Roland Garros 2017 ATP, Copertina, WTA

Roland Garros: Parlano Napolitano, Bolelli, Seppi e Sara Errani

29/05/2017 20:05 6 commenti
Stefano Napolitano classe 1995
Stefano Napolitano classe 1995

Simone Bolelli ITA: “Sono molto contento, era da parecchio che non giocavo un torneo così importante. Ho iniziato le quali non giocando tanto bene, poi sono migliorato piano piano tatticamente. Oggi Mahut è stato molto falloso, ma io ho fatto il mio e sono riuscito a procurami questa chance contro Thiem. Era tempo che non vivevo un torneo così importante e sono molto contento di questa cosa.
Io mi giocherò le mie carte con Thiem e dovrò essere molto aggressivo, sarà questa la chiave del match. Lui spinge molto e ha una palla molto carica, quindi dovrò servire al top per poter comandare gli scambi almeno nei miei turni di battuta. L’obiettivo del 2017? Chiudere tra i primi 100 del ranking”
.



Stefano Napolitano ITA: “Quando sono arrivato qui, avrei firmato per qualificarmi e vincere un turno, ora sinceramente non vorrei fermarmi qui. L’esperienza di Roma mi ha aiutato molto, sto provando a giocare al meglio e vedo che posso giocare anche ad alti livelli.
E’ stato utile l’intervento del fisioterapista, mi è girata un po’ la testa per il caldo, ma dopo ho cominciato a giocare bene e la partita è girata.
Zverev è un ottimo giocatore ha battuto Murray in Australia, fa piacere giocare alla pari con un giocatore del genere. Mi sono detto che magari sarebbe stato anche stanco, le condizioni sono diverse, io avevo una certa confidenza avendo giocato già tre partite qui.
Non è ancora finito il mio torneo, ho intenzione di giocare un’altra partita al 100% ma esulterò in modo più eclatante quando vincerò qualcosa di importante”.



Sara Errani ITA: “L’aver giocato le quali mi ha sicuramente avvantaggiato. Anche se la partita di oggi è stata la peggiore delle quattro giocate fin qui.
Avrei voluto fare sicuramente di più, ma all’inizio lei tirava forte, a tutto braccio, non leggevo bene le sue traiettore. Nel secondo mi sono sciolta un po’ di più, anche perché lei era quasi immobile perchè infortunata.
Cerco di non pensare alla prossima avversaria. Chiaramente ci sarà tifo contro di me, in questi casi a volte mi lascio prendere dalla rabbia, ma magari se mi preparo bene in anticipo riesco a calmarmi (sorride, ndr)”. In ogni caso, per ora le condizioni meteo e le temperature sembrano sorridere alla finalista di Parigi 2012: “Preferisco giocare con caldo e sole, qui ho offerto le mie migliori prestazioni in queste condizioni”.



Andreas Seppi ITA : “Il primo set è stato un po’ strano, lui ha giocato in maniera diversa tirava molto lungolinea e nel primo set non ci ho capito tanto, poi sono riuscito ad alzare il livello per tutta la partita.
Dopo una sconfitta ti scende il morale quindi dopo il match di Roma ero abbattuto. Ma questo è uno Slam e cerchi di fare il possibile. Già a Lione mi sentivo molto meglio in campo.
Sull’erba vorrei giocare sempre è il periodo dell’anno che mi piace di più nel circuito.
Non so quando smetterò questo dipenderà da diverse cose, se scendi troppo nel ranking è dura fare quali o Challenger, diventa difficile mentalmente. Credo che finché staro bene, giocherò. Penso almeno altri 2-3 anni vorrei giocare”.


TAG: , , , , ,

6 commenti

Massy (Guest) 30-05-2017 12:15

@ Sato (#1859251)

6
Sato (Guest) 29-05-2017 23:07

Scritto da ffedee
ma seppi parla così male o sono errori nella stesura?

Seppi è altoatesino e parla con un forte accento teutonico, un po’ come tanti sciatori di quelle parti. Credo che la sua lingua madre sia il tedesco.

5
Giovanni 29-05-2017 21:40

In virtù delle frasi di Sara è chiaro che mercoledì la faranno giocare alle 8 di sera, sotto la neve in cima alle Alpi 😆
Tornando seri, complimenti a tutti i nostri portacolori oggi

4
Gg (Guest) 29-05-2017 21:27

Sono particolarmente contento per il Bole. Credo abbia ancora qualcosa di grande da dare

3
Mattia (Guest) 29-05-2017 21:08

@ ffedee (#1859088)

In questo caso non so ma se vai in vacanza in alto adige ti fai un’idea… per non essere fraintedo preciso che mediamente un bolzanino parla correntemente italiano tedesco e inglese, a vokte anche una quarta lingua. Poi sì qualche imprecisione c’è…

2
ffedee 29-05-2017 20:37

ma seppi parla così male o sono errori nella stesura?

1