Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Dominic Thiem: “Il mio obiettivo principale è quello di giocare bene sulla terra ed il Roland Garros rappresenta la meta finale”

28/02/2017 11:02 7 commenti
Dominic Thiem nella foto
Dominic Thiem nella foto

Dominic Thiem si è laureato campione del torneo di Rio de Janeiro (ATP500) e, all’interno delle dichiarazioni rilasciate in seguito al trionfo, ha messo in mostra profonda fiducia nelle proprie capacità e forte motivazione a continuare a crescere. “E’ stato bellissimo, vincere un torneo è la cosa più bella che possa capitare ad un tennista. Ho giocato cinque buonissimi match, specialmente in finale ed in semifinale, contro ottimi giocatori”, ha dichiarato l’austriaco, lesto nel complimentarsi subito dopo con Pablo Carreño (ultimo dei rivali fronteggiati in terra brasiliana). “E’ un gran giocatore, sarà presto nella Top Ten”, ha per l’appunto predetto Thiem.

In merito alla possibilità di ripetere o persino migliorare la performance sfoggiata nella scorsa edizione del Roland Garros, Dominic ha parlato chiaramente: “Il mio obiettivo principale è quello di giocare bene sulla terra ed il Roland Garros rappresenta la meta finale. L’anno scorso ho perso con Djokovic, che non avevo mai visto esprimersi a quel livello”, ha detto.

Chi ha pubblicamente espresso la proprira fiducia nei riguardi dell’attuale numero-nove del mondo, invece, è stato Guga Kuerten. “E’ un ottimo top-10, che può arrivare ad essere numero-uno del mondo”, ha sentenziato il brasiliano.


Edoardo Gamacchio


TAG: ,

7 commenti

bYE (Guest) 28-02-2017 19:14

Urgono terraioli e Thiem è una boccata d’ossigeno

7
Carl 28-02-2017 14:50

Scritto da Marco

Scritto da Carl
Thiem è da ammirare in ogni aspetto.
L’unica cosa che non mi piace è vederlo sempre giocare così indietro, due ed anche tre metri fuori dal campo.
Visti i risultati ha ovviamente ragione lui, ma mi lascia sempre un senso di insoddisfazione, per non dire che quando gioca dal lato della telecamera praticamente è sempre fuori dall’inquadratura.

Carl, io sono parecchio in difficoltà quando devo rispondere al servizio, questione di occhio sulla palla non sufficiente, di scarsi riflessi di posizionamento, e quindi l’unica via di salvezza è aumentare la distanza, andando a rispondere anche con la schiena vicina alle reti..
Tu che soluzione consigli?

Ma magari tra te e Thiem forse c’è qualche differenza, spero per te che siano poche.

6
granko (Guest) 28-02-2017 14:50

@ Marco (#1781494)

Io sono in difficoltà anche a servire. Mi finisce spesso fuori :mrgreen:

5
il luminare (Guest) 28-02-2017 13:55

è tra i 5 favoriti x vincere il RG2017 insieme a djokovic, murray, nadal e wawrinka

4
Marco (Guest) 28-02-2017 13:45

Scritto da Carl
Thiem è da ammirare in ogni aspetto.
L’unica cosa che non mi piace è vederlo sempre giocare così indietro, due ed anche tre metri fuori dal campo.
Visti i risultati ha ovviamente ragione lui, ma mi lascia sempre un senso di insoddisfazione, per non dire che quando gioca dal lato della telecamera praticamente è sempre fuori dall’inquadratura.

Carl, io sono parecchio in difficoltà quando devo rispondere al servizio, questione di occhio sulla palla non sufficiente, di scarsi riflessi di posizionamento, e quindi l’unica via di salvezza è aumentare la distanza, andando a rispondere anche con la schiena vicina alle reti..
Tu che soluzione consigli?

3
Carl 28-02-2017 13:08

Thiem è da ammirare in ogni aspetto.
L’unica cosa che non mi piace è vederlo sempre giocare così indietro, due ed anche tre metri fuori dal campo.
Visti i risultati ha ovviamente ragione lui, ma mi lascia sempre un senso di insoddisfazione, per non dire che quando gioca dal lato della telecamera praticamente è sempre fuori dall’inquadratura.

2
Antonio (Guest) 28-02-2017 12:51

23 anni e quasi 10 tornei conquistati in carriera di cui due 500. Quanti degli attuali tennisti in attività under25 posso vantare un risultato del genere?

1