Da Bergamo Challenger, Copertina

“Quali” da urlo: cut-off al numero 427 e nove italiani

17/02/2017 23:25 7 commenti
Salvatore Caruso nella foto - Foto Antonio Milesi
Salvatore Caruso nella foto - Foto Antonio Milesi

Incredibile campo di partecipazione nelle qualificazioni del Challenger di Bergamo: il cut-off è migliore di tanti main draw del 2016. Nel tabellone è guidato dal ceco Safranek trovano spazio nove italiani più tre giocatori che in passato sono stati grandi protagonisti al PalaNorda: Przysiezny, Gerasimov e Galovic.

Cut-off al numero 427 ATP. Un dato incredibile, quasi clamoroso, per le qualificazioni di un torneo Challenger. E’ quanto accaduto nel sign-in del Trofeo FAIP-Perrel di Bergamo (64.000€, Play-It) che inaugura la dodicesima edizione con un tabellone preliminare che avrebbe ben poco da invidiare a diversi main draw. Il cut-off è il “taglio”, oltre il quale i tennisti non possono partecipare. Nel 2016, ben 25 tabelloni Challenger hanno avuto un cut-off peggiore…ma si trattava di tabelloni principali! Tra loro, anche tornei di prestigio come Canberra e Montevideo. A Bergamo, il finalista della passata edizione (il bielorusso Egor Gerasimov) ha avuto bisogno di una wild card per poter giocare le qualificazioni, dove pescherà un altro “invitato”: il toscano Adelchi Virgili, che con Bergamo ha un rapporto particolare, poiché lo scorso anno ha vinto il Futures del TC Città dei Mille, peraltro pochi giorni dopo la scomparsa del nonno ex calciatore. Gerasimov-Virgili, tuttavia, è solo uno dei match più interessanti di un tabellone presidiato dal ceco Vaclav Safranek e dal nostro Salvatore Caruso, di nuovo in Italia dopo aver cercato fortuna in alcuni tornei americani. La pattuglia azzurra è composta da nove elementi, tra i quali spiccano alcuni nomi su cui punta il nostro Settore Tecnico: Lorenzo Sonego e Gianluca Mager. Il torinese (ottava testa di serie) se la vedrà con il talentuoso britannico Liam Brady, mentre Mager sfiderà Nicola Ghedin in un derby italiano, con la prospettiva di affrontare Safranek al secondo turno. Da segnalare la presenza di Edoardo Eremin (opposto al francese Jankovits) e di Andrea Pellegrino, classe 1997, chiamato a ulteriori progressi dopo aver giocato un ottimo 2016. Il pugliese se la vedrà con un altro transalpino, Hugo Grenier. Nelle qualificazioni trovano spazio tre giocatori che sono stati grandi protagonisti nelle passate edizioni: detto di Gerasimov (addirittura finalista in carica), giocheranno il polacco Michal Przysiezny (vincitore nel 2013) e il croato Viktor Galovic, che nel 2013 arrivò in semifinale partendo dalle qualificazioni, quando giocava ancora per l’Italia. Incuriosisce la presenza del francese Albano Olivetti, gigante di 203 centimetri che qualche anno fa, proprio a Bergamo, aveva sparato un servizio misurato a ben 258 km/h. Tanti infortuni ne hanno rallentato la carriera: oggi si è specializzato soprattutto sul doppio. E’ comunque numero 335 ATP e se la vedrà con Alessandro Bega, pure lui classe 1991. La lunga giornata delle qualificazioni maschili si incrocerà con la finale del torneo femminile, in programma alle 15.30 sulla terra battuta del Tennis Club Città dei Mille. Come tradizione, il torneo maschile si snoderà tra il Palazzetto di Alzano Lombardo e la Palestra Italcementi di Bergamo. Si parte alle 9.30 del mattino, con otto match per ciascun campo. Nel frattempo, nella giornata di sabato è previsto l’arrivo a Bergamo di Andreas Seppi, che nel pomeriggio effettuerà il primo allenamento per prendere confidenza con il Play-It bergamasco.

Il programma di domani

ALZANO PALAZZETTO – Ora italiana: 09:30 (ora locale: 9:30 am)
1. Marek Jaloviec CZE vs [WC] Viktor Galovic CRO
2. Edoardo Eremin ITA vs Yannick Jankovits FRA
3. Michal Przysiezny POL vs Andriej Kapas POL
4. [WC] Davide Scainelli ITA vs Mats Moraing GER
5. [WC] Egor Gerasimov BLR vs [WC] Adelchi Virgili ITA (non prima ore: 14:30)
6. Liam Broady GBR vs [8] Lorenzo Sonego ITA
7. [WC] Nicola Ghedin ITA vs Gianluca Mager ITA
8. Hugo Grenier FRA vs [WC] Andrea Pellegrino ITA

BERGAMO ITALCEMENTI – Ora italiana: 09:30 (ora locale: 9:30 am)
1. Matthias Bachinger GER vs [6] Joao Domingues POR
2. [4] Petr Michnev CZE vs Jan Mertl CZE
3. Yann Marti SUI vs [7] Kevin Krawietz GER
4. Remi Boutillier FRA vs [5] Sebastian Ofner AUT
5. [3] Laurynas Grigelis LTU vs Lloyd Glasspool GBR (non prima ore: 14:30)
6. Alessandro Bega ITA vs Albano Olivetti FRA
7. [1] Vaclav Safranek CZE vs Yannick Hanfmann GER
8. [2] Salvatore Caruso ITA vs Nils Langer GER


TAG: ,

7 commenti

teo78 (Guest) 18-02-2017 13:23

@ e-team (#1774339)

si ma sopra parla di tabelloni principali

7
Elio 18-02-2017 10:58

Scritto da Sottile
Ma Liam Brady non giocava nella Juventus degli anni ’80?

🙄 🙄 🙄 A volte, commentare non serve… 💡

6
Lucabigon 18-02-2017 10:55

Scritto da Sottile
Ma Liam Brady non giocava nella Juventus degli anni ’80?

Anche nell’Inter!

5
e-team (Guest) 18-02-2017 09:30

@ teo78 (#1774304)

in effetti sembrano tanti…..comunque a Morelos la tds nr. 8 è 1013 atp….

4
Gualtiero (Guest) 18-02-2017 03:49

Scritto da teo78
non cred0 che 25 tabelloni principali aveva il cot-off peggiore poi Montevideo, ma contrellorò

montevideo 472 http://www.livetennis.it/post/255324/challenger-brescia-montevideo-toyota-e-champaign-entry-list/

3
Sottile 18-02-2017 02:24

Ma Liam Brady non giocava nella Juventus degli anni ’80?

2
teo78 (Guest) 18-02-2017 01:00

non cred0 che 25 tabelloni principali aveva il cot-off peggiore poi Montevideo, ma contrellorò

1