 ases, e butti via 40 palle, il risultato = – 20. Questo è la logica dell successo. Se voi fare la prova di velocità delle paline, allora vai studiare ai College americani e fai i campionati di velocità dell servizio e dell dirrito. Purtroppo noi in Italia, abbiamo accettato questo tipo di tennis, ( vedi Berretini, Chek, Sonego, il Sinner ) Può portare al successo temporaneo, ma abbiamo ammazata la scuola europea del tennis. Si comme non si vive di sola tecnica o di aces, durante l’addestramento dei ragazzi, che inizia regolarmente dal inizio della scuola elementare, giornalmente si devono ripetere tutti i elementi del tennis. In tal modo non costruisci giocatori invalidi, che dopo 17-20 anni di allenamento non hanno la conoscenza del , diciamo, rovescio. Durante la prassi, nessun specialista picchiatore è mai diventato un campione longiviteo. .I campioni veri, sonno dei bravi server e adoperano tutti i elementi essenziali. Basta ho già scritto tropo, vado in vacanza, e non rompo più le …..

112
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Tibur (Guest) 26-07-2019 13:27

Scritto da cataflic

Scritto da Tibur
Le ultime due partite sono state oggettivamente un bel passo indietro.
Ci può stare, ma non sottovaluterei l’ evento. Potrebbe anche essere che le eccezioni siano state Bergamo e Ostrawa…
Sinner ha talento, credo su questo non si possa discutere, ma la sua percentuale di errori è al momento troppo elevata. Migliorerà questo aspetto? e di quanto? purtroppo è difficile fare una previsione. Rivediamolo alla fine dell’ anno e faremo una prima (non definitiva ) disamina.
Ad ogni modo, come avevo previsto, i risultati sul cemento non sono tanto diversi da quelli ottenuti su terra, le superfici, sono ormai abbastanza simili e lui si può adattare bene a tutte. Va solo capito se Yannick è solo uno che sa giocare bene o se è un gran giocatore:)

Per me è un gran giocatore , ne ha dato tutti i segnali.
I suoi miglioramenti saranno negli spostamenti, poi fino al n.50 ci arriva anche se gioca con la sinistra e si mette con la Bouchard…ma penso arriverà molto più su, molto.

Se si mettesse con la Bouchard sarebbe un campione, anche senza entrare tra i primi 50!

111
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
sander (Guest) 26-07-2019 13:22

Scritto da Tibur
Le ultime due partite sono state oggettivamente un bel passo indietro.
Ci può stare, ma non sottovaluterei l’ evento. Potrebbe anche essere che le eccezioni siano state Bergamo e Ostrawa…
Sinner ha talento, credo su questo non si possa discutere, ma la sua percentuale di errori è al momento troppo elevata. Migliorerà questo aspetto? e di quanto? purtroppo è difficile fare una previsione. Rivediamolo alla fine dell’ anno e faremo una prima (non definitiva ) disamina.
Ad ogni modo, come avevo previsto, i risultati sul cemento non sono tanto diversi da quelli ottenuti su terra, le superfici, sono ormai abbastanza simili e lui si può adattare bene a tutte. Va solo capito se Yannick è solo uno che sa giocare bene o se è un gran giocatore:)

Però proprio non vi capisco, passo indietro da cosa? Ha fatto una buona stagione sull’erba facendo intravedere un’ottima attitudine ala superficie, poi settimana scorsa ad Umago sula terra battuta… È 5 giorni che si allena e gioca sul cemento americano, ha dovuto fronteggiare fuso orario, ambiente nuovo, superficie totalmente diversa e cambio del rimbalzo della palla e della tipologia di gioco.
Ieri Sinner, si vedeva che non era ancora tennisticamente centrato, deve riabituarsi al diverso tipo di palla che gli arriva, questo a mio modo di vedere lo ha anche un po’ stressato e innervosito,unitamente alle chiamate dubbie e al comportamento non serio dell’avversario, dal punto di vista mentale non è riuscito a superare tutte queste insidie ma di sicuro lui è il suo team sono consapevoli di tutto quello che sta accadendo.

110
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Il peccatore, sonia609, Catone75
smash&lob (Guest) 26-07-2019 13:15

Scritto da king_scipion66
Non ho letto tutti i commenti ( mi bastano gli ultimi) ma posso capire che molti nutrono dei dubbi per una partita persa per ECCESSO DI SUPERIORITA’ TECNICA contro il nr 150 del mondo.
Il ragazzo ha un livello di gioco, quando la sua età gli permette di farlo, 10 volte superiore al KRUEGER di turno che può incontrare in questi tornei.Non ha la mentalità del tipo la butto di là perchè questo è un punto che mi fa vincere un break o un set….lui si gioca il punto come uno qualsiasi…non specula…se no la partita di ieri finiva 6-3 6-1 per lui…ovvio…io lo adoro così…..ne riparliamo tra qualche mese….rosiconi!!!

Qui sono d’accordo..

109
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
smash&lob (Guest) 26-07-2019 13:14

Scritto da Moreno

Scritto da ivan
Quelli che mettono in relazione FAA e Sinner, addeso o due annii fa, non hanno visto FAA giocare da juniores.
E tutto da aspetare per lo svilupo di Sinner e la cognizioone della tattica e strategia di gioco. Continuare comme oora, e diventare unn pessimo batttitore , con un eventuale dirito, o progredire sistematicamente e diventare un buon tennista, con la techica adeguata, la qualle si puo accomodare su tutte le superfici.

Analisi perfetta, bravo.

Visto che per te è perfetta me la traduci?

108
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Hoila Seppi (Guest) 26-07-2019 13:10

per arrivare in alto devi avere la velocita´di palla cioe´il punch.
Vista che Jannik ha nel dna l´anticipo e´la velocita´di braccio bisogna sfruttare questo pregio. Non sara´mai un regolarista da fondo campo, am uno che cerca il punto. Ha tutti i colpi, ha e si e´visto gia´un ottimo servizio, anche il gioca di volo e´buono.
I ragazzi di talento imparano da giovani a tirare la palla non a pallegiare.
Nessuno problema secondo me per arrivar un giorno nei top 20, dopo bisogna verdere.

107
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luigi (Guest) 26-07-2019 13:00

Scritto da ivan
Quelli che mettono in relazione FAA e Sinner, addeso o due annii fa, non hanno visto FAA giocare da juniores.
E tutto da aspetare per lo svilupo di Sinner e la cognizioone della tattica e strategia di gioco. Continuare comme oora, e diventare unn pessimo batttitore , con un eventuale dirito, o progredire sistematicamente e diventare un buon tennista, con la techica adeguata, la qualle si puo accomodare su tutte le superfici.

Ivan,ti chiedo tu che mi sembri competente in materia, secondo te Sinner fa bene a mettere su muscoli su muscoli (tradotto, chili su chili) oppure farebbe meglio a ritornare a un fisico più snello e asciutto come lo aveva a Febbraio nel Challenger di Bergamo?

106
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
cataflic (Guest) 26-07-2019 12:42

Scritto da Tibur
Le ultime due partite sono state oggettivamente un bel passo indietro.
Ci può stare, ma non sottovaluterei l’ evento. Potrebbe anche essere che le eccezioni siano state Bergamo e Ostrawa…
Sinner ha talento, credo su questo non si possa discutere, ma la sua percentuale di errori è al momento troppo elevata. Migliorerà questo aspetto? e di quanto? purtroppo è difficile fare una previsione. Rivediamolo alla fine dell’ anno e faremo una prima (non definitiva ) disamina.
Ad ogni modo, come avevo previsto, i risultati sul cemento non sono tanto diversi da quelli ottenuti su terra, le superfici, sono ormai abbastanza simili e lui si può adattare bene a tutte. Va solo capito se Yannick è solo uno che sa giocare bene o se è un gran giocatore:)

Per me è un gran giocatore , ne ha dato tutti i segnali.
I suoi miglioramenti saranno negli spostamenti, poi fino al n.50 ci arriva anche se gioca con la sinistra e si mette con la Bouchard…ma penso arriverà molto più su, molto.

105
Replica | Quota | 2
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sonia609, Bar
Moreno (Guest) 26-07-2019 12:41

Scritto da ivan
Quelli che mettono in relazione FAA e Sinner, addeso o due annii fa, non hanno visto FAA giocare da juniores.
E tutto da aspetare per lo svilupo di Sinner e la cognizioone della tattica e strategia di gioco. Continuare comme oora, e diventare unn pessimo batttitore , con un eventuale dirito, o progredire sistematicamente e diventare un buon tennista, con la techica adeguata, la qualle si puo accomodare su tutte le superfici.

Analisi perfetta, bravo.

104
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Il palpa (Guest) 26-07-2019 12:38

No perdo mai vinco o imparo!!! Grande Sinner!! Continua a lavorare come stai facendo!

103
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
ivan (Guest) 26-07-2019 12:27

Quelli che mettono in relazione FAA e Sinner, addeso o due annii fa, non hanno visto FAA giocare da juniores.

E tutto da aspetare per lo svilupo di Sinner e la cognizioone della tattica e strategia di gioco. Continuare comme oora, e diventare unn pessimo batttitore , con un eventuale dirito, o progredire sistematicamente e diventare un buon tennista, con la techica adeguata, la qualle si puo accomodare su tutte le superfici.

102
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Paky 71 (Guest) 26-07-2019 12:23

Jannik dopo Umago è comprensibile abbia bisogno di adattarsi al cemento americano…contro Krueger si poteva vincere, bastava portare a casa il primo set, cque prossimo torneo andrà meglio di sicuro…
No allarm ragazzi

101
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: sonia609