Successo della Halep Copertina, WTA

WTA Madrid: Titolo a Simona Halep che vince per la seconda volta consecutiva il torneo spagnolo. Battuta in finale la Mladenovic in tre set (Video)

13/05/2017 21:59 27 commenti
Simona Halep classe 1991, n.5 del mondo
Simona Halep classe 1991, n.5 del mondo

Simona Halep ha vinto questa sera il torneo WTA Premier Mandatory di Madrid (e5.924.318, terra).
La tennista rumena ha sconfitto in finale Kristina Mladenovic con il risultato di 75 67 (5) 62 dopo 2 ore e 45 minuti di partita.

Per la Halep si tratta del 15 esimo successo in carriera, il secondo consecutivo a Madrid.

Primo set: La Halep sotto per 3 a 5, piazzava il controbreak nel decimo gioco, ai vantaggi ma senza annullare set point.
Sul 5 pari la transalpina mancava una palla break e nel game successivo giocava un pessimo game in battuta, commettendo anche un doppio fallo sullo 0-30 e ‘perdendo il turno di servizio a 15, con la transalpina che sulla palla set affossava in rete il rovescio.
7-5 Halep.

Secondo set: Simona avanti per 2 a 0, subiva il controbreak nel terzo game.
Si andava al tiebreak senza che le due giocatrici concedessero più break point sui propri turni di battuta.
Nel tiebreak la transalpina si portava sul 4 a 2, sul 5 a 3 e poi sul 6 a 4.
Kiki sul 6 a 4 commetteva un errore di diritto, ma nel punto successivo piazzava un bel diritto vincente e portava a casa la frazione per 7 punti a 5.

Terzo set: La Halep dopo aver mancato due palle break nel primo gioco, prendeva il sopravvento con la transalpina che accusava dei problemi alla schiena (già dal secondo set).
Simona piazzava così i break nel terzo e al settimo gioco, prima di chiudere set e match per 6 a 2, dopo aver tenuto a 0 l’ultimo game di battuta, con la transalpina che mandava lungo il diritto sul match point.

La partita punto per punto

WTA Madrid
Kristina Mladenovic [14]
5
7
2
Simona Halep [3]
7
6
6
Vincitore: S. HALEP

K. Mladenovic FRA – S. Halep ROU
02:44:02

1 Aces 1
2 Double Faults 4
57% 1st Serve % 81%
40/62 (65%) 1st Serve Points Won 64/99 (65%)
24/46 (52%) 2nd Serve Points Won 10/23 (43%)
7/13 (54%) Break Points Saved 4/7 (57%)
16 Service Games Played 16
35/99 (35%) 1st Return Points Won 22/62 (35%)
13/23 (57%) 2nd Return Points Won 22/46 (48%)
3/7 (43%) Break Points Won 6/13 (46%)
16 Return Games Played 16
64/108 (59%) Total Service Points Won 74/122 (61%)
48/122 (39%) Total Return Points Won 44/108 (41%)
112/230 (49%) Total Points Won 118/230 (51%)


TAG: , , ,

27 commenti. Lasciane uno!

Francesco (Guest) 14-05-2017 18:00

Scritto da pinkfloyd

Scritto da Francesco

Scritto da pinkfloyd
Comunque Mladenovic in forte crescita, qualcosa è cambiato e sta cambiando.
E’ lei la francese da tenere d’occhio, Garcia ormai non se la fila più nessuno.
Le manca ancora qualcosa, a questo punto dovrebbe essere ed è dal punto di vista mentale, perché tecnicamente e tatticamente è pronta.
E’ pronta anche per grossi traguardi (in questa fase di livellamento) se gioca al top non è inferiore a nessuna, attualmente
Halep graziata dalla Vinci è parzialmente risorta qui a Madrid, senza magari fare faville ma facendo il giusto per vincere questo torneo (quasi di casa per lei) e secondo me è tra le favorite anche a Roma e Parigi (soprattutto per la sua attitudine ai campi rossi).

Sai che io credo che Halep sia più forte sul cemento. Angoli, anticipi e colpi aggressivi ( ma non potentissimi) le rendono di più. Soprattutto contro giocatrici alte e non troppo veloci.

Certo, la Halep è competitiva anche sul cemento ma sulla terra è pure tra le più forti e adatte (e non è poco, è un merito non un demerito).
Sulla terra vere e proprie specialiste non ce ne sono (la stessa Sharapova si è brillantemente adattata ma solo negli ultimi anni)
Muguruza è pure competitiva (tanto da vincerci uno Slam) ma adesso pare spaesata.
Kuznetsova è pure tra le papabili ma non so se riuscirà ad arrivare in fondo.
Le altre (almeno le top che ci sono ora) non credo siano in grado di ottenere grandi exploit su terra (se non in periodi di estrema grazia).
Mladenovic è un’altra che può far bene.
Poi magari vince la Pliskova (a Roma e Parigi) e ci mette a tacere tutti
Per me la Halep su terra è sempre tra le favorite e, ripeto, non è certo un demerito esserlo.

No, avevo capito che lo dicevi in senso positivo. La mia era una semplice considerazione tecnica .

27
Shuzo (Guest) 14-05-2017 16:53

La è molto migliorata ma non a sufficienza per ambire a grandi traguardi, altrimenti non avrebbe perso le finali di Stoccarda e Madrid. Vedremo se continuerà a migliorare anche nei prossimi mesi. Molto dipenderà anche da come ha preso queste due sconfitte.
Una sua ulteriore crescita potrebbe fungere da stimolo per la Garcia a riprendersi. Inevitabilmente, per quanto possano essere amiche, sono anche rivali. Anche tra le azzurre è stato così in questi 15 anni di grandi risultati.

26
pinkfloyd 14-05-2017 12:39

Scritto da Francesco

Scritto da pinkfloyd
Comunque Mladenovic in forte crescita, qualcosa è cambiato e sta cambiando.
E’ lei la francese da tenere d’occhio, Garcia ormai non se la fila più nessuno.
Le manca ancora qualcosa, a questo punto dovrebbe essere ed è dal punto di vista mentale, perché tecnicamente e tatticamente è pronta.
E’ pronta anche per grossi traguardi (in questa fase di livellamento) se gioca al top non è inferiore a nessuna, attualmente
Halep graziata dalla Vinci è parzialmente risorta qui a Madrid, senza magari fare faville ma facendo il giusto per vincere questo torneo (quasi di casa per lei) e secondo me è tra le favorite anche a Roma e Parigi (soprattutto per la sua attitudine ai campi rossi).

Sai che io credo che Halep sia più forte sul cemento. Angoli, anticipi e colpi aggressivi ( ma non potentissimi) le rendono di più. Soprattutto contro giocatrici alte e non troppo veloci.

Certo, la Halep è competitiva anche sul cemento ma sulla terra è pure tra le più forti e adatte (e non è poco, è un merito non un demerito).
Sulla terra vere e proprie specialiste non ce ne sono (la stessa Sharapova si è brillantemente adattata ma solo negli ultimi anni)
Muguruza è pure competitiva (tanto da vincerci uno Slam) ma adesso pare spaesata.
Kuznetsova è pure tra le papabili ma non so se riuscirà ad arrivare in fondo.
Le altre (almeno le top che ci sono ora) non credo siano in grado di ottenere grandi exploit su terra (se non in periodi di estrema grazia).
Mladenovic è un’altra che può far bene.

Poi magari vince la Pliskova (a Roma e Parigi) e ci mette a tacere tutti 🙂

Per me la Halep su terra è sempre tra le favorite e, ripeto, non è certo un demerito esserlo.

25
Francesco (Guest) 14-05-2017 11:41

Scritto da pinkfloyd
Comunque Mladenovic in forte crescita, qualcosa è cambiato e sta cambiando.
E’ lei la francese da tenere d’occhio, Garcia ormai non se la fila più nessuno.
Le manca ancora qualcosa, a questo punto dovrebbe essere ed è dal punto di vista mentale, perché tecnicamente e tatticamente è pronta.
E’ pronta anche per grossi traguardi (in questa fase di livellamento) se gioca al top non è inferiore a nessuna, attualmente
Halep graziata dalla Vinci è parzialmente risorta qui a Madrid, senza magari fare faville ma facendo il giusto per vincere questo torneo (quasi di casa per lei) e secondo me è tra le favorite anche a Roma e Parigi (soprattutto per la sua attitudine ai campi rossi).

Sai che io credo che Halep sia più forte sul cemento. Angoli, anticipi e colpi aggressivi ( ma non potentissimi) le rendono di più. Soprattutto contro giocatrici alte e non troppo veloci.

24
pinkfloyd 14-05-2017 11:39

Scritto da pablox
MI sono ricordato adesso che avevo messo la Halep vincente!
Per quelli “la Vinci stava per eliminarla, avrebbe potuto vincere il torneo”. a parte che è una frase ipotetica, ma la Vinci è stata lontana dal vincerlo di 3 punti, in un solo momento del match. Allora se allarghiamo il discorso la Riske ha avuto match point contro la Kuznetzova che ha poi fatto la SF…e così via.
Alla fine conta chi vince, il resto sono ipotesi.

No, avrebbe potuto vincere il torneo la Vinci no, è esagerato.
E non è chiaramente provabile.

Comunque la Vinci è stata a 2 punti dalla vittoria, 15-30 sul servizio Halep ma soprattutto era 5-2 ed era in pieno controllo.
Ammesso che aveva solo un break di vantaggio, da lì ha iniziato a sbagliare oltremodo, nel tiebreak 6 errori (anche vistosi) suoi hanno regalato la partita alla Halep.
Nel femminile può succedere questo e altro, anche Kerber ebbe un match point contro nel primo turno del suo primo Slam (se non ricordo male, tu sei esperto della Kerber, correggimi se sbaglio).

Secondo me la Vinci ha da recriminare solo per il fatto che stava letteralmente dominando la Halep a partire dal secondo set (per chi quella partita l’ha vista)…tutto il resto fa parte della grande imprevedibilità (talvolta) di questo sport, ancora più marcata nel femminile.

23
Francesco (Guest) 14-05-2017 11:38

Scritto da pablox
MI sono ricordato adesso che avevo messo la Halep vincente!
Per quelli “la Vinci stava per eliminarla, avrebbe potuto vincere il torneo”. a parte che è una frase ipotetica, ma la Vinci è stata lontana dal vincerlo di 3 punti, in un solo momento del match. Allora se allarghiamo il discorso la Riske ha avuto match point contro la Kuznetzova che ha poi fatto la SF…e così via.
Alla fine conta chi vince, il resto sono ipotesi.

A te ( anche a me) sembra lapalissiano. Altri preferiscono una “dimensione parallela” fatta di se & ma…

22
pablox 14-05-2017 11:04

MI sono ricordato adesso che avevo messo la Halep vincente! 😀
Per quelli “la Vinci stava per eliminarla, avrebbe potuto vincere il torneo”. a parte che è una frase ipotetica, ma la Vinci è stata lontana dal vincerlo di 3 punti, in un solo momento del match. Allora se allarghiamo il discorso la Riske ha avuto match point contro la Kuznetzova che ha poi fatto la SF…e così via.
Alla fine conta chi vince, il resto sono ipotesi.

21
Zoff (Guest) 14-05-2017 10:54

Scritto da UleChris
Si mo na!!

Anche a Padova si grida spesso: Si mona!

20
pinkfloyd 14-05-2017 10:45

Comunque Mladenovic in forte crescita, qualcosa è cambiato e sta cambiando.
E’ lei la francese da tenere d’occhio, Garcia ormai non se la fila più nessuno.
Le manca ancora qualcosa, a questo punto dovrebbe essere ed è dal punto di vista mentale, perché tecnicamente e tatticamente è pronta.
E’ pronta anche per grossi traguardi (in questa fase di livellamento) se gioca al top non è inferiore a nessuna, attualmente

Halep graziata dalla Vinci è parzialmente risorta qui a Madrid, senza magari fare faville ma facendo il giusto per vincere questo torneo (quasi di casa per lei) e secondo me è tra le favorite anche a Roma e Parigi (soprattutto per la sua attitudine ai campi rossi).

19
Gaz (Guest) 14-05-2017 09:16

Non c’e’chi mai la controprova,non si puo’dire che la Vinci avrebbe vinto il torneo, non perché tennisticamente inferiore ma perché mentalmente meno predisposta al successo come la Halep,15 esimo titolo in 4 anni che ha saputo sfruttare e concretizzare la seconda chance(chiamiamola cosi’)che gli e’stata offerta qui’a Madrid dopo che e’stata ad un passo dalla sconfitta.

18
stefre Innoway … (Guest) 14-05-2017 08:06

Segni di vita in top five

17
radar 14-05-2017 00:03

Scritto da rimnic
complimenti a tutte due. kiki per quattro finale consecutive, e non è facile. e simona per il secondo titolo. veramente complimenti

Non è facile manco perdere 3 finali su 4 purtroppo: tallone d’Achille della francese che invece di indebolirsi rischia di ingigantirsi.

Halep brava e fortunata: con Roby era già sotto la doccia e non ne aveva capita mezza.

16
venere (Guest) 13-05-2017 23:20

Bellissima partita con Simona che recupera anche l impossibile…Kiki è forte ma non è ancora abituata a vincere, nel primo set è stata in vantaggio per due volte di 2 game ma quando è stato il momento di spingere si è messa sulla difensiva e Simona l ha sfiancata…cmq a me il tennis di Kiki piace un casino

15
Carl 13-05-2017 23:20

Bravissima Simona, sempre concentrata, seria e senza mai darsi arie da diva.

14
Zoff (Guest) 13-05-2017 23:12

Scritto da goldrust
non ho seguito il discorso finale…ha ringraziato la Vinci?

Ah Roberta! Troppo generosa! In effetti poteva esserci lei stasera al posto della Halep, e il Fogna in finale domani (l’unico a mettere in difficoltà Nadal fino ad ora).

Vabbé, c’amm a fà?

13
andreandre 13-05-2017 23:08

E pensare che Roberta la stava eliminando..vabbè, non mi è ancora passata la delusione

12
Nico (Guest) 13-05-2017 22:55

Halep mi piace non penso sia giusto darle della pallettara, sa spingere sia di dritto che di rovescio, solo che a volte si innervosisce e resta troppo lontana dal campo.
Credo che sia la favorita a Parigi, e lo meriterebbe, ma nel femminile le sorprese sono una certezza

11
Luca96 13-05-2017 22:54

È stata una grande battaglia! Brave ad entrambe e ora a Roma sicuramente sono tra le 3-4 favorite 😉

10
pablox 13-05-2017 22:53

BEllissima finale di un torneo con tante partite avvincenti.
Grandi progressi di Kiki in fase difensiva, ma la Halep è ancora la migliore terricola (tanto per evitare l’orribile “pallettara”) al momento. 😎

9
Hair49 (Guest) 13-05-2017 22:53

Scritto da Ale85
Il tennis della Mladenovic è completo, mi ricorda quello di Ana Ivanovic a tratti… purtroppo però è un tennis molto dispendioso e difficile da ripetere con costanza, spesso anche l’Ivanovic alternava annate favolose con altre praticamente inesistenti. Sicuramente, però, un bel tennis.

Rispetto a quello di Ana il tennis di Kiki è più vario le smorzate come le fa la Mladenovic anche da fondo le ha solo lei, è un tennis troppo bello da vedere non so quanto possa essere dispendioso, il fatto è che Kiki è arrivata in fondo quasi sempre è questo logora a vederla non ha certo la struttura muscolare anche della stessa Halep e questo la penalizza ma con la convinzione che sta acquisendo si toglierà molte soddisfazioni; io fin dalle prime volte che l’ho vista giocare mi sono chiesto come fosse possibile che una giocatrice con le sue potenzialità avesse vinto un solo torneo purtroppo succede è anche questione di concause e secondo me un discorso analogo vale anche per Ka Pliskova penso che anche lei abbia vinto molto meno di ciò che avrebbe meritato

8
Nico (Guest) 13-05-2017 22:52

Scritto da Ale85
Il tennis della Mladenovic è completo, mi ricorda quello di Ana Ivanovic a tratti… purtroppo però è un tennis molto dispendioso e difficile da ripetere con costanza, spesso anche l’Ivanovic alternava annate favolose con altre praticamente inesistenti. Sicuramente, però, un bel tennis.

Hai ragione ci assomiglia molto, Ivanovic però era un gradino superiore in ogni parte del campo.
Anche di testa se era in fiducia aveva meno il braccino di kiki, l’ha fregata la pressione (anche per il suo aspetto) che non ha saputo gestire, meritava almeno due tre slam in più una che ha saputo battere tutte le migliori e con il miglior dritto dai tempi di Steffi.
Mi è dispiaciuto molto il suo ritiro che è pure passato abbastanza inosservato

7
UleChris 13-05-2017 22:50

Si mo na!!

6
Ale85 (Guest) 13-05-2017 22:36

Il tennis della Mladenovic è completo, mi ricorda quello di Ana Ivanovic a tratti… purtroppo però è un tennis molto dispendioso e difficile da ripetere con costanza, spesso anche l’Ivanovic alternava annate favolose con altre praticamente inesistenti. Sicuramente, però, un bel tennis.

5
rimnic (Guest) 13-05-2017 22:23

complimenti a tutte due. kiki per quattro finale consecutive, e non e facile. e simona per il secondo titolo. veramente complimenti

4
goldrust 13-05-2017 22:21

non ho seguito il discorso finale…ha ringraziato la Vinci?

3
Denis (Guest) 13-05-2017 22:11

Felicissimo per Simona, ma un grande complimenti a Kiki che ha un grande tennis.

2
Claudio (Guest) 13-05-2017 22:06

Haters gonna hate! C’MON SIMO!
HALEP- SEMIFINALE AL DOPPIO E
CAMPIONESA AL SINGOLARE!

1