Out Seppi ATP, Copertina

Seppi eliminato al primo turno dell’Atp 500 di Dubai. Passa lo spagnolo Verdasco in due set.

28/02/2017 12:51 23 commenti
Andreas Seppi classe 1984, n.73 ATP
Andreas Seppi classe 1984, n.73 ATP

Esce sconfitto Andreas Seppi nel primo turno del torneo Atp 500 di Dubai (cemento, $ 2,429,150)

L’altoatesino è stato superato dallo spagnolo Fernando Verdasco, 33 anni, Nr. 35 Atp, con il punteggio di 6-2 7-5 in un’ora e 23 minuti di gioco.

Ripescato come lucky loser, Seppi è parso poco lucido e motivato nel primo set, salvo salire leggermente di livello con il passare dei minuti. L’azzurro ha giocato maluccio, perdendo spesso i punti decisivi e sprecando troppo, soprattutto nell’undicesimo gioco del secondo set, gioco rivelatosi poi decisivo.

Di seguito il dettaglio dell’incontro.

Primo set: inizia bene l’iberico, concentrato sin dal primo 15 e ben messo in campo.
Già al terzo gioco brekka ai vantaggi, giustificando una leggera superiorità da fondo e portando il parziale su binari a lui favorevoli.
Lo spagnolo non ha difficoltà nei turni di servizio mentre Seppi non riesce ad incidere: una risposta esterna dell’azzurro vale il 4-2 dopo 25 minuti di gioco.
L’italiano è totalmente fuori dal gioco e il settimo game ne è la conferma: break a zero sancito da un suo doppio fallo.
Non ha difficoltà Verdasco a chiudere nel gioco successivo: un bel servizio esterno gli vale il set. E’ 6-2 per l’iberico in 31 minuti di gioco.

Secondo set: cambia il parziale ma non la sinfonia, sempre spagnola.
Anche in questo set il terzo gioco è fatale ad Andreas, brekkato a zero in un gioco costellato di gratuiti.
Sembra che l’incontro abbia ormai preso una piega ben definitiva quando Seppi si desta. Controbreak nel gioco successivo (aiutato da un falloso Verdasco) e set rimesso in discussione.
L’illusione dura poco: due rovesci in rete dell’italiano mandano ancora avanti di un break l’avversario. Dopo 27 minuti è 4-3 Verdasco.
Spalle al muro l’altoatesino reagisce ancora: break nel decimo gioco grazie a uno stupendo recupero di diritto. Purtroppo oggi Andreas è poco continuo: nel gioco successivo va avanti 40-15 ma subisce il veemente ritorno dell’avversario. Al termine di uno scambio durissimo, lo spagnolo passa ancora: break e Verdasco al servizio per il match per la seconda volta.
E questa volta l’iberico non sbaglia: servizio tenuto a 15 e 7-5 Verdasco in 51 minuti di gioco.

La partita punto per punto

ATP Dubai
Andreas Seppi
2
5
Fernando Verdasco
6
7
Vincitore: F. VERDASCO

A. Seppi ITA – F. Verdasco ESP
01:22:48

2 Aces 2
2 Double Faults 6
53% 1st Serve % 67%
17/31 (55%) 1st Serve Points Won 27/39 (69%)
13/28 (46%) 2nd Serve Points Won 10/19 (53%)
1/6 (17%) Break Points Saved 0/2 (0%)
10 Service Games Played 10
12/39 (31%) 1st Return Points Won 14/31 (45%)
9/19 (47%) 2nd Return Points Won 15/28 (54%)
2/2 (100%) Break Points Won 5/6 (83%)
10 Return Games Played 10
30/59 (51%) Total Service Points Won 37/58 (64%)
21/58 (36%) Total Return Points Won 29/59 (49%)
51/117 (44%) Total Points Won 66/117 (56%)

73 Ranking 35
33 Age 33
Bolzano, Italy Birthplace Madrid, Spain
Caldaro, Italy Residence Doha, Qatar
6’3″ (190 cm) Height 6’1″ (185 cm)
165 lbs (75 kg) Weight 192 lbs (87 kg)
Right-Handed Plays Left-Handed
2002 Turned Pro 2001
5/2 Year to Date Win/Loss 4/4
0 Year to Date Titles 0
3 Career Titles 7
$8,334,701 Career Prize Money $13,226,865


Davide Sala


TAG: , , ,

23 commenti. Lasciane uno!

lesser 01-03-2017 08:44

avevi avuto la fortuna di essere ripescato………………ma ci vogliono i derbi per passare due turni o uno qui????????????asi quarti in davis nemmeno in doppio vincete secondo me.dagli australian open più visto una partita decente

23
Marcus91 28-02-2017 23:56

Scritto da adecor

Scritto da observ

Scritto da Raul Ramirez
Dunque vediamo un po’…abbiamo 3 nei cento : due sul Viale del Tramonto, l’altro con 35 primavere. Rischiamo un fine 2017 con nessuno nei cento tra maschile e femminile !

sono d’accordo! proporrei di mandare a Charleroi : Giannessi, Fabbiano, Gaio e Vanni.
non hanno niente da perdere, L’Italia è nel primo gruppo anche il prossimo anno, e loro fanno esperienza; gestire la pressione, confrontarsi con altro livello di gioco e partite, in modo tale da poter crescere.

Stai scherzando spero? Anche se andiamo in trasferta ce la possiamo giocare alla grande come già dimostrato in Canada nel 2013 dove perdemmo il doppio che questa volta non dobbiamo perdere. Da allora Fognini è salito molto, Seppi gioca ancora bene sul veloce indoor, Lorenzi è molto affidabile anche indoor se ce n’è bisogno e abbiamo in doppio campioni di Slam.

Seppi se gioca come adesso perde una stesa anche da Bemelmans, De Loore, De Greef….un po di oggettività su….Fognini, sul cemento indoor è modesto e non da oggi, Lorenzi è quello più affidabile e non è un fulmine su quella superficie…

22
danielevv 28-02-2017 20:40

@ observ (#1781567)

ecco la genialata della settimana.
Perdonami ma certe cose non si possono leggere, siamo ai quarti…ci va la formazione migliore e non è certo quella che hai scritto. Per favore………..:)

21
luigi (Guest) 28-02-2017 17:41

@ laver (#1781647)

Intanto con Verdasco ci ha perso 8 volte su 9 e non mi pare che oggi ci fossero le condizioni per una vittoria scontata, se mai il campanello d’allarme potrebbe essere la scarsa resa del servizio che in Australia gli aveva fatto mettere a segno una montagna di aces e servizi vincenti. Certo che il cambio improvviso di superficie per la Davis non lo ha aiutato.

20
laver 28-02-2017 17:13

Scritto da Luca Supporter del Tennis Italiano
Verdasco, come Copil, è un fenomeno del cemento. Ci può assolutamente stare una sconfitta contro lo spagnolo, chi critica questa sconfitta non capisce nulla di tennis

Come mai Verdasco non si vede mai dal 2 turno in poi di qualsiasi torneo? forse perchè è un po’ psicolabile e basta star li’ un po che spesso il suo tennis sbrocca?

19
aper (Guest) 28-02-2017 16:57

Comunque Copil ha battuto agevolmente Struff in due set.

18
adecor 28-02-2017 16:52

Scritto da observ

Scritto da Raul Ramirez
Dunque vediamo un po’…abbiamo 3 nei cento : due sul Viale del Tramonto, l’altro con 35 primavere. Rischiamo un fine 2017 con nessuno nei cento tra maschile e femminile !

sono d’accordo! proporrei di mandare a Charleroi : Giannessi, Fabbiano, Gaio e Vanni.
non hanno niente da perdere, L’Italia è nel primo gruppo anche il prossimo anno, e loro fanno esperienza; gestire la pressione, confrontarsi con altro livello di gioco e partite, in modo tale da poter crescere.

Stai scherzando spero? Anche se andiamo in trasferta ce la possiamo giocare alla grande come già dimostrato in Canada nel 2013 dove perdemmo il doppio che questa volta non dobbiamo perdere. Da allora Fognini è salito molto, Seppi gioca ancora bene sul veloce indoor, Lorenzi è molto affidabile anche indoor se ce n’è bisogno e abbiamo in doppio campioni di Slam.

17
Alecon (Guest) 28-02-2017 16:31

Leggo commenti un po’ troppo disfattisti. Che il tennis italiano al maschile, e non parliamo di quello al femminile, abbia problemi di ricambbio generazionale non ci piove. che i nostri migliori tennisti siano alle ultime stagioni agonistiche è altrettanto vero, ma ch siano destinati a uscire mestamente di scena senza ulteriori acuti questo non è affatto detto. Il proprio è che la costanza di rendimento non è mai appartenuta loro. Ricordo Seppi alternare buone fasi durante la stagione a altre pessime, di conseguenza non ne farei un dramma, anche se il problema dei “giovani” si pone e urgentemente. A parte Gaio a Quito,per il resto volti nuovi che riescano a mttersi in evidenza anche sporadicamente in un atp guadagnandosi la qualificazione non ne abbiamo visti. Siamo di fronte a una generazione certamente anche talentuosa,ma con limiti fisici e talvolta tecnici evidenti, ma c’è sempre la speranza che qualcuno rapidamente riesca a colmarli.

16
sasuzzo (Guest) 28-02-2017 16:14

Scritto da Andrea
Purtroppo le motivazioni nello sport sono tutto,e Seppi ormai non ne ha più voglia.in Australia è stato il canto del cigno.

e per il 1000 di Roma, negli anni a venire le WC dovranno essere date ai vecchietti Seppi, Lorenzi, Fognini e Bolelli.Altro che prequalificazioni. Quest’anno sarà l’annus orribilis del tennis italiano degli ultimi 20 anni.

15
gisva 28-02-2017 16:05

Scritto da Luca Martin
Meno male che Seppi l’avevo visto in gran forma ad inizio stagione…
Mi era parso eccellente nel servizio, con colpi da fondo solidi e pesanti.
Ora ha un rendimento proprio scadente. Dalla Davis in poi ha raccolto solo mazzate sulla cavezza.

La forma c’era. Ora non c’è. Si gioca raccogliendo qualche soldino e punticino. Poi la forma tornerà e tutti lo glorificheranno. Rispetto allo scorso anno va meglio, sta gestendo la sua situazione fisica cercando di allungare la carriera. Non mi lamenterei troppo.

14
Fabiofogna 28-02-2017 15:53

@ observ (#1781567)

Ma che senso ha?! Se proprio vogliamo perdere senza giocarci neanche le minime chance che abbiamo, almeno facciamolo con 4 giovani!

13
Gianfranco (Guest) 28-02-2017 15:45

@ observ (#1781567)

Alcune volte il silenzio è d’oro…..

12
Luca Martin (Guest) 28-02-2017 15:30

Meno male che Seppi l’avevo visto in gran forma ad inizio stagione…
Mi era parso eccellente nel servizio, con colpi da fondo solidi e pesanti.
Ora ha un rendimento proprio scadente. Dalla Davis in poi ha raccolto solo mazzate sulla cavezza.

11
observ (Guest) 28-02-2017 15:21

Scritto da Raul Ramirez
Dunque vediamo un po’…abbiamo 3 nei cento : due sul Viale del Tramonto, l’altro con 35 primavere. Rischiamo un fine 2017 con nessuno nei cento tra maschile e femminile !

sono d’accordo! proporrei di mandare a Charleroi : Giannessi, Fabbiano, Gaio e Vanni.
non hanno niente da perdere, L’Italia è nel primo gruppo anche il prossimo anno, e loro fanno esperienza; gestire la pressione, confrontarsi con altro livello di gioco e partite, in modo tale da poter crescere.

10
Andrea (Guest) 28-02-2017 14:44

Purtroppo le motivazioni nello sport sono tutto,e Seppi ormai non ne ha più voglia.in Australia è stato il canto del cigno.

9
Sottile 28-02-2017 14:43

2 giocatori avviati inesorabilmente sul viale del tramonto , con Seppi che sembra essere in netto vantaggio in vista del traguardo 🙁

8
Marcus91 28-02-2017 14:39

Seppi pensavo che dopo l’Australia avesse ripreso una buona forma e invece peggio di quando stava fermo…almeno non faceva queste fidure barbine

7
stefan (Guest) 28-02-2017 14:35

Scritto da Raul Ramirez
Dunque vediamo un po’…abbiamo 3 nei cento : due sul Viale del Tramonto, l’altro con 35 primavere. Rischiamo un fine 2017 con nessuno nei cento tra maschile e femminile !

Una grande verità, se non matita in fretta qualche ragazzo rischiamo almeno un salto di generazione

6

Verdasco, come Copil, è un fenomeno del cemento. Ci può assolutamente stare una sconfitta contro lo spagnolo, chi critica questa sconfitta non capisce nulla di tennis 😆

5
fabio (Guest) 28-02-2017 14:05

Normale Seppi è al capolinea

4
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 28-02-2017 14:04

Scritto da Tomoni
Percentuali da tennis femminile.E se decade anche la motivazione per Seppi la vedo male,anche perché il Verdascorso di questo periodo è molto giocabile.

E’ piu’ giocabile il Seppi attuale per Verdasco… :-))

3
Raul Ramirez (Guest) 28-02-2017 13:56

Dunque vediamo un po’…abbiamo 3 nei cento : due sul Viale del Tramonto, l’altro con 35 primavere. Rischiamo un fine 2017 con nessuno nei cento tra maschile e femminile !

2
Tomoni (Guest) 28-02-2017 13:02

Percentuali da tennis femminile.E se decade anche la motivazione per Seppi la vedo male,anche perché il Verdascorso di questo periodo è molto giocabile.

1