Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Victoria Azarenka vince la causa per l’affidamento del figlio. Ma c’è ancora l’eventuale appello del padre

16/01/2018 03:48 19 commenti
Victoria Azarenka ex n.1 del mondo
Victoria Azarenka ex n.1 del mondo

Il caso di affidamento che sta mettendo in crisi la carriera di Victoria Azarenka potrebbe finire nelle prossime settimane. L’ex numero uno del mondo ha rinunciato a un torneo dopo l’altro a causa dell’impossibilità di viaggiare con suo figlio.
Secondo “TMZ Sports”, la causa si è conclusa è la ragione è andata dalla parte della bielorussa, che, se sconfiggesse anche l’eventuale appello del padre del bambino, potrà lasciare la California con il piccolo Leone tra le braccia.

Secondo il tabloid statunitense, il giudice ha emesso una sentenza di 65 pagine che accetta di trasferire il caso in un tribunale in Bielorussia, dove in passato è stata già attribuita a Vika la custodia del piccolo Leone.

Da quando questa battaglia legale ha avuto inizio negli Stati Uniti, al piccolo Leone è stato impedito di lasciare la California, il che naturalmente influisce sul normale lavoro di Victoria Azarenka, che viaggia settimana dopo settimana nel circuito nei quattro angoli del mondo.

Per questo motivo, la 28enne ha scelto di badare, ovviamente, a suo figlio. Attualmente, Azarenka occupa la 209 ° posizione della classifica mondiale e non gioca un match ufficiale dal torneo di Wimbledon.

La conclusione del caso dipende ora da un possibile ricorso da parte del padre del bambino, Billy McKeague, che potrebbe essere presentato dai suoi legali entro le prossime tre settimane.


TAG:

19 commenti. Lasciane uno!

radar 16-01-2018 19:34

Non confondiamo l’imprescindibile e fondamentale rapporto madre-figlio dei primi mesi di vita del bambino col femminismo.
Purtroppo non è certo bello che, appena nato il proprio figlio, i genitori si separino: però, in questi casi, salvo situazioni estreme, il bambino non può non stare con la madre ed essere affidato a lei.
Diversi sono i casi con figli più grandi: a quel punto il padre può andare benissimo ed è sullo stesso piano della madre.

19
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Magictennis (Guest) 16-01-2018 18:25

Scritto da tifoitaliani
presumo che tutti quelli che commentano a favore dell’uno o dell’altra conoscano il caso in dettaglio (dai giornali di gossip?). Altrimenti come si fa ad esprimere un parere?

Straquoto. Davvero incredibile come si possa esprimere un parere su una vicenda così privata senza conoscerla minimamente. Sembra di stare da Costanzo (quel che era).

18
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91
I love tennis (Guest) 16-01-2018 17:24

@ Shuzo (#2012392)

Non potrei essere più d’accordo.

17
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
I love tennis (Guest) 16-01-2018 17:23

@ Carl (#2012443)

Ed è proprio sulle basi del rapporto biologico e del legame madre-figlio che i piccoli pargoli vengono affidati alle mamme e non ai papà,che li vedono nei giorni prestabiliti dai giudici.Che bella la parità.

16
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
I love tennis (Guest) 16-01-2018 17:21

@ Ken_Rosewall (#2012415)

Femminista nel senso che si invoca la parità dei sessi,ma a livello giuridico i giudici danno sempre ragione alle donne in tema di figli.Io penso che stiamo già vivendo un’epoca in cui alcune degenerazioni femministe vogliono distruggere la figura paterna,e infatti ne vediamo i tristi risultati.

15
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Giorgio (Guest) 16-01-2018 14:37

Cioè questi due hanno fatto un figlio e prima ancora che nascesse avevano già quasi divorziato. Fenomeni!

14
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Carl 16-01-2018 13:56

Scritto da Shuzo

Scritto da Carl
Azarenka non mi mai stata simpatica, senza togliere nulla alla sua grandezza di tennista.
Ma dopo aver visto la foto tenerissima in cui si tiene in braccio il felice figlioletto, dico solo che non deve perdersi nemmeno un momento del rapporto col suo piccolo: mille volte meglio l’altalena al campo giochi con Leo che il centrale di Melbourne!
https://www.instagram.com/p/Bd8muSxHjh5/

Verissimo! Non deve perdersi nemmeno un momento del rapporto con il suo piccolo, ma lo stesso deve valere anche per il padre. Purtroppo quest’ultimo aspetto oggigiorno viene vergognosamente calpestato!

Lasciamo stare tutte le sovrastrutture culturali, di fondo c’è un rapporto tra il cucciolo e la madre che è profondamente connaturato con la natura, non dico umana, ma anche animale.
Il rapporto madre-figlio, specie nei primi mesi, è cosa speciale; sarà poi nel corso dello sviluppo che anche il padre prenderà un suo ruolo fondamentale.

Prima che esseri umani siamo mammiferi, ed è così per tutte le specie animali. E non ci dobbiamo certo vergognare di questo.

Non so se avete mai visto la foto di mamma e cucciolo di uno dei più strani mammiferi, il pipistrello!

13
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: radar
Ken_Rosewall 16-01-2018 13:23

@ I love tennis (#2012177)

premesso l’augurio che la sentenza si indirizzi verso la tutela e la salute del piccoletto (che venga affidato alla mamma o al papà poco mi interessa), volevo solo aggiungere che la società non è affatto femminista (e sarebbe anche sbagliato)

12
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91
Shuzo (Guest) 16-01-2018 13:01

Scritto da tifoitaliani
presumo che tutti quelli che commentano a favore dell’uno o dell’altra conoscano il caso in dettaglio (dai giornali di gossip?). Altrimenti come si fa ad esprimere un parere?

Forse perché oggigiorno viviamo in un’epoca in cui i fatti di tutti (specie i famosi) stanno sempre in prima pagina ed è praticamente impossibile non conoscere le cose abbastanza da esprimere giudizi sensati!

11
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Shuzo (Guest) 16-01-2018 12:58

Scritto da Carl
Azarenka non mi mai stata simpatica, senza togliere nulla alla sua grandezza di tennista.
Ma dopo aver visto la foto tenerissima in cui si tiene in braccio il felice figlioletto, dico solo che non deve perdersi nemmeno un momento del rapporto col suo piccolo: mille volte meglio l’altalena al campo giochi con Leo che il centrale di Melbourne!
https://www.instagram.com/p/Bd8muSxHjh5/

Verissimo! Non deve perdersi nemmeno un momento del rapporto con il suo piccolo, ma lo stesso deve valere anche per il padre. Purtroppo quest’ultimo aspetto oggigiorno viene vergognosamente calpestato!

10
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Shuzo (Guest) 16-01-2018 12:57

Scritto da I love tennis
Con tutto il rispetto per la giocatrice e la donna,io lo vedo come l’ennesimo episodio in cui l’affidamento lo vince la mamma,a discapito del padre.Per cui quest’ultimo fa benissimo a chiedere il ricorso.Mi piacerebbe che in una società ormai femminista ci fosse davvero parità e si affidino i figli anche ai padri,cosa che avviene piuttosto raramente.

Purtroppo la parità tra i generi non c’è mai stata. Ci sono state epoche matriarcali e epoche patriarcali. Da circa 40 anni a questa parte viviamo in un’epoca decisamente matriarcale in cui sono calpestati i diritti del genere maschile, specie in ambito familiare. Purtroppo fa parte della natura umana pensare fondamentalmente alla propria pancia, anche a scapito dei figli, i quali, privati di una figura genitoriale, non potranno che crescere con gravi scompensi. Cosa oggi sempre più diffusa!

9
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Carl 16-01-2018 12:27

Azarenka non mi mai stata simpatica, senza togliere nulla alla sua grandezza di tennista.

Ma dopo aver visto la foto tenerissima in cui si tiene in braccio il felice figlioletto, dico solo che non deve perdersi nemmeno un momento del rapporto col suo piccolo: mille volte meglio l’altalena al campo giochi con Leo che il centrale di Melbourne!

https://www.instagram.com/p/Bd8muSxHjh5/

8
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
pablox (Guest) 16-01-2018 12:27

Forza Vika!

7
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
PingPong 16-01-2018 10:16

In ogni caso il figlio sarebbe affidato alle tate, non vedo perchè parteggiare per l’una o l’altra parte.

6
Replica | Quota | 4
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Ken_Rosewall, Sottile, Marcus91, Bounty
tifoitaliani (Guest) 16-01-2018 09:47

presumo che tutti quelli che commentano a favore dell’uno o dell’altra conoscano il caso in dettaglio (dai giornali di gossip?). Altrimenti come si fa ad esprimere un parere?

5
Replica | Quota | 3
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Thetis., Ken_Rosewall, Marcus91
I love tennis (Guest) 16-01-2018 09:29

Con tutto il rispetto per la giocatrice e la donna,io lo vedo come l’ennesimo episodio in cui l’affidamento lo vince la mamma,a discapito del padre.Per cui quest’ultimo fa benissimo a chiedere il ricorso.Mi piacerebbe che in una società ormai femminista ci fosse davvero parità e si affidino i figli anche ai padri,cosa che avviene piuttosto raramente.

4
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Bounty
Thetis. 16-01-2018 09:15

Purtroppo secondo me il padre non molla e presenta ricorso, si andrà per le lunghe e chissà quando la rivedremo in campo

3
Replica | Quota | 1
Bisogna essere registrati per votare un commento!
+1: Marcus91
Sottile 16-01-2018 07:38

A questo punto potremo rivedere la Azarenka al prossimo torneo

2
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!
Max72 (Guest) 16-01-2018 06:44

Bene il verdetto a favore di Vika, ora speriamo di vederla presto in campo

1
Replica | Quota | 0
Bisogna essere registrati per votare un commento!