Davis Cup 2017 Copertina, Davis/FedCup

Davis Cup: Primo Turno Argentina vs Italia 2-3. Rivivi il LiveBlog della sfida decisiva

06/02/2017 20:16 545 commenti
L'incontro decisivo della sfida di Primo Turno da Argentina e Italia
L'incontro decisivo della sfida di Primo Turno da Argentina e Italia

Argentina ARG vs Italia ITA 2-2 – Parque Sarmiento, Buenos Aires, Argentina
Surface: Clay, Outdoor – Diretta Supertennis


Oggi dalle 15.00
Fabio Fognini ITA – Guido Pella ARG

Davis ARG - ITA
G. Pella
6
6
3
4
2
F. Fognini
2
4
6
6
6
Vincitore ITA



Venerdì
Paolo Lorenzi ITA – Guido Pella ARG

Davis ARG - ITA
G. Pella
3
3
3
P. Lorenzi
6
6
6
Vincitore ITA

Andreas Seppi ITA – Carlos Berlocq ARG

Davis ARG - ITA
C. Berlocq
1
2
6
6
A. Seppi
6
6
1
7
Vincitore ITA

Sabato
Fognini-Bolelli ITA – Berlocq-Mayer ARG

Davis ARG - ITA
C. Berlocq / L. Mayer
6
6
4
2
7
S. Bolelli / F. Fognini
3
3
6
6
6
Vincitore ARG

Domenica
Paolo Lorenzi ITA – Carlos Berlocq ARG

Davis ARG - ITA
C. Berlocq
4
6
6
3
6
P. Lorenzi
6
4
1
6
3
Vincitore ARG

06/02/17 - 12:39

Carlos Berlcoq “E’ vero, ho giocato una partita molto buona, con tanta fiducia insieme al mio capitano Daniel Orsanic. C’era uno striscione che mi definiva gladiatore e in campo lo sono stato davvero: ora sono molto felice, ho lottato tanto per questo e per regalare una soddisfazione a questa gente. Abbiamo recuperato lo 0-2 della prima giornata e domani ci aspetta un’altra battaglia”.

06/02/17 - 12:44

Paolo Lorenzi: “Le condizioni era molto difficili. La pioggia, il vento fortissimo. Però non cerco scuse, pioggia e vento c’erano anche per il mio avversario. E’ stata una partita molto dura, la differenza il mio avversario l’ha fatta giocando meglio i punti importanti nel quinto e decisivo set.
Tutto rimandato per il volo a Quito, domani c’è da fare il tifo per Fognini”.

06/02/17 - 12:47

Corrado Barazzutti: “Un match stregato , e pensare che già ieri nel doppio Fognini e Bolelli erano a un punto dalla qualificazione ai quarti. Come ieri in doppio è stata una partita rocambolesca, che poteva finire in ogni modo. Purtroppo ci è andata ancora male, ma non posso rimproverare nulla a Lorenzi. Ha giocato un buon match, anche se probabilmente Berlocq è stato più lucido nei punti importanti. Paolo ha dato tutto quello che aveva e la Davis è questa. Soprattutto quando hai tutto il pubblico contro. La nostra è una squadra solida, compatta, sapremo reagire. Nulla è perduto, siamo 2-2 e possiamo ancora vincere. Domani saprete se giocherà Fognini o Seppi”.

06/02/17 - 14:10

06/02/17 - 14:13

Sarà tra Guido Pella e Fabio Fognini la sfida decisiva.

ARG vs ITA 2-2

06/02/17 - 15:12

06/02/17 - 15:13

06/02/17 - 15:24

06/02/17 - 15:48

06/02/17 - 16:18

06/02/17 - 16:36

Pella con un ace chiude anche il secondo set.

06/02/17 - 16:40

06/02/17 - 17:29

06/02/17 - 17:34

06/02/17 - 18:33

Errore di Pella si va al quinto set.

06/02/17 - 18:39

06/02/17 - 18:56

06/02/17 - 19:30

06/02/17 - 19:32
Un <strong>Fabio Fognini</strong> dai due volti regala la qualificazione ai quarti di finale di <strong>Davis Cup all’Italia.</strong>
Il tennista ligure ha sconfitto dopo un match maratona e rimontando due set di svantaggio l’argentino <strong>Guido Pella</strong>, classe 1990, n.80 del mondo, con il risultato di 26 46 63 64 62 dopo 4 ore e 15 minuti di partita.
<strong>L’Italia quindi batte l’Argentina per 3 a 2 a Buenos Aires (terra) e sfiderà dal 7 al 9 Aprile nei quarti di finale Il Belgio in trasferta.</strong>

TAG: , ,

545 commenti. Lasciane uno!

radar 07-02-2017 01:15

@ diegus (#1766041)

@ pallettaro (#1765988)

Quando scrivo di compitino, intendo che oggi non c’era da inventarsi alcunché, bastava scendere in campo centrati e concentrati dall’inizio, cosa che Seppi sa fare benissimo e in cui Fognini latita.

Il primo set e l’approccio al match era decisivo per far presente agli argentini che noi c’eravamo ancora, nonostante il loro recupero: è andato tutto diversamente e da un match ordinario è servita un’impresa, frangente in cui Fognini si esalta.

Ma il punto è che non era necessario andarsi ad infilare in un simile vicolo cieco, con la partita che aveva preso una deriva pericolosa e negativa.

545
albcors84 (Guest) 07-02-2017 01:02

Scritto da sospiridalmare
Credo che ognuno dei detrattori di Fognini debba fare un profondo esame di coscienza, perché oggi in molti hanno passato la misura. Tutti bravi a criticare quando perde e silenti o appena compiacenti nelle vittorie. Oggi, ancora più di altre occasioni, è stato massacrato e messo alla gogna; preso il primo break al primo set è partito il crucifige con commenti al limite dell’offensivo. Fognini è così, genio e sregolatezza e non sono certo io a scoprirlo. In Davis non si è mai risparmiato e ha sempre dato tutto sé stesso, anche quando ha perso; il fatto che sia un incazzoso e appaia indolente non significa che non tenga alla bandiera e ai colori che difende. Talvolta è indisponente, ma fa parte del gioco. Fa incacchiare quando non ha voglia, fa godere quando gioca come sa. Spesso è vittima del suo carattere e anche per questo andrebbe sostenuto di più, non solo per il fatto di essere italiano.

544
diegus 07-02-2017 00:23

@ radar (#1765978)

Un quinto match di Davis, fuori casa, in uno stadio che è una bolgia, dopo che i tuoi avversari ti hanno ripreso quando eri avanti 2-0, non è un compitino.
Non c’era da fare l’impresa oggi sicuramente, ma purtroppo nemmeno il compitino.
Questa non era una partita come le altre. Nella Davis non esistono partite semplici.
Subentrano anche molti altri valori.
Seppi, che si sa non essere un cuor di leone, si sarebbe molto probabilmente incartato più di Fognini.
Il problema è che poi Seppi non ha la personalità per andare a ritirare su il match.
Non tieni conto del valore emotivo del match e dai per scontato che Seppi parta a mille e incanali subito la partita nella giusta direzione, contro un avversario mediocre come Pella, come farebbe in un normalissimo ATP.
È vero il momento di forma conta, ma in un quinto incontro di Davis (che è una competizione molto diversa dai normali tornei) più relativamente e si hanno bisogno di alcune sicurezze rispetto ad altre che magari servirebbero di più nel caso dovessi scegliere chi far scendere in campo in un primo turno di un ATP.
Poi resta una mia opinione.
Alla fine abbiamo vinto e chissene frega 😉

543
diegus 07-02-2017 00:22

@ radar (#1765978)

Un quinto match di Davis, fuori casa, in uno stadio che è una bolgia, dopo che i tuoi avversari ti hanno ripreso quando eri avanti 2-0, non è un compitino.
Non c’era da fare l’impresa oggi sicuramente, ma purtroppo nemmeno il compitino.
Questa non era una partita come le altre. Nella Davis non esistono partite semplici.
Subentrano anche molti altri valori.
Seppi, che si sa non essere un cuor di leone, si sarebbe molto probabilmente incartato più di Fognini.
Il problema è che poi Seppi non ha la personalità per andare a ritirare su il match.
Non tieni conto del valore emotivo del match e dai per scontato che Seppi parta a mille e incanali subito la partita nella giusta direzione, contro un avversario mediocre come Pella, come farebbe in un normalissimo ATP.
È vero il momento di forma conta, ma in un quinto incontro di Davis (che è una competizione molto diversa dai normali tornei) più relativamente e si hanno bisogno di alcune sicurezze rispetto ad altre che magari servirebbero di più nel caso dovessi scegliere chi far scendere in campo in un primo turno di un ATP.
Poi resta una mia opinione.
Alla fine abbiamo vinto e chissene frega 😉

542
pallettaro (Guest) 06-02-2017 22:36

@ radar (#1765978)

Ma dai no! Compitino oggi?
Oggi era una prova immane. Pella era sorretto da un pubblico indecoroso che avrebbe infastidito chiunque, figurarsi il sempre corretto e diligente Seppi.
No guarda, massimo rispetto per le tue opinioni, ma Barazzutti sarebbe comunque stato il meno colpevole in quanto capitano nn giocatore. Fognini e Bolelli in doppio hanno fornito una prova molto negativa nei primi 2 set che poteva compromettere la trasferta. La sconfitta di Lorenzi contro il redivivo Berlocq ci poteva stare, ma questo non significa che lo stesso Paolo non abbia più responsabilità di chi lo ha messo in campo. Non diamo colpe ai tecnici anche quando non ci sono.

541
Luca Martin (Guest) 06-02-2017 22:32

Scritto da pallettaro
@ radar (#1765922)
No no aspetta! Non ho detto che tu hai detto che Seppi vale Fognini su terra. Semplicemente se Fogna sta bene, su terra, non esiste scelta.
Fognini è superiore a Seppi su questa superficie, mentre Seppi è più costante sul veloce. Aggiungo che nelle bolge Seppi si disfa di più Fognini quindi, a mio parere le scelte di Barazzutti erano obbligate.
Altrimenti sarebbe facile. Perso il doppio non schiero Fognini per via ragioni psicologiche e metto dentro Seppi che mi da più garanzie? La risposta è negativa. Non puoi. Devi schierare il tuo miglior giocatore sulla superficie dove giochi.
E ora ti cito i numeri.
Seppi in Davis, su terra, ha vinto 14 partite e ne ha perse 12.
Fognini ne ha vinte 16 e perse 5. Mi sembra abbastanza significativo e quindi appare logico ad affidarsi a Fabio, su terra.

Credo che nel presente Seppi fosse in una forma stratosferica, ha preso a pallate tutti da 15 giorni a questa parte. Impressionante il servizio, quasi irrisorio il dritto, costante il rovescio, a rete decoroso.
Con Berlocq ha perso un set, per pura distrazione, non è mai stato sotto psicologicamente,voglio dire in pericolo. Berlocq annaspava disperatamente su ogni palla (forse è dai tempi del miglior Camporese che non vedevo tanta potenza).
Fognini si sa, è una testina, però in certi frangenti, come dicono le statistiche (impietose), in Davis è raro che sbrachi. Oggi c’è andato un po’ troppo vicino. Ma il 5° dove si vede di che pasta sei fatto, ha debordato Pella, che aveva non il vento a favore, ma un uragano a favore (il tifo).

540
radar 06-02-2017 22:30

@ pallettaro (#1765963)

I numeri sono importanti, ma fotografano la storia non il momento presente.
Seppi in super fiducia, il più in forma dei nostri (1 di quelle 2 vittorie su terra ottenuta proprio in questa sfida con gli argentini), oggi c’era bisogno del compitino, non dell’impresa, per cui Andreas era perfetto.

Se invece di Pella ci fosse stato Del Potro, beh, senza alcun dubbio sarebbe toccato a Fabio, che ha quella pazzia necessaria per compiere le imprese.

539
pallettaro (Guest) 06-02-2017 22:22

@ Sato (#1765888)

Non sarebbe Fognini.
Fognini è italiano al 300 %, anche nel peggio.
Se non si sente nel baratro non si sblocca.
Noi italiani aspettiamo sempre l’ultimo minuto, l’ultima chiamata.
Dobbiamo sentirci alle corde per reagire.

538
pallettaro (Guest) 06-02-2017 22:20

@ Tweeners (#1765923)

Barazza non ha sbagliato una mossa.
Poteva, al limite, valutare meglio le condizioni di Fognini per il doppio (era ancora debilitato dall’influenza intestinale) e schierare Seppi Bolelli, ma era comunque un azzardo perché in una caldera del genere non devi mettere due tacchini freddi.
I tacchini freddi vanno bene se sono nettamente superiori. Seppi inserisce il pilota automatico e vince facile, ma se ci sono difficoltà perde smalto, invece Fognini pazzo come è si esalta nelle risse.

537
pallettaro (Guest) 06-02-2017 22:15

@ radar (#1765922)

No no aspetta! Non ho detto che tu hai detto che Seppi vale Fognini su terra. Semplicemente se Fogna sta bene, su terra, non esiste scelta.
Fognini è superiore a Seppi su questa superficie, mentre Seppi è più costante sul veloce. Aggiungo che nelle bolge Seppi si disfa di più Fognini quindi, a mio parere le scelte di Barazzutti erano obbligate.
Altrimenti sarebbe facile. Perso il doppio non schiero Fognini per via ragioni psicologiche e metto dentro Seppi che mi da più garanzie? La risposta è negativa. Non puoi. Devi schierare il tuo miglior giocatore sulla superficie dove giochi.
E ora ti cito i numeri.
Seppi in Davis, su terra, ha vinto 14 partite e ne ha perse 12.
Fognini ne ha vinte 16 e perse 5. Mi sembra abbastanza significativo e quindi appare logico ad affidarsi a Fabio, su terra.

536
Tweeners 06-02-2017 21:23

@ radar (#1765845)

Barazzutti a differenza di molti conosce i suoi uomini e sa che Fognini ha qualche chance di portare a casa un match sul 2 pari con il tifo contro mentre Seppi è un gran cuor di leone…..
E poi non mi piacciono questi ragionamenti “calcistici” per cui se si perde è colpa dell’allenatore e non dei giocatori!
Poteva benissimo chiuderla Lorenzi ieri con Farloq ma non lo ha fatto….

535
radar 06-02-2017 21:22

@ pallettaro (#1765910)

Io non ho mai scritto che Seppi è più forte di Fognini sulla terra.
Ho analizzato la situazione e la partita specifica.

È andata bene, ma non serve che ti dica come sarebbe finita se Fabio non avesse convertito quella sesta pb nell’ottavo game del terzo set…lì la partita è girata!

Rimane il fatto che non puoi iniziare in quel modo e concedere 2 set a degli avversari già in rimonta e belli ritrovati: è stato pericolosissimo (a quel punto sì ti tira fuori solo il Fogna da una situazione del genere, ma è lui che ti ci ha portato..).
Con Andreas sicuramente non sarebbe successo: pronti via, bello centrato e Pella si sarebbe attaccato da subito al tram.

Comunque non c’è la controprova ed è andata benissimo così 😉

534
pallettaro (Guest) 06-02-2017 21:09

@ radar (#1765777)

No. Seppi su terra non vale Fognini.
Sembra che tu (e vista la tua competenza mi sembra strano) faccia finta di commentare una partita normale.
Non era una partita normale e nella pazzia Fognini si esalta.
Barazzutti non ha sbagliato una mossa.
L’Italia ha avuto mille occasioni per chiuderla prima, ma Fognini è folle. Ha perso apposta i primi 2 set. Un pazzo.

533
Sato (Guest) 06-02-2017 20:46

Almeno è stato più divertente, se Fognini avesse giocato da subito il suo tennis il match sarebbe finito in un’ora e mezzo.

532
Luod 06-02-2017 20:36

L’unica cosa che mi piace di barazzutti è che spezza nelle sue esultanze e nei suoi urli ai punti di fognini.
Si aemtiva solo lui con i suoi SEEEEEEEEEE!!!!

531
Gigetto (Guest) 06-02-2017 20:31

@ io (#1765753)

Troppo incenso x l’Italtennis il cui livello e’ proprio basso

530
GI2 (Guest) 06-02-2017 20:22

Questo è Fognini, prendere o lasciare, non cambierà mai nemmeno il matrimonio c’è riuscito. Un po’ come diceva non ricordo chi l’eterna incompiuta Giorgi.

529
radar 06-02-2017 20:19

@ superpeppe (#1765819)

L’ho visto il match, Pella era un altro giocatore perché loro da 0/2 erano rientrati sul 2/2.
Se poi ci aggiungi il Fognini dei primi 2 set..
Appena Fabio ha cominciato a giocare, l’altro ha potuto poco.

528
Il Biscottone spagnolo (Guest) 06-02-2017 20:18

Scritto da Danbar
Il minimo risultato col massimo sforzo

527
superpeppe (Guest) 06-02-2017 20:15

Scritto da Roger18
C’è poco da festeggiare. Godo solo per….argentini e Maradona

Perciò c’è tanto da festeggiare

526
superpeppe (Guest) 06-02-2017 20:14

Scritto da Miiiii

Scritto da Frale
Si che grande impreesa, che blitz contro i campioni del mondo al gran completo…ah non erano al gran completo?!

Infatti io non riesco ad esultare per una vittoria con un’Argentina B (pensiamo se ci avessimo perso!..). Però oltre 500 commenti solo per l’ultima partita di una competizione di cui “non interessa niente a nessuno”. Degli altri tornei allora a chi interessa?

Evidentemente interessa ancora a qualcuno. Anche senza i cosiddetti big la davis resta il miglior torneo

525
superpeppe (Guest) 06-02-2017 20:09

Scritto da radar
È andata di lusso.
E meno male
Ma non cambia una virgola sul fatto che si è compiuto un azzardo degno di uno scommettitore.
Andava messo in campo Seppi tutta la vita, per tanti motivi.
Sì è scelto di non scegliere e bisogna ringraziare il ct argentino: Pella era impresentabile, ma noi siamo contentissimi così

Guarda che pella oggi era un altro giocatore rispetto a venerdì

524
Luca Martin (Guest) 06-02-2017 20:08

@ Michele78 (#1765802)

Michele, sono contentissimo per la vittoria goduriosa, alla faccia di quegli scalmanati argentini.
Li ricordavo caldissimi nella finale contro la Spagna (di tanti anni fa), ma più corretti.
Oggi non mi sono piaciuti.
Per quanto riguarda Fabio trovo che sprechi troppe energie arrabbiandosi, imprecando, deconcentrandosi.
Un saluto TRICOLORE!

523
sonia609 (Guest) 06-02-2017 20:05

In Davis nulla è scontato, basta vedere cos’è successo alla Germania. Forza Italia

522
Roger18 (Guest) 06-02-2017 20:01

C’è poco da festeggiare. Godo solo per….. argentini e Maradona

521
sospiridalmare 06-02-2017 20:01

@ Raimondo (#1765768)

onore alla tua onestà intellettuale.

520
Michele78 (Guest) 06-02-2017 19:57

Scritto da Luca Martin
@ Michele78 (#1765657)
Vi ergete a difensori ma non so di cosa! Del risultato? Io l’ho scritto che forse sarebbe stato proprio lui a farci vincere. E con questo?
Ma l’avete visto Fabio come si atteggia?
Spreca due milioni di energie per NULLA.
Ha un’equipe composta da allenatore, nutrizionisti, fisioterapisti, motivatori, forse psicologi, comunque di professionisti esperti nel settore, ma lui non si ferma davanti a niente!
Come potete difendere certi suoi atteggiamenti?

Quindi si critica a prescindere?
Anche se difende i colori azzurri
Sei più contento di aver azzeccato il pronostico o lo saresti stato di più se Fabio avesse sbroccato e perso?

519
Michele78 (Guest) 06-02-2017 19:53

Scritto da io

Scritto da sospiridalmare
Credo che ognuno dei detrattori di Fognini debba fare un profondo esame di coscienza, perché oggi in molti hanno passato la misura. Tutti bravi a criticare quando perde e silenti o appena compiacenti nelle vittorie. Oggi, ancora più di altre occasioni, è stato massacrato e messo alla gogna; preso il primo break al primo set è partito il crucifige con commenti al limite dell’offensivo. Fognini è così, genio e sregolatezza e non sono certo io a scoprirlo. In Davis non si è mai risparmiato e ha sempre dato tutto sé stesso, anche quando ha perso; il fatto che sia un incazzoso e appaia indolente non significa che non tenga alla bandiera e ai colori che difende. Talvolta è indisponente, ma fa parte del gioco. Fa incacchiare quando non ha voglia, fa godere quando gioca come sa. Spesso è vittima del suo carattere e anche per questo andrebbe sostenuto di più, non solo per il fatto di essere italiano.

Maddddaaaaiiiiii!!!! Passato la misura….
Era una grande vergogna se perdeva (nel solito modo ciondolone) ma è già una vergogna che sia dovuto arrivare al 5° e ringraziamo che Pella è calato un po’ fisicamente.
L’Italia è arrivata qui da strafavorita (contro l’Argentina B, o forse anche C) ed è riuscita a far portare il match fino all’ultimo set dell’ultimo incontro dell’ultima giornata…
Per carità, sono contento anche io della vittoria, ma da qui a parlare di grande squadra e di grande Fognini… Abbiamo vinto per il rotto della cuffia nonostante una mediocrissima prestazione di Fognini (per non dire di come ha chiuso ieri Lorenzi il suo ultimo singolare).

Niente nn ce la fate proprio…e vabbe…aspettate la prossima occasione per criticare. Oggi Fognini l’ha portata a casa e in Davis di scontato non c’è nulla

518
tinapica (Guest) 06-02-2017 19:51

Scritto da Andrea
@ cips2 (#1765687)
Ma che commento ridicolo è? Quindi certe esultanze secondo te sono concesse solo nelle finali dello Slam?

Ma via! E’ chiaramente una battuta, magari anche benaugurante.

517
Thetis. 06-02-2017 19:50

Scritto da io

Scritto da sospiridalmare
Credo che ognuno dei detrattori di Fognini debba fare un profondo esame di coscienza, perché oggi in molti hanno passato la misura. Tutti bravi a criticare quando perde e silenti o appena compiacenti nelle vittorie. Oggi, ancora più di altre occasioni, è stato massacrato e messo alla gogna; preso il primo break al primo set è partito il crucifige con commenti al limite dell’offensivo. Fognini è così, genio e sregolatezza e non sono certo io a scoprirlo. In Davis non si è mai risparmiato e ha sempre dato tutto sé stesso, anche quando ha perso; il fatto che sia un incazzoso e appaia indolente non significa che non tenga alla bandiera e ai colori che difende. Talvolta è indisponente, ma fa parte del gioco. Fa incacchiare quando non ha voglia, fa godere quando gioca come sa. Spesso è vittima del suo carattere e anche per questo andrebbe sostenuto di più, non solo per il fatto di essere italiano.

Maddddaaaaiiiiii!!!! Passato la misura….
Era una grande vergogna se perdeva (nel solito modo ciondolone) ma è già una vergogna che sia dovuto arrivare al 5° e ringraziamo che Pella è calato un po’ fisicamente.
L’Italia è arrivata qui da strafavorita (contro l’Argentina B, o forse anche C) ed è riuscita a far portare il match fino all’ultimo set dell’ultimo incontro dell’ultima giornata…
Per carità, sono contento anche io della vittoria, ma da qui a parlare di grande squadra e di grande Fognini… Abbiamo vinto per il rotto della cuffia nonostante una mediocrissima prestazione di Fognini (per non dire di come ha chiuso ieri Lorenzi il suo ultimo singolare).

E allora vergogna pure alla Germania buuuu, vergogna Zverev che perde contro un giocatore come Darcis, ah ma il belga è un fenomeno vero?

516
Miiiii (Guest) 06-02-2017 19:50

Scritto da Frale
Si che grande impreesa, che blitz contro i campioni del mondo al gran completo…ah non erano al gran completo?!

Infatti io non riesco ad esultare per una vittoria con un’Argentina B (pensiamo se ci avessimo perso!..). Però oltre 500 commenti solo per l’ultima partita di una competizione di cui “non interessa niente a nessuno”. Degli altri tornei allora a chi interessa?

515
radar 06-02-2017 19:48

È andata di lusso.
E meno male 😀
Ma non cambia una virgola sul fatto che si è compiuto un azzardo degno di uno scommettitore.
Andava messo in campo Seppi tutta la vita, per tanti motivi.
Sì è scelto di non scegliere e bisogna ringraziare il ct argentino: Pella era impresentabile, ma noi siamo contentissimi così :mrgreen:

514
Raimondo 06-02-2017 19:45

@ sospiridalmare (#1765730)

@ sospiridalmare (#1765730)

In questo caso sono coerente,confermo la mia critica a Fabio per quei match buttati al vento,ma oggi ha fatto una gran partita,nulla da dire.Come vedi non tutti sono uguali.

513
Raimondo 06-02-2017 19:42

@ Giuseppespartano (#1765738)

Confermo.

512
superpeppe (Guest) 06-02-2017 19:42

Scritto da kalle4
Tutto come da copione..ha trasformato una pratica di routine in impresa..

È più bello vincere così

511
io (Guest) 06-02-2017 19:41

Scritto da sospiridalmare
Credo che ognuno dei detrattori di Fognini debba fare un profondo esame di coscienza, perché oggi in molti hanno passato la misura. Tutti bravi a criticare quando perde e silenti o appena compiacenti nelle vittorie. Oggi, ancora più di altre occasioni, è stato massacrato e messo alla gogna; preso il primo break al primo set è partito il crucifige con commenti al limite dell’offensivo. Fognini è così, genio e sregolatezza e non sono certo io a scoprirlo. In Davis non si è mai risparmiato e ha sempre dato tutto sé stesso, anche quando ha perso; il fatto che sia un incazzoso e appaia indolente non significa che non tenga alla bandiera e ai colori che difende. Talvolta è indisponente, ma fa parte del gioco. Fa incacchiare quando non ha voglia, fa godere quando gioca come sa. Spesso è vittima del suo carattere e anche per questo andrebbe sostenuto di più, non solo per il fatto di essere italiano.

Maddddaaaaiiiiii!!!! Passato la misura….
Era una grande vergogna se perdeva (nel solito modo ciondolone) ma è già una vergogna che sia dovuto arrivare al 5° e ringraziamo che Pella è calato un po’ fisicamente.
L’Italia è arrivata qui da strafavorita (contro l’Argentina B, o forse anche C) ed è riuscita a far portare il match fino all’ultimo set dell’ultimo incontro dell’ultima giornata…
Per carità, sono contento anche io della vittoria, ma da qui a parlare di grande squadra e di grande Fognini… Abbiamo vinto per il rotto della cuffia nonostante una mediocrissima prestazione di Fognini (per non dire di come ha chiuso ieri Lorenzi il suo ultimo singolare).

510
Raimondo 06-02-2017 19:41

@ Frale (#1765717)

Nel mio intervento ho fatto notare che Pella è un giocatore molto modesto,però..Però si deve batterlo,in Argentina e col pubblico avverso,non una passeggiatina rose e fiori 🙂

509
kalle4 (Guest) 06-02-2017 19:41

Tutto come da copione..ha trasformato una pratica di routine in impresa..

508
pallettaro (Guest) 06-02-2017 19:38

@ Giuseppespartano (#1765738)

Dove sono? A nascondersi!!!

507
pallettaro (Guest) 06-02-2017 19:37

@ Fede-rer (#1765646)
Come diceva il grande Celentano ” c’è chi sa e c’è chi non sa, io sa!”

506
Giuseppespartano (Guest) 06-02-2017 19:36

Dove sono coloro che criticavano oggi Barazzutti?
Perché doveva per forza, fare giocare seppi,sulla terra, non avendo fiducia che anche fognini avrebbe potuto battere sulla sua superficie,un giocatore come Pella.
Fognini in questi 5 set, non sembrava assolutamente fuori forma. Ma dove?
Mica stava sotto 2-0, perché era in pessima forma. Lo si è visto a maggior ragione nel quarto e nel quinto soprattutto.
Bravi tutti e 3,seppi, fognini e Lorenzi a portare a casa la vittoria,anche se con una squadra per nulla irresistibile. Diciamo che è stata una vittoria contro il duetto berlocq (3 belle partite) e il pubblico argentino.
Hauhauhauha 🙂 🙂

505
nunu (Guest) 06-02-2017 19:35

Il pubblico argentino….una ….scusate il termine non fa parte del mio carattere….pubblico guidato da un … come Maradona…..

504
Elio 06-02-2017 19:34

Scritto da Frale
Si che grande impreesa, che blitz contro i campioni del mondo al gran completo…ah non erano al gran completo?!

🙄 🙄 🙄

503
superpeppe (Guest) 06-02-2017 19:34

Scritto da Frale
Si che grande impreesa, che blitz contro i campioni del mondo al gran completo…ah non erano al gran completo?!

E chissene frega. Godiamo lo stesso

502
sospiridalmare 06-02-2017 19:34

Credo che ognuno dei detrattori di Fognini debba fare un profondo esame di coscienza, perché oggi in molti hanno passato la misura. Tutti bravi a criticare quando perde e silenti o appena compiacenti nelle vittorie. Oggi, ancora più di altre occasioni, è stato massacrato e messo alla gogna; preso il primo break al primo set è partito il crucifige con commenti al limite dell’offensivo. Fognini è così, genio e sregolatezza e non sono certo io a scoprirlo. In Davis non si è mai risparmiato e ha sempre dato tutto sé stesso, anche quando ha perso; il fatto che sia un incazzoso e appaia indolente non significa che non tenga alla bandiera e ai colori che difende. Talvolta è indisponente, ma fa parte del gioco. Fa incacchiare quando non ha voglia, fa godere quando gioca come sa. Spesso è vittima del suo carattere e anche per questo andrebbe sostenuto di più, non solo per il fatto di essere italiano.

501