Circuito Challenger Challenger, Copertina

Challenger Shenzhen: I risultati con il Live dettagliato della terza giornata. Fabbiano supera il primo ostacolo. Stefano Napolitano esce di scena (Video)

15/03/2017 10:20 30 commenti
Stefano Napolitano classe 1995
Stefano Napolitano classe 1995

Thomas Fabbiano conquista il secondo turno nel torneo challenger di Shenzhen.
Il 27enne pugliese di Grottaglie, numero 161 Atp ed ottava testa di serie ha superato per 64 64 il giapponese Hiroki Moriya, numero 201 Atp,
Al secondo turno sfiderà il croato Franko Skugor, numero 290 Atp, passato attraverso le qualificazioni.

Fuori all’esordio Stefano Napolitano, numero 175 Atp, che ha ceduto per 75 62 all’indiano Yuki Bhambri, numero 341 Atp e in gara con il ranking protetto.

[8] Thomas Fabbiano ITA vs Hiroki Moriya JPN

CH Shenzhen
Thomas Fabbiano [8]
6
6
Hiroki Moriya
4
4
Vincitore: T. FABBIANO

01:37:02
3 Aces 4
1 Double Faults 4
70% 1st Serve % 57%
32/45 (71%) 1st Serve Points Won 25/39 (64%)
11/19 (58%) 2nd Serve Points Won 13/29 (45%)
4/5 (80%) Break Points Saved 2/5 (40%)
10 Service Games Played 10
14/39 (36%) 1st Return Points Won 13/45 (29%)
16/29 (55%) 2nd Return Points Won 8/19 (42%)
3/5 (60%) Break Points Won 1/5 (20%)
10 Return Games Played 10
43/64 (67%) Total Service Points Won 38/68 (56%)
30/68 (44%) Total Return Points Won 21/64 (33%)
73/132 (55%) Total Points Won 59/132 (45%)



Stefano Napolitano ITA vs [PR] Yuki Bhambri IND

CH Shenzhen
Stefano Napolitano
5
2
Yuki Bhambri
7
6
Vincitore: Y. BHAMBRI

01:28:57
7 Aces 4
1 Double Faults 1
66% 1st Serve % 69%
31/50 (62%) 1st Serve Points Won 30/41 (73%)
10/26 (38%) 2nd Serve Points Won 9/18 (50%)
7/11 (64%) Break Points Saved 3/4 (75%)
10 Service Games Played 10
11/41 (27%) 1st Return Points Won 19/50 (38%)
9/18 (50%) 2nd Return Points Won 16/26 (62%)
1/4 (25%) Break Points Won 4/11 (36%)
10 Return Games Played 10
41/76 (54%) Total Service Points Won 39/59 (66%)
20/59 (34%) Total Return Points Won 35/76 (46%)
61/135 (45%) Total Points Won 74/135 (55%)



CHN Challenger Shenzhen | Cemento | $75.000 – 1° Turno


Center Court – Ora italiana: 03:00 (ora locale: 10:00 am)
1. [1] Evgeny Donskoy RUS vs Ilya Ivashka BLR

CH Shenzhen
Evgeny Donskoy [1]
3
6
7
Ilya Ivashka
6
3
6
Vincitore: E. DONSKOY

2. [Q] Hubert Hurkacz POL vs Di Wu CHN

CH Shenzhen
Hubert Hurkacz
6
6
Di Wu
3
3
Vincitore: H. HURKACZ

4. [1] Andre Begemann GER / Aliaksandr Bury BLR vs [WC] Yan Bai CHN / Chuhan Wang CHN

CH Shenzhen
Andre Begemann / Aliaksandr Bury [1]
6
5
11
Yan Bai / Chuhan Wang
3
7
9
Vincitori: BEGEMANN / BURY






Court 4 – Ora italiana: 03:00 (ora locale: 10:00 am)
1. Pedro Sousa POR vs Aleksandr Nedovyesov KAZ

CH Shenzhen
Pedro Sousa
4
0
Aleksandr Nedovyesov
6
6
Vincitore: A. NEDOVYESOV

2. [7] Maximilian Marterer GER vs [Q] Roman Safiullin RUS

CH Shenzhen
Maximilian Marterer [7]
7
6
Roman Safiullin
6
3
Vincitore: M. MARTERER

3. Nikola Milojevic SRB vs [3] Roberto Carballes Baena ESP

CH Shenzhen
Nikola Milojevic
4
6
7
Roberto Carballes Baena [3]
6
4
5
Vincitore: N. MILOJEVIC

4. [PR] Gero Kretschmer GER / Alexander Satschko GER vs [WC] Long Chen CHN / Jianhui Li CHN

CH Shenzhen
Gero Kretschmer / Alexander Satschko
6
7
Long Chen / Jianhui Li
4
6
Vincitori: KRETSCHMER / SATSCHKO






Court 8 – Ora italiana: 05:00 (ora locale: 12:00 pm)
1. Agustin Velotti ARG vs [Q] Franko Skugor CRO

CH Shenzhen
Agustin Velotti
0
1
Franko Skugor
6
6
Vincitore: F. SKUGOR






Court 10 – Ora italiana: 03:00 (ora locale: 10:00 am)
1. Jan Satral CZE vs [Q] Axel Michon FRA

CH Shenzhen
Jan Satral
6
6
Axel Michon
1
2
Vincitore: J. SATRAL

3. [Alt] Yasutaka Uchiyama JPN vs Uladzimir Ignatik BLR

CH Shenzhen
Yasutaka Uchiyama
0
2
Uladzimir Ignatik
0
5
Vincitore: U. IGNATIK per ritiro


TAG: , , ,

30 commenti. Lasciane uno!

Figologo (Guest) 15-03-2017 20:13

Scusate se mi sono dilungato

30
Figologo (Guest) 15-03-2017 20:13

Scritto da IlCera

Scritto da Figologo

Scritto da Alain

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry
Napolitano sta’ lottando , che bravo
bhambri a questi livelli e’ un fior di giocatore , gioco pulito lineare ti rimanda la sempre tutto e se gli lasci 20 cm ti entra in campo , match difficile e si sapeva fino ad ora al ns ragazzo non si puo’ rimproverare nulla.

Concordo Pierre.
Qui c’è gente delusa e che scrive commenti deliranti (vedi Gabriele). Ritengo che a parità di condizione (e Napolitano non è al top), Bhambri batte il nostro 7 volte su 10 su questa superficie.

Lasciando da parte i soliti commenti poveri di sostanza e ricchi di lacrime, mi soffermerei se permetti, su un punto.
L’esplosione di risultati di Napolitano si è avuta in un momento particolare della stagione: la fine.
Sicuramente ricorderai quanto prendemmo in giro chi consigliava a Stefano la chiusura anticipata della stagione dopo il passaggio a vuoto in terra tedesca.
Una settimana dopo, sbamm, ti spara ottime partite.
Che vuol dire questo? Che i giudizi e le aspettative su un giocatore dovrebbero basarsi sul rendimento espresso su un periodo lungo un’intera stagione e non su un torneo o due.
In positivo e in negativo.
La iniezione di fiducia che Napolitano si era dato e ci aveva infuso allo stesso tempo, poteva lasciare pensare a una crescita immediata solo a chi non teneva in considerazione che il finale di stagione è un momento molto particolare che ben si presta a risultati strani e ad estemporanei exploit.
Lo stacco di fine stagione e la preparazione invernale creano una soluzione di continuità che mal si sposa con la pretesa di un rendimento costante già a inizio anno.
Cioè può accadere, ma anche no!
Il problema del raggiungimento degli obiettivi è necessariamente legato alle aspettative che si pongono.
Se queste aspettative troppo alte le poniamo noi in modo architettato, dov’è la colpa di Napolitano?

Ciao Figo. Sono in disaccordo con te. La fiducia su Napo, per conto mio, si era basata su tutti i risultati CH del 2016: 5 QF; 2 SF; 2F con la bella vittoria a Ortisei.
E poi l’atteggiamento lasciava (e lascia tuttora vorrei aggiungere) ben sperare: serissimo ed ottima preparazione ai match, confermata dal fatto che si trova quasi sempre in vantaggio nei primi giochi delle sue partite.
Il 2017 è ancora molto lungo e sappiamo tutti che a questo livello basta molto poco, e talvolta giusto un pò di fortuna, per acquistare la fiducia necessaria ad un bel salto di qualità.
Da lì a proettare Stefano nei Top x, y o Z ce ne passa e credo che sia lui che il suo staff siano i primi a sapere che solo il lavoro intenso potrà compensare alcuni limiti tecnici e fisici che ad oggi restano piuttosto evidenti.

Però la risposta sta nella domanda.
Come si fa a rimaner delusi di fronte a un giocatore che, pur avendo vinto per cinque volte due partite di fila in un challenger (questi sono i quarti), averne vinte due volte tre di fila e aver conquistato sul finire di stagione due finali con una vittoria, palesa “evidenti limiti fisici e tecnici” e affronta una nuova stagione con il primo mese e mezzo zoppicante?

Ecco io non ci vedo nulla di trascendentale, solo questo.

Altro esempio, Caruso. Caruso parte sempre pianissimo.
Dovremmo stupirci che sia partito pianissimo o ci saremmo dovuti stupire se fosse partito forte?

Donati è sempre guasto, da quasi due anni.Ci dobbiamo stupire se continua a palesare problemi fisici o se improvvisamente diventasse sano come un pesce?

Sarà che io vedo il tennis e lo sport in modo particolare, ma per me non sei un top se non dimostri, in un periodo medio lungo, di essere un top.

Zverev, Kyrgios e Coric, pur diversi, sono tre top.

Rublev non è un top.

Si può formare ancora da top, ma chissà se ce la farà.

Si parla di top.
Allo stesso tempo credo che in top 100 possono arrivarci quasi tutti.
Perché l’ingresso in top 100 prescinde dal periodo medio lungo.

Poi ci sono i fenomeni.
Ma i fenomeni li vedi, se hai occhio e non sei solo un fenomeno da tastiera (non mi riferisco a te, è generico).

Quando Peter Sagan vinceva al California (e non solo), coi capelli ancora corti e il fisichino come il mio, si vedeva che era un crack.
Io, che sono praticamente uno dei primi ad averlo elevato a fenomeno quando tutti praticavano cautela, rimanevo stupito anche solo dal vederlo pedalare. Solo dalla pedalata si capiva che era un talento di quelli che ne nascono ogni cinquant’anni.

Non so se per Federer qualcuno si è espresso negli stessi termini. Immagino di si, lo spero almeno.

Per questo quando si parla di Quinzi in un certo modo mi viene da ridere.
Cosa si è mai visto, di FENOMENALE, di STRABILIANTE, nel ragazzo?

29
Alain 15-03-2017 18:27

@ Figologo (#1791366)

Concordo con te.
Il mio era un commento atto solo a dire che per me il giocatore indiano è più forte del nostro. Opinione che spero il buon Stefano smentisca in futuro.
Come sai sono a prescindere tifoso in primis dei nostri e delle nostre tenniste.
Ma ho anche alcuni “pupilli” che tifo perché mi piacciono come giocano a tennis.
Uno di questi è Yuki Bhambri, tennista molto sfortunato fino ad oggi ma che nei pochi momenti in cui è stato bene è entrato nei top 100 e gioca molto bene.

Un saluto caro amico

28
Figologo (Guest) 15-03-2017 18:19

Scritto da Arnaldo
Napolitano e’dalla vittoria ad Ortisei che non ne imbrocca piu’una. Cosa e’successo??

Niente.

27

Bravo Fabbiano a vincere e a confermare di essere in un ottimo momento di forma.
Però non capisco come si fa a difendere ancora Napolitano che non sta veramente più vincendo una partita, eccezione fatta per il primo turno con Lee di settimana!

26
Arnaldo (Guest) 15-03-2017 15:32

Napolitano e’dalla vittoria ad Ortisei che non ne imbrocca piu’una. Cosa e’successo??

25
IlCera (Guest) 15-03-2017 14:31

Scritto da Figologo

Scritto da Alain

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry
Napolitano sta’ lottando , che bravo
bhambri a questi livelli e’ un fior di giocatore , gioco pulito lineare ti rimanda la sempre tutto e se gli lasci 20 cm ti entra in campo , match difficile e si sapeva fino ad ora al ns ragazzo non si puo’ rimproverare nulla.

Concordo Pierre.
Qui c’è gente delusa e che scrive commenti deliranti (vedi Gabriele). Ritengo che a parità di condizione (e Napolitano non è al top), Bhambri batte il nostro 7 volte su 10 su questa superficie.

Lasciando da parte i soliti commenti poveri di sostanza e ricchi di lacrime, mi soffermerei se permetti, su un punto.
L’esplosione di risultati di Napolitano si è avuta in un momento particolare della stagione: la fine.
Sicuramente ricorderai quanto prendemmo in giro chi consigliava a Stefano la chiusura anticipata della stagione dopo il passaggio a vuoto in terra tedesca.
Una settimana dopo, sbamm, ti spara ottime partite.
Che vuol dire questo? Che i giudizi e le aspettative su un giocatore dovrebbero basarsi sul rendimento espresso su un periodo lungo un’intera stagione e non su un torneo o due.
In positivo e in negativo.
La iniezione di fiducia che Napolitano si era dato e ci aveva infuso allo stesso tempo, poteva lasciare pensare a una crescita immediata solo a chi non teneva in considerazione che il finale di stagione è un momento molto particolare che ben si presta a risultati strani e ad estemporanei exploit.
Lo stacco di fine stagione e la preparazione invernale creano una soluzione di continuità che mal si sposa con la pretesa di un rendimento costante già a inizio anno.
Cioè può accadere, ma anche no!
Il problema del raggiungimento degli obiettivi è necessariamente legato alle aspettative che si pongono.
Se queste aspettative troppo alte le poniamo noi in modo architettato, dov’è la colpa di Napolitano?

Ciao Figo. Sono in disaccordo con te. La fiducia su Napo, per conto mio, si era basata su tutti i risultati CH del 2016: 5 QF; 2 SF; 2F con la bella vittoria a Ortisei.
E poi l’atteggiamento lasciava (e lascia tuttora vorrei aggiungere) ben sperare: serissimo ed ottima preparazione ai match, confermata dal fatto che si trova quasi sempre in vantaggio nei primi giochi delle sue partite.
Il 2017 è ancora molto lungo e sappiamo tutti che a questo livello basta molto poco, e talvolta giusto un pò di fortuna, per acquistare la fiducia necessaria ad un bel salto di qualità.
Da lì a proettare Stefano nei Top x, y o Z ce ne passa e credo che sia lui che il suo staff siano i primi a sapere che solo il lavoro intenso potrà compensare alcuni limiti tecnici e fisici che ad oggi restano piuttosto evidenti.

24
gisva 15-03-2017 13:50

Scritto da Figologo

Scritto da Alain

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry
Napolitano sta’ lottando , che bravo
bhambri a questi livelli e’ un fior di giocatore , gioco pulito lineare ti rimanda la sempre tutto e se gli lasci 20 cm ti entra in campo , match difficile e si sapeva fino ad ora al ns ragazzo non si puo’ rimproverare nulla.

Concordo Pierre.
Qui c’è gente delusa e che scrive commenti deliranti (vedi Gabriele). Ritengo che a parità di condizione (e Napolitano non è al top), Bhambri batte il nostro 7 volte su 10 su questa superficie.

Lasciando da parte i soliti commenti poveri di sostanza e ricchi di lacrime, mi soffermerei se permetti, su un punto.
L’esplosione di risultati di Napolitano si è avuta in un momento particolare della stagione: la fine.
Sicuramente ricorderai quanto prendemmo in giro chi consigliava a Stefano la chiusura anticipata della stagione dopo il passaggio a vuoto in terra tedesca.
Una settimana dopo, sbamm, ti spara ottime partite.
Che vuol dire questo? Che i giudizi e le aspettative su un giocatore dovrebbero basarsi sul rendimento espresso su un periodo lungo un’intera stagione e non su un torneo o due.
In positivo e in negativo.
La iniezione di fiducia che Napolitano si era dato e ci aveva infuso allo stesso tempo, poteva lasciare pensare a una crescita immediata solo a chi non teneva in considerazione che il finale di stagione è un momento molto particolare che ben si presta a risultati strani e ad estemporanei exploit.
Lo stacco di fine stagione e la preparazione invernale creano una soluzione di continuità che mal si sposa con la pretesa di un rendimento costante già a inizio anno.
Cioè può accadere, ma anche no!
Il problema del raggiungimento degli obiettivi è necessariamente legato alle aspettative che si pongono.
Se queste aspettative troppo alte le poniamo noi in modo architettato, dov’è la colpa di Napolitano?

Concordo in pieno. Spesso le delusioni derivano da speranze mal riposte. Per parlare di Napo, è importante che ogni tanto trovi il suo livello massimo, e talvolta succede, poi possiamo iniziare a pensare alla continuità o ad abbinare il livello massimo ad un certo obiettivo…

23
Figologo (Guest) 15-03-2017 13:45

Scritto da Stefano88

Scritto da Rodolfo
Quest’anno Skugor è di un altra categoria…

Talmente di un’altra categoria che ha persino perso con Mager

Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha

22
IlCera (Guest) 15-03-2017 13:28

Scritto da albcors84
Finale VANNI – FABBIANO!

Mah…. sarebbe incredibile visto il tabellone. Luca in semi non sarebbe una grande sorpresa (poi c’è Donskoy) ma Thomas ha un tabellone veramente duro (Skugor, Sugita e poi forse Bhambri).

21
Figologo (Guest) 15-03-2017 13:28

Scritto da Alain

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry
Napolitano sta’ lottando , che bravo
bhambri a questi livelli e’ un fior di giocatore , gioco pulito lineare ti rimanda la sempre tutto e se gli lasci 20 cm ti entra in campo , match difficile e si sapeva fino ad ora al ns ragazzo non si puo’ rimproverare nulla.

Concordo Pierre.
Qui c’è gente delusa e che scrive commenti deliranti (vedi Gabriele). Ritengo che a parità di condizione (e Napolitano non è al top), Bhambri batte il nostro 7 volte su 10 su questa superficie.

Lasciando da parte i soliti commenti poveri di sostanza e ricchi di lacrime, mi soffermerei se permetti, su un punto.

L’esplosione di risultati di Napolitano si è avuta in un momento particolare della stagione: la fine.

Sicuramente ricorderai quanto prendemmo in giro chi consigliava a Stefano la chiusura anticipata della stagione dopo il passaggio a vuoto in terra tedesca.

Una settimana dopo, sbamm, ti spara ottime partite.

Che vuol dire questo? Che i giudizi e le aspettative su un giocatore dovrebbero basarsi sul rendimento espresso su un periodo lungo un’intera stagione e non su un torneo o due.
In positivo e in negativo.

La iniezione di fiducia che Napolitano si era dato e ci aveva infuso allo stesso tempo, poteva lasciare pensare a una crescita immediata solo a chi non teneva in considerazione che il finale di stagione è un momento molto particolare che ben si presta a risultati strani e ad estemporanei exploit.

Lo stacco di fine stagione e la preparazione invernale creano una soluzione di continuità che mal si sposa con la pretesa di un rendimento costante già a inizio anno.

Cioè può accadere, ma anche no!

Il problema del raggiungimento degli obiettivi è necessariamente legato alle aspettative che si pongono.

Se queste aspettative troppo alte le poniamo noi in modo architettato, dov’è la colpa di Napolitano?

20
Stefano88 (Guest) 15-03-2017 13:22

Scritto da Rodolfo
Quest’anno Skugor è di un altra categoria…

Talmente di un’altra categoria che ha persino perso con Mager

19
IlCera (Guest) 15-03-2017 13:21

Qualcuno sa se Matteo, Lorenzo e Stefano restano in Cina per il terzo Challenger a Quanzhou?

18
Alain 15-03-2017 12:30

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry
Napolitano sta’ lottando , che bravo
bhambri a questi livelli e’ un fior di giocatore , gioco pulito lineare ti rimanda la sempre tutto e se gli lasci 20 cm ti entra in campo , match difficile e si sapeva fino ad ora al ns ragazzo non si puo’ rimproverare nulla.

Concordo Pierre.
Qui c’è gente delusa e che scrive commenti deliranti (vedi Gabriele). Ritengo che a parità di condizione (e Napolitano non è al top), Bhambri batte il nostro 7 volte su 10 su questa superficie.

17
paoloz. (Guest) 15-03-2017 11:25

rispetto alla fine dell’anno scorso, Stefano è sceso tanto di intensità di gioco.

16
albcors84 (Guest) 15-03-2017 11:06

Finale VANNI – FABBIANO!

15
aper (Guest) 15-03-2017 10:55

@ IlCera (#1791250)

I nostri giovani promettenti devono maturare e soffrono sempre l’esperienza degli avversari………….ma come mai ciò non accade per esempio per i francesi (vedi oggi il risultato del giovane Halys con il nostro esperto Arnaboldi).

14
IlCera (Guest) 15-03-2017 10:49

Scritto da Pierre herme the Picasso of pastry
Napolitano sta’ lottando , che bravo
bhambri a questi livelli e’ un fior di giocatore , gioco pulito lineare ti rimanda la sempre tutto e se gli lasci 20 cm ti entra in campo , match difficile e si sapeva fino ad ora al ns ragazzo non si puo’ rimproverare nulla.

Sono d’accordo ma ammetterai che è un pochino come ammettere che non ci si deve aspettare miracoli a breve termine da questo giocatore. Mentre molti di noi, dopo i buoni risultati dell’anno scorso, si aspettavano un progredire rapido verso un livello superiore…..

13
Fede-rer 15-03-2017 10:13

Oggi era un impegno molto ostico per Napolitano. Però speravo in qualcosa di più. In questo 2017 proprio non riesce ad ingranare.

12
winter18 (Guest) 15-03-2017 08:52

Addirittura ace sul match point! molto bene Thomas! Col sodale Lucone Vanni, alleanza tosco-pugliese alla conquista della Cina.

11
Antonio (Guest) 15-03-2017 08:51

Grande Thomas!
Adesso secondo turno pericoloso

10
Luigi44 (Guest) 15-03-2017 08:32

Preoccupante davvero Napolitano. E’ entrato in un tunnel molto pericoloso da un punto di vista della fiducia. Spero che succeda qualcosa presto che gli permetta di riprendersi…

9
Gabriele da Firenze 15-03-2017 08:04

Che tristezza Napo…

8
Mattyuzz 15-03-2017 07:17

Quei due set point sul 5-4 gridano vendetta…

7
Mattyuzz 15-03-2017 07:17

Quei due set point sul 5-4 gridano vendetta..

6
clipo 15-03-2017 07:05

Skiugor on fire! Purtroppo Stefano quest’anno è partito male, oggi obiettivamente lo vedevo sfavorito

5
Rodolfo 15-03-2017 06:58

Quest’anno Skugor è di un altra categoria…

4
Sottile 15-03-2017 06:42

Noooooooo, Napolitano non doveva perdere con Bhambi
Donskov inarrestabile ma credo che a breve si ritirerà per stanchezza….

3
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 15-03-2017 06:03

Ok 7/5 6/2 , ci puo’ stare ….speriamo Napolitano peschi meglio a Quanzhou settimana prossima.

2
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 15-03-2017 05:44

Napolitano sta’ lottando , che bravo
bhambri a questi livelli e’ un fior di giocatore , gioco pulito lineare ti rimanda la sempre tutto e se gli lasci 20 cm ti entra in campo , match difficile e si sapeva fino ad ora al ns ragazzo non si puo’ rimproverare nulla.

1