Dal Foro Italico Copertina, Generica

La prima volta di Fabio Fognini contro il n.1 del mondo….con lo stesso punteggio di Volandri e sempre al Foro Italico

17/05/2017 00:08 4 commenti
Fabio Fognini classe 1987, n.29 ATP
Fabio Fognini classe 1987, n.29 ATP

Fabio Fognini per la prima volta in carriera ha sconfitto un n.1 del mondo.

L’ultima volta che era accaduto è stato sempre al Foro Italico, 10 anni fa nel 2007, quando Filippo Volandri superò Roger Federer nei quarti di finale per 62 64, come il punteggio di oggi nell’incontro vinto da Fabio contro Andy Murray.

In precedenza nel 2000 Gianluca Pozzi superò Andrè Agassi per ritiro nel torneo del Queen’s.
Bisogna andare poi negli anni 70 quando Panatta e Barazzutti superarono i n.1 del mondo di quell’epoca.

Le vittorie contro i n.1 del mondo
Monaco di Baviera 1974: Corrado Barazzutti b. Ilie Nastase 36 76 61
Stoccolma 1975: Adriano Panatta b. Jimmy Connors 46 63 75
Houston 1977: Adriano Panatta b. Jimmy Connors 61 75
Queen’s 2000: Gianluca Pozzi b. Andre Agassi 46 3-2 rit.
Roma 2007: Filippo Volandri b. Roger Federer 63 64
Roma 2017: Fabio Fognini b. Andy Murray 62 64


TAG: , ,

4 commenti

Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 17-05-2017 17:20

Scritto da LuchinoVisconti

Scritto da Phoedrus

Scritto da ACE
Sicuramente tra i match migliori della sua carriera.
Forse il migliore in assoluto.
Ad eccezione di piccoli cali o sbavature normalissime, non ha sbagliato un colpo, mettendo a segno quei vincenti fulminanti che solo lui al mondo riesce a tirar furoi.
Grande Fabio. Quando ci sei, fai male a chiunque, anche al WN°1

“che solo lui al mondo”?
Capisco l’esaltazione del momento, ma mi sembra un’affermazione eccessiva.

Ok, forse è eccessiva, ma… forse no!
In particolare è ovvio che ci siano tennisti migliori di Fabio che fanno una marea di vincenti (Federer?) ma se analizzi la partita contro Murray (o altri), tirare dei vincenti a quella velocità su palle praticamente inattive come quelle di Murray sinceramente non vedo ne uguali.
Un conto è tirare un colpo fortissimo appoggiandosi sulla velocità data dal colpo avversario, un altro conto è spingere su una palla dal rimbalzo medio-alto.

Acuta osservazione
Unico al mondo e’ cmq ” esagerato ” ma Fognini sul rosso sa essere ( non spesso purtroppo ) anche ingiocabile
Ho rivisto il suo match a Madrid con Nadal , avrebbe potuto vincerlo e non e’ vero che Nadal ha giocato male…. anzi
Ora ho un dubbio : domani contro Zverev che fa’ ? Vince facile , vince tirato , perde tirato o …., perde facile ?

4
LuchinoVisconti (Guest) 17-05-2017 13:32

Scritto da Phoedrus

Scritto da ACE
Sicuramente tra i match migliori della sua carriera.
Forse il migliore in assoluto.
Ad eccezione di piccoli cali o sbavature normalissime, non ha sbagliato un colpo, mettendo a segno quei vincenti fulminanti che solo lui al mondo riesce a tirar furoi.
Grande Fabio. Quando ci sei, fai male a chiunque, anche al WN°1

“che solo lui al mondo”?
Capisco l’esaltazione del momento, ma mi sembra un’affermazione eccessiva.

Ok, forse è eccessiva, ma… forse no!
In particolare è ovvio che ci siano tennisti migliori di Fabio che fanno una marea di vincenti (Federer?) ma se analizzi la partita contro Murray (o altri), tirare dei vincenti a quella velocità su palle praticamente inattive come quelle di Murray sinceramente non vedo ne uguali.
Un conto è tirare un colpo fortissimo appoggiandosi sulla velocità data dal colpo avversario, un altro conto è spingere su una palla dal rimbalzo medio-alto.

3
Phoedrus (Guest) 17-05-2017 10:55

Scritto da ACE
Sicuramente tra i match migliori della sua carriera.
Forse il migliore in assoluto.
Ad eccezione di piccoli cali o sbavature normalissime, non ha sbagliato un colpo, mettendo a segno quei vincenti fulminanti che solo lui al mondo riesce a tirar furoi.
Grande Fabio. Quando ci sei, fai male a chiunque, anche al WN°1

“che solo lui al mondo”?
Capisco l’esaltazione del momento, ma mi sembra un’affermazione eccessiva.

2
ACE (Guest) 17-05-2017 01:03

Sicuramente tra i match migliori della sua carriera.
Forse il migliore in assoluto.
Ad eccezione di piccoli cali o sbavature normalissime, non ha sbagliato un colpo, mettendo a segno quei vincenti fulminanti che solo lui al mondo riesce a tirar furoi.
Grande Fabio. Quando ci sei, fai male a chiunque, anche al WN°1

1