Federer in finale ATP, Copertina

Australian Open, Roger Federer approda in finale: lo svizzero passeggia sui resti di Chung costretto al ritiro per una vescica (Video)

26/01/2018 11:57 86 commenti
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo
Roger Federer classe 1981, n.2 del mondo

Roger Federer approda in finale agli Australian Open 2018 senza versare un goccia di sudore. Il campione svizzero, protagonista di un’ora di tennis giocata a livelli paradisiaci, ha infatti beneficiato del ritiro di un malconcio Hyeon Chung – dolorante alla pianta del piede sinistro per via di una vescica – sul punteggio di 6-1 5-2 a favore dell’elvetico con il coreano alla battuta nell’ottavo game sulla situazione di 30-30. In un’atmosfera calda e trepidante, all’interno di una Rod Laver Arena col tetto chiuso per via dell’incessante pioggia, la partita, nonostante le attese, non è stata mai messa in discussione neanche per un solo istante. Roger Federer, che ancora non ha lasciato per strada un set nel corso di tutto il torneo, giocherà la sua 30esima finale in un Major, la settima in totale a Melbourne ed andrà alla caccia del sesto sigillo in terra oceanica nonché del 20esimo a livello Slam. All’atto conclusivo della 106ª edizione dell’Open d’Australia, lo svizzero affronterà Marin Cilic per la decima volta in carriera. Il bilancio negli scontri diretti vede avanti il numero due del mondo 8 vittorie a 1, con l’unico precedente portato a casa dal croato in occasione della semifinale dello Us Open 2014.

PRIMO SET
Roger Federer, dall’alto della sua esperienza, vince il sorteggio e sceglie di rispondere cercando di cogliere immediatamente impreparato e freddo Chung al servizio. Lo svizzero, non a caso, piazza subito il break nel game inaugurale dell’incontro mostrando un gioco rapido e vario su cui Chung fatica a trovare le adeguate contromisure, specialmente sulla risposta di dritto incrociata di Roger. Federer consolida il break di vantaggio dovendo cancellare due palle del controbreak e servendo appena due prime – pari ad altrettanti ace – in tutto il gioco. Il coreano finalmente tira un sospiro di sollievo, si sblocca nel punteggio e fa suo il terzo game affidandosi allo schema servizio-dritto. L’elvetico gioca con autorità disarmante e si muove con una leggerezza e una velocità di piedi spaventosa.  Salito sul 3-1, il numero due del mondo prosegue nel suo monologo e delizia i presenti con un tennis brillante e propositivo volto a togliere il tempo e lo spazio ad un sempre più spaesato Chung. Federer è inarrestabile e il suo dominio è incontrastato. Il primo set è una formalità e si chiude col punteggio di 6-1 a favore del campione svizzero, abile a far calare il sipario sul parziale solamente al quinto set point e al termine di una splendida soluzione di dritto.

SECONDO SET
La frazione si apre con il solito Federer divino al servizio che parte anche in questo set con la testa avanti nel punteggio. Lo svizzero è più impreciso del solito in risposta e allora Chung può impattare sull’1-1. L’elvetico continua ad essere implacabile alla battuta e, per l’ennesima volta, tiene il servizio sul velluto conquistando il decimo punto di fila con la battuta a sua disposizione. Issatosi sul 2-1, Federer non si lascia pregare e opera il break nel game successivo grazie ad un passante strepitoso col rovescio lungolinea a trafiggere un incolpevole Chung obbligato dal suo avversario a una difficile sortita a rete. L’asiatico è sempre più in confusione non sapendo come gestire le variazioni di Federer. Lo svizzero capitalizza il break di vantaggio con una facilità assoluta e servendo ben 3 ace in un solo game. Sotto di un set e 4-1 nel secondo parziale, Chung richiede il medical time out per un problema ad una vescica del piede sinistro. Il coreano si mostra sempre più incapace non solo di reagire ma per sua sfortuna anche di muoversi. La partita si conclude sul 5-2 a favore di Roger Federer e con l’asiatico alla battuta nell’ottavo game sul 30-30. Il dolore ora è troppo forte e allora il coreano è costretto ad alzare bandiera bianca. Il sogno di Chung viene interrotto in semifinale, nell’appuntamento più prestigioso della sua giovane carriera. Roger Federer non suda, approda in finale e si presenta all’atto conclusivo di Melbourne in forma più che smagliante. I piani di Marin Cilic, che confidava in un dispendio fisico maggiore dello svizzero in semifinale, sono saltati. Al croato domenica servirà una prestazione indimenticabile, una performance in stile Us Open 2014.

CHIAVE TATTICA
Una supremazia tecnica e tattica assoluta. Roger Federer ha deliziato, danzato e mandato in confusione il malcapitato Hyeon Chung dal primo sino all’ultimo punto prima del ritiro. A partire dalla risposta, Federer non ha quasi mai permesso al coreano di avere il tempo materiale per organizzare una difesa competitiva in uscita dal servizio. Lo svizzero, inoltre, oltre ad aver servito in maniera sublime senza dare mai punti di riferimento al suo avversario, è stato bravo a spezzargli il ritmo specialmente col back di rovescio: una palla senza peso, bassa e corta sul rovescio di Chung che regolarmente sbagliava o lo costringeva a prendere la via della rete con esiti negativi poiché infilato puntualmente dal passante dello svizzero. L’elvetico è stato meravigliosamente aggressivo con ogni fondamentale da fondocampo grazie al suo inimitabile gioco d’anticipo. Da annotare il servizio deficitario del coreano, troppo poco incisivo e di facile lettura. Federer ha messo a nudo tutti i problemi tecnici di Chung, che non giocando di ritmo ha dimostrato di soffrire enormemente la profondità, lo spin, lo slice e la velocità di palla proposta da Federer. Un’autentica lezione di tennis resa meno amara nella testa del coreano e dei suoi tifosi dal problema alla vescica che lo ha evidentemente condizionato.

La partita punto per punto

GS Australian Open
H.Chung
30
1
2
R.Federer [2]
30
6
5
Vincitore: R. Federer per ritiro



Luca Fiorino


TAG: , , ,

86 commenti. Lasciane uno!

John Patrick (Guest) 26-01-2018 23:46

Scritto da pallettaro
@ TheDude (#2020850)
Tante congetture che nel tuo caso portano ad una conclusione contro intuitiva.
Parlassimo di Ruben Ramirez Hidalgo potrei dirti, magari gli è andata bene.
Ma qui stiamo parlando di uno che a 36 anni tra poco più di un giorno lotterà in finale per il ventesimo slam.
Quindi abbiamo diversi elementi che vanno tutti in un’unica direzione:
– massimo livello di uno sport
– integrità fisica
– età anagrafica moto alta
– esecuzioni tecniche none esasperate, ma soprattutto da manuale del tennis che ti porta a non infortunarti.
Tutti elementi che non emergono solo negli ultimi anni. Emergono da sempre, a parte l’età, e ci portano a dire che senza andare troppo per il sottile Roger si è SEMPRE gestito meglio.
Non solo per gli infortuni, ma perché nel corso delle sue annate da giovane andava sempre in fondo negli avvenimenti importanti.
Nadal arrivava alle Finals sempre senza benzina.
O sempre rotto.
E non le ha mai vinto.
Non so Roger quante semifinali slam ha giocato consecutivamente.
Altro record. Mentre magari Rafa perdeva o si sfaceva prima.
Tutti aspetti che non puoi legare al caso.
Roger ha di nuovo cambiato 2 anni fa, modificando lo staff, modificando la preparazione, gli allenamenti e migliorando la tattica più offensiva.
Questo è lavoro.
Ricerca della perfezione.
Altro che fortuna.
Altro che caso.
L’ha fatto anche Rafa.
Rafa ha imparato il back, lo slice. ha modificato e miglorato il servizio e grazie a queste migliore porta a casa prima i suoi match e nonostante il suo tennis logorante è numero 1 al mondo.
Quindi c’è il lavoro.
Certo a volte non basta.
Berasategui a 26 anni si è disintegrato il polso. Caso? Ma no, di grazia. Giocava il diritto con la full western la famigerata hawaiana. E te credo che te se rompe er porso…

86
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Davide (Guest) 26-01-2018 23:05

Lasciate commenti solo per attaccare o screditare un giocatore questo non fa bene allo sport. Si alla critica ma in modo coerente non fate come i tifosi del calcio non roviniamo lo sport più nobile e bello che c’è. Con questo vi saluto e auguro a tutti di goderci una bella finale e che vinca chi gioca meglio.

85
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Davide (Guest) 26-01-2018 23:00

Dimenticate che Roger ha avuto nel 2005 un problema alla caviglia che gli ha impedito di giocare al 100% vari tornei…..dimenticate che Roger nel 2008 ha sofferto di mononucleosi che ha compromesso svariati tornei …… dimenticate i vari tornei che ha disputato con la schiena a pezzi wimbledon 2003 finale wimbledon 2010 IW 2013 ecc. senzambrano abbandonare i tornei suddetti per rispetto del pubblico e degli avversari.Non so perché parlate ma spero che siate seri nel capire che lui è umano ma è un fuoriclasse e che grazie alla sua classe ha saputo vincere Dove altri giocatori che hanno quasi solo regolarità da fondo se non al 100% ho abbandonanonimi o le prendono.

84
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fernando (Guest) 26-01-2018 22:59

Tuti Cilic se lo merita

83
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 22:56

@ TheDude (#2020850)

Tante congetture che nel tuo caso portano ad una conclusione contro intuitiva.
Parlassimo di Ruben Ramirez Hidalgo potrei dirti, magari gli è andata bene.
Ma qui stiamo parlando di uno che a 36 anni tra poco più di un giorno lotterà in finale per il ventesimo slam.
Quindi abbiamo diversi elementi che vanno tutti in un’unica direzione:
– massimo livello di uno sport
– integrità fisica
– età anagrafica moto alta
– esecuzioni tecniche none esasperate, ma soprattutto da manuale del tennis che ti porta a non infortunarti.
Tutti elementi che non emergono solo negli ultimi anni. Emergono da sempre, a parte l’età, e ci portano a dire che senza andare troppo per il sottile Roger si è SEMPRE gestito meglio.
Non solo per gli infortuni, ma perché nel corso delle sue annate da giovane andava sempre in fondo negli avvenimenti importanti.
Nadal arrivava alle Finals sempre senza benzina.
O sempre rotto.
E non le ha mai vinto.
Non so Roger quante semifinali slam ha giocato consecutivamente.
Altro record. Mentre magari Rafa perdeva o si sfaceva prima.
Tutti aspetti che non puoi legare al caso.
Roger ha di nuovo cambiato 2 anni fa, modificando lo staff, modificando la preparazione, gli allenamenti e migliorando la tattica più offensiva.
Questo è lavoro.
Ricerca della perfezione.
Altro che fortuna.
Altro che caso.
L’ha fatto anche Rafa.
Rafa ha imparato il back, lo slice. ha modificato e miglorato il servizio e grazie a queste migliore porta a casa prima i suoi match e nonostante il suo tennis logorante è numero 1 al mondo.
Quindi c’è il lavoro.
Certo a volte non basta.
Berasategui a 26 anni si è disintegrato il polso. Caso? Ma no, di grazia. Giocava il diritto con la full western la famigerata hawaiana. E te credo che te se rompe er porso…

82
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Alberto Bonimba 26-01-2018 22:35

@ Alberto Bonimba (#2020864)

Il mio precedente post era diretto a TheDude

81
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Alberto Bonimba 26-01-2018 22:33

@ ale (#2020847)

Concordo ! Anche Rafa se non avesse avuto la potenza fisica che gli ha permesso di primeggiare n o n sarebbe diventato un campione. Non e’ che chi ha avuto degli infortuni non è potuto diventare un Federer. Federer e diventato il piu’ grande perché non ha avuto infortuni altrimenti non sarebbe diventato vincitore di 19 slam. Cioè che ragionamenti sono ? Se ragioniamo in questo modo possiamo andare avanti anche all’infinito !

80
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Rare99 (Guest) 26-01-2018 22:22

Armonizzare e commisurare lo sforzo al fine,questo fa Federer.Il suo è il gesto più economico e poco dispendioso che io abbia mai visto ed è più cinestetico degli altri,altrimenti a 37 anni non giocheresti a questi livelli

79
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
TheDude 26-01-2018 21:53

@ pallettaro (#2020837)

No, non ho detto che l’integrità fisica è SOLO questione di fortuna, mi sembra di aver detto molto chiaramente che incidono vari fattori, tra cui ANCHE la fortuna. Non la vuoi chiamare fortuna? Ok, allora diciamo il caso.
Per la questione di Federer che si gestisce meglio, ripeto che è vero, ma solo negli ultimissimi anni. Fino a anche più di 30 anni ha giocato stagioni complete come tutti gli altri, quindi non è vero che si è SEMPRE programmato meglio. Nonostante questo, ha mai avuto problemi fisici prima del 2013? No. Spero quindi si possa dire che è stato anche un po’ fortunato, perché ti puoi allenare bene quanto vuoi ma se ti devi rompere ti rompi. Anche Karlovic, che gioca praticamente da fermo, si è infortunato più di Federer in carriera, quindi anche la storia del gioco meno dispendioso potrà essere vera ma anche qui, se ti devi rompere ti rompi.
Federer potrà anche essersi gestito meglio (negli ultimi anni) e avere un gioco (un po’) meno dispendioso di altri, ma non sta scritto da nessuna parte che per questo doveva necessariamente rimanere più sano fisicamente di tanti altri, ed essere in grado di giocare fino a quest’età.

In conclusione, tu hai detto “Federer continua a stare bene perché gioca a tennis, gli altri remano”. Io dico “più o meno è vero ma è stato ANCHE (non SOLO) fortunato”.
Spero che sia chiaro cosa intendevo dire e che su questo saremo d’accordo.

78
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
ale (Guest) 26-01-2018 21:46

@ TheDude (#2020771)

Scusa ma la questione non è poi così difficile da capire. Quando si lavora esclusivamente sulla tecnica, quindi sulla perfezione del movimento, il gesto diventa efficiente, quindi poco dispendioso. Questo succede in tutti gli sport. Nelle arti marziali praticate il lavoro in decontrazione è categorico per avere efficienza. Nello sport come il tennis è la stessa cosa. Federer in modo naturale, più di tanti altri, lavora in decontrazione muscolare, quindi fa meno fatica a parità di velocità di palla. La stessa respirazione è diversa. Il suo corpo lavora in perfetta sinergia ed equilibrio con un anticipo che gli permette di spingere usando meno forza. Provate a tirare un passante in un recupero in spaccata alla Dijokovic oppure uno alla Nadal con la schiena piegata e di braccio e noterete la differenza di fatica. Quando si gioca in difensiva i movimenti non hanno la spinta del corpo come in avanzamento e quindi tutto il lavoro diventa dispendioso. Se poi si aggiunge che il tutto deve essere fatto con esplosività incredibile e per numerosi anni si capisce perché alcuni sportivi soffrono più di altri. Ciò non toglie che Federer abbia dalla sua oltre che l’enorme talento un ottimo fisico e fibra.

77
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 20:58

@ TheDude (#2020771)

Ma è ovvio. Non è che io non contemplo la possibilità di avere torto. Semplicemente Rafa è nato con doti fisiche pazzesche che ne hanno facilitato la carriera grazie anche il suo gran carattere.
Quindi l’ha fortuna l’ha baciato? O si è allenato fin da bambino?
Vedi che le cose sono un attimo diverse.
Per te invece è fortuna o sfortuna.
Per me no. Incide come ti sei gestito in tutta la tua carriera. E il tipo di gioco che hai sempre offerto.
Rafa è già un miracolo che sta in piedi? Lotta per gli slam ed il numero 1 del mondo.
A me le cose semplici risultano chiare.
Se vuoi sostenere che il fisico o la integrità sono soggette solo a fortuna o sfortuna fai pure.

76
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Ivo71 (Guest) 26-01-2018 20:37

Ci sono tante componenti che stanno mantenendo Roger a livelli incredibili alla sua età. Ma il più importante è la testa: ma non intendo quella quando è in campo ( che c’è) ma quella quando è fuori: la gestione del fisico, la scelta dei tornei, il tipo di allenamento, le scelte tattiche, la stabilità familiare…la voglia di trovare nuove strade…

75
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
superpeppe (Guest) 26-01-2018 20:28

Scritto da TheDude
@ Alberto Bonimba (#2020758)
E su questo possiamo anche essere d’accordo. Nonostante questo, il rischio di infortuni rimane, anche se più basso, ma Federer non ne ha praticamente mai visti. Quindi mi sembra chiaro che un po’ di fortuna c’è stata.

Si è saputo gestire alla grande. Altro che fortuna

74
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
superpeppe (Guest) 26-01-2018 20:26

Scritto da Lupu

Scritto da suro

Scritto da goolagong

Scritto da Lupu

Scritto da El92

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Renditi conto che Federer ha 37 anni e ha più salute dei suoi avversari a mala pena 30enni.
Chi è causa del proprio mal, pianga sé stesso.

Ho capito…la fortuna sta nel fatto che capita tutto insieme.. .Nadal Murray Wawrinka Nishi, Nole..e poi Cilic e Chung mezzo morti a Wimbledon e Melbourne… la classe non si discute ma per questa improvvisa rinascita contano anche una serie incredibile di circostanze concomitanti

Nessuna coincidenza, il fatto è che i giocatori da te citati, non essendo dotati della classe e del talento di Federer, si sono logorati fisicamente più velocemente… Di più le programmazioni sono state meno oculate e i fatti lo dimostrano.. Chi troppo vuol… Con quel che segue…

Essere fisicamente in difficoltà a 32 anni è piuttosto normale.
Se Federer non è “normale” non è che gliene possiamo fare una colpa… e gli altri non si offendino, lui è “più eccezionale” di loro.

Sarebbe tutto giusto se Federer avesse vinto con continuità fino al 2017 ma non è così. Dal luglio del 2012 al 1 gennaio del 2017 ha vinto 0 Slam e 4 atp 1000. Poi improvvisamente ha ripreso a vincere ed è tornato n.2. Grande classe senza dubbio (Australia 2017 e Miami indian wells) ma con la concorrenza che c’era tra il 2012 e la fine del 2016 (ovvero gli anni migliori di Murray, Nole Stan etc,) non so….

Dal luglio 2012 al 1 gennaio 2017 ha vinto 4 1000 e ha comunque disputato 3 finali slam perdendole tutte con un djokovic mostruoso e ha concluso gli anni 2014 e 2015 al numero 2 del mondo. La stagione 2016 non l’ha praticamente giocata e nonostante tutti i problemi fisici che ha avuto ha disputato due semifinali slam sfiorando la finale a wimbledon. Non mi pare poco

73
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 20:26

@ TheDude (#2020780)

Ma se è vero è vero.Lo dici anche tu.
Se gioca di meno significa che gioca di meno.
Se ora piove significa che piove.
Non capisco cosa ci sia da capire.
A me sembra facile, si è sempre gestito meglio, programmato meglio e ha sempre avuto un gioco meno dispendioso.
Mi pare perfino lapalissiano.
Che problema c’è?

72
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lo Scriba (Guest) 26-01-2018 18:53

Scritto da GIALAPPA SBANDY REMIX

Scritto da guido
@ GIALAPPA SBANDY REMIX (#2020726)
tra poco giocano due ragazze che non hanno ancora mai vinto uno slam
e sono state già numero 1 al mondo:
flop anche loro? quale il criterio?
solo essere numero 1? aver vinto lo slam senza essere numero 1?
FLOP è troppo pesante abbi pazienza

Flop vuol dire che tutta una generazione ( per generazione tennistica intendo giocatori compresi tra 5-7 anni di nascita ) non è riuscita a produrre risultati di rilievo, ed a questo aggiungiamoci che nemmeno quelli dietro sono riusciti ad avanzera, sbarrati da quelli più vecchi dello stesso rango di ranking.
Dimmi se trovi giocatori tra i nati dal 1988 fino al 1995 che possono tenere il confronto con i colossi del tennis mondiale storico : Borg, Connors, McEnroe, Lendl, Becker, Sampras, Edberg, Wilander, Agassi, Federer, Nadal, Djokovic e Murray.
Non troviamo nemmeno Courier e Muster, tra i nati dal 1988 al 1995.
In 7 anni, sono nati solo Dimitrov, Gulbis e Raonic, con questi ultimi 2 già in calando.
Se pensiamo che nella stessa annata troviamo Sampras ed Agassi, Djokovic e Murray, Federer e Hewitt, Moya e Kuerten … in 7 anni la sterilità assoluta. Nessuno ha mai raggiunto il n.2 del mondo ed una finale in uno Slam !
Se non è un flop, come lo vogliamo chiamare ?

Floppissimo!

71
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fabri (Guest) 26-01-2018 18:24

Oggigiorno si vincono gli slam molto più in età tennisticamente “matura” o addirittura in vecchiaia, come Federer. Grandi campioni in passato iniziavano a vincere da giovani o giovanissimi. Forse in questo il Tennis si è evoluto. L’esperienza, l’abitudine a giocare ad altissimi livelli match fondamentali, la capacità di gestirsi, anche fisicamente, pesano sempre più…..
Anche Fognini, a 30 anni (grazie anche a Davin), sta dando il meglio di sè…

70
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Agatone (Guest) 26-01-2018 18:23

A me pare eccezionale il modo in cui Federer è diventato un maestro della tattica. Fino ai 27-28 anni vinceva senza avere una tattica di gioco particolarmente sofisticata. Anzi a volte, soprattutto con Nadal, sbagliava palesemente ad accettare il suo gioco. Dai trent’anni in poi ha cominciato a cambiare progressivamente gioco, accorciando gli scambi il più possibile. Il vertice di questo accorciamento c’è stato con Edberg, con serve and volley quasi continui. Con Liubicic ha trovato un equilibrio tra attacco e difesa, tra partite in cui gli basta giocare di regolarità e partite, tipo contro Chung, in cui non accetta mai lo scambio. Insomma ha una varietà tennistica ormai impressionante, dovuta anche a un rovescio più vincente. Mi sembra questo miglioramento tattico la svolta di questi anni, ch per gli permette di essere ancora a quel livello. Miglioramento possibile solo grazie alla sua tecnica

69
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
TheDude 26-01-2018 18:19

@ Alberto Bonimba (#2020758)

E su questo possiamo anche essere d’accordo. Nonostante questo, il rischio di infortuni rimane, anche se più basso, ma Federer non ne ha praticamente mai visti. Quindi mi sembra chiaro che un po’ di fortuna c’è stata.

68
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
John Patrick (Guest) 26-01-2018 18:11

Scritto da GIALAPPA SBANDY REMIX

Scritto da John Patrick
@ Lupu (#2020637)
Sbagli: Nadal, n. 1 del mondo e quindi autore di un 2017 pazzesco, è stato sconfitto 4 volte su 4 da Federer nell’anno citato e le condizioni fisiche dei due erano paritarie. Per vincere Australia, Indian Wells e Miami Federer ha dovuto battere il n. 1 del mondo. Dove sarebbe la fortuna? Forse ti confondevi col cammino di Nadal agli US open??

M’è venuta in mente una cosa. Essere n.1 al mondo è uno svantaggio : non puoi vinere contro il n.1 del mondo ! Come fai a dire : ” oggi ho battuto il numero 1 al mondo ” ? … Non puoi sfidare te stesso. Io ho provato a giocare a giretto a ping pong da solo : impossibile. Figuriamoci a tennis, se uno serve, come fa ad andare di la a rispondere … !

67
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
TheDude 26-01-2018 18:08

@ Elio (#2020742)

@ pallettaro (#2020757)

Con questa storia della programmazione e del fatto che Federer si sa gestire ci state gongolando un po’ troppo.
È vero, negli ultimi anni sta giocando sempre meno, scegliendo con attenzione quando e dove giocare, e sicuramente questo lo aiuta molto. Ma fino a qualche anno fa ha praticamente sempre giocato una stagione intera, come tutti gli altri. Come funziona, quindi? Uno a 34 anni comincia a saltare qualche torneo e ad avere una programmazione ridotta, e di colpo tutto il carico di una quindicina di stagioni intere giocate ai massimi livelli scompare?
Del Potro (per dirne uno che non sia Nadal, sennò dite che è un arrotino) si è infortunato gravemente già da molto giovane. Cos’è, era già provato da troppe stagioni giocate senza sapersi programmare? O semplicemente è stato più sfortunato di Federer?

66
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Much (Guest) 26-01-2018 18:05

Grazie Sbandy per il lavoraccio sulle classi di età. Il dato più eclatante rimane che ad oggi, 2018, il più giovane vincitore Slam in circolazione sia proprio Cilic, che va verso i 29 anni!!
Ovviamente questo non cambierà domenica ma non posso credere che non cambi nel resto dell’anno!
Su Federer e gli infortuni direi che è riuscito ma conservare una straordinaria leggerezza nei movimenti che lo distingue da tutti gli altri.

65
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lupu (Guest) 26-01-2018 18:05

Scritto da suro

Scritto da goolagong

Scritto da Lupu

Scritto da El92

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Renditi conto che Federer ha 37 anni e ha più salute dei suoi avversari a mala pena 30enni.
Chi è causa del proprio mal, pianga sé stesso.

Ho capito…la fortuna sta nel fatto che capita tutto insieme.. .Nadal Murray Wawrinka Nishi, Nole..e poi Cilic e Chung mezzo morti a Wimbledon e Melbourne… la classe non si discute ma per questa improvvisa rinascita contano anche una serie incredibile di circostanze concomitanti

Nessuna coincidenza, il fatto è che i giocatori da te citati, non essendo dotati della classe e del talento di Federer, si sono logorati fisicamente più velocemente… Di più le programmazioni sono state meno oculate e i fatti lo dimostrano.. Chi troppo vuol… Con quel che segue…

Essere fisicamente in difficoltà a 32 anni è piuttosto normale.
Se Federer non è “normale” non è che gliene possiamo fare una colpa… e gli altri non si offendino, lui è “più eccezionale” di loro.

Sarebbe tutto giusto se Federer avesse vinto con continuità fino al 2017 ma non è così. Dal luglio del 2012 al 1 gennaio del 2017 ha vinto 0 Slam e 4 atp 1000. Poi improvvisamente ha ripreso a vincere ed è tornato n.2. Grande classe senza dubbio (Australia 2017 e Miami indian wells) ma con la concorrenza che c’era tra il 2012 e la fine del 2016 (ovvero gli anni migliori di Murray, Nole Stan etc,) non so….

64
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Balthus
TheDude 26-01-2018 17:57

@ pallettaro (#2020745)

Le risposte alle prime domande sono sì, sì, sì e sì.

“Non è il tipo di gioco che ha rotto più Rafa che Roger?”
La risposta a questa domanda è veramente troppo meno ovvia di quello che vuoi far credere. Prendi altri due giocatori. Prendi Del Potro (o Raonic) e Ferrer. Se io dovessi ragionare come te, vedendo cosa succede in questo caso isolato, dovrei evidentemente concludere che il tipo di gioco di Del Potro (o di Raonic) porta a rompersi più del tipo di gioco di Ferrer. Potrei inventare qualcosa del tipo “Del Potro accelera e strappa troppo con il dritto, è ovvio che gli si rompa il polso, mentre Ferrer ha un gioco più regolare, quindi si è rotto meno”. Sarebbe un’invenzione, supportata da zero prove reali, così come la tua nel caso Federer/Nadal.

Io non so perché Nadal si è rotto più di Federer, credo che sia un’insieme di fattori, tra cui potrebbe (e sottolineo POTREBBE) esserci il tipo di gioco. Di sicuro credo che in parte sia anche fortuna, visto che per ogni “tipologia di gioco” esistono giocatori che si rompono e non si rompono.
Di sicuro, però, so che potrei sbagliarmi, mentre mi pare di capire che tu non contempli per te questa possibilità.

63
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
gesti bianchi (Guest) 26-01-2018 17:42

Scritto da TheDude
@ goolagong (#2020672)
I fatti non dimostrano nulla di quello che dici. La storiella secondo cui Federer ha preservato il suo fisico grazie alla sua classe, al suo talento e al suo gioco “poco dispendioso” è solamente un’invenzione dei federeriani.
Avete inventato che la longevità di Federer è dovuta SOLTANTO alla sua tecnica e al suo stile di gioco, senza nessun’altra componente, mentre è chiaro che ci siano altri fattori in gioco.
Uno è chiaramente la fortuna, non potrebbe essere più chiaro che Federer sia stato fortunato nel corso della sua carriera, per esempio a non aver avuto MAI infortuni gravi e a non aver praticamente mai avuto nessun problema fisico fino a ben dopo i 30 anni. È chiaro che questo non può essere dovuto solo alla sua tecnica perché non esiste una tecnica perfetta, che possa consentire a un essere umano di praticare tennis al più alto livello senza avere nessun rischio di farsi male.
Del Potro è forse un arrotino? Tutto il contrario, eppure ha avuto diversi infortuni gravissimi e già da molto giovane. Raonic è un arrotino? Non direi, nonostante questo è sempre rotto e non riesce mai a giocare un’intera stagione senza problemi fisici. Perché a Federer non è successo niente di tutto ciò? A me la risposta più logica sembra essere che sia stato fortunato. Credere che sia dovuto solo alla sua tecnica e al suo talento per me è credere a una favola, né più né meno. Dovrò avere anch’io qualche talento speciale allora, visto che non mi sono mai rotto neanche un dito, né strappato un muscolo, né niente, e comunque di sport ne ho fatto seppur a livelli bassi.

Il fondoschiena elevato a fondamentale del tennis…
Il fondoschiena assurto a fondamentale del tennis… 😯

62
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
TheDude 26-01-2018 17:38

@ pallettaro (#2020731)

Non metto in dubbio che giochi meglio, questo lo riconosco. Ma tutti voi liquidate la questione in modo decisamente troppo semplicistico. Sta bene perché gioca meglio, mentre gli altri remano quindi si stancano e si infortunano. Punto. Tutto il resto non conta.
Io ho grandi difficoltà a convincermi che sia così, sono assolutamente convinto che ci siano altri fattori.

In ogni caso la parte sul “non sarò d’accordo nemmeno con tutte le prove empiriche del mondo” non ti fa molto onore. Un po’ come dire “io credo che la Terra sia al centro dell’Universo e tutto le ruoti intorno e se qualcuno proverà a dimostrare che non è vero non ci crederò comunque”. Come ti suona questa?

61
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 17:35

Scritto da Alberto Bonimba
@ TheDude (#2020703)
Se un giocatore si muove perfettamente rimane piu’ equilibrato nei movimenti. Guardate solo il braccio dopo aver colpito dove va a finire, significa che i movimenti dalla preparazione del colpo all’accompagnamento sono perfetti sia di gambe che di braccia ! Non dico che questo puo’ preservare un giocatore da ogni infortunio ma, un aiuto considerevole viene dato.

Vero, però poi è difficile spiegare come mai Sampras, dal gioco limpido, a 30 anni dopo gli US OPEN è stato costretto al ritiro forzato per via di rpoblemi alla schiena.
Vero anche che dipendeva più dal servizio e dalle discese a rete, rispetto a Federer.

60
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Alberto Bonimba 26-01-2018 17:23

@ TheDude (#2020703)

Se un giocatore si muove perfettamente rimane piu’ equilibrato nei movimenti. Guardate solo il braccio dopo aver colpito dove va a finire, significa che i movimenti dalla preparazione del colpo all’accompagnamento sono perfetti sia di gambe che di braccia ! Non dico che questo puo’ preservare un giocatore da ogni infortunio ma, un aiuto considerevole viene dato.

59
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 17:23

@ Elio (#2020742)

Ha anche sempre giocato molti meno tornei di Rafa.
Nel 2017 Roger ha già poco, ma gli è bastato per starsene comodo al secondo posto.
Rafa si è dovuto ammazzare per una stagione straordinaria, ma anche dispendiosa.
Faccio fatica a volte.
A capire, ma anche spiegare ciò che è ovvio non è semplice.
Faccio più fatica io nello spiegare ciò che è semplice piuttosto che Roger nel battere Chung.

58
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 17:22

Scritto da versys65
Gustiamoci un campione come Federer, perché non ne nascerà più uno con queste caratteristiche : abbina potenza a un tocco mostruoso.

E come fai a saperlo ? Dicevano così anche quando smettevano Laver e Newcombe, oppure Edberg, Becker e Sampras.
Dopo Sampras sembrava impossibile che qualcuno potesse vincere 7 tornei di Wimbledon, vedendo anche quanti ne avevano vinti McEnroe, Edberg e Becker. Impossibile vincerne di più. Invece …

57
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 17:19

Io questo flop me lo spiego con un fatto : essendo cambiato il tennis, hanno insegnato ai giocatori a diventare muscolari e resistenti, togliendogli la gestione del gioco, l’estro e la fantasia. Quando ti manca la componente atletica, tutto il tuo tennis crolla, non produci più risultati e rimbalzi indietro nel ranking, invece di andare avanti.
Insomma : non si insegna più a giocare a tennis, ma a diventare dei corridori con una racchetta in mano che fanno a braccio di ferro con l’avversario sparandosi addosso mazzate a 3000 all’ora.
Il tennis di Chung è troppo fisico. Può arrivare un problema come quello di oggi, ma un uomo è fatto di carne ed ossa. Se tiri troppo la corda, si spezza.
Può andargli bene uno, due tornei del Grande Slam. Negli altri, dopo 3 partite, crolla matematico.
Comunque è già nella generazione dopo quella dopo Federer e Nadal, Chung.

56
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
versys65 (Guest) 26-01-2018 17:15

Gustiamoci un campione come Federer, perché non ne nascerà più uno con queste caratteristiche : abbina potenza a un tocco mostruoso.E’ un fuoriclasse a livello comportamentale e sa allenarsi con criterio per gli appuntamenti importanti….ogni commento é superfluo…..Forza Roger per la finale…..

55
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 17:14

Scritto da guido
@ GIALAPPA SBANDY REMIX (#2020726)
tra poco giocano due ragazze che non hanno ancora mai vinto uno slam
e sono state già numero 1 al mondo:
flop anche loro? quale il criterio?
solo essere numero 1? aver vinto lo slam senza essere numero 1?
FLOP è troppo pesante abbi pazienza

Flop vuol dire che tutta una generazione ( per generazione tennistica intendo giocatori compresi tra 5-7 anni di nascita ) non è riuscita a produrre risultati di rilievo, ed a questo aggiungiamoci che nemmeno quelli dietro sono riusciti ad avanzera, sbarrati da quelli più vecchi dello stesso rango di ranking.
Dimmi se trovi giocatori tra i nati dal 1988 fino al 1995 che possono tenere il confronto con i colossi del tennis mondiale storico : Borg, Connors, McEnroe, Lendl, Becker, Sampras, Edberg, Wilander, Agassi, Federer, Nadal, Djokovic e Murray.
Non troviamo nemmeno Courier e Muster, tra i nati dal 1988 al 1995.
In 7 anni, sono nati solo Dimitrov, Gulbis e Raonic, con questi ultimi 2 già in calando.
Se pensiamo che nella stessa annata troviamo Sampras ed Agassi, Djokovic e Murray, Federer e Hewitt, Moya e Kuerten … in 7 anni la sterilità assoluta. Nessuno ha mai raggiunto il n.2 del mondo ed una finale in uno Slam !
Se non è un flop, come lo vogliamo chiamare ?

54
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 17:13

@ TheDude (#2020703)

Ti sei accorto che negli ultimi 2 anni ha modificato il rovescio?
Ti sei accorto che l’anno scorso ha saltato tutta la stagione sulla terra?
Ti sei accorto che gioca più sui 2 o 3 colpi mentre negli anni indietro non veniva avanti se non per benedire (erba a parte)?
Hai visto che risponde molto più vicino alla riga se non dentro al campo?

Anche Rafa, anzi forse più di Roger, ha migliorato tanto il suo tennis. Servizio e rovescio di Rafa sono 2 colpi molto buoni che gli hanno salvato una carriera destinata a chiudersi prima dei 30, mentre ora gioca ancora.
Rafa vince perché è più forte fisicamente delle nuove leve? No! Gioca meglio di loro. Sa pure andare a rete.
Come vedi sono equidistante, ma non equipollente.
Dunque per te non è il tipo di gioco che ha rotto più Rafa di Roger?
Sarà.
Che vuoi che ti dica.
Pace.

53
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Elio 26-01-2018 17:09

@ TheDude (#2020703)

Bella cavolata affermare che la salute di Federer è dovuta alla fortuna.
Io non dico che è dovuta solo alla tecnica e/o alla classe, ma anche, e soprattutto, a come si sa gestire. 💡 :mrgreen:

52
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 17:06

Scritto da John Patrick
@ Lupu (#2020637)
Sbagli: Nadal, n. 1 del mondo e quindi autore di un 2017 pazzesco, è stato sconfitto 4 volte su 4 da Federer nell’anno citato e le condizioni fisiche dei due erano paritarie. Per vincere Australia, Indian Wells e Miami Federer ha dovuto battere il n. 1 del mondo. Dove sarebbe la fortuna? Forse ti confondevi col cammino di Nadal agli US open??

M’è venuta in mente una cosa. Essere n.1 al mondo è uno svantaggio : non puoi vinere contro il n.1 del mondo ! Come fai a dire : ” oggi ho battuto il numero 1 al mondo ” ? … Non puoi sfidare te stesso. Io ho provato a giocare a giretto a ping pong da solo : impossibile. Figuriamoci a tennis, se uno serve, come fa ad andare di la a rispondere … !

51
Replica | Quota | -1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: Elio
guido (Guest) 26-01-2018 17:04

@ GIALAPPA SBANDY REMIX (#2020726)

tra poco giocano due ragazze che non hanno ancora mai vinto uno slam
e sono state già numero 1 al mondo:
flop anche loro? quale il criterio?
solo essere numero 1? aver vinto lo slam senza essere numero 1?
FLOP è troppo pesante abbi pazienza

50
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 17:04

Scritto da guido
@ GIALAPPA SBANDY REMIX (#2020696)
Dimitrov è maestro in carica di questo sport,
non lo assocerei al termine FLOP

poi … assenti Djokovic e Murray, inserito nel girone facile, per vincere il torneo non ha incontrato nessuno dei migliori : Carreno Busta, Thiem, Goffin, Sock ed ancora Goffin in finale.
Appunto, se la generazione dopo Federer e Nadal, che sta per essere già rimpiazzata, fosse stata forte, questi cammini nei tabelloni sarebbero stati la normalità, ma con gli stessi giocatori con una caratura tecnica superiore.
In uno Slam decente, difficile avere questo tipo di tabellone.
Agli Australian Open se ne vanno fuori in molti per infortuni.
Però la finale è pur Sempres ( Pete ) tra Cilic e Federer. Il n.3 del mondo da lunedì, che sfida il n.2. Vincitori tutti e due di tornei dello Slam.
Non certo paragonabile con una partita tra Goffin e Dimitrov …

49
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 17:00

@ TheDude (#2020651)

Sinceramente non lo so.
Seguo da decenni il tennis e da altrettanti lo pratico.
Il rovescio di Roger è piatto. Il diritto ha un bel top, ma non esagerato. Potrebbe incidere, su questi valori, la velocità di braccio? Cioè magari mi indica una maggiore energia semplicemente perché con un braccio più veloce la macchina registra una maggiore potenza?
Se poi vogliamo sostenere che Roger gioca un tennis più dispendioso non sarò d’accordo nemmeno con tutte le prove empiriche del mondo.
E’ rapido e veloce, copre bene il campo, ma non credo abbia più resistenza o forza degli altri.
Gioca meglio?
Ho scoperto l’acqua calda.
Ma non basta.
Va beh, dai! Forza!

48
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
John Patrick (Guest) 26-01-2018 16:56

@ Lupu (#2020637)

Sbagli: Nadal, n. 1 del mondo e quindi autore di un 2017 pazzesco, è stato sconfitto 4 volte su 4 da Federer nell’anno citato e le condizioni fisiche dei due erano paritarie. Per vincere Australia, Indian Wells e Miami Federer ha dovuto battere il n. 1 del mondo. Dove sarebbe la fortuna? Forse ti confondevi col cammino di Nadal agli US open??

47
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 16:51

Scritto da guido
@ GIALAPPA SBANDY REMIX (#2020696)
Dimitrov è maestro in carica di questo sport,
non lo assocerei al termine FLOP

Dal 3 è già passato al n.4 dalla prossima settimana. Dovrebbe essere al n.1 scalzando già da parecchio Murray e Djokovic. Invece ? Al n.1 ed al n.2 sono tornati gli immortali ! E … aggiungiamoci … lo ha sorpassato perfino Cilic che va per i 30 !
E’ tutto proporzionato.
Poi prima o poi qualcuno dovrà sostituirli gli immortali, quindi potrebbe anche capitare a Dimitrov. Che fin’ora comunque è a secco di Slam.
E’ compreso nella generazione flop, poco da fare.
Dimenticavo : lui, Raonic e Gulbis sono quelli che hanno fatto meglio nella generazione del dopo immortali.
Nessuno è ancora andato al n.2 del mondo, ma dopo il best ranking sono già rimbalzati indietro.
Nessun slam vinto. I migliori di questa generazione flop. A conferma.

46
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
suro (Guest) 26-01-2018 16:45

Scritto da goolagong

Scritto da Lupu

Scritto da El92

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Renditi conto che Federer ha 37 anni e ha più salute dei suoi avversari a mala pena 30enni.
Chi è causa del proprio mal, pianga sé stesso.

Ho capito…la fortuna sta nel fatto che capita tutto insieme.. .Nadal Murray Wawrinka Nishi, Nole..e poi Cilic e Chung mezzo morti a Wimbledon e Melbourne… la classe non si discute ma per questa improvvisa rinascita contano anche una serie incredibile di circostanze concomitanti

Nessuna coincidenza, il fatto è che i giocatori da te citati, non essendo dotati della classe e del talento di Federer, si sono logorati fisicamente più velocemente… Di più le programmazioni sono state meno oculate e i fatti lo dimostrano.. Chi troppo vuol… Con quel che segue…

Essere fisicamente in difficoltà a 32 anni è piuttosto normale.

Se Federer non è “normale” non è che gliene possiamo fare una colpa… e gli altri non si offendino, lui è “più eccezionale” di loro.

45
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
suro (Guest) 26-01-2018 16:42

Scritto da TheDude
@ pallettaro (#2020593)
In realtà a un certo punto del match è stata mostrata la statistica relativa al “lavoro” (nel senso fisico del termine, ovvero energia impiegata) svolto da entrambi i giocatori durante il match e quello di Federer era più alto di quello di Chung. Non so come lo calcolino ma immagino ci si possa più o meno fidare. Anche qualche tempo fa (forse nel 2016) era stata svolta una ricerca simile secondo cui i due giocatori con il più alto lavoro erano Djokovic e Murray (e fin qui nessuna sorpresa, no?), ma poco più in basso, e comunque tra i primi, c’era Federer, che se non ricordo male era addirittura più in alto di Nadal.
Ora, non metto in dubbio la sua superiorità tecnica ma se questi dati sono veritieri, secondo te come si conciliano con la tua idea che lui gioca a tennis mentre tutti gli altri strisciano, arrotano, ecc.? E soprattutto come si conciliano con l’idea che lui spenda meno energie in campo rispetto ai vari arrotini?

Lui balla, gli altri arano.

44
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
guido (Guest) 26-01-2018 16:41

@ GIALAPPA SBANDY REMIX (#2020696)

Dimitrov è maestro in carica di questo sport,
non lo assocerei al termine FLOP

43
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lupu (Guest) 26-01-2018 16:39

@ Alberto Bonimba (#2020695)

@ goolagong (#2020672)

Wimbledon 2017: quarti Raonic, semi Berdych, finale Cilic infortunato.
Australia 2018: quarti Berdych, semi Chung, finale Cilic
Ha fatto solo il suo dovere.

42
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Fabri (Guest) 26-01-2018 16:31

Secondo me: grande fisico, grande preparazione fisica e atletica, grande programmazione (pochi tornei ma quelli che contano, pochissima terra dove si fatica di più), grande staff e grandissimo talento, per cui sicuramente fatica molto meno di tanti altri in mezzo al campo. D’altra parte, in questo torneo, ha giocato solo 3 set a partita, dunque non possiamo dire come arriverebbe al 5° dopo un match combattuto 🙄

41
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 16:22

LE CLASSI DEGLI IMMORTALI :
1987 : 1.DJOKOVIC (SER). 1.MURRAY (GBR), 13.QUERREY (USA), 13.FOGNINI (ITA), 21.MAYER L. (ARG), 21.BELLUCCI (BRA)
1986 : 1.NADAL (ESP), 6.MONFILS (FRA), 7.GASQUET (FRA), 10.ANDERSON K.(SAF), 12.TROICKI (SER), 10.CUEVAS (URU), 19.GRANOLLERS M.(ESP)
1985 : 3.WAWRINKA (SWI), 4.BERDYCH (CZE), 5.TSONGA (FRA), 8.BAGHDATIS (FRA), 9.ALMAGRO (ESP), 9.ISNER (USA)
1984 : 4.SODERLING (SWE), 6.SIMON G. (FRA), 7.ANCIC (CRO), 8.TIPSAREVIC (SER), 10.MONACO (ARG), 18.SEPPI (ITA)
1983 : 7.VERDASCO (ESP), 16.KOHLSCHREIBER (GER), 18.ANDREEV (RUS), 18.MAYER Florian (GER), 21.MULLER Gilles (LUX)
1982 : 1.RODDICK (USA), 3.CORIA (ARG), 3.NALBANDIAN (ARG), 3.FERRER D. (ESP), 5.ROBREDO (ESP), 8.YOUZHNY (RUS)
1981 : 1.FEDERER (SWI), 1.HEWITT (AUS), 3.DAVYDENKO (RUS), 7.FISH M.(USA), 8.MELZER J.(AUT), 12.LOPEZ Feli (ESP)
….
LORENZI classe 1981 ha un best ranking da n.33 al mondo, nella top 10 della sua classe.
Dalla classe 1980 in giù è già STORIA DEL TENNIS.
1980 1. Safin e Ferrero
1979 3. Ljubicic
1978 2. Haas
1977 4. Kiefer
1976 1. Moya e Kuerten 2.Norman Magnus
1975 1. Rios
1974 1. Kafelnikov 2.Corretja
1973 4. Rusedski
1972 1. Rafter 2. Chang
1971 1. Sampras 2.Ivanisevi 3.Bruguera 4.Krajicek
1970 1. Agassi 1. Courier

40
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
TheDude 26-01-2018 16:20

@ goolagong (#2020672)

I fatti non dimostrano nulla di quello che dici. La storiella secondo cui Federer ha preservato il suo fisico grazie alla sua classe, al suo talento e al suo gioco “poco dispendioso” è solamente un’invenzione dei federeriani.
Avete inventato che la longevità di Federer è dovuta SOLTANTO alla sua tecnica e al suo stile di gioco, senza nessun’altra componente, mentre è chiaro che ci siano altri fattori in gioco.
Uno è chiaramente la fortuna, non potrebbe essere più chiaro che Federer sia stato fortunato nel corso della sua carriera, per esempio a non aver avuto MAI infortuni gravi e a non aver praticamente mai avuto nessun problema fisico fino a ben dopo i 30 anni. È chiaro che questo non può essere dovuto solo alla sua tecnica perché non esiste una tecnica perfetta, che possa consentire a un essere umano di praticare tennis al più alto livello senza avere nessun rischio di farsi male.
Del Potro è forse un arrotino? Tutto il contrario, eppure ha avuto diversi infortuni gravissimi e già da molto giovane. Raonic è un arrotino? Non direi, nonostante questo è sempre rotto e non riesce mai a giocare un’intera stagione senza problemi fisici. Perché a Federer non è successo niente di tutto ciò? A me la risposta più logica sembra essere che sia stato fortunato. Credere che sia dovuto solo alla sua tecnica e al suo talento per me è credere a una favola, né più né meno. Dovrò avere anch’io qualche talento speciale allora, visto che non mi sono mai rotto neanche un dito, né strappato un muscolo, né niente, e comunque di sport ne ho fatto seppur a livelli bassi.

39
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 16:07

correzione anno 1993 : Fucsovics corretto tra i classe 1992.
1993 : 4.THIEM (AUT), , 85.DANIEL Taro (JAP), 95.CARBALLES-BAENA (ESP), 99.FRATANGELO (USA), 119.NOVIKOV (USA), 129 OTTE (GER)
LA GENERAZIONE FLOP : dai 25 anni ai 29.
1992 : 8.SOCK (USA), 25.SCHWARTZMANN (ARG), 30.DZUMHUR (BIH), 33.KRAJINOVIC (SER), 40.HARRISON R. (USA) 80.FUCSOVICS (HUN)
1991 : 3.DIMITROV (BUL), 10.CARRENO BUSTA (ESP), 39.KUZNECOV (RUS), 63.HERBERT P.H. (FRA), 85.SANDGREN (USA), 109.BASIC (BIH) e ANDREOZZI ( ARG)
1990 : 3.RAONIC (CAN), 7.GOFFIN (BEL), 14.JANOWICZ (POL), 25.POSPISIL V.(CAN), 33.DEL BONIS (ARG) ed almeno altri 16 top 100.
Attorno alla Classe 1990 ( 26 anni ) abbiamo i tennisti alla loro massima espressione qualitativa in carriera.
1989 : 4.NISHIKORI (JAP), 18.PAIRE (FRA), 21.JOHNSON S. (USA), 24. KLIZAN (SVK), 28.SOUSA Joao (POR), 38.YOUNG (USA)ed almeno altri top 100 tra cui Thomas FABBIANO con best ranking n.70.
1988 : 3/4.CILIC (CRO)4.DEL POTRO (ARG), 10.GULBIS (LET), 13.BAUTISTA-AGUT (ESP), 13.DOLGOPOLOV (UKR), 16.RAMOS-VINOLAS (ESP).

Tra i nostri abbiamo Travaglia classe 1991 al n.125 come best ranking, e Giannessi classe 1990 al n.80.

38
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Alberto Bonimba 26-01-2018 16:07

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Eh si….solo fortuna !!

37
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Maximilian (Guest) 26-01-2018 15:55

Scritto da perremulto28
@ Spider 99 (#2020649)
Secondo me scelta saggia quella di tralasciare la terra. Anche perché dovrebbe fare almeno un 1000 di preparazione, sapendo poi che dopo 15 giorni c’è Halle e dopo un mese Wimbledon. Alla sua età bisogna fare delle scelte e a mio parere le ha azzeccate tutte l’anno scorso.

Tranne giocare a Montreal….

36
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 15:40

Best ranking delle classi di tennisti già sulla cresta dell’onda ! Qualcuno è già rimbalzato dopo il suo B.R. !
Dai 21enni in su ! Garin e Quinzi dispersi nella nebbia !
1996 : 29.KOCHANOV (RUS), 33.CORIC (CRO), 44.CHUNG (KOR), 50.DONALDSON (USA), 67.ESCOBEDO (USA) 69. KOKKINAKIS (AUS)
1995 : 13.KYRGIOS (AUS), 40.EDMUND (GBR), 58.NISHIOKA (JAP), 85.DJERE (SER), 90.MARTERER (GER), 99.JARRY (CIL)
1994 : 13.POUILLE (FRA), 63.THOMPSON (AUS), 72.PAVLASEK (CZE), 74.MONTEIRO (BRA), 97.COPPEJANS (BEL), 136.RAMANATHAN ( INDIA)
1993 : 4.THIEM (AUT), 80.FUCSOVICS (HUN), 85.DANIEL Taro (JAP), 95.CARBALLES-BAENA (ESP), 99.FRATANGELO (USA), 119.NOVIKOV (USA)
Gli italiani, tra i 21 ed i 23 anni, sono ancora fuori dai primi 100. Il più promettente è Berrettini, che è tra i top 10 della sua età.
1996 : 120.Berrettini
1995 : 152.Napolitano, 204.Sonego ( andrà tra i primi 160 da lunedì )

35
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
goolagong (Guest) 26-01-2018 15:34

Scritto da Lupu

Scritto da El92

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Renditi conto che Federer ha 37 anni e ha più salute dei suoi avversari a mala pena 30enni.
Chi è causa del proprio mal, pianga sé stesso.

Ho capito…la fortuna sta nel fatto che capita tutto insieme.. .Nadal Murray Wawrinka Nishi, Nole..e poi Cilic e Chung mezzo morti a Wimbledon e Melbourne… la classe non si discute ma per questa improvvisa rinascita contano anche una serie incredibile di circostanze concomitanti

Nessuna coincidenza, il fatto è che i giocatori da te citati, non essendo dotati della classe e del talento di Federer, si sono logorati fisicamente più velocemente… Di più le programmazioni sono state meno oculate e i fatti lo dimostrano.. Chi troppo vuol… Con quel che segue…

34
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 15:20

Della Serie : ” Quelli che aspettano .. di spodestare Nadal e Federer ).
BEST RANKING PER ANNO DI ETA’ ( non il ranking attuale, ma il migliore raggiunto dai tennisti ).
Molti tennisti anche tra i più giovani, sono già scesi molto dopo il Best Ranking personale.
1999 49.SHALAPOLOV (RUS), 127.DE MINAUR (AUS), 154 MOUTET (FRA), 207.KECMANOVIC (SER), 301.WU (CIN)454.DAVIDOVICH (ESP)
1998 60.TIAFOE (USA), 82.TSITSIPAS (GRE), 108.RUUD (NOR), 115.KOZLOV (USA), 130.LEE D. (KOR), 163.MMOH (USA)
1997 3.ZVEREV A.(GER), 32.RUBLEV (RUS), 53.FRITZ (USA), 95.BUBLIK (KAZ), 144.SANTILLAN (AUS/JAP), 150.PAUL T.(USA)
Questi sono i tennisti più giovani, i cui best ranking verranno nettamente migliorati in futuro, e le classifiche stesse dei nati nello stesso anno saranno ancora molto stravolte.
Dentro però ci sono già quelli che troveremeo tra i top 10, benissimo. Almeno una decina di top 10 futuri tra questi 18 nomi.

33
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
perremulto28 26-01-2018 15:18

@ Spider 99 (#2020649)

Secondo me scelta saggia quella di tralasciare la terra. Anche perché dovrebbe fare almeno un 1000 di preparazione, sapendo poi che dopo 15 giorni c’è Halle e dopo un mese Wimbledon. Alla sua età bisogna fare delle scelte e a mio parere le ha azzeccate tutte l’anno scorso.

32
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 15:09

@ Spider 99 (#2020649)

Non solo contro Rafa, secondo me.
Ma, da quanto avevo capito io, addirittura nella sua testa gli avrebbe precluso l’erba.
Fare il Roland Garros significava farsi anche almeno uno dei tornei prima. Non è che può andare a farsi prendere a pallate da tutti.
Tutti i suoi nuovi schemi sarebbero tornati indietro con la conseguenza di doversi nuovamente riadattare a schemi e tempi da rapido.
Ha lasciato perdere, perché avrebbe dovuto modificare il perfetto equilibrio di gioco e schemi che aveva ritrovato con Ivan Ljubicic.

31
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: perremulto28
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 15:05

Scritto da Il Biscottone spagnolo
personalmente mi piacerebbe vivere l’esperienza di vedere un tennista arrivare a 20 Slam, cioè non so se vi rendete conto, 20 SLAM!!! Gia 10 è tantissima roba e pochi nella storia di questo sport ci sono riusciti.

NAdal e Federer stanno facendo qualcosa di incredibile ( sempre dovuto anche alla mancanza della generazione dopo ).
Ma anche Djokovic.
Ci sono varie spiega
zioni, oltre a quella dei giovani non competitivi.
L’appiattimento della questione tecnica. Si gioca dappartutto nello stesso modo : terra, erba, cemento. Non c’è più la specializzazione. Per Sampras una semifinale al Roland Garros, equivaleva ad una vittoria di Federer al Roland Garros. Trovava un Bruguera al primo turno andava fuori.
20 Grandi Slam per Federer … 10 Roland Garros per Nadal … 4 consecutivi per Djokovic.
Sono numeri record nella storia, Djokovic ne ha vinti 4 ma su due anni, bisogna risalire a Laver per il Grande Slam in un solo anno, quando però i tornei del Grande Slam erano più ” facili ” per via delle numerose assenze degli specialisti della superficie opposta.

30
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
TheDude 26-01-2018 15:01

@ pallettaro (#2020593)

In realtà a un certo punto del match è stata mostrata la statistica relativa al “lavoro” (nel senso fisico del termine, ovvero energia impiegata) svolto da entrambi i giocatori durante il match e quello di Federer era più alto di quello di Chung. Non so come lo calcolino ma immagino ci si possa più o meno fidare. Anche qualche tempo fa (forse nel 2016) era stata svolta una ricerca simile secondo cui i due giocatori con il più alto lavoro erano Djokovic e Murray (e fin qui nessuna sorpresa, no?), ma poco più in basso, e comunque tra i primi, c’era Federer, che se non ricordo male era addirittura più in alto di Nadal.
Ora, non metto in dubbio la sua superiorità tecnica ma se questi dati sono veritieri, secondo te come si conciliano con la tua idea che lui gioca a tennis mentre tutti gli altri strisciano, arrotano, ecc.? E soprattutto come si conciliano con l’idea che lui spenda meno energie in campo rispetto ai vari arrotini?

29
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 14:59

Eccolo li : trovato. Uno che doveva spodestare Nadal Federer e combriccola, doveva essere Jason Kubler. Grande promessa del tennis mondiale. Indovina ? Classe 1993. Best rannking : n.136. Più dei challenger non è andato.
Sono proprio mancati i fenomeni nelle classi dopo Federer, Nadal, Djokovic e Murray.

28
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Spider 99 (Guest) 26-01-2018 14:58

Scritto da pallettaro
@ Lupu (#2020550)
Non è fortuna. Gioca a tennis.
Gli altri, per essere al suo livello, devono ammazzarsi, correre, strisciare, arrotare e alla fine trasecolare.
Finché non capite questa cosa non capirete come mai Roger è così competitivo da così tanto tempo.
Continuate a non capire e continuate a NON guardare come gioca.
Ha un nuovo rovescio e sta dentro al campo.
Ha variato diversi aspetti del suo gioco e soprattutto sta centellinando gli impegni, tagliando la terra.
Non ci sono segreti o fortuna.

Si tutto corretto. ma la terra l’ha tagliata perché ha Capito che li incontrerebbe molte difficoltà a vincere contro rafa. Poteva anche allenarsi bene per fare Parigi e poi giocarsela. Se perdeva pazienza, meglio perdere che non partecipare.

27
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Il Biscottone spagnolo (Guest) 26-01-2018 14:57

personalmente mi piacerebbe vivere l’esperienza di vedere un tennista arrivare a 20 Slam, cioè non so se vi rendete conto, 20 SLAM!!! Gia 10 è tantissima roba e pochi nella storia di questo sport ci sono riusciti.

26
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 14:53

Come ha fatto Federer a resistere così tanto ai vertici del tennis ed a vincere negli slam fino a 36 anni ?
1) E’ un fenomeno. Anzi : è un extraterrestre che ha invaso la terra e si è mischiato tra la nostra popolazione mondiale, e quindi fa cose con la racchetta che gli esseri umani non posso fare !
2) Dalla mia ricerchetta, risulta che c’è un vuoto generazionale, un salto qualitativo in basso, che va dalla classe 1987 ( Djokovic e Murray sono delle eccezioni ) alla classe 1995.
Attualmente, i best ranking parlano chiaro. Il n.6 del 1996 ha un best ranking da n.69 al mondo, il n.6 della classe 1994 solo n.136.
E la classe 1996, gli ancora 21enni attuali, ha avuto due anni in meno a disposizione per i best ranking, e sono solo agli inizi sul circuito ATP !!!
Vuol dire che Federer, Nadal e compagnia cantante, si sono trovati a giocare nel vuoto assoluto qualitativo delle generazioni di tennisti dopo di loro, incapaci di avere tra le loro file un Sampras, un Borg o un Lendl, che gli avrebbe tolto numerosi titoli dello Slam.
Quello invece che è capitato nelle generazioni precedenti : sono arrivati i nuovi leader a spodestare quelli vecchi.
Appena ci riesco, metto le classifiche anno per anno, in base ai best ranking.
A dimostrazione, molti di quelli che dovevano spodestarli, sono rimbalzati già indietro rispetto ai loro best ranking.
Al posto di salire, sono già scesi. Non solo Tomic. Tanti altri.
Inoltre Quinzi … nella storia, non è solo una questione di tradizione esclusivamente italiana, distruggere le promesse del futuro del tennis.
Mi vengono in mente Cuadrado in Spagna, Texeira in Francia, il neozelandese Venus, ma molti altri. Kubler o qualcosa del genere ?

25
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Danger 26-01-2018 14:50

Non mi interessa per chi facciate il tifo, ma quando Federer si ritirerà, il tennis diventerà un po’ più noioso e certe magie mancheranno a tutti.

24
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Lupu (Guest) 26-01-2018 14:41

Scritto da El92

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Renditi conto che Federer ha 37 anni e ha più salute dei suoi avversari a mala pena 30enni.
Chi è causa del proprio mal, pianga sé stesso.

Ho capito…la fortuna sta nel fatto che capita tutto insieme.. .Nadal Murray Wawrinka Nishi, Nole..e poi Cilic e Chung mezzo morti a Wimbledon e Melbourne… la classe non si discute ma per questa improvvisa rinascita contano anche una serie incredibile di circostanze concomitanti

23
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Checco87 (Guest) 26-01-2018 14:30

Per fortuna non abbiamo assistito a uno Slam tipo gli Us Open 2017 dove il vincitore non ha incontrato nessun Top…. ah no scusate ho sbagliato Slam. Fortunatamente il tennis é salvo e domenica assisteremo al 20° Slam di colui che ha inventato il tennis

22
Replica | Quota | -1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
-1: gamesetmax
Mario (Guest) 26-01-2018 14:24

Scritto da Joe Metafora
“Dall’alto della sua esperienza vince il sorteggio”?!?

Però non capisco che cè di male a vincere il sorteggio che mica tutti ci riescono a 37 anni e i suoi aversari corrono che poi gli vengono le vesciche sotto i piedi

21
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Luca Fiorino 26-01-2018 14:23

@ Joe Metafora (#2020621)

Roger Federer vince il sorteggio e, dall’alto della sua esperienza, sceglie di rispondere.

Così è più corretto. Ad ogni modo esistono le virgole per una qualche strana ragione 😉

20
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Joe Metafora (Guest) 26-01-2018 14:05

“Dall’alto della sua esperienza vince il sorteggio”?!?

19
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Fede-rer
suro (Guest) 26-01-2018 13:53

Lezioncina di tennis, un’oretta più o meno

18
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
suro (Guest) 26-01-2018 13:36

E si, Federer è una persona fortunata, mica come noi che se non fosse stato e se si fosse avverato saremmo diventati fortunati come lui.

17
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Bruno A. (Guest) 26-01-2018 13:26

Non mi sembra giusto parlare di fortuna. Molti di questi infortuni dipendono da fare un gioco in cui si deve sempre correre da una parte all’altra del campo per riprendere tutte le palle.

16
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: tacchino freddo, Fede-rer, Giuseppespartano
El92 26-01-2018 13:10

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Renditi conto che Federer ha 37 anni e ha più salute dei suoi avversari a mala pena 30enni.
Chi è causa del proprio mal, pianga sé stesso.

15
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 13:05

@ perremulto (#2020579)

Bravo.
Kyrgios, il più forte, invece di allenarsi se la mena su twitter e con i videogiochi come un bimbo di 10 anni.
Tomic conta i suoi milioni.
Tutto lì.

14
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pallettaro (Guest) 26-01-2018 13:03

@ Lupu (#2020550)

Non è fortuna. Gioca a tennis.
Gli altri, per essere al suo livello, devono ammazzarsi, correre, strisciare, arrotare e alla fine trasecolare.
Finché non capite questa cosa non capirete come mai Roger è così competitivo da così tanto tempo.
Continuate a non capire e continuate a NON guardare come gioca.
Ha un nuovo rovescio e sta dentro al campo.
Ha variato diversi aspetti del suo gioco e soprattutto sta centellinando gli impegni, tagliando la terra.
Non ci sono segreti o fortuna.

13
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
gamesetmax 26-01-2018 13:01

Tabellone abbastanza facile per uno del suo calibro, proprio come lo era quello di Nadal agli scorsi US Open. Colpa loro? No, colpa di quelli più “forti” che sono usciti prima. Vale per Roger come valeva per Rafa, peccato che per il secondo si siano scatenate una caterba di lamentele 😕

12
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
ROGER RULES (Guest) 26-01-2018 12:49

cari nadaliani e company che brutta bestia l’invidia, adesso per altri due giorni sognate che cilic batta il re come avete fatto d’altronde nelle ultime due settimane, poi vi sveglierete tutti sudati…ahhhhhhhhhh

11
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
perremulto (Guest) 26-01-2018 12:43

Toglietemi una curiosità: se i vari fenomeni kyrgios zverev thiem ecc. Si squagliano alla prima difficoltà è colpa di federer? Per piacere dai. Speriamo ci delizi ancora per anni

10
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: tacchino freddo
Giuseppespartano 26-01-2018 12:41

Un mostro del tennis, nato quasi 37 anni fa. Ca…o! 😀

9
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Giuseppespartano
-1: Mf
goolagong (Guest) 26-01-2018 12:37

Scritto da Lupu
Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

Almeno giocherà la finale contro il numero 3 attuale, non contro il numero 1 africano…

8
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 12:34

Si vocifera che vista questa nuova generazione ( i next gen … perchè scrivere i nomi per esteso costa, no ? ) Agassi, Lendl e Connors stiano pensando ad un clamoroso ritorno.
Anche Borg che in intervista ha dichiarato : ” se tornassi, non ci sarebbero in giro Arrese od Oncins in grado di battermi ! “.

7
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
GIALAPPA SBANDY REMIX 26-01-2018 12:32

37 anni a 22 … la differenza si vede tutta ! :mrgreen:
Australian Open 2028 :
punteggi tutti 67 76 67 76 77-75.
In finale approderà Federer senza aver giocato nessuna partita per ritiro degli avversari distrutti dal caldo, dal tennis fisico, e dalla mancanza di fantasia che li porterà a giocare nell’equilibrio più assoluto !

6
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
3.4 (Guest) 26-01-2018 12:31

forza Marin

5
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Winny (Guest) 26-01-2018 12:30

@ Lupu (#2020550)

Forse ti confondi con Nadal all’US Open 2017

4
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Nane (Guest) 26-01-2018 12:28

Ma che sfiga ha questo Federer, manca solo che a Cilic venga 40 di febbre e dopo siamo a posto.

3
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
fernando (Guest) 26-01-2018 12:18

Vai Cilic battimelo!!!

2
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Mf
-1: Alberto Bonimba
Lupu (Guest) 26-01-2018 12:15

Nell’ultimo anno Federer ha avuto una fortuna pazzesca, naviga fra morti e feriti…

1
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!