Trofeo Bonfiglio Copertina, Generica, Junior

58° Trofeo Bonfiglio: Partenza a sorpresa. Fuori i 2 favoriti!

22/05/2017 19:07 11 commenti
Francesco Forti, romagnolo classe 1999, ha superato in due set lo statunitense Gianni Ross - Foto Panunzio
Francesco Forti, romagnolo classe 1999, ha superato in due set lo statunitense Gianni Ross - Foto Panunzio

Il racconto di questa prima giornata del tabellone principale degli Internazionali d’Italia Juniores sembra uscito dalla penna dei maestri del thriller. Fuori subito i super favoriti, Yibing Wu e Olesya Pervushina, entrambi in vetta alla lista delle teste di serie dei rispettivi tabelloni.

Incredibile, anche nelle proporzioni, il ko patito del cinese attualmente al numero tre del ranking mondiale juniores che nel derby con il giocatore di Taipei Chun Hsin Tseng ha raccolto appena due game. Incontro in salita fin dalle prime battute per il cinese, molto falloso, incapace di ribaltare l’inerzia del match. Un 6-1 6-1 subito che dimostra come in una competizione di livello come il Bonfiglio ogni distrazione si paga cara. Dopo aver dominato l’edizione 2016 del torneo, la biondona russa Pervushina era la più accreditata per uno storico bis che mancava dal lontano 1974, anno in cui la ceca Renata Tomanova firmava il suo secondo successo consecutivo. Fatale per la giocatrice dell’est è stata la statunitense Elysia Bolton, che nel terzo parziale le ha inflitto un pesante 6-0. Avanti anche la polacca Iga Swiatek (testa di serie n. 8) che si è imposta su un’altra cinese di Taipei, Pei Hsuan Chen, ed è volata al 2° turno. Una conferma importante per la 15enne di Varsavia che si era già messa in luce a inizio anno nel circuito pro, con tanto di vittoria in Italia nel torneo Itf di Bergamo in febbraio.

Giornata non semplice, ma comunque onorevole, per i colori azzurri. Dei 12 italiani in campo, solo quattro hanno staccato il pass per il turno successivo: Tatiana Pieri, Martina Biagianti, Francesco Forti e il portacolori del Tc Milano Bonacossa Alberto Fossati. La giocatrice toscana si è imposta con un doppio 6-3 sulla giapponese Mai Hontama (n.10 del seeding) mentre la romana Biagianti ha avuto ragione della russa Kamilla Rakhimova per 6-2 4-6 6-3. Ottima prova per il ragazzo di casa Alberto Fossati, bravo a non scomporsi dopo aver sciupato 4 match point nel tie break del secondo set e nel terzo e decisivo parziale ha superato Mark Mandlik (figlio d’arte di Hana Mandlikova, 4 volte campionessa Slam negli anni ’80) per 6-3 6-7 6-2. Niente da fare invece per Mattia Frinzi, sconfitto dall’argentino Axel Geller e per Chiara Scremin battuta dalla norvegese Olsen. Dopo l’exploit dell’anno scorso, non è riuscita a confermarsi Federica Rossi, che saluta il Bonfiglio all’esordio. La valtellinese, nonostante una prova generosa, si è arresa alla quarta testa di serie del torneo, Taylor Johnson, mancina di Phoenix già finalista agli USTA International Spring Championships. Fuori anche l’altra racchetta del “Bonacossa”, Federico Lucini, autore comunque di un ottimo match contro il russo Nikolay Vylegzhanin. Prosegue invece la sua corsa la semifinalista del Bonfiglio 2016, la russa Amina Anshba che ha avuto ragione della trentina Monica Cappelletti. Martedì in campo gli ultimi match del primo turno che disegneranno il quadro definitivo dei sedicesimi di finale del “quinto Slam” junior dell’anno.

I RISULTATI DI GIORNATA

Tabellone singolare maschile, primo turno
A. Fossati (ITA) [WC] b. M. Mandlik (USA) [WC] 6-3 6-7(7) 6-2, A. Geller (ARG) b. M. Frinzi (ITA) [WC] 6-1 6-3, A. Zakharov (RUS) b. U. Park (KOR) 6-3 7-6(5), D. Vale (POL) [12] b. S. Hazawa (JPN) 6-7(3) 6-0 6-1, C.H. Tseng (TPE) b. Y. Wu (CHN) [1] 6-1 6-1, A. Popyrin (AUS) [14] b. M. Sokolovskiy (RUS) 6-1 6-1, T. Bryde (USA) [4] b. G. Decamps (BRA) 6-1 6-2, J. De Jong (NED) [LL] b. E. Ruusuvuori (FIN) [8] 6-4 3-6 6-2, S. Baez (ARG) [9] b. V. Kirkov (USA) 6-4 6-1, M. Martineau (FRA) b. R. Nijboer (NED) 6-4 1-6 6-1, M. Miladinovic (SRB) [15] b. A.F. Rubio Fierros (MEX) 7-6(3) 6-3, A. Dubrivnyy (RUS) [16] b. B. Pavel (ROU) [LL] 7-6(6) 6-3, R. Molleker (GER) [10] b. D. Thomas (USA) 6-3 6-2, N. Mejia (COL) b. J. Eriksson Ziverts (SWE) 7-6(6) 7-5, T. Skatov (RUS) b. C. Bittoun Kouzmine (FRA) [11] 6-4 4-1 rit., Y. Shimizu (JPN) [5] b. S. Carr (IRL) 6-1 6-7(4) 6-2, N. Tajima (JPN) b. B.B. Nkomba (AUS) 6-3 6-4, F. Forti (ITA) [WC] b. G. Ross (USA) 7-6(5) 6-4, N. Vylegzhanin (RUS) b. F. Lucini (ITA) [WC] 6-3 5-7 6-3, Y. Oliel (ISR) [3] b. J. Sinner (ITA) [WC] 6-4 7-6(1). Da concludere: S.L. Hernandez Ramirez (COL) – H. Gaston (FRA)

Tabellone singolare femminile, primo turno
E. Bolton (USA) b. O. Pervushina (RUS) [1] 3-6 7-5 6-0, D. Vismane (LAT) [15] b. I.H. Cho (TPE) 6-1 6-4, E. Rybakina (RUS) b. E. Douglas (USA) [12] 6-3 4-6 7-5, W. Osuigwe (USA) [6] b. I. Cantos Siemers (GER) 6-1 6-1, P. Arias Manjon (ESP) b. M. Chwalinska (POL) 6-3 6-4, M. Biagianti (ITA) [WC] b. K. Rakhimova (RUS) [13] 6-2 4-6 6-3, M.C. Osorio Serrano (COL) [7] b. M. Delai (ITA) [WC] 6-2 6-4, M.L. Marculescu (ROU) b. Y. Lee (TPE) 6-2 6-0, N. Subhash (USA) b. E. Cocciaretto (ITA) [WC] 1-6 7-5 6-1, V. Gracheva (RUS) b. S. Sewing (USA) [9] 6-2 6-4, L. Sun (SUI) b. D. Vukovic (SRB) 6-3 6-1, A. Isaeva (RUS) b. M.J. Portillo Ramirez (MEX) 7-5 6-1, E.S. Liang (TPE) b. C. McNally (USA) 6-3 6-2, A.W. Brune Olsen (NOR) b. C. Scremin (ITA) [WC] 6-0 6-0, A. Li (USA) b. N. Sato (JPN) 2-6 6-1 6-2, A. Anshba (RUS) [2] b. M. Cappelletti (ITA) [WC] 6-2 6-3, I. Swiatek (POL) [8] b. P.H. Chen (TPE) 6-1 4-6 6-4, A. Kharitonova (RUS) b. X.Y. Wang (CHN) [11] 5-7 6-4 6-1, T. Grana Pedretti (BRA) b. A. Charaeva (RUS) [16] 6-3 6-1, T. Pieri (ITA) b. M. Hontama (JPN) [10] 6-3 6-3, E. Guerrero Alvarez (ESP) b. E. Appleton (GBR) [5] 6-2 6-4, T. Johnson (USA) [4] b. F. Rossi (ITA) [WC] 7-5 7-5.


TAG:

11 commenti. Lasciane uno!

biglebowski (Guest) 23-05-2017 23:00

Scritto da cataflic

Scritto da biglebowsky
ho visto finalmente musetti di cui hai spesso parlato.
sempre difficile giudicare avendo visto un set e mezzo; materiale interessante con diverse lacune non irrisolvibili ma neppure da sottovalutare se si parla di eccellenza assoluta.

Ciao big, avrei fatto un giro volentieri al torneo, ma mi ci vuole troppo tempo per fare andata/ritorno…fortuna che ho qualche torneo in zona
Sì, Musetti non è privo di lacune e spero ci lavorino bene e subito, prima che fare risultato diventi troppo importante.(ricordiamoci che è un 2002)
Secondo te quali sono le lacune?

non mi va di esprimermi su un quindicenne, poi qua spesso non capiscono il senso del discorso.
dal momento che siamo fuori dalla home ti dico qualcosa.
ti dico solo che, OGGI, non mi è piaciuto l’atteggiamento e il rovescio è mediocre se parliamo di eccellenza, ad esempio non chiude in avanti con la spalla e colpisce bene solo se la palla è ad altezza ideale.
sul veloce non compete su quella diagonale, imho.
anche il servizio, lo carica male con un movimento di anca non corretto, poi compensa con talento. ma quello lo mette a posto.
sempre parlando di eccellenza.

11
cataflic (Guest) 23-05-2017 16:13

Scritto da biglebowsky

ho visto finalmente musetti di cui hai spesso parlato.
sempre difficile giudicare avendo visto un set e mezzo; materiale interessante con diverse lacune non irrisolvibili ma neppure da sottovalutare se si parla di eccellenza assoluta.

Ciao big, avrei fatto un giro volentieri al torneo, ma mi ci vuole troppo tempo per fare andata/ritorno…fortuna che ho qualche torneo in zona :mrgreen:

Sì, Musetti non è privo di lacune e spero ci lavorino bene e subito, prima che fare risultato diventi troppo importante.(ricordiamoci che è un 2002)
Secondo te quali sono le lacune?

10
biglebowsky (Guest) 23-05-2017 14:07

Scritto da cataflic

Scritto da loki1875
Manca dall’articolo la buona prova di Sinner che cede onorevolmente al n°3. Ragazzo in crescita di risultati mi sembra

È bravo, ha un gran timing ed è alto. Per ora veramente uno stecco, se mette su potenza può dire la sua anche se ho l’impressione che gli manchi un po’ di velocità….potrebbe essere una specie di Seppi.

ho visto finalmente musetti di cui hai spesso parlato.
sempre difficile giudicare avendo visto un set e mezzo; materiale interessante con diverse lacune non irrisolvibili ma neppure da sottovalutare se si parla di eccellenza assoluta.

9
Marcus91 23-05-2017 11:02

Scritto da Luigi44
Pervushina, da qualcuno già considerata insieme ad altre (Andreescu & co.) futura regina del tennis femminile, inizia a perdere colpi… E’ bello vedere queste ragazzine giocare e giocare bene, meno bello e intelligente prevedere carriere stratosferiche ignorando fattori che nel tennis sono fondamentali, quali la crescita mentale e la tenuta motivazionale (solo per citarne due…). Rincresce sentire ancora certi discorsi, quando di esempi in tal senso ne abbiamo fin troppi. Non serve andare lontano, basti guardare cosa sta capitando a Bouchard e Bencic… Vabbè, ognuno ha il suo modo di vedere. Io capisco che entusiasmarsi per i piccoli fenomeni (come i giovanissimi pianisti, ad esempio) ci fa nascere dentro un gran senso di sorpresa, stupore, ammirazione, ma questo dovrebbe essere bilanciato dal tenere un’occhio fisso al presente, che è poi quello che viviamo e che questi piccoli fenomeni vivono…

Applausi!! 😉

8
COMPROD2 (Guest) 23-05-2017 10:11
7
COMPROD2 (Guest) 23-05-2017 10:11
6
COMPROD2 (Guest) 23-05-2017 10:10

Se a qualcuno interessa c’è il Live Score del Bonfiglio

5
Luigi44 (Guest) 23-05-2017 09:16

Pervushina, da qualcuno già considerata insieme ad altre (Andreescu & co.) futura regina del tennis femminile, inizia a perdere colpi… E’ bello vedere queste ragazzine giocare e giocare bene, meno bello e intelligente prevedere carriere stratosferiche ignorando fattori che nel tennis sono fondamentali, quali la crescita mentale e la tenuta motivazionale (solo per citarne due…). Rincresce sentire ancora certi discorsi, quando di esempi in tal senso ne abbiamo fin troppi. Non serve andare lontano, basti guardare cosa sta capitando a Bouchard e Bencic… Vabbè, ognuno ha il suo modo di vedere. Io capisco che entusiasmarsi per i piccoli fenomeni (come i giovanissimi pianisti, ad esempio) ci fa nascere dentro un gran senso di sorpresa, stupore, ammirazione, ma questo dovrebbe essere bilanciato dal tenere un’occhio fisso al presente, che è poi quello che viviamo e che questi piccoli fenomeni vivono…

4
cataflic (Guest) 23-05-2017 08:30

Scritto da loki1875
Manca dall’articolo la buona prova di Sinner che cede onorevolmente al n°3. Ragazzo in crescita di risultati mi sembra

È bravo, ha un gran timing ed è alto. Per ora veramente uno stecco, se mette su potenza può dire la sua anche se ho l’impressione che gli manchi un po’ di velocità….potrebbe essere una specie di Seppi.

3
Marcus91 22-05-2017 23:13

Io sottolineerei anche l’ottima prova della Biagianti, la Rakhimova è la n.26(best ranking) del ranking junior, brava! 🙂

2
loki1875 (Guest) 22-05-2017 20:47

Manca dall’articolo la buona prova di Sinner che cede onorevolmente al n°3. Ragazzo in crescita di risultati mi sembra

1