Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Rafael Nadal sulla riforma dei tornei: “Non è logico che ci siano categorie chiuse e un torneo che vuole progredire e investire più soldi non può farlo”

01/05/2017 08:15 16 commenti
Rafael Nadal classe 1986, n.5 del mondo
Rafael Nadal classe 1986, n.5 del mondo

E’ stato chiesto a Rafael Nadal se si dovrà in futuro modificare le categorie dei tornei ATP.

“Per me l’attuale modello di Masters 1000, ATP 500 e ATP 250 ha migliorato i montepremi e la popolarità però non funziona.
Non è logico che ci siano categorie chiuse e un torneo che vuole progredire e investire più soldi non può farlo”
– dichiara Nadal che riflette sulla differenza di premi in denaro tra i tornei della stessa categoria.

“Un torneo come l’ATP di Doha è un 250 ed ha un montepremi di $ 1 milione, superiori a alcuni tornei tornei ATP 500. Se si vuole progredire bisogna dare a questi tornei la possibilità di migliorare anche nei punti ma ad oggi non è stato ancora fatto. La riforma credo che sia una cosa giusta”.


TAG: ,

16 commenti. Lasciane uno!

Shuzo (Guest) 01-05-2017 16:17

In effetti!

16
Gianni (Guest) 01-05-2017 14:30

@ sergiomar (#1829954)

Ostrogoto secondo me, già lo avevo richiamato io, redazione, lesser e’ da cancellare!!!

15
sergiomar (Guest) 01-05-2017 13:15

@ lesser (#1829806)

Ma in che cavolo di lingua scrivi?

14
l Occhio di Sauron 01-05-2017 12:50

@ Haas78 (#1829824)

sta proprio dove dici tu il limite..

i 4 Slams non si devono toccare:
sono la storia del tennis!

per i 1000 ce ne sono di passato importante (che devono essere preservati a prescindere dai soldi) e altri che si creano e si sostituiscono come tira il vento.

nomino quelli che fanno parte della tradizione:
Miami Indian Montecarlo Roma Cinci e Toronto/Montreal Paris-Bercy

quelli che lo sono diventati per interessi invece sono:
Madrid Shangai

ma direi che ci sta e va bene così..

Per i 500, i 250 e i challenger, libero sfogo al potere del libero mercato capitalistico.

Se si riesce a mantenere questo equilibrio direi che le cose possono funzionare bene.

Se invece si vuol spingere le piazze emergenti a suon di soldi e interessi dentro gli Slam si farebbe un sacrilegio e si rovinerebbe il giocattolo.

13
alef (Guest) 01-05-2017 11:12

Bisognerebbe fare come lo snooker i cui punti nel ranking sono i soldi che guadagni in settimana.

12
Haas78 (Guest) 01-05-2017 11:09

@ l Occhio di Sauron (#1829824)

Certo, è vero anche che si possono sostituire alcuni tornei poco soddisfacenti 250/500 con altri che richiamano maggiore partecipazione, ed eventualmente con quelli che possono investire maggiormente, non andando a toccare quei (indicativamente) 10/12 tornei con gli Slam che rappresentano la storia e la tradizione

11
l Occhio di Sauron 01-05-2017 10:33

il tennis è uno degli sport più legati alle tradizioni, tradizioni che danno forza e fascino a questo sport.

Sarebbe un peccato se il fascino delle tradizioni venisse stritolato in nome del business, sarebbe un peccato se il gioco venisse rovinato per correre a compiacere le lobby economiche le esigenze televisive e per correre dietro ai nuovi mercati

10
Haas78 (Guest) 01-05-2017 10:30

@ Nane (#1829809)

Osservazioni condivisibili, ci vorrebbe più equilibrio per l’inserimento di tornei con partecipazione/risorse elevati

9
Nane (Guest) 01-05-2017 10:14

Sono assolutamente d’accordo con Rafa e anche sull’aumento del n° dei tornei sulla terra battuta. E’ incredibile tra l’altro che il master di fine anno venda sempre fatto sul veloce e non alternato come sarebbe molto più logico e giusto.

8
lesser 01-05-2017 10:14

@ alexalex (#1829760)

non mi meraviglierei px fin che va così ????in più oramai ci sono troppe paure anche per attentati eccc su certi posti,è soldi non c’è ne son più tanti

7
lesser 01-05-2017 10:12

i sceicchi hanno più soldi e in casa loro fanno quel che vogliono tanto nadal cosa frega a te magari sei in rosso in banca ahahhahah.dio grazia che hai vinto questi 2 di tornei con montecarlo compreso px non ti vedo questo gran giocatore che eri tempo fa,visto federer ultimamente che te la suonate bene senza mai farti vincere un set e su terra non cambia nulla poerderesti comunque,nole oramai è in coma è murruy potrebbe essere anche contento di quello che ha fatto px diventare tanto matto.meglio godersela la vita fin che voi potete,allenarsi tanto per cose già vinte i primi anni posso capire ,ma vedi federer gioca quando n’ha volgia

6
mimmo0179 01-05-2017 10:09

@ alexalex (#1829760)

Spiace dirlo ma hai perfettamente ragione, se pensi anche alla formula 1 ed ai GP che sono sorti negli ultimi anni e dove sono sorti, dove soldi ce ne sono in quantità industriale. Speriamo bene per Roma

5
lallo (Guest) 01-05-2017 09:36

Tempo 3 anni e tutti i tornei in cina.. tanti soldi e i giocatori morti di inquinamento. I soldi in ATP e WTA son già un esagerazione. Ultimo criterio da considerare è quello economico. Piuttosto è a livello ITF che muoion di fame…

4
alexalex 01-05-2017 08:58

Quello di Nadal è un sogno! Nei prossimi anni alcuni dei tornei più i importanti finiranno in Cina e Medio Oriente! La tradizione verrà stritolata dai soldi! Roma è fra i più a rischio di scomparsa.

3
Cogito ergo sum; gli uomini hanno incominciato a filosofare a causa della meraviglia; io so di non sapere; l’uomo è una corda tesa fra la bestia e il superuomo (Guest) 01-05-2017 08:53

Scritto da jambovillage
Condivido a pieno, e ci aggiungerei una vecchia proposta di nadal: quella di equilibrare le superficie dei tornei: con qualche torneo in più sulla terra rossa, coprendo il mese di settembre x esempio. ( un bel atp 250 in italia giusto per gradire ! )

Ma figurati se l’ATP lo fa! Nadal ha toccato un punto importante… perchè non si può declassare qualche 1000 o 500 (ma fosse per me anche Slam) a favore di qualche 500 o 250 che ha la possibilità di progredire? Perchè giocare un 1000 a Madrid quando il torneo non è granchè e soprattutto ha gli spalti vuoti fino alle semifinali?… invece Barcellona ha un bel centrale e un’ottima affluenza… perchè non dare il titolo di ATP 500 a Doha che ha i soldi?… perchè non organizzare un bel 250 a Genova che ha gli spalti pieni dal primo all’ultimo giorno anche se si tratta di un Challenger, quando ci sono ATP che hanno perennemente le tribune libere?…
E poi non è accettabile giocare così pochi tornei su terra e su erba… è ora di aumentare. L’ATP deve darsi da fare!

2
jambovillage (Guest) 01-05-2017 08:43

Condivido a pieno, e ci aggiungerei una vecchia proposta di nadal: quella di equilibrare le superficie dei tornei: con qualche torneo in più sulla terra rossa, coprendo il mese di settembre x esempio. ( un bel atp 250 in italia giusto per gradire ! )

1