Fed Cup 2017 Copertina, Davis/FedCup

Fed Cup: Martina Trevisan lotta e porta l’Italia in vantaggio contro Taipei “Adesso l’emozione è ancora più grande rispetto ad una vittoria più facile. Sono emozionata e non sto capendo niente”

22/04/2017 16:59 21 commenti
Martina Trevisan nella foto
Martina Trevisan nella foto

Inizia nel migliori dei modi la sfida contro la compagine di Chinese Taipei, valevole per la permanenza nel secondo gruppo mondiale di Fed Cup e in corso di svolgimento a Barletta, presso il Circolo Tennis “Hugo Simmen”. Martina Trevisan, scelta da Tathiana Garbin come seconda singolarista sfida la n°1 di Taipei, la tennista classe 1995 Ya-Hsuan Lee, battendola in tre set con il risultato di 2-6 6-3 12-10. È stata una vittoria più sofferta di quanto ci si immaginasse, ma va dato merito alla Trevisan di non aver mai mollato e aver portato a casa un punto di vitale importanza nel prosieguo della sfida.

Partono contratte sia la Lee sia l’azzurra. Nel primo game dell’incontro la toscana spreca un vantaggio di 40-0 subendo il primo break dell’incontro. Nei restanti quattro games del primo set nessuna delle due tenniste riesce a mantenere il servizio, evidenziando entrambe grossi problemi alla battuta e una serie di errori. La ventunenne tennista di Chinese Taipei inizia a salire di livello dal 3-2, dove riesce nuovamente a togliere il servizio alla mancina azzurra con due bei vincenti e a piazzare l’allungo decisivo portandosi in vantaggio per 4-2. La Trevisan mostra chiare difficoltà con il servizio e il dritto, con cui confeziona troppi errori gratuiti, e un pizzico di tensione dovuto all’esordio con la maglia azzurra da singolarista, mentre la Lee comanda agevolmente lo scambio e va a servire al cambio di campo per il primo set, dopo il terzo doppio fallo (a fine partita saranno otto) della ventitreenne azzurra. La n°298 WTA però non trema e si aggiudica il primo set con il punteggio di 6-2 in 36 minuti.

L’inizio del secondo set è la fotocopia del primo. La tennista di Firenze è in perenne difficoltà con il dritto, e subisce l’aggressività dell’avversaria, che non è altrettanto lucida quando è lei a servire regalando troppo alla Trevisan che riesce a rimanere in partita. La chiave di volta del match avviene nel settimo gioco. Per la prima volta dall’inizio della partita l’azzurra riesce a mantenere il proprio turno di servizio, graziata prima da un errore di rovescio abbastanza semplice della sua avversaria, successivamente è brava lei a chiudere il punto con un perfetta smorzata. Il game al servizio vinto sblocca la ventitreenne azzurra che appare finalmente più coraggiosa ed intraprendente in campo, a differenza della Lee che accusa un passaggio a vuoto sbagliando molto con il rovescio e cedendo nuovamente il servizio. Sul 5-3 la Trevisan è brava a chiudere a 15 il game e a vincere il secondo set per 6-3.

Il terzo e decisivo set inizia con la Lee al servizio, mantenuto piuttosto agevolmente dalla tennista di Taipei. Brava anche la Trevisan in battuta e il risultato è 1-1. Il match continua ad essere molto equilibrato ma ora entrambe le tenniste sono salite di livello con il servizio, non concedendo più palle break nei propri turni di battuta e mantenendo con relativa facilità il turno di servizio. Nel quinto game del terzo set l’azzurra si conquista la prima palla break del set con un bel dritto in risposta e la sfrutta grazie all’ennesimo errore di rovescio dell’asiatica. Nel game successivo è la Lee ad ottenere due palle del contro-break, concretizzando la prima con un bel rovescio che la Trevisan non riesce a contenere. La partita scivola fino al 5-4 Taipei senza break, con l’azzurra al servizio per allungare il terzo set. La toscana è brava a chiudere il game con due perfetti dritti lungolinea, di cui il primo in controtempo, quando l’asiatica era a due punti dal match. L’azzurra si galvanizza e, spinta dal pubblico pugliese, va a conquistare il break decisivo sul 6-5 e a servire, dopo il cambio di campo, per il match. Ancora una volta la Lee è brava a piazzare il contro-break, riportando il punteggio in parità (in Fed Cup non c’è il tie break). Sul 7-7 la Trevisan gioca un ottimo game in risposta e strappa per la terza volta nel set il servizio alla Lee, andando a servire nuovamente per il match. Ancora una volta l’asiatica è bravissima a non mollare e, complice alcuni errori dell’italiana, piazza il contro break. Sul 9-9 l’azzurra ha nuovamente due palle break per tornare a servire per il match, la prima viene annullata con un dritto vincente della ventunenne asiatica, ma alla seconda occasione la tennista toscana non fallisce l’occasione sfruttando un dritto lungo dell’avversaria. Le due giocatrici sono stanchissime, con la Trevisan che chiede il medical time out per un problemino al ginocchio destro palesato già nei minuti precedenti. L’azzurra ritorna in campo ma non riesce a portare a casa il primo punto per l’Italia, subendo l’ennesimo contro break da Ya-Hsuan Lee. In un match interminabile si arriva alla fase decisiva del match. Martina piazza l’ennesimo break (l’undicesimo su 18 giochi) e va a servire per chiudere il match. L’azzurra piazza quattro punti consecutivi e alla prima palla match conquista l’1-0 per l’Italia dopo due ore e 54 minuti.

Ecco le parole di Martina subito dopo il match: “Adesso l’emozione è ancora più grande rispetto ad una vittoria più facile. Sono emozionata e non sto capendo niente. Sapevo che sarebbe stata dura e la tensione tantissima, all’inizio ho faticato a gestirla ma ho sempre dato tutto lasciando anche il cuore qui. Nel primo set non sentivo bene la palla, la testa era dovunque tranne che in campo, poi ho ripreso un po’ di fiducia e sono felicissima di non aver mai mollato. Con Tathiana ho un bellissimo rapporto, lei mi conosce molto bene e sa dirmi le cose giuste al momento giusto. È la vittoria più emozionante, bella e sofferta della mia carriera e la dedico a mio fratello Matteo”.

La partita punto per punto

Fedcup ITA - TPE
M. Trevisan
2
6
12
Y. Lee
6
3
10
Vincitore ITA


Antonio Galizia


TAG: , ,

21 commenti. Lasciane uno!

camilo zuniga (Guest) 23-04-2017 01:19

@ Spero in Quinzi (#1821125)

Purtroppo credo che la Trevisan e me ne spiace perchè ha un bel talento
non vincerà nemmeno Bogotà.Credo possa esprimersi meglio sul rapido ma visto il fisico con risultati certamente piu che buoni ma non superlativi come ci hanno ingannevolmente abituato a fare Schiavone,Pennetta,Errani e Vinci:ingannevolmente nel senso che è parso di capire che per qualcuno sia stato facile o quantomeno non irraggiungibile e che altre volte è passato un pò troppo sotto traccia
Questa sarà una generazione che probabilmente no vedremo mai piu e mi vengono pure i brividi a parlarne

21
Spero in Quinzi (Guest) 23-04-2017 00:25

Scritto da Zap
Brava comunque, anche se il livello dell’ avversaria era veramente bassissimo.per ritornare competitivi la Trevisan di oggi purtroppo non basta.

Qualche giorno fa avete incensato la Schiavone per la finale di Bogotá. Per carità, tanto di cappello a Francesca, ma questa partita è stata tecnicamente il triplo più bella di quella. La Trevisan, che ho visto giocare per la prima volta, non mi sembra affatto male, deve solo sistemare un po’ il servizio è appena un po’ di continuità e se la può giocare con moltissime top 30

20
brizz 22-04-2017 22:52

brava martina a non mollare un match che sembrava perso, sicuramente ha pagato lo scotto del debutto in singolare

19
Alby73 (Guest) 22-04-2017 21:23

Martina per me ha vinto la fascia di Miss Sorriso!

18
cataflic (Guest) 22-04-2017 20:26

Fortuna che ha vinto perchè sono convinto se avesse perso una partita così sarebbe arrivata una sfrondata che le avrebbe compromesso seriamente la carriera.
Nelle 100 lei ci può andare eccome.

17
Stefano (Guest) 22-04-2017 20:20

@ drummer (#1820808)

Io invece credo che nelle 100 possa anche entrarci! Ovviamente non nell’immediato e con tanta determinazione e lavoro! Ho visto giocatrici con qualità ben minori entrare nelle 100!

16
max76cnmi 22-04-2017 20:19

Brava Martina.. sofferenza totale ma alla fine contava vincere!! all’inizio era tesa come una corda di violino,ci sta…Speriamo che le dia la spinta per la sua stagione,sin qui deludente!! Ne ha le possibilità..Forza!!

15
Luca96 22-04-2017 19:30

Martina era molto tesa e non ha mai mollato…complimenti per la vittoria perché non è mai facile esordire in Fed Cup qualunque sia l’avversaria.

14
marypierce 22-04-2017 19:21

Il livello della partita è stato basso, e nessuno può dire altro. Però se consideriamo un livello più personale, Martina giocava la prima partita con la maglia della nazionale, in casa e da favorita: la pressione deve essere stata tantissima. In quest’ottica, il fatto di non aver mollato, di aver dato tutto il possibile in campo e di essere riuscita a girare la partita e portarla a casa non possono che essere un grande successo. Brava Martina.

13
Fabius (Guest) 22-04-2017 19:19

Molto brava Martina! Non ha mollato e questo è molto buono!
Però il livello di gioco espresso, non fa proprio sperare in un veloce avvicinamento alle 100…
Brava però in questo contesto.

12
Luca Martin (Guest) 22-04-2017 19:06

Piccolina!! Bravissima!!

11
drummer 22-04-2017 18:59

Scritto da magilla
io ho trovato bellissimo vedere una ns tennista che ci ha messo il cuore….e la felicita’ finale mi ha fatto quasi tenerezza….non diventerà’ una top 100 ma almeno tiene in alto il valore dello sport/tennis!

10
Gian (Guest) 22-04-2017 18:14

Beh…io sono proprio contento. Parliamo di una tennista con nessuna esperienza del grande tennis, che gioca con la maglia della nazionale, in casa, con una grande pressione perché tutti si aapettano che vinca. Sia pur giocando oggettivamente male, è stata brava a non mollare e a portarla a casa! Quinsi oggi dico grazie Martina! In ottica futura, peri prossimi 2/3 anni l’unica speranza di tornare in prima fascia sarebbe una riappacificazione con la Giorgi…il che mi pare assolutamente improbabile, purtroppo….

9
Haas78 (Guest) 22-04-2017 18:06

@ Zap (#1820574)

In effetti, con tutto il rispetto, il livello espresso non mi è sembrato particolarmente elevato, con la nostra troppo condizionata al servizio almeno nella prima parte, detto questo sono contento che le nuove leve portino a casa questi risultati, soprattutto per loro e per il proseguio della carriera

8
magilla (Guest) 22-04-2017 18:05

io ho trovato bellissimo vedere una ns tennista che ci ha messo il cuore….e la felicita’ finale mi ha fatto quasi tenerezza….non diventerà’ una top 100 ma almeno tiene in alto il valore dello sport/tennis!

7
zoff (Guest) 22-04-2017 17:43

Gran bella soddisfazione, per lei e per tutti noi!

6
Bea (Guest) 22-04-2017 17:21

Grande marty , partita vinta col cuore!!!

5
Zap (Guest) 22-04-2017 17:17

@ tennisaddicted (#1820565)

Non c’è da fare,purtroppo,gli spiritosi. Anche se alla fine,ovviamente,vinceremo contro Taipei,la situazione è estremamente seria. Con questa squadra in world group temo non si vada lontano.

4
tennisaddicted (Guest) 22-04-2017 17:11

Questo match entra a far parte, di fatto e di diritto, nella storia del tennis italiano.

P.S. E gli spiritosi non potranno dire che è stato un rovescio…

3
Zap (Guest) 22-04-2017 17:09

Brava comunque, anche se il livello dell’ avversaria era veramente bassissimo.per ritornare competitivi la Trevisan di oggi purtroppo non basta.

2
tommaso3 (Guest) 22-04-2017 17:04

Brava!

1