Si ritira Copertina, Generica, WTA

Si ritira dal tennis Shahar Peer per colpa di un problema alla spalla destra

28/02/2017 23:07 8 commenti
Shahar Peer classe 1987, best ranking n.11 del mondo
Shahar Peer classe 1987, best ranking n.11 del mondo

Shahar Peer, ex numero 11 della classifica WTA, ha annunciato il ritiro dal tennis per colpa di problemi fisici.

In carriera la Peer ha vinto cinque titoli nel circuito maggiore. Un infortunio alla spalla ha costretto la tennista israeliana a ritirarsi.

“Voglio condividere con voi una delle decisioni più difficili della mia vita. Dopo 23 anni, 13 dei quali passati nel circuito professionistico, ho deciso di ritirarmi.
Ho preso questa decisione a seguito di una infiammazione cronica alla spalla che dura ormai da più di due anni e che mi impedisce di competere ad alto livello”.


TAG: ,

8 commenti

erminio (Guest) 01-03-2017 16:00

Scritto da alessandro zijno
una soldatina. la tennista che più in assoluto secondo me ha saputo usare le proprie qualità, non eccelse da nessun punto di vista prettamente tennistico, se non quelle dell’applicazione. sarà una ottima coach, non mi stupirei se diventasse la coach numero 1 al mondo.
E’ la dimostrazione vivente che si può avvicinare la top ten senza aver sviluppato doti superiori alla media.

tutto relativo

8
honzarello (Guest) 01-03-2017 15:50

@ alessandro zijno (#1782060)

Condivido, la soldatina aveva questa grossa qualitá.
https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=s0KhSGhxePA

7
alessandro zijno (Guest) 01-03-2017 13:46

@ akgul num.1 (#1782080)

la voglia di competere è qualcosa che hai dentro, quasi una necessità.

6
Chica (Guest) 01-03-2017 13:38

Le auguro una vita soddisfacente e piena di gioie

5
akgul num.1 01-03-2017 11:36

@ alessandro zijno (#1782060)

per ora si allena a correre le maratone… non sto scherzando!

4
alessandro zijno (Guest) 01-03-2017 11:13

una soldatina. la tennista che più in assoluto secondo me ha saputo usare le proprie qualità, non eccelse da nessun punto di vista prettamente tennistico, se non quelle dell’applicazione. sarà una ottima coach, non mi stupirei se diventasse la coach numero 1 al mondo.
E’ la dimostrazione vivente che si può avvicinare la top ten senza aver sviluppato doti superiori alla media.

3
Luis (Guest) 01-03-2017 07:10

Mi dispiace. Auguri per il futuro.

2
vaidanihantu 01-03-2017 06:56

Buon preseguimento di vita, una giocatrice che ha fatto tanto a livello sportivo nel suo paese!

1