Circuito ATP ATP, Copertina, Generica

Casper Ruud, classe 1998, in semifinale a Rio de Janeiro. Al momento è al n.133 ATP (Video)

25/02/2017 09:49 32 commenti
Casper Ruud classe 1998
Casper Ruud classe 1998

Continua a sorprendere Casper Ruud che a 18 anni conquista la prima semifinale in carriera in un torneo del circuito ATP.

Nei quarti di finale del torneo ATP 500 di Rio de Janeiro, Casper Ruud ha sconfitto il brasiliano Thiago Monteiro con il punteggio di 6-2, 7-6 (2), dopo essere stato molto solido con il servizio, la sua più grande risorsa.
Ora aspetta in semifinale Pablo Carreno Busta, un test sicuramente complicato ma non impossibile per un giocatore che ogni giorno sta compiendo dei passi da gigante.

Con questa semifinale il talento norvegese è al n.133 ATP, +75 rispetto a sette giorni fa e ovviamente best ranking.


TAG: , ,

32 commenti. Lasciane uno!

luigi (Guest) 25-02-2017 17:44

@ Fabiofogna (#1779810)

Non mi riferivo a Donati anche per i motivi che hai citato non mi aspetto molto da lui

32
Fabiofogna 25-02-2017 17:30

Scritto da luigi
La cosa preoccupante che dei nostri giovani, escluso Quinzi che ormai a 21 anni,nessuno fra uomini e donne arriva mai ma proprio mai almeno al turno finale delle quali di uno slam o di un torneo del circuito maggiore dove non riescono mai ad avere wc tranne che a Roma ,gli stessi Sonego Napolitano e Donati non mi sembrano fulmini di guerra,poi quelli che non si scoraggiano potranno in futuro avere una carriera tipo Pozzi Lorenzi Ferrando e fare qualche exploit tipo Vanni Fabbiano e Bega quest’anno cmq nel femminile siamo messi proprio male anche se nei prossimi anni senza fognini e seppi sarà dura soprattutto in Davis foglia di fico della nostra federeazione

Donati è arrivato 3 volte al turno finale delle quali degli slam e ha passato un turno in un 1000…poi è ovvio che se è costantemente infortunato come due anni a questa parte non puoi fare tanto. Per me è già stata una vittoria essere rimasto vicino ai 200…

31
Antonio (Guest) 25-02-2017 17:16

@ luigi (#1779747)

Accostare I nomi di Vanni e Fabbiano a quello di Bega mi pare esagerato adesso. Stiamo parlando di due che sono stati top100 e che hanno vinto challanger e si dividono tra le quali del circuito maggiore e il circuito ch senza dimenticare che entrambi hanno centrato piu volte il tabellone principale di un torneo del grande Slam(Fabbiano in particolare è stato ai nastri di partenza di 3 degli ultimi 4 slam- a Wimbledon perse al 3TQ). Bega senza nulla togliere -anzi mi sta molto simpatico e lo seguo sui social- fatica a stare perfino tra I 300.
Per il resto concordo su tutto non ne abbiamo giovani come questo campioncino che vince per merito che per fortuna

30
cataflic (Guest) 25-02-2017 17:04

Scritto da jack
PROBABILMENTE ne vince 9 su 10?? Un top ten ad un futures dopo la tds n.1 é il 300 se ti va bene 250 al mondo?? Bah!! Ne vince 11 su 10
1 @ cataflic (#1779590)

10 futures sono 50 partite, prima o poi una giornata con un qualche malanno o svogliatezza la trova così come un 250 ispirato, magari ex 100 infortunato che sta tornando a giocare….

29
faslevin (Guest) 25-02-2017 16:23

Ragazzi ma quale fortuna.18 e semifinale on un atp. Dei nostri e sono tutti più grandi nessuno ha quel livello. Soltanto Donati è ha vinto una partita a livello atp.

28
luigi (Guest) 25-02-2017 15:48

La cosa preoccupante che dei nostri giovani, escluso Quinzi che ormai a 21 anni,nessuno fra uomini e donne arriva mai ma proprio mai almeno al turno finale delle quali di uno slam o di un torneo del circuito maggiore dove non riescono mai ad avere wc tranne che a Roma ,gli stessi Sonego Napolitano e Donati non mi sembrano fulmini di guerra,poi quelli che non si scoraggiano potranno in futuro avere una carriera tipo Pozzi Lorenzi Ferrando e fare qualche exploit tipo Vanni Fabbiano e Bega quest’anno cmq nel femminile siamo messi proprio male anche se nei prossimi anni senza fognini e seppi sarà dura soprattutto in Davis foglia di fico della nostra federeazione

27
Koko (Guest) 25-02-2017 14:42

Scritto da cataflic

Scritto da Simo00
Senza nulla togliere al ragazzo, vorrei far notare che è arrivato in semifinale battendo in ordine Dutra Silva, Carballes Baena e Monteiro, buoni terraioli che peró a livello ATP non hanno mai ottenuto nulla e l’entrata in TOP 100 la devono alla continua partecipazione al circuito Challenger… Bravo Ruud che ha saputo sfruttare questa grande occasione, questo è il classico esempio di come un torneo ti fa decollare la carriera.

Quando hai dei numeri e giochi tanti tornei il buon momento arriva sempre!
Chi crede che conti la fortuna ..ahahaha
Ti può capitare il tabellone giusto o il top10 che si ritira, così come un net su una palla importante, ma se fai fare ad un top10 dei futures probabilmente ne vince 9 su 10 …saper giocare non è fortuna.

L’occasione te la devi creare e lui da diciottenne è già entrato nei 200 ATP per cui in molti challengers fa quasi da padrone (testa di serie). In quella già buona posizione può capitare anche il colpo di fortuna in tornei maggiori. Se qualche nostro giovane avesse da subito vinto challengerini medi anche lui avrebbe potuto sfruttare un colpo di fortuna. L’impantanamento sui 350 ATP e ai primi turni challengers ad età non più giovanissime vuol dire non essere abbastanza efficaci per il tennis di alto livello.

26
Koko (Guest) 25-02-2017 14:36

Ruud è la dimostrazione che se hai stoffa non hai bisogno di grandi pause di revisione tecnica perchè giochi ancora da juniores o sei immaturo nei colpi. Una buona impostazione ti rende semplice il giocare per cui cresci giocando spesso (portando al massimo tutto quello che già sei) e non con lunghe e defaticanti pause per migliorare i fondamentali che probabilmente mai avrai al top.

25
Fernando (Guest) 25-02-2017 13:36

La Norvegia ha il suo fenomeno, l’Italia no!

24
max2174 (Guest) 25-02-2017 13:34

Ancora a sperare su quinzi ne ha quasi 21. Sicuramente puo ambire alla top 100 ma nulla di piu.

23
manuel (Guest) 25-02-2017 13:33

vediamo stanotte

22
max2174 (Guest) 25-02-2017 13:32

Si vede subito la stoffa del campione gia a 17-18 anni punto.

21
max2174 (Guest) 25-02-2017 13:31

Vorrei vedere un tennista italiano 18enne in questa parte di tabellone come qlc scrive…. Secondo me nn supera neanche il primo turno.

20
jack (Guest) 25-02-2017 12:52

PROBABILMENTE ne vince 9 su 10?? Un top ten ad un futures dopo la tds n.1 é il 300 se ti va bene 250 al mondo?? Bah!! Ne vince 11 su 10

1 @ cataflic (#1779590)

19
drummer 25-02-2017 12:29

Scritto da Andreas Seppi

Scritto da Bjorn Borg
Qualche settimana fa perdeva in casa e nettamente con Quinzi. Evidentemente porta bene. Lo aggiungiamo ai giovani scalpi battuti dal nostro e che subito dopo han fatto carriera. Mentre lui resta inchiodato al 300.

Veramente questa cosa è incredibile. Il nostro sbagliò all’epoca a rifiutare la wild card di Wimbledon, mentre Ruud non fa altro che ottenere WC. Adesso in semi, chissà se i nostri con le stesse possibilità degli stanieri, potrebbero fare questi risultati, temo di no comunque

Mah, non so.. per me se uno deve sfondare, lo fa, a prescindere da wc, programmazione, ecc. Prima o poi devi iniziare a vincere, certo che i palcoscenici importanti gasano, quello sì ..

18
makko (Guest) 25-02-2017 11:59

@ Simo00 (#1779577)

Io ho visto la partita con Durante Silva: avversario o non avversario, Ruud ha giocato bene, benissimo.

17
cataflic (Guest) 25-02-2017 11:44

Scritto da Simo00
Senza nulla togliere al ragazzo, vorrei far notare che è arrivato in semifinale battendo in ordine Dutra Silva, Carballes Baena e Monteiro, buoni terraioli che peró a livello ATP non hanno mai ottenuto nulla e l’entrata in TOP 100 la devono alla continua partecipazione al circuito Challenger… Bravo Ruud che ha saputo sfruttare questa grande occasione, questo è il classico esempio di come un torneo ti fa decollare la carriera.

Quando hai dei numeri e giochi tanti tornei il buon momento arriva sempre!
Chi crede che conti la fortuna ..ahahaha
Ti può capitare il tabellone giusto o il top10 che si ritira, così come un net su una palla importante, ma se fai fare ad un top10 dei futures probabilmente ne vince 9 su 10 …saper giocare non è fortuna.

16
Antonio (Guest) 25-02-2017 11:44

@ Simo00 (#1779577)

A differenza di quelli citati da te una volta che questo ragazzino sarà entrato in top100 e avra’ avuto accesso ai maggiori tornei guadagnerà punti solo con il circuito maggiore

15
cataflic (Guest) 25-02-2017 11:41

E’ sicuramente uno dei migliori ragazzi, molto solido, decisamente ad oggi un giocatore da terra e sostanza.
Non appena avrà messo sù una pesantezza di palla di poco superiore(se la metterà sù)sarà competitivo ovunque.
E’ il prototipo del giocatore moderno….speriamo che arrivino anche Shapovalov ed altri sennò sai che pizza…

14
Lore_LjubO 25-02-2017 11:24

Scritto da Bjorn Borg
Qualche settimana fa perdeva in casa e nettamente con Quinzi. Evidentemente porta bene. Lo aggiungiamo ai giovani scalpi battuti dal nostro e che subito dopo han fatto carriera. Mentre lui resta inchiodato al 300.

Se Quinzi è scarso non è mica colpa di nessuno

13
Simo00 25-02-2017 11:23

Senza nulla togliere al ragazzo, vorrei far notare che è arrivato in semifinale battendo in ordine Dutra Silva, Carballes Baena e Monteiro, buoni terraioli che peró a livello ATP non hanno mai ottenuto nulla e l’entrata in TOP 100 la devono alla continua partecipazione al circuito Challenger… Bravo Ruud che ha saputo sfruttare questa grande occasione, questo è il classico esempio di come un torneo ti fa decollare la carriera.

12
Andreas Seppi 25-02-2017 10:57

C’è da dire che ha battuto giocartori da challenger (un n.88 e 70circa Atp), il più forte battuto è Montheiro,quindi tabellone veramente agevole, ma bravo li, in pochissimo lo avrebbero sfruttato

11
Alecon (Guest) 25-02-2017 10:54

Scritto da Bjorn Borg
Qualche settimana fa perdeva in casa e nettamente con Quinzi. Evidentemente porta bene. Lo aggiungiamo ai giovani scalpi battuti dal nostro e che subito dopo han fatto carriera. Mentre lui resta inchiodato al 300.

Davvero, colui che li doveva mettere tutti in riga o che comunque doveva fare con loro il grande salto, si arrabbatta ancora con i Future, mentre gli altri si ritagliano il loro momento o momenti di gloria nei grandi tornei. In ogni caso fa piacere che nuove nazioni si affaccino al tennis che conta.

10
ale98 (Guest) 25-02-2017 10:47

@ Bjorn Borg (#1779536)

Con Quinzi ha giocato su indoor e vedendola quella partita sembrava proprio non essere adatto a quel tipo di campo, tant’è che per esempio neanche un mese fa su una superficie simile a Budapest ha preso un doppio bagel da Fucsovics.. Su terra il discorso è molto diverso, il ragazzo se non sbaglio ha già vinto un challenger di un certo livello lo scorso anno e qui a Rio ha confermato quanto sia adatto a questa superficie, quindi si vero Quinzi lo ha dominato 3 mesi fa più o meno ma ripeto su una superficie diversa quindi la tua considerazione vale a un certo punto.
P.s. Se rimane numero 300 è perché fa un torneo al mese, così è impossibile scalare la classifica, l’unica cosa che mi fa sperare è che l’allenatore di certo non è uno sprovveduto e forse pensa che ancora non è pronto per giocare a un buon livello non so però ripeto i paragoni lasciamoli stare..

9
marco (Guest) 25-02-2017 10:42

solo in italia non esplode nessuno

8
Andreas Seppi 25-02-2017 10:38

Scritto da Bjorn Borg
Qualche settimana fa perdeva in casa e nettamente con Quinzi. Evidentemente porta bene. Lo aggiungiamo ai giovani scalpi battuti dal nostro e che subito dopo han fatto carriera. Mentre lui resta inchiodato al 300.

Veramente questa cosa è incredibile. Il nostro sbagliò all’epoca a rifiutare la wild card di Wimbledon, mentre Ruud non fa altro che ottenere WC. Adesso in semi, chissà se i nostri con le stesse possibilità degli stanieri, potrebbero fare questi risultati, temo di no comunque

7
Antonio (Guest) 25-02-2017 10:37

@ Antonio (#1779541)

Me lo dico da solo Gsstad 2006 Marin Cilic approda in SF a 17anni e 9 mesi (ma non era un 500)

6
Antonio (Guest) 25-02-2017 10:29

Chi era stato l ultimo a raggiungere un risultato del genere a un eta assai precoce?

5
Ser (Guest) 25-02-2017 10:27

Anche i norvegesi hanno un futuro big .. noi invece a tifare gente che non vince un match neanche nei challenger

4
Bjorn Borg (Guest) 25-02-2017 10:23

Qualche settimana fa perdeva in casa e nettamente con Quinzi. Evidentemente porta bene. Lo aggiungiamo ai giovani scalpi battuti dal nostro e che subito dopo han fatto carriera. Mentre lui resta inchiodato al 300.

3
Gabriele da Firenze 25-02-2017 10:13

Questo a 19 anni fa semifinale in un atp500, i nostri più grandi anche se di poco non passano le qualificazione dei challenger o, nella migliore delle ipotesi, i primi turni (salvo rarissime eccezioni)… 👿

2
Grandepaci (Guest) 25-02-2017 09:58

Dicembre perciò quasi un 99

1