Pre Quali Roma 2017 Copertina, Generica

Aggiornamento BNL al Monviso Sporting Club (Torneo di Qualificazione per le PreQuali del Foro)

09/03/2017 19:11 1 commento
Edoardo Eremin nella foto
Edoardo Eremin nella foto

Da una parte un diritto devastante, quello di Edoardo Eremin, prima testa di serie dell’Open BNL maschile (13.000 euro di montepremi complessivo tra singolare e doppio) di qualificazione alle prequalifiche degli Internazionali BNL d’Italia; dall’altra un rovescio d’autore, classico e ficcante, quello di Riccardo Bonadio, seconda testa di serie della stessa rassegna.

Sono loro ad aver firmato con altrettanti successi netti la giornata di ottavi del tabellone di singolare. Eremin, numero 337 dell’attuale classifica Atp, ha impiegato un’ora e 15 minuti per avere la meglio su Ettore Capello, autore di un ottimo torneo, con lo score complessivo di 6-2 6-2. Nessuna indecisione per l’acquese che ha servito da par suo e provato i colpi, di potenza superiore rispetto alla media, anche quando si parla di circuito internazionale. Bonadio ha invece esploso il suo diritto ad una sola mano contro il 2.5 Niccolò Nardi, imponendosi al termine con un doppio 6-3, dopo circa 1 ora e 30 minuti di bel tennis giocato da entrambi a viso aperto.

Tra i personaggi vincenti della giornata odierna spicca anche il torinese Tommaso Roggero, classe 1996 e tessera del TC Ambrosiano, che dopo aver battuto un po’ a sorpresa un affaticato Burzi, testa di serie numero 4, si è ripetuto contro l’altro tennista “sabaudo” Alberto Sibona, classificato 2.3, con doppio 6-4. Buoni colpi e altrettanta tattica nei momenti cruciali dei due set hanno fatto la differenza in favore di Roggero che ora troverà Antonio Campo, 2.2 e n° 5 del seeding che oggi si è imposto su Alessandro Coppini per 6- 6-4 rit. Coppini costretto alla resa dai crampi.
Tra i confronti più lunghi degli ottavi di finale sono andati in archivio quelli tra l’astigiano Lorenzo Cannella ed il pari categoria (2.4) Filippo Mora e tra Maccari, cognato di Bonucci (noto difensore della Juventus), e Dragoni. Cannella a segno 3-6 6-4 6-2 grazie ad una crescita di rendimento arrivata game dopo game. Maccari in virtù di un analogo svolgimento di incontro che l’ha visto partire un po’ sottotono (4-6) poi cambiare marcia e trovare colpi e precisione, per il successo finale sul 4-6 6-3 6-4.
C’era anche molto interesse per il derby tutto torinese tra l’ex top 500 Atp Alberto Giraudo (tesserato Royal Club Torino) ed Alessio Giannuzzi, portacolori del Circolo della Stampa Sporting di Torino. Primo set a senso unico per Giraudo, a corto di match ma sempre in grado di trovare magistrali angolazioni mancine, e rapido 6-0. Nel secondo set Alberto non ha sfruttato un match point ed è capitolato al tie-break. Nella terza frazione Giraudo ha ripreso in mano le redini del confronto e chiuso al 7° gioco senza ulteriori affanni, per il 6-0 6-7 6-1 di sintesi. L’ultimo nome dei “magnifici otto” uscirà dal testa a testa tra Gianluca Beghi e Tommaso Metti.
Domani si parte alle 11 con i primi due quarti: Eremin – Maccari e Giraudo – Bonadio. A seguire Roggero – Campo e Cannella contro il vincente Beghi-Metti. Poi i doppi dalle 14 e sempre a livello di quarti di finale. Ingresso gratuito fino alla fine del torneo.


TAG: ,

1 commento

Figologo (Guest) 10-03-2017 00:12

Eremin: una settimana dedicata a far quali in un future.

Mi mangio mani e polsi.

1