Mondo Junior Copertina, Generica, Junior

ITF Junior: vittoria in doppio per Cobolli e Rottoli. La situazione per il Roland Garros Junior

23/04/2017 12:31 5 commenti
Tatiana Pieri nella foto
Tatiana Pieri nella foto

Settimana interlocutoria per il tennis giovanile italiano con alcuni ragazzi e ragazze impegnati in tornei pro. Vediamo i risultati degli italiani nei tornei Junior appena conclusi. Federica Bilardo (1999), dopo la finale di Firenze, conferma il suo buon stato di forma, andando a conquistare i quarti di finale nel torneo francese Open Junior D’Istres di grado 2 con una buona partecipazione complessiva. Nello stesso torneo, ottavi di finale per Giulia La Rocca (2000) e Monica Cappelletti (1999) e primo turno per Federica Rossi (2001) e Lisa Piccinetti (2000). La Bilardo ha anche raggiunto la semifinale in doppio in coppia con la tedesca Lara Schmidt.

Nello stesso torneo, nel tabellone maschile, nel main draw il solo Federico Iannacone (1999) che si è fermato agli ottavi di finale, mentre Nicolò Inserra (1999) non ha superato le qualificazioni. Per Iannacone anche la semifinale in doppio.

L’altro torneo della settimana di grado 2 si è disputato a Plovdiv in Bulgaria ed ha partecipato per i nostri colori la sola Elisabetta Cocciaretto (2001), che è stata brava a superare i tre turni di qualificazioni, ma poi ha perso al primo turno, opposta alla testa di serie numero uno, la britannica Jones, sua compagna di doppio, assieme alla quale hanno raggiunto le semifinali.
L’unica vittoria della settimana italiana arriva dalla Tunisia, dove nel locale torneo di grado 3, i giovanissimi Flavio Cobolli (2002) e Lorenzo Rottoli (2002) hanno vinto il torneo di doppio. Nel singolare lo stesso Lorenzo Rottoli si è ben comportato arrivando alle semifinali. Ottavi di finale per Gianluca Quinzi (2001), Alessio de Bernardis (2000) e Filippo Moroni (2001). Primo turno per Giacomo Dambrosi (2001), Francesco Liucci (1999), Leonardo Taddia (2000) e Andrea Cugini (2001). Nel femminile presente la sola Cristina Tiglea (2001) sconfitta al primo turno.

Nel grado 4 di Nottingham secondo turno per Giulia Brighi (2001) e primo per Lavinia Lancelotti (2001). Tra i ragazzi ottavi di finale per Edoardo Graziani (2000). Nel grado 4 in Israele presente la sola Valentina Urelli Rinaldi (2000) sconfitta al primo turno.

Iniziamo a seguire la situazione del ranking degli italiani in previsione alla partecipazione al prossimo Roland Garros Junior, in programma dal 1 al 10 giugno. Nel femminile certa la partecipazione di Tatiana Pieri, attualmente al numero 48 del ranking e di Federica Bilardo, attualmente al numero 67. Per entrambe la ricorsa è al main draw diretto. Più difficile la situazione delle altre. Lisa Piccinetti, terza italiana in classifica è al numero 126 e dovrà scartare i punti di Salsomaggiore e Prato dello scorso anno. Federica Rossi è ancora più lontana al numero 184.
Tra i ragazzi sicuramente entrano Francesco Forti, attualmente al numero 68 e Mattia Frinzi al numero 81, dovrà giocare bene i prossimi tornei Federico Iannacone, attualmente al numero 154 del ranking. La situazione comunque è ancora molto fluida e ci sono tanti tornei molto importanti, anche in Italia (Salsomaggiore, Prato, Santa Croce e Bonfiglio) a maggio che assegnano molti punti prima della chiusura dell’entry list per lo Slam francese.


Paolo Angella


TAG:

5 commenti

matteo (Guest) 24-04-2017 15:18

MA DOVE ANDIAMO NON CI SONO SPERANZE PER IL TENNIS ITALIANO. E VISTO QUINZI MEGLIO NON VINCERE I TORNEI JUNIORES MA ESSERE BRAVI NEI MAJOR E NOI COSA FACCIAMO? ESULTIAMO PER LA FED CUP DOVE ABBIAMO VINTO CON UN PAESE CHE NON HA STRUTTURE E CAMPI PER OSPITARE LA MANIFESTAZIONE. SIAMO SCARSI E NON CI SONO ICONE ITALIANE DA SEGUIRE.

5
saro (Guest) 23-04-2017 15:30

Scritto da Menestrello
Flavio Cobolli è parente di Stefano?

il figlio

4
Menestrello (Guest) 23-04-2017 15:14

Flavio Cobolli è parente di Stefano?

3
Paolo A, (Guest) 23-04-2017 14:59

@ Michele Schiavoni (#1821698)

Sì hai ragione. Il Bonfiglio serve per accumulare punti per l’entry list di Wimbledon Junior.
Per il Roland Garros l’entry list si chiude il 9 maggio, quindi i giochi sono quasi fatti. Tutti i tornei fino alla settimana precedente servono solo per determinare le eventuali teste di serie.

Musetti è troppo lontano, almeno per il Roland Garros, ma avrà tante altre occasioni, potrebbe ad esempio entrare a Wimbledon se facesse bene in tutti i tornei italiani di maggio.

2
Michele Schiavoni (Guest) 23-04-2017 14:28

Ma credo che quando ci sarà il Bonfiglio l entry list sarà già chiusa, quindi i punti dell Bonfiglio non serviranno per entrare al Roland Garros. Nei maschi sarebbe bello che centrino l ingresso i tre 99 e Musetti che così a solo 15 anni raggiungerebbe già un bel traguardo….ma la vedo dura….

1