ATP 500 Amburgo ATP, Copertina

ATP Amburgo: I risultati con il dettaglio del Primo Turno. Avanza Fabio Fognini. Fuori Marco Cecchinato

23/07/2019 19:46 328 commenti
Fabio Fognini classe 1987, n.10 ATP
Fabio Fognini classe 1987, n.10 ATP

ATP Hamburg 500 | Terra | e1.718.170 – 1° Turno


CENTER COURT – Ora italiana: 11:30 (ora locale: 11:30 am)
1. [Q] Thiago Monteiro BRA vs [7] Jan-Lennard Struff GER

ATP Hamburg
Thiago Monteiro
1
3
Jan-Lennard Struff [7]
6
6
Vincitore: J. STRUFF

2. [1] Dominic Thiem AUT vs Pablo Cuevas URU (non prima ore: 13:00)

ATP Hamburg
Dominic Thiem [1]
6
7
Pablo Cuevas
3
6
Vincitore: D. THIEM

3. Nicolas Jarry CHI vs [2/WC] Alexander Zverev GER (non prima ore: 15:30)

ATP Hamburg
Nicolas Jarry
4
2
Alexander Zverev [2]
6
6
Vincitore: A. ZVEREV

4. [3] Fabio Fognini ITA vs [Q] Julian Lenz GER (non prima ore: 18:30)

ATP Hamburg
Fabio Fognini [3]
6
6
Julian Lenz
4
4
Vincitore: F. FOGNINI






Court M 1 – Ora italiana: 11:30 (ora locale: 11:30 am)
1. [Q] Hugo Dellien BOL vs [4] Nikoloz Basilashvili GEO

ATP Hamburg
Hugo Dellien
4
3
Nikoloz Basilashvili [4]
6
6
Vincitore: N. BASILASHVILI

2. [Q] Sumit Nagal IND vs Richard Gasquet FRA

ATP Hamburg
Sumit Nagal
2
6
Richard Gasquet
6
7
Vincitore: R. GASQUET

3. Pablo Carreno Busta ESP vs [WC] Yannick Hanfmann GER

ATP Hamburg
Pablo Carreno Busta
7
6
Yannick Hanfmann
6
4
Vincitore: P. CARRENO BUSTA

4. [6] Laslo Djere SRB vs Filip Krajinovic SRB (non prima ore: 16:30)

ATP Hamburg
Laslo Djere [6]
3
3
Filip Krajinovic
6
6
Vincitore: F. KRAJINOVIC






Court M 2 – Ora italiana: 11:30 (ora locale: 11:30 am)
1. Casper Ruud NOR vs Robin Haase NED

ATP Hamburg
Casper Ruud
6
3
6
Robin Haase
3
6
1
Vincitore: C. RUUD

2. [LL] Alejandro Davidovich Fokina ESP vs Juan Ignacio Londero ARG

ATP Hamburg
Alejandro Davidovich Fokina
3
2
Juan Ignacio Londero
6
6
Vincitore: J. LONDERO

3. [4] Robin Haase NED / Wesley Koolhof NED vs Hugo Dellien BOL / Thiago Monteiro BRA

ATP Hamburg
Robin Haase / Wesley Koolhof [4]
3
6
10
Hugo Dellien / Thiago Monteiro
6
3
5
Vincitori: HAASE / KOOLHOF

4. Marco Cecchinato ITA vs Federico Delbonis ARG

ATP Hamburg
Marco Cecchinato
7
6
2
Federico Delbonis
6
7
6
Vincitore: F. DELBONIS


TAG: , , ,

328 commenti. Lasciane uno!

brizz 24-07-2019 18:22

il caro cecchinato lo abbiamo perso, 3 Mp consecutivi sul proprio servizio lo scorso anno non li avrebbe sprecati

328
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Jack (Guest) 24-07-2019 17:33

Scritto da sasuzzo

Scritto da Jack
@ sasuzzo (#2394113)
Ne è pieno il mondo invece, nel tennis (Janowitz, Popp (quello che faceva sempre quarti a Wimbledon) Verkerk (finale a Parigi) per non parlare di sciatori che vincono le olimpiadi nell’unica gara della vita (Ceccarelli),o per condizioni meteo fortunate Windisch (biathlon), ciclismo (carapaz giro d’italia per rimanere in quest’anno) ma tanti altri anche, Golf (vincitori di Major sarebbero i grand slam che non hanno poi piu vinto nulla Lucas Glover/Ben Curtis) per non parlare del leggendario Steven Bradbury che vinse l’oro olimpico nello short track perché tutti caddero davanti a lui.. insomma lo sport è pieno di meteore, perché la gara della vita può capitare, così come la settimana della vita o la botta di fortuna..ma la verità è che a certi livelli è piu difficile rimanerci che arrivarci e il valore assoluto di un atleta si vede nell’arco di un intera carriera, non da un singolo exploit e come dicono giustamente altri utenti cecchinato non vale più del 80/100 del mondo e ben presto tornerà a giocare i challenger come era prevedibile. A Parigi 2018 era sotto 2 set a 0 con Copil e vinse 7/5 il terzo e 10/8 il quinto.. magari poteva girare diversamente e perdeva al primo turno e tutta questa favola non ci sarebbe stata.. sono state le due settimane della vita e bravo è stato a sfruttare l’onda vincendo 1/2 250 di basso livello.. ma alla fine il vero valore esce fuori soprattutto in uno sport 1 vs 1 come il tennis…

Complimenti per la tua grande competenza e conoscenza sportiva ma, perdonami, il paragone della meteora (che non lo è, per me) di Cecchinato con tutti gli altri sportivi (vere meteore) da te citate non regge. Primo, perché paragonare 20 25 ore di tennis su terra in 2 settimane sommate a 3 ATP vinti nei 12 mesi) con 1 minuto di sci non mi sembra il caso. Forse è passabile il paragone con Verkerk, ma quelli erano periodi del tennis su terra un po’ particolari ( c era una certa carenza di veri top 10, non come oggi).

Diciamo che il tennis è particolare perché a differenza di sci (coppa del mondo) o nuoto (mondiali/europei/Olimpiadi) etc, c è una gara sola e o vinci o perdi.non ci sono 4 categorie di tornei.
Per quanto riguarda cecchinato io distinguerei il suo caso in due parti.

A) Tennis di altissimo livello, 1000, semi e finali Grand Slam. Bene questo non era non è e non sarà mai il suo livello, nè ripeterà mai una semi in un GS

B) tennis livello ATP 250 bassi, top 80/100. Con una buone dose di fiducia e impegno ci potrà stare e potrà ripetere buoni risultati in questi tornei, vincono i 250 i Lajovic i Garin, Caruso fa semi e si è pure infortunato. Bene a questo livello ci potrebbe stare, ma top 20, bye nei 1000 seconda settimana negli Slam direi che lì è stata proprio una meteora!

327
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Koko (Guest) 24-07-2019 15:27

Di sicuro Lenz in questa partita è sembrato una spanna sopra al Nadal di Montecarlo! 😆

326
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Morenomcrae (Guest) 24-07-2019 14:53

@ marvar (#2394435)

Infatti ho messo un bel se; non è detto che passi!

325
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
gasgas 24-07-2019 14:47

Scritto da simposio

Scritto da Luigi
@ sasuzzo (#2394113)
i numeri servono anche per “pesare” il valore di un exploit: se giochi 12 tornei dello slam e fai una semi e 11 primi turni è altamente probabile (91%) che il tuo livello/valore di ranking sia tra il 64 e il 128 del mondo. Una rondine non fa primavera.

Oddio. Se guardi le statistiche di Fognini negli slam ha 1 quarto e poche apparizioni agli ottavi o al terzo turno. Il 70% abbondante sono eliminazioni nei primi 2 turni.
Del Ceck bisogna considerare solo l’anno scorso e questo in corso.
L’unica Vera stecca é il Roland Garros di quest’anno perche essendo un terraiolo puro non ci si potevano aspettare risultati di spessore negli altri 3 slam

allora di Fognini considero solo il mese di Aprile 2019, ed è il più forte del mondo.

324
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
marvar (Guest) 24-07-2019 14:12

@ Morenomcrae (#2394379)

Carreno busta non è più quello degli anni scorsi…Ma prima c e sa superare il ragazzino 18 enne che non è per niente male…

323
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Roger (Guest) 24-07-2019 13:57

Scritto da Morenomcrae
Se Fogni supera indenne il prossimo turno deve sperare che Struff metta sotto Carreno Busta altrimenti non vedo possibilità alcuna per il ligure.

Vero

322
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Roger (Guest) 24-07-2019 13:56

Negli slam dove non brilla,fogna vanta 49 v e 43 s .cek 5 v 9 sconfitte.Se non ti accorgi della differenza abissale tra i 2?

321
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Gianfranco (Guest) 24-07-2019 13:53

@ simposio (#2394291)

Le apparizioni agli ottavi sono 5, quelle al terzo turno 10 (di cui 5 a Wimbledon dove invece Cecchinato va soltanto a brucare l’erba!)…non mi sembrano-aggiungendo il Quarto di Finale al RG 2011-risultati così disastrosi.

320
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Skatto 24-07-2019 13:27

Scritto da Diego
Ho letto troppe polemiche inutile.. Ceck non è un fenomeno ma è un ottimo giocatore perché in semi in uno slam non ci arrivi a caso. Probabilmente quello che gli manca per essere un top è proprio a livello mentale… Ha giocato la stagione (sbagliando) aspettando il rg, ha steccato li, cambiato il coach, ed è crollato. Bisogna resettare e ripartire, sciolti e sereni perché doveva capire che se non difendeva i punti lì, li avrebbe comunque fatti in altri tornei e nulla sarebbe cambiato.. La mente è tutto in uno sport singolo

Scritto da tifoitaliani

avevo scritto che razionalmente era facile prevedere una sconfitta di Cecchinato contro un Del Bonis in buona forma. Ma che che sia arrivata in modo così devastante, con 3 palle match di seguito buttate al vento, dispiace per la persona oltre che per il giocatore.
Mi è sembrato di notare un movimento molto strano, goffo sul diritto incrociato che una volta era uno dei suoi colpi più esplosivi. A parte gli errori, nessuno ha notato cambi nell’impostazione di questo colpo?

Concordo,giocava spesso un diritto davvero eseguito con paura,liftandolo si,ma ha perso profondita’e potenza,non giocava mai il rovescio in back,che penso avrebbe dato fastidio a Delbonis,che,non si muove molto bene…tuttequeste cose si notano .
Oi

319
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Morenomcrae (Guest) 24-07-2019 13:20

Se Fogni supera indenne il prossimo turno deve sperare che Struff metta sotto Carreno Busta altrimenti non vedo possibilità alcuna per il ligure.

318
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GianlucaPozziPerSempre (Guest) 24-07-2019 12:55

@ nere (#2394353)

Ti Ringrazio.

317
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
nere 24-07-2019 12:36

Scritto da GianlucaPozziPerSempre
@ nere (#2394050)
Bel commento, poco da aggiungere. Ripropongo però la domanda: come credi sia possibile che la mancanza di fiducia lo abbia portato ad una regressione tecnica così marcata ? Perchè non è solo una questione di braccino dovuto alla tensione, ci sono alcuni colpi come servizio, palle corte e soprattutto il rovescio che sembrano tornati quelli di 2,3 anni fa.

non so, non mi avventuro in questioni tecniche che non conosco. però seguo cecchinato da anni, mi è sempre piaciuto come giocatore e anche quando in molti dicevano che non sarebbe mai salito di livello dai challenger io ero certo che invece sarebbe diventato un buon giocatore. però la sua carriera è sempre stata atipica. pensa a quando era un dominatore a livello challenger ma contemporaneamente non riusciva a superare un turno negli atp; e proprio in quel momento, invece che crescere gradualmente, è esploso all’improvviso, vincendo atp e raggiungendo la semifinale del roland garros. quel processo graduale che di solito fa maturare i buoni giocatori in due-tre anni lui lo ha bruciato in pochi mesi. lui attribuì quell’exploit ad una preparazione fisica come non aveva mai fatto. e anche io credo che la combinazione tra una preparazione fisica perfetta unita ad una sicurezza mentale inedita gli abbiano permesso di fare quel salto improvviso. è vero che a parigi poteva uscire al primo turno con copil ma è anche vero che la serie di partite e giocate contro signor giocatori non può essere frutto del caso. può darsi che sia stato un momento di grazia che non ripeterà più – la settimana giusta al momento giusto, irripetibile – ma è certo che quello che ha fatto in quelle due settimane se lo è guadagnato tutto con il suo tennis, senza dovere nulla al caso o alla fortuna. io non so cosa sia successo dopo, quali delle ilazioni sul suo essersi montato la testa, sentirsi appagato, non essersi allenato come prima siano vere o meno. di sicuro il crollo degli ultimi mesi è una conseguenza di un vistoso gap psico-fisico. qualcosa che si è incrinato a livello di fiducia unito ad una preparazione non così brillante come fu all’epoca. tecnicamente non credo che allora sia stato miracolato da dio e ora abbia disimparato a giocare. personalmente non ritengo che cecchinato valga la top20 in termini di costanza di rendimento così come non credo che il suo livello sia quello dei challenger. penso che, al netto di condizioni buone, potrebbe costantemente gravitare intorno ai 50 atp, con qualche puntata più su e qualche exploit, e qualche cosa meno. però penso anche che per lui, l’aspetto mentale – inteso non solo all’interno della singola partita ma anche come stimolo all’allenamento, alla preparazione e al sacrificio – conti forse anche più che per altri giocatori per cui molto del suo futuro tennistico dipenderà da questo.

316
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Anni80
Luigi (Guest) 24-07-2019 12:35

@ simposio (#2394291)

Se il Ceck avesse vent’anni concorderei con te nel considerare solo queste due stagioni, ma avendone 27 mi pare un po’ una forzatura limitare l’analisi al solo periodo vincente, perché può generare aspettative superiori e sopravalutazione della persona/atleta. Su Fognini aggiungo solo che – visto nell’arco di tutta la carriera – il suo valore sia inferiore al br attuale, diciamo intorno al 20/25 quindi non lontano dai risultati slam ottenuti. Spero che mi smentiscano i suoi risultati futuri.

315
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
sasuzzo (Guest) 24-07-2019 12:31

Scritto da Jack
@ sasuzzo (#2394113)
Ne è pieno il mondo invece, nel tennis (Janowitz, Popp (quello che faceva sempre quarti a Wimbledon) Verkerk (finale a Parigi) per non parlare di sciatori che vincono le olimpiadi nell’unica gara della vita (Ceccarelli),o per condizioni meteo fortunate Windisch (biathlon), ciclismo (carapaz giro d’italia per rimanere in quest’anno) ma tanti altri anche, Golf (vincitori di Major sarebbero i grand slam che non hanno poi piu vinto nulla Lucas Glover/Ben Curtis) per non parlare del leggendario Steven Bradbury che vinse l’oro olimpico nello short track perché tutti caddero davanti a lui.. insomma lo sport è pieno di meteore, perché la gara della vita può capitare, così come la settimana della vita o la botta di fortuna..ma la verità è che a certi livelli è piu difficile rimanerci che arrivarci e il valore assoluto di un atleta si vede nell’arco di un intera carriera, non da un singolo exploit e come dicono giustamente altri utenti cecchinato non vale più del 80/100 del mondo e ben presto tornerà a giocare i challenger come era prevedibile. A Parigi 2018 era sotto 2 set a 0 con Copil e vinse 7/5 il terzo e 10/8 il quinto.. magari poteva girare diversamente e perdeva al primo turno e tutta questa favola non ci sarebbe stata.. sono state le due settimane della vita e bravo è stato a sfruttare l’onda vincendo 1/2 250 di basso livello.. ma alla fine il vero valore esce fuori soprattutto in uno sport 1 vs 1 come il tennis…

Complimenti per la tua grande competenza e conoscenza sportiva ma, perdonami, il paragone della meteora (che non lo è, per me) di Cecchinato con tutti gli altri sportivi (vere meteore) da te citate non regge. Primo, perché paragonare 20 25 ore di tennis su terra in 2 settimane sommate a 3 ATP vinti nei 12 mesi) con 1 minuto di sci non mi sembra il caso. Forse è passabile il paragone con Verkerk, ma quelli erano periodi del tennis su terra un po’ particolari ( c era una certa carenza di veri top 10, non come oggi).

314
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
fabio (Guest) 24-07-2019 12:07

Il ceck è in crisi nera,sarebbe meglio ripartisse dai challenger per riprendere un pò di fiducia.

313
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
furborovescio 24-07-2019 11:35

Scritto da sasuzzo
A memoria, nello sport tutto in generale, non ricordo una meteora più strana di Cecchinato. In un torneo su terra, al meglio dei cinque set, non arrivi in semifinale, battendo Quei giocatori, e fare quasi partita pari contro Thiem se non hai certe qualità, anche mentali. Non parlatemi di fortuna, di settimana della vita. Poi, già qualche settimana dopo quell epopea, lo vedi umiliare il coach (andato avanti 1 anno intero), finché il povero Vagnozzi ha pensato, giustamente, di mollarlo. Ora, urge assoluto aiuto di un ottimo mental coach, perché davvero non è possibile un crollo mentale del genere.

Tante meteore ben più strane e… meteoriche di Cecchinato.

Qualcuno ricorderà che proprio ad Amburgo (quando Amburgo era ancora Amburgo) nel 1996 vinse tal Roberto Carretero-Diaz, qualificato ventenne bassotto e tarchiatello, che si fece beffe di Kafelnikov (il quale poco dopo trionfò al RG) per poi sconfiggere in finale lo specialista Corretja. Tutti pensavano alla nuova star del tennis spagnolo. Invece, vinse un totale di quattro partite (QUATTRO!) a livello ATP per il resto della sua carriera, non superando mai più il secondo turno in alcun torneo. Scomparve ben presto dai radar (o dai telescopi, per restare in tema) e si ritirò nel 2001 all’età di 26 anni.

ONORE A CARRETERO, RE DELLE METEORE

312
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Massimo Giletti
simposio (Guest) 24-07-2019 10:58

Scritto da Luigi
@ sasuzzo (#2394113)
i numeri servono anche per “pesare” il valore di un exploit: se giochi 12 tornei dello slam e fai una semi e 11 primi turni è altamente probabile (91%) che il tuo livello/valore di ranking sia tra il 64 e il 128 del mondo. Una rondine non fa primavera.

Oddio. Se guardi le statistiche di Fognini negli slam ha 1 quarto e poche apparizioni agli ottavi o al terzo turno. Il 70% abbondante sono eliminazioni nei primi 2 turni.

Del Ceck bisogna considerare solo l’anno scorso e questo in corso.
L’unica Vera stecca é il Roland Garros di quest’anno perche essendo un terraiolo puro non ci si potevano aspettare risultati di spessore negli altri 3 slam

311
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Stan Smith (il giocatore, non le scarpe) (Guest) 24-07-2019 10:32

@ simposio (#2394231)

E chi lo dice che magari abbia allontanato Vagnozzi perche’ non si impegnava piu’ come prima negli allenamenti?
E’ evidente la differenza di tenuta fisica rispetto a febbraio/marzo ; anche a Doha aveva iniziato bene, quindi credo che Vagnozzi non abbia alcuna colpa, anzi e’ uno dei segreti dello strepitoso 2018.

310
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: gisva
sander (Guest) 24-07-2019 09:49

Scritto da Becuzzi_style

Scritto da Alb
Secondo me chi critica Cecchinato non ha mai giocato a tennis in modo agonistico . Lui è tornato il giocatore insicuro e incazzoso pre Budapest. È sempre stato fortissimo ma appena la partita girava storta perdeva la testa . Il torneo vinto da Ceck dalle qualificazioni gli ha dato fiducia in sé stesso e così ha dato il meglio nei mesi seguenti. Deve ritrovare un po’ di fiducia tutto qui.

Fiducia ok, ma la questione è anche tecnica…nei mesi d’oro rovescio e servizio funzionavano alla grandissima, il tutto unito a una condizione fisica ottima.
Iero lko guardavo, ma oltre alla fiducia ci sono anche evidenti problemi tecniuci che sono riemersi…in primis sulla parte del rovescio…mai a tempo

309
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
gasgas 24-07-2019 09:43

oggi che scusa tireranno fuori i tifosucci calcistici di Ceck? Gli alieni? le scie chimiche?

308
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Becuzzi_style (Guest) 24-07-2019 08:59

Scritto da Alb
Secondo me chi critica Cecchinato non ha mai giocato a tennis in modo agonistico . Lui è tornato il giocatore insicuro e incazzoso pre Budapest. È sempre stato fortissimo ma appena la partita girava storta perdeva la testa . Il torneo vinto da Ceck dalle qualificazioni gli ha dato fiducia in sé stesso e così ha dato il meglio nei mesi seguenti. Deve ritrovare un po’ di fiducia tutto qui.

Fiducia ok, ma la questione è anche tecnica…nei mesi d’oro rovescio e servizio funzionavano alla grandissima, il tutto unito a una condizione fisica ottima.

Iero lko guardavo, ma oltre alla fiducia ci sono anche evidenti problemi tecniuci che sono riemersi…in primis sulla parte del rovescio…mai a tempo

307
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luigi (Guest) 24-07-2019 08:58

@ sasuzzo (#2394113)

i numeri servono anche per “pesare” il valore di un exploit: se giochi 12 tornei dello slam e fai una semi e 11 primi turni è altamente probabile (91%) che il tuo livello/valore di ranking sia tra il 64 e il 128 del mondo. Una rondine non fa primavera.

306
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: DYLAN1998
GianlucaPozziPerSempre (Guest) 24-07-2019 08:47

@ nere (#2394050)

Bel commento, poco da aggiungere. Ripropongo però la domanda: come credi sia possibile che la mancanza di fiducia lo abbia portato ad una regressione tecnica così marcata ? Perchè non è solo una questione di braccino dovuto alla tensione, ci sono alcuni colpi come servizio, palle corte e soprattutto il rovescio che sembrano tornati quelli di 2,3 anni fa.

305
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
simposio (Guest) 24-07-2019 08:25

Naaaaa il livello del Ceck non puo essere questo. Anche mettendo da parte il Roland Garros…per rimanere a quest’anno ha vinto Buenos Aires battendo nettamente Pella e Schwartzman in semifinale e finale a casa loro.
A Montecarlo ha battuto Wawrinka da 16 14. Non rimonti in quel modo lo svizzero se non vali nulla.

Secondo me ha sbagliato qualcosa nella preparazione atletica. Perche a Buenos Aires era strabordante ( ha battuto in 2 set Garin che piu in la avrebbe fatto sfracelli e distrutto i due Argentini ) ma gia a Montecarlo e Roma si vedeva che atleticamente era meno vivo. Poi non capisco cosa sia successo al servizio che era quasi un suo punto di Forza.
Non serviva come berrettini o Sonego peró manteneva agevolmente i turni di battuta. Adesso il servizio é quasi un punto debole come abbiamo visto anche ieri.

E questo é un problema tecnico.

Secondo me con Vagnozzi hanno sbagliato parecchie cose. La preparazione atletica perche è evidente che la benzina sia finita gia a Montecarlo ( con wawrinka Ultima vittima di prestigio ) e poi evidentemente hanno smesso di curare i dettagli tecnici perche quel servizio é peggiorato e non solo quello, anche il rovescio é regredito.

La tanto vituperata separazione da Vagnozzi quindi era forse giusta ma avrebbe magari dovuto scegliere un profilo diverso per sostituire Vagnozzi e non un membro del suo staff

304
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giorgio69 (Guest) 24-07-2019 08:06

@ virginio (#2394195)

Sono d’accordo. Aggiungo che anche i tanti soldini guadagnati nel 2018 devono tranquillizzarlo.

303
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
AGASSI1965 (Guest) 24-07-2019 07:25

Non è facile…

Scritto da Wimbledon

Scritto da Sottile
AAA: cercasi mental coach referenziato per il tennista Cecchinato.
Da qua a Parigi Bercy secondo voi riuscirà almeno una volta a passare il primo turno?

Basta che incontri uno più scarso e più sfiduciato di lui…

302
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
sander (Guest) 24-07-2019 06:25

Scritto da Diego
Ho letto troppe polemiche inutile.. Ceck non è un fenomeno ma è un ottimo giocatore perché in semi in uno slam non ci arrivi a caso. Probabilmente quello che gli manca per essere un top è proprio a livello mentale… Ha giocato la stagione (sbagliando) aspettando il rg, ha steccato li, cambiato il coach, ed è crollato. Bisogna resettare e ripartire, sciolti e sereni perché doveva capire che se non difendeva i punti lì, li avrebbe comunque fatti in altri tornei e nulla sarebbe cambiato.. La mente è tutto in uno sport singolo

Ma infatti non ha senso questa storia del difendere i punti nel singolo torneo, i Federer, Nole e Nadal se ragionassero così…. Esiste una classifica race ogni anno, bisogna fare la corsa su quella e cercare di andare avanti il più possibile.

301
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!