Successo di Roger ATP, Copertina

Masters 1000 Indian Wells: Roger Federer vola, supera Stan Wawrinka in due set e conquista il quinto titolo in California con un tennis magnifico (di M. Mazzoni)

20/03/2017 01:26 61 commenti
Roger Federer classe 1981, ex n.1 del mondo
Roger Federer classe 1981, ex n.1 del mondo

Federer-2017 vola letteralmente sul campo. Non corre, vola. Leggero, aggressivo con non mai, efficace. E tecnicamente bellissimo. Con un tennis di un’aggressività mai vista e di qualità eccezionale, supera Stan Wawrinka in due set, conquistando il quinto titolo ad Indian Wells e 90esimo in carriera. Stavolta nel torneo è stato anche fortunato per la vittoria senza giocare vs il pericolosissimo Kyrgios, ma è cresciuto match dopo match; ha demolito Nadal e s’è presentato in finale tirato a lucido, sereno, totalmente in forma e fiducia. Ed in campo s’è visto. La storia degli head to head vs. Wawrinka diceva che mai Stan l’aveva battuto al di fuori della terra battuta, ma si è certamente avvicinato al campionissimo negli anni, con alcune sconfitte molto tirate. Il match di oggi ha confermato tutto questo: quando Roger gioca così, è superiore a Stan perché sa fare più cose, può cambiare ritmo e soluzione nel momento decisivo; risponde meglio di Stan, o almeno più aggressivo, rubandogli quel tempo di gioco che non permette al rivale (praticamente a nessuno…) di trovare una contromossa vincente. Federer non ha sbagliato praticamente niente oggi. Ha servito bene, variando continuamente angoli e rotazioni; il dritto ha funzionato benissimo, anche oggi quel cross potente e preciso l’ha sostenuto, spaccando spesso lo scambio o prendendo il rivale in contro piede. Ed il sorprendente rovescio di questa stagione ha retto ed in alcune situazioni anche sovrastato quello di Wawrinka, uno dei migliori (se non il migliore ad una mano) dell’intero tour. La capacità di rubare tempo di gioco col rovescio, non subendo più quella diagonale, ha di fatto cancellato forse l’unico “punto debole” nel tennis dello svizzero. Quando sta così bene fisicamente, il servizio gira e resta aggressivo, batterlo diventa una impresa quasi impossibile. Wawrinka non ha molto da rimproverarsi. Quando è scappato via all’avvio del secondo set doveva forse riuscire a consolidare il break, e cercare di forzare il match al terzo; e nei game in cui ha ceduto il servizio (ed i set) ha commesso qualche errore di troppo col rovescio, ma l’ha fatto per non essere aggredito, prendendosi rischi onesti. Altra chiave tecnica della partita, la sapienza con cui Roger ha usato il rovescio back per cambiare ritmo in precisi momenti del match, quando ha voluto rompergli il ritmo, a sorpresa. Con quella variazione, ha proposto a Stan delle palle basse e senza peso contro il dritto, la situazione tecnica più complessa da affrontare, e da cui è uscito sempre sconfitto. Ecco la cronaca del match.

Si inizia quasi alle 23 (ora italiana), con Roger alla battuta, ed inizia velocissimo. Due rovesci vincenti, uno lungo linea ed il secondo cross, bellissimi, evidenza di questo Federer 2017 così centrato e migliorato sul lato sinistro. 1-0 Federer, che lascia partire una prima risposta di rovescio fantastica, in totale anticipo lungo linea. Wawrinka non si fa intimorire: scarica servizi e dritti potenti, 1 pari. Il set segue i servizi. Federer gioca tutto sull’anticipo, piedi quasi in campo e via a rubare tempo di gioco verticalizzando immediatamente; Wawrinka tira le sue bordate ben dietro la riga di fondo, con precisione e spin, con servizi regolari. 3-2 Federer. Sesto game, doppio fallo di Stan ed anche il rovescio scappa via, 15-30. La prima di servizio lo aiuta, tre botte ingestibili e 3 pari. Roger sprizza energia da tutti i pori, come un treno torna avanti 4-3. E’ sorprendente anche come sia estremamente offensivo, sfidando il passante di Wawrinka con tagli ed attacchi veloci. Stan c’è, risponde palla su palla, solidissimo alla battuta e con i fondamentali. 4 pari. Wawrinka è in difficoltà a leggere i servizi di Roger, che varia continuamente angolo e rotazione, nonostante tenga una posizione molto arretrata alla risposta. Federer sale 5-4 in sicurezza, non concedendo niente. Adesso c’è pressione su Stan, con la prima che non entra e… la partita che si infiamma. Scambio duro sul 30 pari, entrambi corrono, fino ad un taglio maligno di Roger sul dritto di Stan. Palla bassa e senza peso, è difficile da gestire in corsa, tanto che il drive difensivo di Wawrinka vola lungo. Set point Federer! Altro duro scambio, con una palla mal centrata di Stan che resta in campo, ma poi il pressing di Roger porta il connazionale all’errore. 6-4 Federer, un set veloce, che si è deciso in pochi punti nel decimo game. Roger praticamente perfetto nei turni di servizio, estremamente veloce ed aggressivo.

Secondo set, Federer al servizio. Wawrinka inizia assai deciso, tira un paio di mazzate micidiali delle sue e sale 0-30; poi 0-40 con dritto cross poderoso dal centro. Tre immediate palle break per Stan. La battuta non aiuta il campione AO17, ma il dritto in anticipo e contro piede sì. La terza chance è fatale a Roger, che esagera con un rovescio di attacco. Break Wawrinka, che approfitta del primo game scadente del rivale al servizio (solo una prima palla su sei nel game). 1-0 Wawrinka, che nel secondo game si prende un paio di rischi di troppo nello scambio. Si va ai vantaggi, e Roger punge con una risposta di dritto in totale anticipo, imprendibile. L’attacco di Stan è chiamato out, occhio di falco salva Stan, cancellando la palla del contro break. Federer sale in cattedra, volando sul campo in diagonale, poi aggredendo la rete e chiudendo con un tocco cross da maestro. Seconda palla break, ma Wawrinka scatena la potenza del suo rovescio. Si salva lo US Open 2016 Champion, 2-0, e poi 2-1. Quarto game, Stan esagera nella spinta, 0-30, e si fa sorprendere da un colpo lungo e arrotato del rivale, spedendo lungo. 15-40 due palle break per Roger. Wawrinka attacca, forse troppo presto, per non essere attaccato, ma fuori posizione è passato. Break Federer, 2 pari. Dopo 50 minuti di tennis di altissimo profilo tecnico, arrivano errori, da parte di entrambi, ma lo spettacolo resta molto alto perché ci provano, lavorano su tutto il campo, variano soluzioni e muovono continuamente il gioco. 3-2 Federer, inerzia nel set ribaltata. Scambi duri nel sesto game, Wawrinka chiama un Challenger, ma lo perde, c’è lotta e si va ai vantaggi. Servizio e dritto lo aiuta, 3 pari. Roger trova meno punti diretti con la prima, ed è un filo più pigro nel cercare la palla con i piedi (velocissimi in questo 2017). Piccoli grattacapi, ma 4-3 Federer. Wawrinka si fa sorprendere dalla lunghezza della risposta di Roger, anche perché ha (volutamente) abbassato la velocità e rischio della sua prima di servizio, per aumentare la percentuale di prime in campo ed evitare le “perdite” con la seconda. Dopo il primo 15 ceduto, la tattica funziona, perché è bravo a prendere l’iniziativa dal centro del campo. 4 pari. Lavora bene col back, a zero Roger sale 5-4. Come nel primo set, adesso c’è pressione massima sul più giovane dei due svizzeri, ma Stan regge. Ace, drittone, rovescio cross da cineteca, 40-0. Roger resta aggrappato al game, 40-30, ma Wawrinka trova un bel kick da sinistra, 5 pari. Federer iper aggressivo, scende a rete e tocca con classe, 30-0. Stan però c’è, e si fa sentire aggredendo le seconde del connazionale con una potenza inaudita. 30 pari. Qua Stan invece commette un grave errore, mal gestendo una risposta su di una seconda non così insidiosa. Roger si assicura il tiebreak, salendo 6-5. Wawrinka spinge, ma apre fin troppo l’angolo e si fida “troppo” del rovescio, che gli esce. 30 pari, Roger a due punti dal match, e seconda di servizio. Duro scambio, Federer prova ad uscirne con dritto cross di polso dal centro, che esce largo di poco. Altro errore di Stan per eccesso di spinta, quasi avesse fretta, aggredire per non essere aggredito. 40 pari. Ancora il rovescio tradisce Stan, palla stoppata dal nastro. Match point Federer! Niente prima per Wawrinka, Roger è con piedi in campo, aggredisce e chiude di volo, a braccia alzate.

Un 2017 da sogno per Federer. Djokovic e Murray sono in condizioni incerte. Nadal stenta a fare l’ultimo salto di qualità. Chi fermerà questo Federer?

Marco Mazzoni

@marcomazz



La partita punto per punto

ATP Indian Wells
Stan Wawrinka [3]
4
5
Roger Federer [9]
6
7
Vincitore: R. FEDERER

S. Wawrinka SUI – R. Federer SUI
5 Aces 2
3 Double Faults 1
61% 1st Serve % 63%
31/44 (70%) 1st Serve Points Won 28/36 (78%)
11/28 (39%) 2nd Serve Points Won 14/21 (67%)
2/5 (40%) Break Points Saved 2/3 (67%)
11 Service Games Played 11
8/36 (22%) 1st Return Points Won 13/44 (30%)
7/21 (33%) 2nd Return Points Won 17/28 (61%)
1/3 (33%) Break Points Won 3/5 (60%)
11 Return Games Played 11
42/72 (58%) Total Service Points Won 42/57 (74%)
15/57 (26%) Total Return Points Won 30/72 (42%)
57/129 (44%) Total Points Won 72/129 (56%)

3 Ranking 10
31 Age 35
Lausanne, Switzerland Birthplace Basel, Switzerland
St. Barthelemy, Switzerland Residence Switzerland
6’0″ (182 cm) Height 6’1″ (185 cm)
179 lbs (81 kg) Weight 187 lbs (85 kg)
Right-Handed Plays Right-Handed
2002 Turned Pro 1998
7/3 Year to Date Win/Loss 8/1
0 Year to Date Titles 1
15 Career Titles 89
$28,460,822 Career Prize Money $101,639,185


TAG: , , ,

61 commenti. Lasciane uno!

Shuzo (Guest) 20-03-2017 20:33

@ Tifoso degli italiani (#1794401)

Staremo a vedere! Intanto perde da Djokovic che non è ancora al top!

61
Luis (Guest) 20-03-2017 19:30

@ Ciccio (#1794403)

Io da tifoso di Roger non vedo così male il tuo Rafa. È secondo nella race , ha perso tre match di cui uno evitabile, ma gli altri cosa hanno fatto? Djoko e Murray non ne parliamo, gli altri tutti inferiori. Se fa un buon Miami, e il sorteggio gli è stato favorevole, può arrivare sul rosso carico e sempre secondo o al maxi terzo nella race. Non male per uno che secondo alcuni era finito e doveva giocare i 250…

60
Jim Courier (Guest) 20-03-2017 18:54

Una sequela di vittorie a Roanoke negli anni 70 ad es., o un titolo che ricordo a Guangzhou quando i tornei asiatici erano ancora di infimo livello. In ogni caso ho esagerato con il “ridicoli”, direi di livello più modesto rispetto a tante vittorie di Lendl e Federer.

Scritto da quandosmetterogervendolatv

Scritto da Jim Courier
Supererà Lendl (94 titoli) quasi certamente. Quanto a Connors alcuni dei suoi tornei vinti erano di un livello ridicolo, obiettivamente.

Scritto da radar
Jimbo è lassù, lontano a quota 109 e prima c’è da superare Ivan il terribile, ma come non farci un pensierino: sembra un traguardo irraggiungibile, però chissà…in fondo sono questi obiettivi “impossibili” che ti stimolano e ti invogliano a farcela, anche se sei il Migliore.

Quali erano i tornei di Connors di livello ridicolo?
Ne hai forse vinto qualcuno anche tu di tornei così facili?

59
Luis (Guest) 20-03-2017 18:50

@ Enzo (#1794566)

Hai perfettamente ragione. Per quello che ricordo tra Borg Mc Enroe e Connors il meno forte era proprio Jimbo l’antipatico. Prima di dire una cavolaia dettata dalla memoria fallibile sono andato a controllare gli head to’ head avendo la conferma di quanto ricordavo: Mc Enroe-Connors 20-14 Borg- Connors 15-8 Mc Enroe- Borg 7-7. Lendl-Connors 22-13. E poi 18 slam a otto non penso si possa paragonare minimamente Federer a Jimbo.

58
Marcus91 20-03-2017 16:49

Non c’è più nulla da dire per questo mostro sacro dello sport e leggenda vivente del tennis

57
quandosmetterogervendolatv (Guest) 20-03-2017 16:17

Scritto da Jim Courier
Supererà Lendl (94 titoli) quasi certamente. Quanto a Connors alcuni dei suoi tornei vinti erano di un livello ridicolo, obiettivamente.

Scritto da radar
Jimbo è lassù, lontano a quota 109 e prima c’è da superare Ivan il terribile, ma come non farci un pensierino: sembra un traguardo irraggiungibile, però chissà…in fondo sono questi obiettivi “impossibili” che ti stimolano e ti invogliano a farcela, anche se sei il Migliore.

Quali erano i tornei di Connors di livello ridicolo?
Ne hai forse vinto qualcuno anche tu di tornei così facili?

56
Jim Courier (Guest) 20-03-2017 15:47

Supererà Lendl (94 titoli) quasi certamente. Quanto a Connors alcuni dei suoi tornei vinti erano di un livello ridicolo, obiettivamente.

Scritto da radar
Jimbo è lassù, lontano a quota 109 e prima c’è da superare Ivan il terribile, ma come non farci un pensierino: sembra un traguardo irraggiungibile, però chissà…in fondo sono questi obiettivi “impossibili” che ti stimolano e ti invogliano a farcela, anche se sei il Migliore.

55
alexalex 20-03-2017 15:42

Scritto da gestibianchi

Scritto da Shuzo
A questo punto mi chiedo se non sarà proprio Federer il numero 1 a fine stagione. Dopotutto se Djokovic non si riprende….
Il 6-3 6-2 rifilato a Nadal sembra testimoniare che il fuoriclasse svizzero abbia definitivamente superato il complesso del rivale spagnolo. In un certo senso, le tante sconfitte subite da Rafael stavano anche a testimoniare una certa sudditanza psicologica. Ne soffriva la personalità. Forse, la vittoria ottenuta in finale agli Australian Open lo ha come “sbloccato”.
Quanto agli altri possibili rivali: Murray non mi sembra all’altezza sul piano della personalità (sì, è migliorato moltissimo sotto tale profilo, ma le sconfitte subite agli ultimi due Slam dicono che la strada da percorrere è ancora tanta); come non sembra all’altezza Raonic, che ormai va per i 27 anni e ancora non ha vinto uno Slam; Del Potro pure non lo vedo proprio come giocatore in grado di lottare per diventare il più forte giocatore del mondo; quanto alle nuove leve, mi sembra che Kyrgios e Zverev abbiano ancora bisogno di almeno un anno di rodaggio.
A mio parere solo un Djokovic che ritrova la forma migliore, può fermare questo Federer. Sempre che Roger continui realmente così per tutto l’anno, ma sembra diventato anche cinico come non mai. Non solo centellina le sue risorse e gioca più aggressivo che mai. Addirittura pensa innanzitutto a fare punto, invece di cercare la giocata spettacolare, atteggiamento che gli è costato un sicuro trionfo al Foro Italico!

Quoto! La classe non è acqua, Nadal al confronto è acqua frizzante, Djokovic una bibita energetica, Murray un chinotto, Raonic resta uno sbadilatore di ghiaia…

Smunuire gli avversari non rende merito allo svizzero, anzi!

54
Tifoso degli italiani (Guest) 20-03-2017 14:47

Scritto da Enzo
@ radar (#1794524)
Si può tirare in ballo Connors solo per il fatto che ha dominato, poi è sceso con l’avvento di Borg e McEnroe e poi è ruscito a tornare al vertice.
Per il resto il record di Connors di 109 tornei è ridicolo. Vengono contate le “prestigiose” e ripetute vittorie di Ranaoke, Salisbury, Hampton ecc. Facevano parte di un circuito pro americano e spesso erano tornei di valore paragonabile a un challenger attuale, giocati in campi assurdi (tipo il campo coperto di un’albergo). Erano gli albori del tennis pro e Connors prendeva ingaggi per “garantire” interesse e pubblico o semplicemente per fare pubblicità all’albergo di cui sopra.

!

53
Marco (Guest) 20-03-2017 12:31

Scritto da Fighter 90

Scritto da francesco

Scritto da paoloz
federer dal punto di vista tecnico è sempre stato un mondo a parte, ma quest’anno è davvero estremo.
gioca con un anticipo disumano. siccome dall’altra parte (in particolare nel secondo set) ha trovato waw in formato stanimal, sono usciti scambi talmente veloci che a volte facevi fatica a seguirli anche in tv…
Se wawrinka durante la partita ha fatto qualche gratuito di troppo è dovuto unicamente a questo, la palla tornava indietro a tale velocità che andava sopra ritmo.
comunque un paio di scambi vinti da Stan sono stati pazzeschi.

E’ vero. Federer davvero un mondo a parte. Non sono tanto d’accordo su Stan. Sicuramente è inferiore a Federer (penso però che i 2 svizzeri siano al momento sopra tutti), però, cavolo, nei momenti topici Roger si esalta e Stan trema (solo contro di lui, peraltro).

Il problema di Wawrinka quando affronta Federer, non è mentale, ma risiede nei tempi di gioco.
Stan non può scaricare i suoi colpi come fa con tutti gli altri, perché Roger lo mette sempre sotto pressione,a partire dai colpi di inizio gioco: servizio vario e indecifrabile, risposta anticipata che spesso risulta ingestibile, se non vincente.
Nello scambio la situazione non migliora per Wawrinka. Roger gioca con grande anticipo e verticalizza subito il gioco, andando spesso a chiudere il punto a rete, non gli da respiro e tempi di gioco più umani.
Anche quando Stan comanda e trova profondità, Roger colpisce in controbalzo pur di non perdere campo.
Ovvio che in una situazione del genere, anche un Wawrinka granitico dal punto di vista mentale, da qualche segno di cedimento. Ma è solo una conseguenza.

esatto..
mentre invece sulla terra battuta le cose cambiano, la palla salta più presto verso l’alto (e di più) e l’anticipo è più difficile, Stan ha tempo di sbracciare e allora sono dolori per tutti. Con questo stato di forma, anzi servirebbe ancora un pochino meglio circa la tenuta fisica, Stan sarebbe tra i favoriti del RG

52
francesco (Guest) 20-03-2017 12:11

Scritto da Fighter 90

Scritto da francesco

Scritto da paoloz
federer dal punto di vista tecnico è sempre stato un mondo a parte, ma quest’anno è davvero estremo.
gioca con un anticipo disumano. siccome dall’altra parte (in particolare nel secondo set) ha trovato waw in formato stanimal, sono usciti scambi talmente veloci che a volte facevi fatica a seguirli anche in tv…
Se wawrinka durante la partita ha fatto qualche gratuito di troppo è dovuto unicamente a questo, la palla tornava indietro a tale velocità che andava sopra ritmo.
comunque un paio di scambi vinti da Stan sono stati pazzeschi.

E’ vero. Federer davvero un mondo a parte. Non sono tanto d’accordo su Stan. Sicuramente è inferiore a Federer (penso però che i 2 svizzeri siano al momento sopra tutti), però, cavolo, nei momenti topici Roger si esalta e Stan trema (solo contro di lui, peraltro).

Il problema di Wawrinka quando affronta Federer, non è mentale, ma risiede nei tempi di gioco.
Stan non può scaricare i suoi colpi come fa con tutti gli altri, perché Roger lo mette sempre sotto pressione,a partire dai colpi di inizio gioco: servizio vario e indecifrabile, risposta anticipata che spesso risulta ingestibile, se non vincente.
Nello scambio la situazione non migliora per Wawrinka. Roger gioca con grande anticipo e verticalizza subito il gioco, andando spesso a chiudere il punto a rete, non gli da respiro e tempi di gioco più umani.
Anche quando Stan comanda e trova profondità, Roger colpisce in controbalzo pur di non perdere campo.
Ovvio che in una situazione del genere, anche un Wawrinka granitico dal punto di vista mentale, da qualche segno di cedimento. Ma è solo una conseguenza.

E’ tutto vero. Però ci sono stati momenti nelle loro sfide su campi veloci in cui Stan ha avuto fasi di prevalenza (4 set australia, SF master). Il problema è appunto che di fronte a uno che indubbiamente gli richiede di giocare al 110% e che gli crea le difficoltà che hai ben descritto, nei momenti clou scende al 90%. l’ ha detto bene lui: se gioco al limite divento emotivo. Probabilmente gli altri top non lo spingono al limite (lo so, sembra assurdo. Ma evidentemente contro gli altri ha ancora un po’ di margine); cosa che Federer fa. Ciò non toglie che un po’ di freddezza in più contro RF, gli gioverebbe tanto.

51
gestibianchi (Guest) 20-03-2017 12:05

Scritto da Shuzo
A questo punto mi chiedo se non sarà proprio Federer il numero 1 a fine stagione. Dopotutto se Djokovic non si riprende….
Il 6-3 6-2 rifilato a Nadal sembra testimoniare che il fuoriclasse svizzero abbia definitivamente superato il complesso del rivale spagnolo. In un certo senso, le tante sconfitte subite da Rafael stavano anche a testimoniare una certa sudditanza psicologica. Ne soffriva la personalità. Forse, la vittoria ottenuta in finale agli Australian Open lo ha come “sbloccato”.
Quanto agli altri possibili rivali: Murray non mi sembra all’altezza sul piano della personalità (sì, è migliorato moltissimo sotto tale profilo, ma le sconfitte subite agli ultimi due Slam dicono che la strada da percorrere è ancora tanta); come non sembra all’altezza Raonic, che ormai va per i 27 anni e ancora non ha vinto uno Slam; Del Potro pure non lo vedo proprio come giocatore in grado di lottare per diventare il più forte giocatore del mondo; quanto alle nuove leve, mi sembra che Kyrgios e Zverev abbiano ancora bisogno di almeno un anno di rodaggio.
A mio parere solo un Djokovic che ritrova la forma migliore, può fermare questo Federer. Sempre che Roger continui realmente così per tutto l’anno, ma sembra diventato anche cinico come non mai. Non solo centellina le sue risorse e gioca più aggressivo che mai. Addirittura pensa innanzitutto a fare punto, invece di cercare la giocata spettacolare, atteggiamento che gli è costato un sicuro trionfo al Foro Italico!

Quoto! La classe non è acqua, Nadal al confronto è acqua frizzante, Djokovic una bibita energetica, Murray un chinotto, Raonic resta uno sbadilatore di ghiaia…

50
Enzo (Guest) 20-03-2017 12:02

@ radar (#1794524)

Si può tirare in ballo Connors solo per il fatto che ha dominato, poi è sceso con l’avvento di Borg e McEnroe e poi è ruscito a tornare al vertice.
Per il resto il record di Connors di 109 tornei è ridicolo. Vengono contate le “prestigiose” e ripetute vittorie di Ranaoke, Salisbury, Hampton ecc. Facevano parte di un circuito pro americano e spesso erano tornei di valore paragonabile a un challenger attuale, giocati in campi assurdi (tipo il campo coperto di un’albergo). Erano gli albori del tennis pro e Connors prendeva ingaggi per “garantire” interesse e pubblico o semplicemente per fare pubblicità all’albergo di cui sopra.

49
l Occhio di Sauron 20-03-2017 11:43

@ Fighter 90 (#1794540)

concordo, Federer è il massimo dell’attaccante, gioca sempre d’attacco e per batterlo o ti fai le maratone che si faceva Nadal ai tempi d’oro o devi picchiare ancora più forte (ma chi ce la fa?)

Di sicuro Wawrinka non è un pedalatore, Djokovic e Murray al loro meglio ce la facevano sicuramente, lo battevano perchè con lui sapevano di dover giocare di sacrificio Stan non ne ha i mezzi fisici.

48
Fighter 90 20-03-2017 11:25

Scritto da francesco

Scritto da paoloz
federer dal punto di vista tecnico è sempre stato un mondo a parte, ma quest’anno è davvero estremo.
gioca con un anticipo disumano. siccome dall’altra parte (in particolare nel secondo set) ha trovato waw in formato stanimal, sono usciti scambi talmente veloci che a volte facevi fatica a seguirli anche in tv…
Se wawrinka durante la partita ha fatto qualche gratuito di troppo è dovuto unicamente a questo, la palla tornava indietro a tale velocità che andava sopra ritmo.
comunque un paio di scambi vinti da Stan sono stati pazzeschi.

E’ vero. Federer davvero un mondo a parte. Non sono tanto d’accordo su Stan. Sicuramente è inferiore a Federer (penso però che i 2 svizzeri siano al momento sopra tutti), però, cavolo, nei momenti topici Roger si esalta e Stan trema (solo contro di lui, peraltro).

Il problema di Wawrinka quando affronta Federer, non è mentale, ma risiede nei tempi di gioco.
Stan non può scaricare i suoi colpi come fa con tutti gli altri, perché Roger lo mette sempre sotto pressione,a partire dai colpi di inizio gioco: servizio vario e indecifrabile, risposta anticipata che spesso risulta ingestibile, se non vincente.
Nello scambio la situazione non migliora per Wawrinka. Roger gioca con grande anticipo e verticalizza subito il gioco, andando spesso a chiudere il punto a rete, non gli da respiro e tempi di gioco più umani.
Anche quando Stan comanda e trova profondità, Roger colpisce in controbalzo pur di non perdere campo.

Ovvio che in una situazione del genere, anche un Wawrinka granitico dal punto di vista mentale, da qualche segno di cedimento. Ma è solo una conseguenza.

47
l Occhio di Sauron 20-03-2017 11:08

Roger indiscutibilmente inarrivabile.

Se fa una stagione sul rosso onesta, senza troppa fatica e con piazzamenti decenti, e poi dopo vince Wimbledon..
visti gli altri sopra che perdono colpi in maniera ecclatante mi sa che torna anche nr.1 e sarebbe veramente fantastico ed incredibile.

Chi può mettersi di traverso ora come ora sono o le nuove leve (Kyrgios Zverev Thiem) o la sua nemesi Nadal

46
radar 20-03-2017 10:40

Jimbo è lassù, lontano a quota 109 e prima c’è da superare Ivan il terribile, ma come non farci un pensierino: sembra un traguardo irraggiungibile, però chissà…in fondo sono questi obiettivi “impossibili” che ti stimolano e ti invogliano a farcela, anche se sei il Migliore.

45
francesco (Guest) 20-03-2017 10:28

Scritto da paoloz
federer dal punto di vista tecnico è sempre stato un mondo a parte, ma quest’anno è davvero estremo.
gioca con un anticipo disumano. siccome dall’altra parte (in particolare nel secondo set) ha trovato waw in formato stanimal, sono usciti scambi talmente veloci che a volte facevi fatica a seguirli anche in tv…
Se wawrinka durante la partita ha fatto qualche gratuito di troppo è dovuto unicamente a questo, la palla tornava indietro a tale velocità che andava sopra ritmo.
comunque un paio di scambi vinti da Stan sono stati pazzeschi.

E’ vero. Federer davvero un mondo a parte. Non sono tanto d’accordo su Stan. Sicuramente è inferiore a Federer (penso però che i 2 svizzeri siano al momento sopra tutti), però, cavolo, nei momenti topici Roger si esalta e Stan trema (solo contro di lui, peraltro).

44
Marco (Guest) 20-03-2017 10:19

Scritto da alexalex

Scritto da nastase
Non so se tornerà numero uno, ma certo soddisfazioni e grande tennis ce ne darà ancora!

Pensa a tutti i fenomeni che volevano il ritiro dopo l’Australian open perché sarebbe stato il “ritiro perfetto per il re”….

La diatriba tra chiacchieranti era iniziata in seguito al consiglio di Flavia Pennetta di fare appunto questo..

43
paoloz (Guest) 20-03-2017 10:04

federer dal punto di vista tecnico è sempre stato un mondo a parte, ma quest’anno è davvero estremo.
gioca con un anticipo disumano. siccome dall’altra parte (in particolare nel secondo set) ha trovato waw in formato stanimal, sono usciti scambi talmente veloci che a volte facevi fatica a seguirli anche in tv…
Se wawrinka durante la partita ha fatto qualche gratuito di troppo è dovuto unicamente a questo, la palla tornava indietro a tale velocità che andava sopra ritmo.
comunque un paio di scambi vinti da Stan sono stati pazzeschi.

42
MARAT SAFIN N.1 (Guest) 20-03-2017 10:02

se conserva questo stato di forma vince anche Wimbledon.

41
Haas78 (Guest) 20-03-2017 09:53

Bravissimo, con la forma fisica che lo sorregge può essere davvero un possibile favorito per i tornei della stagione (RG e clay a parte)

40
francesco (Guest) 20-03-2017 09:43

Federer fantastico. Certo, però, che uno che contro di lui perde regolarmente il servizio sul 5-4 o 6-5, qualche limite di personalità ce lo deve proprio avere…

39
I love tennis (Guest) 20-03-2017 09:36

Ormai aggiungere ulteriori elogi è superfluo.Riesce sempre a sorprendere,a migliorarsi e,come è già stato detto,anche l’aspetto mentale adesso sembra funzionare perfettamente.Sarà interessante vederlo fronteggiare anche Murray e Nole,ma questo Roger fa paura,soprattuto se i primi due non si svegliano.

38
w il tennis (Guest) 20-03-2017 09:25

La tranquillita’ e la solidita’ mentale coniugate con una eccellente condizione fisica danno modo a Roger di poter esprimere tutte le soluzioni tecniche che possiede al massimo. Il tutto condito da uno stile e da una eleganza uniche che deliziano gli occhi di tutti gli appassionati di tennis e di sport in genere.
Personalmente spero che Djokovic e Murray si riprendano presto per tornare a vedere nuovi grandi match.
W Roger, W il tennis!

37
braccino (Guest) 20-03-2017 09:23

Che gli dei del tennis ce lo conservino più a lungo possibile!!

36
Gigione (Guest) 20-03-2017 08:57

@ brizz (#1794374)

Il più bel commento!

35
Grigio (Guest) 20-03-2017 08:43

NON CI SONO PIÙ PAROLE PER ROGER…NON ESISTONO PIÙ AGGETTIVI…FORSE SUBLIME…

34
Hector (Guest) 20-03-2017 07:51

Altro che Laver, Borg, Mc Enroe, Sampras e Claudio Panatta: Federer indiscutibilmente il migliore di tutti i tempi.

33
Antonio (Guest) 20-03-2017 07:42

Godiamocelo finchè gioca,perchè difficilmente ne rivedremo un altro come lui

32
alexalex 20-03-2017 06:52

Scritto da nastase
Non so se tornerà numero uno, ma certo soddisfazioni e grande tennis ce ne darà ancora!

Pensa a tutti i fenomeni che negli ultimi anni han detto che doveva ritirarsi. Oppure a quelli che volevano il ritiro dopo l’Australian open perché sarebbe stato il “ritiro perfetto per il re”….

31
alexalex 20-03-2017 06:49

Un ritorno che ha del miracoloso! Come certi colpi di controbalzo che tornano nel campo dell’avversario come proiettili!

30
lesser 20-03-2017 06:02

@ Tifoso degli italiani (#1794402)

quai più u mster mille ha gia 3500 punti minimo 3è l’ottavo giocatore male che andasse,ma credi sia finita qui occhio che non sia lui a fare il grande slam non mi sorprenderei fin che gioca così

29
lesser 20-03-2017 06:01

in due set nemmeno non ha sprecato tempo ora si che l’ho vedo numnero uno attualmente in forma nella clssifica virtuale mia

28
Ciccio (Guest) 20-03-2017 05:36

Certamente da tifoso di Nadal , vedere vincere Federer a 35 anni c’è solo da fargli i complimenti , Mentre per Nadal , mi viene solo da piangere .

27
Tifoso degli italiani (Guest) 20-03-2017 05:34

@ Giuseppespartano (#1794331)

Chi vince un torneo dello slam non è automaticamente qualificato?

26
Tifoso degli italiani (Guest) 20-03-2017 05:33

@ Shuzo (#1794388)

Del Potro ha iniziato la stagione ora, secondo me nel cemento americano questa estate sarà il più forte…

25
alan mark Nigro (Guest) 20-03-2017 04:15

RF ha trovato la sciolina giusta….

24
radar 20-03-2017 03:02

Cosa ci/si sta regalando Roger!

Ciò che sembrava impossibile è diventato realtà: tornato a livelli di forza e convinzione paragonabili solo al suo lustro d’oro, quei cinque anni in cui dominava e in cui scendeva in campo senza che il pensiero della sconfitta gli facesse compagnia.

Con un rovescio mai visto e chiave della ritrovata supremazia.

Il suo splendore fa ancor più da contraltare alla crisi e alle difficoltà dei suoi avversari storici.

Tutto diventa possibile giocando in questo modo, anche obiettivi non ancora raggiunti in carriera e che al solo pensarci fan venire i brividi: del resto chi potrebbe riuscirci se non lui?
Limiti non ce ne sono più per questo super-campione.

23
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 20-03-2017 02:31

F A N T A S T I C O
Non ci sono parole….oserei dire SUBLIME.

22
Shuzo (Guest) 20-03-2017 01:48

A questo punto mi chiedo se non sarà proprio Federer il numero 1 a fine stagione. Dopotutto se Djokovic non si riprende….
Il 6-3 6-2 rifilato a Nadal sembra testimoniare che il fuoriclasse svizzero abbia definitivamente superato il complesso del rivale spagnolo. In un certo senso, le tante sconfitte subite da Rafael stavano anche a testimoniare una certa sudditanza psicologica. Ne soffriva la personalità. Forse, la vittoria ottenuta in finale agli Australian Open lo ha come “sbloccato”.
Quanto agli altri possibili rivali: Murray non mi sembra all’altezza sul piano della personalità (sì, è migliorato moltissimo sotto tale profilo, ma le sconfitte subite agli ultimi due Slam dicono che la strada da percorrere è ancora tanta); come non sembra all’altezza Raonic, che ormai va per i 27 anni e ancora non ha vinto uno Slam; Del Potro pure non lo vedo proprio come giocatore in grado di lottare per diventare il più forte giocatore del mondo; quanto alle nuove leve, mi sembra che Kyrgios e Zverev abbiano ancora bisogno di almeno un anno di rodaggio.
A mio parere solo un Djokovic che ritrova la forma migliore, può fermare questo Federer. Sempre che Roger continui realmente così per tutto l’anno, ma sembra diventato anche cinico come non mai. Non solo centellina le sue risorse e gioca più aggressivo che mai. Addirittura pensa innanzitutto a fare punto, invece di cercare la giocata spettacolare, atteggiamento che gli è costato un sicuro trionfo al Foro Italico!

21
luigi120 20-03-2017 00:53

Grazie Roger per ciò che stai ritornando a dare al tennis. Ero piccolo quando dominavi ora per fortuna posso godere del tuo strabiliante tennis.
PS: per me il miglior Djokovic, il miglior Murray ed il miglior Nadal non batterebbero questo Federer che a oggi è indomabile. Wawrinka ha giocato molto bene ma è stato Federer a batterlo.

20
brizz 20-03-2017 00:52

ma chi se ne frega delle classifiche di fronte alla pura POESIA 🙂

19
Mats 20-03-2017 00:45

E giá da Miami Roger puó andare a caccia della vittoria #1100

18
Giuseppespartano (Guest) 20-03-2017 00:42

Scritto da Elpioco
@ Giuseppespartano (#1794345)
Levati i punti di Miami a quelli che li stanno sopra virtualmente e’ 4

Si lo so. Però appunto per le teste di serie del torneo di Miami che inizierà nei prossimi giorni, conta la classifica di questo fine settimana. Dove federer è ufficialmente numero 6. (E sarà testa di serie numero 4 )

17
LiveTennis.it Staff 20-03-2017 00:39

@ Giuseppe (#1794363)

In automatico dopo la mezzanotte scalano i punti della settimana successiva. Ora l’abbiamo bloccato 😉

16
LiveTennis.it Staff 20-03-2017 00:38
15
Giuseppe 20-03-2017 00:37

Scritto da Giuseppe

Scritto da Anonimo
La nuova classifica di Federer?

1. Murray
2. Djokovic
3. Wawrinka
4. Federer
5. Raonic
6. Nadal

Classifica live cambiata ora da livetennis…? Boh
1. Murray
2. Djokovic
3. Wawrinka
4. Nishikori
5. Raonic
6. Federer
7. Nadal
..

14
ale98 (Guest) 20-03-2017 00:34

@ Giuseppe (#1794350)

Federer è 6 al momento

13
Robyyyyy (Guest) 20-03-2017 00:33

@ Giuseppe (#1794350)
Roger è no.6

12
Elpioco 20-03-2017 00:31

@ Giuseppespartano (#1794345)

Levati i punti di Miami a quelli che li stanno sopra virtualmente e’ 4

11
Elpioco 20-03-2017 00:30

@ Giuseppespartano (#1794345)

Levati i punti Miami virtualmente e’ 4

10
Giuseppe 20-03-2017 00:29

Scritto da Anonimo
La nuova classifica di Federer?

1. Murray
2. Djokovic
3. Wawrinka
4. Federer
5. Raonic
6. Nadal

9
becu rules (Guest) 20-03-2017 00:27

…si può dire…e chissene…se torna o meno numero 1 o meno…finchè ci regala questo tennis ne continueremo a vedere delle belle…..

8
Giuseppespartano (Guest) 20-03-2017 00:26

Scritto da Giuseppe
@ Giuseppespartano (#1794331)
Credo no. 4 in classifica e tds. no. 2 a Miami

Magari Giuseppe fosse così 🙂 ti ho risposto anche sull’altro post.
Raonic e nishikori gli rimangono avanti, oltre Stanley,Nole e Murray.

7
FV96 (Guest) 20-03-2017 00:26

Proposta alla redazione: facciamo un post intitolato “tutti i record di Roger Federer”, dove ognuno commenta scrivendo quelli che ricorda in modo da raccoglierli tutti in un articolo

6
Giuseppe 20-03-2017 00:23

@ Giuseppespartano (#1794331)

Credo no. 4 in classifica e tds. no. 2 a Miami

5
Anonimo (Guest) 20-03-2017 00:21

La nuova classifica di Federer?

4
nastase (Guest) 20-03-2017 00:21

Non so se tornerà numero uno, ma certo soddisfazioni e grande tennis ce ne darà ancora!

3
Giuseppespartano (Guest) 20-03-2017 00:19

Grande federer!! Vittoria splendida! Bellissimo l’abbraccio finale!
Numero 6 al mondo!
3045 punti nella race! Veramente che li bastano un altro po’ di punti per essere tra i primi 8,per giocare le finals a fine anno,nonostante stiamo ancora a marzo.
Bravissimo
Ora testa di serie numero 4 a Miami 😀

2
Robyyyyy (Guest) 20-03-2017 00:17

Grandeeee

1