Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Ilie Nastase duro verso Serena Williams e clemente sulla Sharapova

01/04/2017 09:14 27 commenti
Ilie Nastase nella foto
Ilie Nastase nella foto

Ilie Nastase ha attaccato in maniera diretta Serena Williams.

Intervistato dal portale rumeno DigiSport ha dichiarato: “Quando si parla di sport l’immagine della Russia ne risente, ma la situazione è molto chiara anche nel caso di Serena. Non vedete come sembra? Nessuno controlla gli americani per il doping. Se la verità venisse a galla, tutti i grandi tornei scomparirebbero e tutti gli sponsor li abbandonerebbero. Non potete nemmeno immaginare ciò che potrebbe accadere”.

Nastase poi parla della Sharapova:
“Ha avuto una sorta di depressione durante la sua sospensione. Ha bevuto più alcool che mai? Fa ciò che vuole nella sua vita privata come tutti noi. Non penso si ubriachi facilmente essendo russa.”


TAG: , ,

27 commenti. Lasciane uno!

pablox 02-04-2017 09:12

Secondo me quello che beve troppo è proprio Nastase !! :mrgreen:
Comunque più che clemenza la sua mi pare ….nza ! 😆

27
akgul num.1 01-04-2017 23:50

ci pensa Mikael Ymer a difendere Serena su twitter… grande Mikael!!!

26
pinkfloyd 01-04-2017 22:39

@ Varco74 (#1803904)

Purtroppo la Sharapova ha continuato a prendere il meldonium anche dopo l’1-1-2016. Questo è tutto.
Fosse stata attenta e si fosse fermata non sarebbe successo tutto ciò.

25
Varco74 (Guest) 01-04-2017 19:38

Scritto da pinkfloyd

Scritto da lallo

Scritto da magilla

Scritto da lallo
Ilie non le manda a dire. Se la verità venisse a galla etc… è un affermazione sensata….

uno che fa illazioni non le manda a dire…..sarebbe + coraggioso se tirasse fuori le cose che sa che non fare dichiarazioni politicizzate….è un po’ vecchio per fare il troll!

Guarda che se solo ITF e WADA rendessero pubblici i dati su Meldonium e Arimistane prima che venissero vietati (e sono stati fatti questionari secretati dal CIO per verificarne diffusione d’utilizzo) altro che la sola Sharapova… Poi possiamo fare finta che i PRo vadano a pane ed acqua e non a pane, acqua e prodotti non vietati in quanto sconosciuti. Possiamo. Ma perchè fare la figura dei fessi?
PS: http://www.tuttobiciweb.it/2017/03/28/99368/doping-cerebrale-halo-mario-giacca
Tanto per aggiornare il dibattito….

Se la Sharapova non avesse assunto il meldonium dopo l’1-1-2016 non avremmo mai saputo niente di tutto ciò, se è per questo.
Per il semplice fatto che prima era legale e quindi non sussisteva nessun problema o sotterfugio. Per nessuno.
Sharapova non era la sola ed infatti i casi di meldonium riscontrati dopo l’1-1-2016 sono arrivati a più di 300 (finche si è saputo qualcosa) e quasi tutti di atleti russi.
Ed era stata proprio questa diffusione indiscriminata a mettere sotto allarme la WADA.
Il fatto che il doping esiste è conclamato, ci mancherebbe, fin da quando fu pizzicato Ben Johnson (e quello fu il primo caso reso noto e clamoroso). Ma chiaramente anche prima (o molto prima) esistevano mezzucci di questo genere, anche il banale alcool o caffè.
Che fare? Niente, che fare, adesso che c’è la WADA bisogna fidarsi di loro, altro non si può fare. Oppure chiudere tutti gli sport, questo si può fare.
Nel frattempo ogni qualvolta viene fermato uno è sempre una bella notizia, nel suo piccolo.
Poi sperare nella pulizia totale è una chimera, si va avanti credendo nella buona fede generale e pregando il dio dello sport che possa fulminare tutti i truffatori e truffaldini.

In effetti se dal caso Meldonium togli la Sharapova rimane davvero ben poco, fa piacere vederlo riconoscere, ed è una cosa che dovrebbe far riflettere …

24
pinkfloyd 01-04-2017 18:23

Scritto da lallo

Scritto da magilla

Scritto da lallo
Ilie non le manda a dire. Se la verità venisse a galla etc… è un affermazione sensata….

uno che fa illazioni non le manda a dire…..sarebbe + coraggioso se tirasse fuori le cose che sa che non fare dichiarazioni politicizzate….è un po’ vecchio per fare il troll!

Guarda che se solo ITF e WADA rendessero pubblici i dati su Meldonium e Arimistane prima che venissero vietati (e sono stati fatti questionari secretati dal CIO per verificarne diffusione d’utilizzo) altro che la sola Sharapova… Poi possiamo fare finta che i PRo vadano a pane ed acqua e non a pane, acqua e prodotti non vietati in quanto sconosciuti. Possiamo. Ma perchè fare la figura dei fessi?
PS: http://www.tuttobiciweb.it/2017/03/28/99368/doping-cerebrale-halo-mario-giacca
Tanto per aggiornare il dibattito….

Se la Sharapova non avesse assunto il meldonium dopo l’1-1-2016 non avremmo mai saputo niente di tutto ciò, se è per questo.
Per il semplice fatto che prima era legale e quindi non sussisteva nessun problema o sotterfugio. Per nessuno.

Sharapova non era la sola ed infatti i casi di meldonium riscontrati dopo l’1-1-2016 sono arrivati a più di 300 (finche si è saputo qualcosa) e quasi tutti di atleti russi.
Ed era stata proprio questa diffusione indiscriminata a mettere sotto allarme la WADA.

Il fatto che il doping esiste è conclamato, ci mancherebbe, fin da quando fu pizzicato Ben Johnson (e quello fu il primo caso reso noto e clamoroso). Ma chiaramente anche prima (o molto prima) esistevano mezzucci di questo genere, anche il banale alcool o caffè.

Che fare? Niente, che fare, adesso che c’è la WADA bisogna fidarsi di loro, altro non si può fare. Oppure chiudere tutti gli sport, questo si può fare.
Nel frattempo ogni qualvolta viene fermato uno è sempre una bella notizia, nel suo piccolo.
Poi sperare nella pulizia totale è una chimera, si va avanti credendo nella buona fede generale e pregando il dio dello sport che possa fulminare tutti i truffatori e truffaldini.

23
Varco74 (Guest) 01-04-2017 16:45

Scritto da Max72
Non so se i russi vengono più controllati di altri, certamente è stato uno scandalo non permettere ad atleti russi puliti come la Isinbayeva di partecipare alle olimpiadi

Credo che singoli atleti russi senza precedenti per doping avrebbero potuto partecipare ai Giochi sotto la bandiera olimpica; solo che alcuni (pe proprio Isimbayeva) hanno rifiutato perche`non hanno accettato di rinunciare a gareggiare sotto le proprie insegne nazionali

22
lallo (Guest) 01-04-2017 16:34

Scritto da magilla

Scritto da lallo
Ilie non le manda a dire. Se la verità venisse a galla etc… è un affermazione sensata….

uno che fa illazioni non le manda a dire…..sarebbe + coraggioso se tirasse fuori le cose che sa che non fare dichiarazioni politicizzate….è un po’ vecchio per fare il troll!

Guarda che se solo ITF e WADA rendessero pubblici i dati su Meldonium e Arimistane prima che venissero vietati (e sono stati fatti questionari secretati dal CIO per verificarne diffusione d’utilizzo) altro che la sola Sharapova… Poi possiamo fare finta che i PRo vadano a pane ed acqua e non a pane, acqua e prodotti non vietati in quanto sconosciuti. Possiamo. Ma perchè fare la figura dei fessi?
PS: http://www.tuttobiciweb.it/2017/03/28/99368/doping-cerebrale-halo-mario-giacca
Tanto per aggiornare il dibattito….

21
Koko (Guest) 01-04-2017 15:47

Scritto da pinkfloyd

Scritto da Koko
Dovete aspettare che ci rimandino indietro le vespette per capire che qualcuno è prepotente?

Trump è quello che è, lo sappiamo.
Comunque dall’altra parte non è che siano meno prepotenti.
E’ una bella lotta, sinceramente, ma è un discorso troppo complesso e non riconducibile solo a questi aspetti che stiamo trattando.
Odio la megalomania degli Stati Uniti (di alcuni suoi personaggi chiaramente) però, dai, da che pulpito fare le vittime (ho unito due modi di dire ).

Trump? E’ solo l’ultimo di una serie. Non scordiamoci che abbiamo decine di basi sul nostro territorio e non dipende certo dal presidente di turno ma dalla sconfitta nella guerra. Il problema è che ora da un lato dobbiamo imporre sanzioni ad altri sotto ordine USA e dall’altro ci fanno la guerra commerciale. Il mercato interno ce lo sega l’Europa dei Tedeschi cannibali con la moneta forte (debole per loro) ed il conseguente debito ora persino privato da indebitamento di sopravvivenza ricattabile. A questo punto a chi possiamo vendere di grazia? 😆 Altro aspetto scandaloso: attaccano la vespetta Italica (il servo piccolo e sciocco) ma non frontalmente i prodotti dei potenti Teutonici che temono maggiormente!

20
Shuzo (Guest) 01-04-2017 15:27

Leggendo le dichiarazioni di Nastase mi sono chiesto se stesse parlando per sensazioni oppure perché era venuto a sapere qualcosa di non rivelabile.
Quando alla fine ha dichiarato il suo dubbio in merito a un’eventuale tendenza a bere della Sharapova, basato sul semplice fatto che la campionessa in questione è russa, penso che abbia semplicemente voluto impressionare il lettore.

19
magilla 01-04-2017 13:09

Scritto da Max72
Non so se i russi vengono più controllati di altri, certamente è stato uno scandalo non permettere ad atleti russi puliti come la Isinbayeva di partecipare alle olimpiadi

è uno scandalo pure il fatto che putin promise grandi indagini ed eventualmente grandi pulizie e invece non se n’è saputo più’ niente : purtroppo il doping c’è in tutto il mondo ma sicuramente non è protetto dallo stato come in russia

18
magilla 01-04-2017 13:07

Scritto da pinkfloyd

Scritto da Koko
Dovete aspettare che ci rimandino indietro le vespette per capire che qualcuno è prepotente?

Trump è quello che è, lo sappiamo.
Comunque dall’altra parte non è che siano meno prepotenti.
E’ una bella lotta, sinceramente, ma è un discorso troppo complesso e non riconducibile solo a questi aspetti che stiamo trattando.
Odio la megalomania degli Stati Uniti (di alcuni suoi personaggi chiaramente) però, dai, da che pulpito fare le vittime (ho unito due modi di dire ).

non per niente trump è filo soviet….

e cmq ricordiamoci che dopo il tennis Nastase tento’ una carriera politica con scarso successo….insomma questa sua dichiarazione nasce sicuramente da “radici” filorusse

17
Max72 (Guest) 01-04-2017 12:43

Non so se i russi vengono più controllati di altri, certamente è stato uno scandalo non permettere ad atleti russi puliti come la Isinbayeva di partecipare alle olimpiadi

16
pinkfloyd 01-04-2017 12:42

Scritto da Koko
Dovete aspettare che ci rimandino indietro le vespette per capire che qualcuno è prepotente?

Trump è quello che è, lo sappiamo.
Comunque dall’altra parte non è che siano meno prepotenti.
E’ una bella lotta, sinceramente, ma è un discorso troppo complesso e non riconducibile solo a questi aspetti che stiamo trattando.

Odio la megalomania degli Stati Uniti (di alcuni suoi personaggi chiaramente) però, dai, da che pulpito fare le vittime (ho unito due modi di dire 😯 😀 ).

15
Elio 01-04-2017 12:39

Bravo Ilie ❗ Poi che grande giocatore, l’ho visto giocare al RG, lui, Orantes, Gerulaitis e Panatta ❗ Molto più belli da vedere giocare che Vilas o Borg.

14
Koko (Guest) 01-04-2017 12:28

Dovete aspettare che ci rimandino indietro le vespette per capire che qualcuno è prepotente?

13
Carl 01-04-2017 12:25

Scritto da magilla

Scritto da lallo
Ilie non le manda a dire. Se la verità venisse a galla etc… è un affermazione sensata….

uno che fa illazioni non le manda a dire…..sarebbe + coraggioso se tirasse fuori le cose che sa che non fare dichiarazioni politicizzate….è un po’ vecchio per fare il troll!

Il riferimento alla Sharapova nasce da una sua dichiarazione di aver consumato più alcool a causa di una più intensa vita sociale, eventi, party, dove è difficile evitare qualche bollicina.
L’illazione alla depressione è una malignita’ gratuita.

12
magilla 01-04-2017 11:56

Scritto da lallo
Ilie non le manda a dire. Se la verità venisse a galla etc… è un affermazione sensata….

uno che fa illazioni non le manda a dire…..sarebbe + coraggioso se tirasse fuori le cose che sa che non fare dichiarazioni politicizzate….è un po’ vecchio per fare il troll!

11
lallo (Guest) 01-04-2017 11:13

Ilie non le manda a dire. Se la verità venisse a galla etc… è un affermazione sensata….

10
Varco74 (Guest) 01-04-2017 11:08

“Depressa” e “alcolizzata” sono soltanto gli ultimi arrivati nella lista di “apprezzamenti” che Maria si e` guadagnata nei trascorsi quindici mesi; cosi come quello di “dopata seriale” e` curioso notare come siano tutti appellativi che originano da libere dichiarazioni dell’interessata; il paradosso sta nel fatto che Maria e` anche accusata, al contempo, di essere reticente.
Come se non bastasse i media, sopratutto quelli anglosassoni, ci mettono del proprio: non so in quanti hanno notato che nei resoconti sul caso Sharapova/Meldonium viene sistematicamente posta in evidenza l’iniziale squalifica di due anni e derubricata, a semplice e trascurabile corollario, la sentenza del Tas di Losanna la quale, invece, ha ribaltato come un calzino il giudizio sull’intera vicenda; e` come se di un caso giudiziario non si evidenziassero gli esiti finali ma si desse maggior risalto alle sentenze dei gradi intermedi di giudizio; e` evidente come il messaggio che “deve passare” sia chiaramente quello voluto dall’ITF che continua a considerare Maria squalificata fino a gennaio 2018; niente da fare quindi per i tornei Slam di quest’anno per la reietta, anche perche` c’e` un tentativo di Grande Slam in corso e le corsie di marcia vanno mantenute il piu` possibile sgombre …

9
Ale85 (Guest) 01-04-2017 11:08

@ Roger il re (#1803609)

E basta… ci sono dei tue di steroidi legalizzATI per le Williams… ma che altre prove servono??? È ora che qualcuno lo dica… questo strapotere americano su tutto ha davvero rotto le scatole, che poi la gente davvero ci crede che sono puliti…ah ah chi ieri dicEva che quei tue non dimostrano niente perché fatti da hacker russi, vorrei ricordare che Venus Williams ha candidamente ammesso di fare uso di sostanze, Serena non ha negato, anzi si è nascosta dietro un no comment… potete comunque continuare a tifare per lei, ci mancherebbe, ma evitate di dire che è pulita, perché fate ridere!

8
hair49 (Guest) 01-04-2017 10:50

Scritto da pinkfloyd
“Nessuno controlla gli americani” è una frase con molti pregiudizi e superficiale.
Fino a prova contraria Gatlin e Gay sono stati fermati e squalificati ed erano perosnaggi di primo piano, tra l’altro, la “mitica” Marion Jones pure, per non parlare di Armstrong (smascherato dalla stessa USADA, l’agenzia statunitense antidoping).
I primi che mi vengono in mente.
Poi può darsi che “i russi” siano perseguitati o forse sono solo “distratti” come nel caso della Sharapova o semplicemente “ci provano” come tutti gli altri (italiani compresi) finché non vengono smascherati.
Poi la Russia è una grande Nazione numericamente, magari spicca il numero di positivi rispetto ad altre più piccole.
Parliamo di tennis dai, ogni giorno torniamo al punto di partenza con ripetute dichiarazioni personali di chicchessia…e il cervello si cristallizza sulle stesse identiche cose…
Fa piacere che la Sharapova ritorni, davvero, spero che fra un po’ si possa parlare solo di cose che ci riguardano, di partite, di risultati, di imprese sportive e quant’altro.

Bisogna prendere atto che l’utilizzo di sostanze più o meno lecite ormai è abitudine comune, un’esempio per tutti “è possibile che tutti i giamaicani e le giamaicane siano esplosi in poco tempo negli sprint dell’atletica prima dove erano a parte Marlen Hottey”? ormai pescano solo chi esagera veramente o chi vogliono pescare. Hai ragione sul fatto che è meglio parlare degli aspetti puramente tecnici e del rendimento tanto più o meno partono tutti e tutte dalla stessa base un pò come dire corretta.

7
pinkfloyd 01-04-2017 10:38

“Nessuno controlla gli americani” è una frase con molti pregiudizi e superficiale.
Fino a prova contraria Gatlin e Gay sono stati fermati e squalificati ed erano perosnaggi di primo piano, tra l’altro, la “mitica” Marion Jones pure, per non parlare di Armstrong (smascherato dalla stessa USADA, l’agenzia statunitense antidoping).
I primi che mi vengono in mente.

Poi può darsi che “i russi” siano perseguitati o forse sono solo “distratti” come nel caso della Sharapova o semplicemente “ci provano” come tutti gli altri (italiani compresi) finché non vengono smascherati.
Poi la Russia è una grande Nazione numericamente, magari spicca il numero di positivi rispetto ad altre più piccole.

Parliamo di tennis dai, ogni giorno torniamo al punto di partenza con ripetute dichiarazioni personali di chicchessia…e il cervello si cristallizza sulle stesse identiche cose…
Fa piacere che la Sharapova ritorni, davvero, spero che fra un po’ si possa parlare solo di cose che ci riguardano, di partite, di risultati, di imprese sportive e quant’altro.

6
Roger il re (Guest) 01-04-2017 10:24

Ha le prove questo signore ???no! E allora stia zitto

5
hair49 (Guest) 01-04-2017 10:00

Concordo per quanto riguarda Serena e i controlli troppo sporadici o addomesticati in particolare in America. Certo la Russia si è distinta in maniera particolarmente negativa sull’utilizzo del doping in tutti gli sport ma nelle altre nazioni accade la stessa cosa solo non viene evidenziata per le motivazioni espresse da Nastase “crollerebbe tutto” e ci sono troppi interessi in gioco. Però come dice sempre Nastase Serena basta guardarla per porsi non una ma mille domande lei ha forse esagerato rispetto alle altre è più mascolina ti diversi atleti uomini. Considerazione finale per avallare quanto detto basta andare in qualsiasi palestra e se si vuole aumentare massa o resistenza con poca fatica la strada si trova!!!!!!!

Per qaunto riguarda Masha se è vero che in questo periodo si è data all’alcool non approvo e sono deluso, sono un salutista che ammette qualche piccolo “sgarro” ma è consapevole con estrema convinzione che non si risolve nulla nè con l’alcool nè con la droga, poi il conto da pagare sarà presentato.

4
chrolli 01-04-2017 09:59

Fare nomi é da … soprattutto se non si hanno prove.Um po’ come quelli che massacrano Nadal e santificano Roger usando come discriminante la muscolatura del primo.Come se i ciclisti dopati avessero tutti la fisicità di Rafa o Serena.Che idiozia!
Sul fatto che i russi subiscano dei controlli più severi che non gli USA é un dato su cui non ho certezza,penso però sia vero in quanto gli americani muovono più interessi soprattutto in ambito tennistico.
Credo che il mondo del tennis sia ormai diventato una sorta di sfida alla legalità,la linea tra doping reale e terapie più o meno lecite é sottilissima.E purtroppo credo che nessuno ne sia immune.Ma nel passato secondo me era pure peggio.Negli anni novanta gli spagnoli improvvisamente dopo secoli di oblio spuntavano come funghi nell’albo d’oro di Parigi,poi più avanti le Americane(le due Williams,Davenport il ritorno improvviso di Capriati..)per passare poi all’esplosione collettivo dello squadrone russo(basta guardare il2004)che fu impressionante.E potrei andare avanti ed arrivare in Italia
..La cultura del sospetto è una cosa avere le fette di prosciutto su gli occhi é tutta un’altra storia.Naturalmente é un mio pensiero,ma le esplosioni contemporanee di più atleti in nazioni che hanno importanza relativa in un dato sport mi fa storcere il naso più dei muscoli di Serena 🙂

3
Roger il re (Guest) 01-04-2017 09:36

Ma come si permette di dire certe cose ! Denuncialo serena !

2
Elpioco 01-04-2017 09:31

Uuuuuuuu vai scatenatevi tifosi della sharapova o di serena a voi l ardua sentenza chi vincerà?

1