Notizie dal Mondo Copertina, Generica

La Head attacca la WADA sul caso Sharapova

26/05/2017 08:38 31 commenti
Maria Sharapova classe 1987, ex n.1 del mondo
Maria Sharapova classe 1987, ex n.1 del mondo

La Head, lo sponsor di racchette che da anni collabora con Maria Sharapova ha emesso un comunicato.

Johan Eliasch, direttore del brand austriaco, ha spiegato perchè il Roland Garros ha detto no a Maria Sharapova: “Sostengo a pieno la decisione dello Slam parigino. Non penso che ai dopati debba essere offerta una wild card.
Ciò che mi delude è il fatto che la WADA non si sia comportata come avrebbe dovuto. Le è stato permesso di cambiare regole senza fare un test clinico sul Meldonium. In questo pecca di credibilità.”

Un portavoce WADA ha dichiarato: “Gli esperti Wada hanno avuto una seria consultazione nel 2015, e hanno stabilito che il Meldonium migliorava le performance degli atleti”.


TAG:

31 commenti. Lasciane uno!

fntstk (Guest) 27-05-2017 22:13

No, non capisco.

31
GI2 (Guest) 27-05-2017 22:05

Scritto da Nico

Scritto da fntstk
Si diceva che coloro che hanno negato di avere assunto il mildronate
hanno beneficiato del dubbio, al contrario di Sharapova che avendo ammesso di averlo usato nel 2016 è stata ancora accusata di disonestà.
Questo non è propriamente educativo, anche se poi la pena le è stata ridotta. La Lepcenko ha subito una pena molto minore potendo beneficiare dell’ alibi riguardante la lentezza di smaltimento. Maria Sharapova avrebbe potuto affermare di aver preso un dosaggio più alto il 31 dicembre o altre sciocchezze: i parametri in medicina sono abbastanza variabili.

Ma non capite o fate finta? Non è questione di ammettere, la quantità nel sangue di sharapova era di diverse volte superiore a quella “con il dubbio”, se era piena come un uovo cosa poteva dire?
E basta con sta storia della wada di serena, anche Sharapova aveva dei farmaci proibiti prescritti con ricetta informatevi.
Eh già quelli gli hacker russi non li hanno pubblicati però..

Nico non fare lo gnorri: gli steroidi che ha assunto Serena sono farmaci proibiti da sempre; il meldonium assunto da Masha è proibito dal 1 gennaio 1976.
PS: un atleta che assume farmaci proibite di nascosto o sotto “permesso” WADA si tratta sempre di doping perchè altera le prestazioni.

30
Nico (Guest) 27-05-2017 11:42

Scritto da fntstk
Si diceva che coloro che hanno negato di avere assunto il mildronate
hanno beneficiato del dubbio, al contrario di Sharapova che avendo ammesso di averlo usato nel 2016 è stata ancora accusata di disonestà.
Questo non è propriamente educativo, anche se poi la pena le è stata ridotta. La Lepcenko ha subito una pena molto minore potendo beneficiare dell’ alibi riguardante la lentezza di smaltimento. Maria Sharapova avrebbe potuto affermare di aver preso un dosaggio più alto il 31 dicembre o altre sciocchezze: i parametri in medicina sono abbastanza variabili.

Ma non capite o fate finta? Non è questione di ammettere, la quantità nel sangue di sharapova era di diverse volte superiore a quella “con il dubbio”, se era piena come un uovo cosa poteva dire?
E basta con sta storia della wada di serena, anche Sharapova aveva dei farmaci proibiti prescritti con ricetta informatevi.
Eh già quelli gli hacker russi non li hanno pubblicati però..

29
fntstk (Guest) 27-05-2017 00:08

Purtroppo la guerra per il dominio del mercato ha già visto farmaci accusati ingiustamente. Nel caso Sharapova, la cosa peggiore adesso
è l’ invidia. E poi, vedi noi, fa notizia.

28
LuchinoVisconti (Guest) 26-05-2017 22:16

La rivista Forbes ha riportato quanto affermato dal professor Michael Joyner della clinica statunitense Mayo Clinic a Rochester, che studia la risposta umana allo stress fisico e mentale durante l’esercizio fisico e altre attività:”Mancano prove per molti composti per i quali si crede esista un miglioramento della performance atletica. Il loro uso sono una sorta di leggenda metropolitana e non c’è granché di essi che è effettivamente efficace. Sarei molto stupito se questa roba [meldonium] avesse un effetto maggiore della caffeina o della creatina (una sostanza naturale che, se presa come integratore, si pensa che aumenti la massa muscolare)”

“Evidence is lacking for many compounds believed to enhance athletic performance. Its use has a sort of urban legend element and there is not much out there that is clearly that effective. I would be shocked if this stuff [meldonium] had an effect greater than caffeine or creatine (a natural substance that, when taken as a supplement, is thought to enhance muscle mass).”

CNN ha riportato il parere del fisiatra statunitense Ford Vox, specializzato in medicina della riabilitazione e pubblicista, il quale afferma che: “non c’è molto supporto scientifico dell’uso [del meldonium] nel miglioramento della performance atletica”.

27
GI2 (Guest) 26-05-2017 21:38

Scritto da Lucia

Scritto da LuchinoVisconti

Scritto da Lucia
Se lo prendevano tutti a qualcosa serviva, altrimenti bastava una zolletta di zucchero.

Anche il Gatorade lo prendono tutti, e anche il Gatorade aumenta le prestazioni fisiche e quindi le performance degli atleti!
Il caso Sharapova è stato scandaloso e finalmente qualcuno comincia a dirlo apertamente e non mi stupirei se fra un anno il Meldonium fosse nuovamente ritenuto lecito.

Però il Gatorade non lo devi giustificare con diabete e infarti in famiglia, è un integratore sportivo.
Il meldonium è un farmaco nato con finalità ben diverse, informati.
Già ben prima di essere bannato dalla wada non veniva prescritto negli Stati uniti, non è esattamente un Gatorade

Perchè neli USA hanno qualcosa di meglio: prescrivono addiritura steroidi su “permesso” WADA (quella che dovrebbe combattere il doping), vedi caso Serena.

26
stefre Innoway … (Guest) 26-05-2017 21:27

Pensare che la lotta al doping nello sport passi attraverso la proibizione del meldonium è semplicemente grottesco

25
Giorgio il mitico (Guest) 26-05-2017 20:18

@ emilio (#1856390)

2 milioni all’anno ? insomma i controllori sono MALPAGATI in rapporto al delicatissimo lavoro che fanno, allora cosa significa questo in termini di politica sportiva ?

Per me significa che la lotta al VERO doping da decenni la si fa in modo molto blando, che poi il Meldonium solo dopo una decina di anni sia diventato noto alla WADA vallo a raccontare a qualcun altro, io non ci credo neanche se lo vedo. C’è sotto il business, c’è una teoria che soatiene che altre aziende preoccupate del suo crescente successo si siano molto lamentate.

Per me ci sono troppe cose che non quadrano.

24
fntstk (Guest) 26-05-2017 20:02

Si diceva che coloro che hanno negato di avere assunto il mildronate
hanno beneficiato del dubbio, al contrario di Sharapova che avendo ammesso di averlo usato nel 2016 è stata ancora accusata di disonestà.
Questo non è propriamente educativo, anche se poi la pena le è stata ridotta. La Lepcenko ha subito una pena molto minore potendo beneficiare dell’ alibi riguardante la lentezza di smaltimento. Maria Sharapova avrebbe potuto affermare di aver preso un dosaggio più alto il 31 dicembre o altre sciocchezze: i parametri in medicina sono abbastanza variabili.

23
emilio (Guest) 26-05-2017 17:39

Scritto da Korda
4 mesi mi sembrano troppi come tempo di smaltimento,alla fine parliamo di 1a che ha giocato positiva 4 match e un altra 4 mesi,secondo me c’è stata tra le 2 un enorme disparità di giudizio,e lo dico da nn tifoso della Shara.

ragazzi ma cosa ditte? anche la Lepcenko e stata trovata al AO…ed e stata ferma finche hanno capito che aveva usato prima di 31 dicembre.

22
fntstk (Guest) 26-05-2017 17:12

Sì, 4 o 6 mesi per lo smaltimento dei cataboliti di un farmaco sono molti se non si sta cercando un alibi per evitare un incidente diplomatico, dato che i Russi avevano protestato.

21
Korda (Guest) 26-05-2017 15:47

4 mesi mi sembrano troppi come tempo di smaltimento,alla fine parliamo di 1a che ha giocato positiva 4 match e un altra 4 mesi,secondo me c’è stata tra le 2 un enorme disparità di giudizio,e lo dico da nn tifoso della Shara.

20
emilio (Guest) 26-05-2017 15:40

Scritto da Giorgio il mitico
ESPERTI …..WADA ?????
Talmente esperti che hanno messo fuori legge il Meldonium dopo OLTRE 10 anni che era assunto da tantissimi atleti, e poi il fatto che questa SCOPERTA (pensate un po’) l’abbiano fatta nel 2015 avvalora la mia tesi che alla WADA non siano attenti come si DOVREBBE (visto che sono pure pagati) al mercato di queste sostanze non regolamentari o presunte tali.
Poi penso che in nome della trasparenza la WADA ci doveva presentare l’elenco di tutti gli atleti che prendevano Meldonium prima che fosse messo fuorilegge , in fondo la Sharapova lo ha preso 20 giorni dopo che è stato messo fuorilegge.
Altra cosa incredibile : se la WADA scopre diversi MESI prima della fine del 2015 che il Meldonium è doping DEVE IMMEDIATAMENTE comunicare a tutti gli atleti che eventualmente lo assumono di cessarne l’uso IMMEDIATAMENTE , ALTRIMENTI si è CONSAPEVOLI che ci sono atleti che per diversi mesi del 2015 fruiranno di un vantaggio illecito con danni alla salute, con danni per gli scommettitori e per l’immagine del tennis a livello planetario.
La WADA se ne è CAPACE, DEVE OGGI :
1- PUBBLICARE i nomi degli atleti che assumevano Meldonium alla data della SCOPERTA che il Meldonium è dopante
2- ANNULLARE tutti i risultati della parte finale del 2015 di tutti questi atleti.
Perchè non lo fa ? Spero di essere smentito al più presto.

non era usato da tutti gli atleti 10 anni fa,veniva usato dal esercito russo,e da qualche atleto di punta.poi,l.anno scorso per esempio il budget di wada,per scoprire tutti sti ladri,era di 2 millioni,questo anno e doppio.come facevano a sapere del meldonium? mica sanno tutti i farmaci usciti,ufficiali e non

19
Giorgio il mitico (Guest) 26-05-2017 15:24

x Lucia

prendi una zolletta di zucchero ad ogni cambio campo vedrai che starai meglio !

18
Giorgio il mitico (Guest) 26-05-2017 15:21

Al portavoce WADA nonchè ai responsabili dello slam parigino (intanto Federer non ci va), il RED BULL migliora le prestazioni se assunto in 2 confezioni prima di un match ?

Gradirei delle informazioni serie, grazie.

17
fontsync (Guest) 26-05-2017 15:13

Masha lo ha onestamente ammesso e non ha beneficiato del dubbio legato al tempo di smaltimento.

16
Giorgio il mitico (Guest) 26-05-2017 15:11

ESPERTI …..WADA ?????

Talmente esperti che hanno messo fuori legge il Meldonium dopo OLTRE 10 anni che era assunto da tantissimi atleti, e poi il fatto che questa SCOPERTA (pensate un po’) l’abbiano fatta nel 2015 avvalora la mia tesi che alla WADA non siano attenti come si DOVREBBE (visto che sono pure pagati) al mercato di queste sostanze non regolamentari o presunte tali.

Poi penso che in nome della trasparenza la WADA ci doveva presentare l’elenco di tutti gli atleti che prendevano Meldonium prima che fosse messo fuorilegge , in fondo la Sharapova lo ha preso 20 giorni dopo che è stato messo fuorilegge.

Altra cosa incredibile : se la WADA scopre diversi MESI prima della fine del 2015 che il Meldonium è doping DEVE IMMEDIATAMENTE comunicare a tutti gli atleti che eventualmente lo assumono di cessarne l’uso IMMEDIATAMENTE , ALTRIMENTI si è CONSAPEVOLI che ci sono atleti che per diversi mesi del 2015 fruiranno di un vantaggio illecito con danni alla salute, con danni per gli scommettitori e per l’immagine del tennis a livello planetario.

La WADA se ne è CAPACE, DEVE OGGI :

1- PUBBLICARE i nomi degli atleti che assumevano Meldonium alla data della SCOPERTA che il Meldonium è dopante

2- ANNULLARE tutti i risultati della parte finale del 2015 di tutti questi atleti.

Perchè non lo fa ? Spero di essere smentito al più presto.

15
Korda (Guest) 26-05-2017 14:49

premettendo che non sono tifoso della Shara vorrei capire come mai la Lepchenko uscita positiva nel 2016 e quindi recidiva perchè gia scoperta quando però il farmaco era consentito non è stata squlificata mentre la Shara si,quale è la differenza?

14
fontsync (Guest) 26-05-2017 14:44

Probabilmente il meldonium non viene commercializzato in occidente perché’ il mercato offre prodotti equivalenti di aziende occidentali.Tutto qui.

13
Vale (Guest) 26-05-2017 14:02

Viva Maria

12
Lucia (Guest) 26-05-2017 13:40

Scritto da LuchinoVisconti

Scritto da Lucia
Se lo prendevano tutti a qualcosa serviva, altrimenti bastava una zolletta di zucchero.

Anche il Gatorade lo prendono tutti, e anche il Gatorade aumenta le prestazioni fisiche e quindi le performance degli atleti!
Il caso Sharapova è stato scandaloso e finalmente qualcuno comincia a dirlo apertamente e non mi stupirei se fra un anno il Meldonium fosse nuovamente ritenuto lecito.

Però il Gatorade non lo devi giustificare con diabete e infarti in famiglia, è un integratore sportivo.
Il meldonium è un farmaco nato con finalità ben diverse, informati.
Già ben prima di essere bannato dalla wada non veniva prescritto negli Stati uniti, non è esattamente un Gatorade

11
emilio (Guest) 26-05-2017 13:33

era piu facile atacare Wada che dire che sei stato uno feso…

10
LuchinoVisconti (Guest) 26-05-2017 13:30

Scritto da Lucia
Se lo prendevano tutti a qualcosa serviva, altrimenti bastava una zolletta di zucchero.

Anche il Gatorade lo prendono tutti, e anche il Gatorade aumenta le prestazioni fisiche e quindi le performance degli atleti!
Il caso Sharapova è stato scandaloso e finalmente qualcuno comincia a dirlo apertamente e non mi stupirei se fra un anno il Meldonium fosse nuovamente ritenuto lecito.

9
Carl 26-05-2017 12:50

In sostanza la WADA non è stata in grado di replicare all’osservazione della Head.

Una “seria consultazione” non è un test clinico.

Comunque la cosa è irrilevante nel caso Sharapova.

8
fntstk (Guest) 26-05-2017 11:58

“Sharapova has committed the ultimate crime against the other women – she is more beautiful. Such a crime is unforgivable.”
Citazione di un sostenitore australiano

7
ska (Guest) 26-05-2017 11:52

Il capo della Head è una persona seria.
Ha dato ragione a chi ha cassato la sua testimonial.

Ed ha cassato gli incompetenti della WADA, che hanno tagliato un farmaco, senza avere uno straccio di prova tranne l’utilizzo diffuso nei paesi dell’est.

Mentre dei farmaci equivalenti , anche la semplice cardiospirina, o altri ergogeni piu complessi sono leciti

6
Claudia (Guest) 26-05-2017 11:36

Vorrei ricordare che l’unica che ha pagato é stata Maria . Se il meldonium é dopante perché la Wada ha fatto un’ amnistia per chi non superava una determinata dose? La Wada ha mandato migliaia di atleti dopati alle olimpiadi! E quindi non é che se ne prendo 10 milligrammi anziché venti sono diverso! Wada IPOCRITA e poco seria! La efimova é andata a Rio ricordatevelo! Per questo in questa faccenda sono dalla parte di Masha tutta la vita!

5
Marco88 (Guest) 26-05-2017 11:31

Scritto da Giovanni
E se Maria fosse stata americana? Infatti come Costant Lestienne quest’anno Wild Card francese, giocatore fondamentale per il circuito, che l’anno scorso fu pizzicato a scommettere sulla sciocchezza di 220 (Duecentoventi sai come si scrive…?!?) partite…ma meno male che i francesi hanno un grande rigore morale e un intransigenza sullo sport pulito fuori dal comune….ma per piacere, smettiamola con l’ipocrisia…e il cocainomane Gasquet ? E Troicki ? E Cilic ? E la Hingis ? E la Lepchenko che ad APrile 2016 era ancora positiva al Meldonium (per la terza volta) a cui è bastata dire “scusate ma l’ho preso il 15 dicembre”….

Perché Maria non è americana? A me sembra più americana che Russa, ormai lì aveva solo il farmacista.
Adesso vogliamo inventarci una lobby che protegge troicki, cilic e lepchenko, personaggi di spicco del grande tennis, e se la prende con la povera e indifesa maria?
Ma esattamente a chi è che dava fastidio la sharapova? La wta le muore dietro ancora adesso, i tornei idem, agli sfati uniti non penso facesse grande differenza la sua presenza viste gli h2h con l’americana per eccellenza.
Ha tutti gli sponsor che la difendono, Steve Simon che tesse le sue lodi, eppure ha avuto meno potere di varvara lepchenko? Stiamo scherzando?

4
pisco (Guest) 26-05-2017 11:20

Scritto da Giovanni
E se Maria fosse stata americana? Infatti come Costant Lestienne quest’anno Wild Card francese, giocatore fondamentale per il circuito, che l’anno scorso fu pizzicato a scommettere sulla sciocchezza di 220 (Duecentoventi sai come si scrive…?!?) partite…ma meno male che i francesi hanno un grande rigore morale e un intransigenza sullo sport pulito fuori dal comune….ma per piacere, smettiamola con l’ipocrisia…e il cocainomane Gasquet ? E Troicki ? E Cilic ? E la Hingis ? E la Lepchenko che ad APrile 2016 era ancora positiva al Meldonium (per la terza volta) a cui è bastata dire “scusate ma l’ho preso il 15 dicembre”….

3
Giovanni (Guest) 26-05-2017 11:16

E se Maria fosse stata americana? Infatti come Costant Lestienne quest’anno Wild Card francese, giocatore fondamentale per il circuito, che l’anno scorso fu pizzicato a scommettere sulla sciocchezza di 220 (Duecentoventi sai come si scrive…?!?) partite…ma meno male che i francesi hanno un grande rigore morale e un intransigenza sullo sport pulito fuori dal comune….ma per piacere, smettiamola con l’ipocrisia…e il cocainomane Gasquet ? E Troicki ? E Cilic ? E la Hingis ? E la Lepchenko che ad APrile 2016 era ancora positiva al Meldonium (per la terza volta) a cui è bastata dire “scusate ma l’ho preso il 15 dicembre”….

2
Lucia (Guest) 26-05-2017 11:00

Se lo prendevano tutti a qualcosa serviva, altrimenti bastava una zolletta di zucchero.

1