Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Taylor Fritz dopo la nascita del bimbo: “Mia moglie sta facendo tutto da sola, per permettermi di continuare ad inseguire il mio sogno e cercare di diventare il più forte giocatore possibile”

14/03/2017 12:32 14 commenti
Taylor Fritz nella foto
Taylor Fritz nella foto

Una delle più grandi promesse del tennis mondiale è sicuramente l’americano Taylor Fritz. Entrato in Top-100 all’età di 18 anni e sposato con una ragazza di un anno più giovane, è già padre nonostante sia ancora adolescente.

“Nella mia vita non è cambiato nulla, contrariamente a ciò che pensa la gente. Mi alleno due volte al giorno, vado regolarmente in palestra e poi a casa, naturalmente a dormire. Mia moglie sta facendo tutto da sola, per permettermi di continuare ad inseguire il mio sogno e cercare di diventare il più forte giocatore possibile”, ha commentato Fritz.

“Non so fare il bagno e cambiare i pannolini al bambino; a questo ci penserà mia moglie. Cerco di vederlo il più possibile, ora è qui con me ad Indian Wells. Mi piacerebbe che diventasse un tennista, anche perchè noi abbiamo questo sport nel DNA”, ha concluso Fritz.


Lorenzo Carini


TAG:

14 commenti. Lasciane uno!

Tifoso degli italiani (Guest) 15-03-2017 00:07

Scritto da lorenzomanenti
Sembrerà una stupidaggine ma per noi italiani non lo è. Questo ragazzo non avrebbe potuto nascere in Italia, tentare una carriera difficilissima come quella del tennista dove hai tutto sulle tue spalle e a 18anni avere già una famiglia.
Potreste obiettarmi: allora un operaio che dovrebbe dire, con 1000 euro se li prende? Bene, provate ad immaginarvi sempre in un aereo o davanti a 10000 criticoni e questo è un pezzo dei lati negativi da considerare.
A fronte del nulla anagrafico italiano, questo è un operaio dello sport da stimare almeno come persona. E vi saluto per ora perché i piatti li lavo io: la pausa è finita….

In parte concordo, però non so(e credo non sappia neanche tu) le possibilità economiche che ha Fritz al di là del tennis. Magari è benestante di suo e ha potuto fare serenità questa scelta, che comunque stimo e definisco controcorrente…

14
clipo 14-03-2017 23:48

Auguri, e spero si goda il figlio il più possibile.

13
lorenzomanenti 14-03-2017 21:43

Sembrerà una stupidaggine ma per noi italiani non lo è. Questo ragazzo non avrebbe potuto nascere in Italia, tentare una carriera difficilissima come quella del tennista dove hai tutto sulle tue spalle e a 18anni avere già una famiglia.
Potreste obiettarmi: allora un operaio che dovrebbe dire, con 1000 euro se li prende? Bene, provate ad immaginarvi sempre in un aereo o davanti a 10000 criticoni e questo è un pezzo dei lati negativi da considerare.
A fronte del nulla anagrafico italiano, questo è un operaio dello sport da stimare almeno come persona. E vi saluto per ora perché i piatti li lavo io: la pausa è finita….

12
PingPong 14-03-2017 17:11

Scritto da Elpioco
A questo ci penserà mia moglie?Per quanto mi riguarda non ce gioia più bella di abbracciare un figlio e vederlo sorridere ogni volta che ti vede probabilmente ha fatto il passo più lungo della gamba sposandosi e facendo un figlio in così tenera età nel pieno delle forze e della carriera speriamo che capirà l importanza di avere un figlio perché ti cambia la vita ora magari all americano sembra non essere cambiato nulla voglio vedere più avanti che ne penserà

Ma saranno ca**i suoi, non siamo mica tutti uguali, per fortuna. Basta frasi fatte.

11
Jack (Guest) 14-03-2017 17:04

@ Viva la pallina e la patata (#1790831)

Possibilissimo, quasi certo . Ovviamente per loro è un problema relativo quando ci sono le disponibilità economiche..

10
Viva la pallina e la patata (Guest) 14-03-2017 15:07

Scritto da Jack
Premesso e ripeto premesso che ognuno fa della propria vita quello che vuole, veramente mi sfugge il senso di sposarsi e fare un figlio a neanche 18 anni con tutta la vita davanti etc.. soprattutto al giorno d’oggi.. bah

Forse è stata una svista, una retromarcia sbagliata 😛 e invece di dare termine si sono presi le loro responsabilità. 😥 😉

9
Cristian1906 14-03-2017 15:05

Io penso che, se il figlio diventasse un tennista professionista, potrebbero padre e figlio affrontarsi in un match, augurando ovviamente a Fritz una carriera longeva. Se ciò accadesse, credo sarebbe la prima volta. 🙄

8
Jack (Guest) 14-03-2017 14:59

Premesso e ripeto premesso che ognuno fa della propria vita quello che vuole, veramente mi sfugge il senso di sposarsi e fare un figlio a neanche 18 anni con tutta la vita davanti etc.. soprattutto al giorno d’oggi.. bah

7
donato (Guest) 14-03-2017 14:30

inseguire grandi traguardi sportivi ,al di la di retoriche frasi,comporta inevitabilmente certi sacrifici,e la scelta di sposarsi tanto presto da stabilità alla vita privata
c è comunque da aggiungere che dopo un inizio 2016 culminato con la finale di delray beach con nishikori è calato in classifica mancando il salto di qualità che molti pronosticavano me compreso
acerbo fisicamente e ancora poco attrezzato mentalmente per la grandi battaglie ma dotato di discreti mezzi tecnici è un giovane il cui futuro al momento appare indecifrabile

6
Shuzo (Guest) 14-03-2017 13:11

Scritto da SimoneChiccoBolelli

Scritto da Skater
Credo che i figli abbiano bisogno anche del padre oltre che della madre. Sarebbe bello se capisse che la famiglia è più importante della carriera, e che la moglie e il bambino avranno bisogno di lui più spesso che di un paio d’ore a settimana… ma d’altronde da adolescenti non è facile capire queste cose, lo capisco…

Come potrebbe mantenersi, con il tennis, stando di più con la famiglia?

Diciamo semplicemente che il matrimonio e la nascita del figlio non gli sta impedendo di allenarsi e giocare i tornei con la stessa intensità di prima in quanto al cambio dei pannolini e al bagnetto ci pensa la moglie. Ciò non significa che non gli importi nulla del figlio. Lui e sua moglie si sono accordati per una equilibrata divisione dei ruoli, come avviene anche nelle famiglie dove non c’è un padre o una madre atleta.
In ogni caso lo ha detto che cerca di stare con il figlio il più a lungo possibile!
Comunque che la nascita del figlio non abbia influito affatto sui risultati, direi che è sbagliato! Dopo il matrimonio e la paternità, la sua ascesa è fortemente rallentata. D’altra parte mi sembra anche normale, vista la nuova responsabilità. Comunque ho fiducia che imparerà a organizzarsi e a gestire ogni incombenza nel modo migliore! Ovviamente sarà fondamentale anche la collaborazione della moglie!

5
Elpioco 14-03-2017 12:50

A questo ci penserà mia moglie?Per quanto mi riguarda non ce gioia più bella di abbracciare un figlio e vederlo sorridere ogni volta che ti vede probabilmente ha fatto il passo più lungo della gamba sposandosi e facendo un figlio in così tenera età nel pieno delle forze e della carriera speriamo che capirà l importanza di avere un figlio perché ti cambia la vita ora magari all americano sembra non essere cambiato nulla voglio vedere più avanti che ne penserà

4
Gianni (Guest) 14-03-2017 12:43

Grande Taylor, così si fa, sport e famiglia!!!

3
SimoneChiccoBolelli (Guest) 14-03-2017 12:42

Scritto da Skater
Credo che i figli abbiano bisogno anche del padre oltre che della madre. Sarebbe bello se capisse che la famiglia è più importante della carriera, e che la moglie e il bambino avranno bisogno di lui più spesso che di un paio d’ore a settimana… ma d’altronde da adolescenti non è facile capire queste cose, lo capisco…

Come potrebbe mantenersi, con il tennis, stando di più con la famiglia?

2
Skater 14-03-2017 12:37

Credo che i figli abbiano bisogno anche del padre oltre che della madre. Sarebbe bello se capisse che la famiglia è più importante della carriera, e che la moglie e il bambino avranno bisogno di lui più spesso che di un paio d’ore a settimana… ma d’altronde da adolescenti non è facile capire queste cose, lo capisco…

1