Mondo Junior Copertina, Generica, Junior

ITF Junior: Federica Rossi la più brava delle italiane. Bene Maggioli e la Pigato all’Avvenire, dove Sacco e Mariani hanno vinto nel doppio. La situazione aggiornata per Wimbledon

18/06/2017 08:06 7 commenti
Federica Rossi nella foto
Federica Rossi nella foto

Il torneo più importante della settimana a livello Junior si è disputato in Germania a Offenbach, un grado 1. La più brava tra i nostri portacolori è stata Federica Rossi (2001) arrivata ai quarti di finale. Ottavi di finale per Elisabetta Cocciaretto (2001), secondo turno per Monica Cappelletti (1999) e solo primo turno per Lisa Piccinetti (2000).

Nello stesso torneo, nel maschile presente nel main draw solo Guido Marson (1999), eliminato al secondo turno. Non hanno superato le qualificazioni Jannick Sinner (2001) e Nicolò Inserra (1999).
In Romania, in un grado 5, con tabelloni a 48 giocatori, quindi a sei turni, ottavi di finale per Giuseppina Miccio (2000) nel femminile, secondo turno per Edoardo Bottino (2000), Tommaso Carnevale-Mino (2000) e Riccardo Tavilla (2000) e primo turno per Pietro Martinetti (2000), che ha superato le qualificazioni nel maschile.
Infine erano impegnati in un grado 4 in Tunisia Antonella La Cava (2000) che si è fermata al secondo turno, Gabriele Maggadino (2000) e Giuseppe La Vela (2000) che si sono fermati al primo turno.

Questa settimana è stata anche caratterizzata dai uno dei più importanti tornei under 16 al mondo, l’Avvenire di Milano, che da sempre ha messo in evidenza futuri campioni. In campo maschile la vittoria è andata all’argentino Alejo Lingua Lavallen che ha superato in finale lo spagnolo Jaime Caldes. Nel femminile ha vinto la giovanissima (2003) rappresentante della Repubblica Ceca Darja Vidmanova che ha superato in finale la quotata francese Carole Monnet. Le nostre Federica Sacco e Matilde Mariani hanno vinto nel doppio femminile.
Nel singolare, tra gli italiani in migliore è stato Emiliano Maggioli (2001), arrivato in semifinale. Quarti di finale per Filippo Moroni e Leonardo Malgaroli. Nel femminile la più brava è stata Lisa Pigato (2003), unica ad essere arrivata ai quarti di finale.

Per quanto riguarda Wimbledon Junior, sono uscite le entry list e purtroppo non ci sono buone notizie per i colori azzurri con pochi iscritti di diritto e poche possibilità per gli altri di rientrare a seguito di rinunce. La situazione comunque è la seguente. Nel femminile nessuna azzurra è attualmente nel main draw e l’unica che dovrebbe riuscire ad entrare è Tatiana Pieri, attualmente fuori di 3 posti dal tabellone principale. Federica Bilardo attualmente è al numero 24 delle qualificazioni, ma ha già annunciato che non parteciperà più a tornei junior, quindi ci sarà a breve il suo ritiro da questa prova dello Slam Junior a meno di ripensamenti. Lisa Piccinetti, terza italiana in classifica, è fuori di 30 posizioni dalle quali. Ancora più indietro e con pochissime speranze di rientrare in gioco Elisabetta Cocciaretto (-36) e Monica Cappelletti (-42).

Tra i ragazzi nessun italiano nel main draw. Nelle qualificazioni sono entrati Francesco Forti, attualmente al numero 17 della lista delle quali e Mattia Frinzi al numero 22. Gli altri italiani, Federico Iannacone e Guido Marson, sembrano troppo lontani, attualmente fuori di 42 e 48 posti dall’ultima posizione utile per entrare nelle qualificazioni.


Paolo Angella


TAG:

7 commenti

cataflic (Guest) 19-06-2017 00:13

Scritto da Giorgio il mitico
Ho già detto che le nostre portacolori più forti under 16 anzichè andare ad Offenbach dovevano andare all’Avvenire.
Devono fare un passo alla volta senza saltare le tappe intermedie.
Nel tennis di alto livello NON si improvvisa niente, NON esistono scorciatoie miracolistiche.
Il motto da seguire è : “Chi va piano va sano e va lontano.”
Alcune delle atlete citate le ho viste al Bonfiglio e tanto per cominciare mi hanno dato la sensazione che fossero un pochino sovrappeso, poi posso anche sbagliare però la mia personale sensazione è che ci fosse qualche chiletto di troppo in qualcuna.

Questo è un annoso problema e dovessi dire di quelle citate le uniche che mi sembra abbiano un fisico tirato a lucido sono Sacco e Cappelletti.

7
Giorgio il mitico (Guest) 18-06-2017 22:40

Ho già detto che le nostre portacolori più forti under 16 anzichè andare ad Offenbach dovevano andare all’Avvenire.

Devono fare un passo alla volta senza saltare le tappe intermedie.
Nel tennis di alto livello NON si improvvisa niente, NON esistono scorciatoie miracolistiche.
Il motto da seguire è : “Chi va piano va sano e va lontano.”

Alcune delle atlete citate le ho viste al Bonfiglio e tanto per cominciare mi hanno dato la sensazione che fossero un pochino sovrappeso, poi posso anche sbagliare però la mia personale sensazione è che ci fosse qualche chiletto di troppo in qualcuna.

6
Gino tennis . (Guest) 18-06-2017 19:09

Muovete le gambe,per progredire

5
Paolo (Guest) 18-06-2017 14:23

Scritto da bYE
Musetti?

Musetti si è ritirato perchè al momento dell’uscita delle liste era molto lontano e senza possibilità di entrare. Ora è al numero 94 del ranking in corsa per entrare agli US Open, anche se ci sono tanti tornei di mezzo.

4
bYE (Guest) 18-06-2017 13:25

Musetti?

3
Elio 18-06-2017 08:54

Peggio dell’anno scorso (slam). Peccato.

2
lallo (Guest) 18-06-2017 08:47

la ragazzina ceca avrà certamente una bella carriera pro.

1