Australian Open 2017 ATP, Copertina

Australian Open: Roger c’è! Federer in cinque set supera Kei Nishikori ed è ai quarti (Video)

22/01/2017 12:46 71 commenti
Roger Federer classe 1981, ex n.1 del mondo
Roger Federer classe 1981, ex n.1 del mondo

Roger Federer è ormai un giocatore ritrovato.
L’ex n.1 del mondo ha sconfitto negli ottavi di finale dell’Australian Open il giapponese Kei Nishikori con il risultato di 67 (4) 64 61 46 63 dopo 3 ore e 23 minuti di partita.

Ai quarti di finale sfiderà Mischa Zverev che nella sorpresa di giornata ha eliminato Andy Murray.

Federer nel primo parziale sotto per 1 a 5, recuperava i due break di svantaggio e senza annullare palle break impattava sul 5 pari.
Nel tiebreak però Roger subiva il minibreak decisivo sul 2 a 3, con il nipponico che alla prima palla set a disposizione chiudeva la frazione per 7 punti a 5.
Nel secondo set lo svizzero, grazie ad un break nel settimo gioco, conquistava il parziale per 6 a 4 e nel terzo set continuava il buon momento dell’elvetico che dallo 0 a 1 e senza break, piazzava sei game consecutivi portando a casa la frazione per 6 a 1.

Nel quarto set Federer sul 2 a 1 mancava tre palle break e nel game successivo, sul 2 pari, Nishikori piazzava il break decisivo a 15.
Da quel momento Kei concedeva solo tre punti nei restanti tre turni di battuta e portava a casa la frazione per 6 a 4.
Nel quinto parziale l’ex n.1 del mondo nel secondo gioco strappava a 30 la battuta a Kei che commetteva un gratuito di rovescio sul break point.
Sul 3 a 0 Roger mancava due palle per il doppio break ed in qualche modo Nishikori si salvava.
Lo svizzero però continuava senza problemi a tenera i suoi turni di battuta e chiudeva la partita per 6 a 3, dopo aver tenuto a 0 l’ultimo game di battuta, e con uno smash a rimbalzo vincente sul match point poteva alzare le mani al cielo per il successo ottenuto.

La partita punto per punto

GS Australian Open
R. Federer [17]
6
6
6
4
6
K. Nishikori [5]
7
4
1
6
3
Vincitore: R. Federer

R. Federer SUI – K. Nishikori JPN
24 Aces 5
6 Doubles Faults 5
83 Winners 42
47 Unforced Errors 32
29/44 (66%) Net Points Won 19/30 (63%)
68% 1st Serves In 65%
80/100 (80%) 1st Serve Points Won 73/107 (68%)
23/48 (48%) 2nd Serve Points Won 24/57 (42%)
7/10 (70%) Break Points Saved 11/18 (61%)
91/164 (55%) 1st Return Pts Won 68/148 (46%)
33/57 (58%) 2nd Return Pts Won 25/48 (52%)
7/18 (39%) Break Points Won 3/10 (30%)
103/148 (70%) Total Service Pts Won 97/164 (59%)
67/164 (41%) Total Return Pts Won 45/148 (30%)
170/312 (54%) Total Points Won 142/312 (46%)
203 mins Duration 203 mins
188 kph / 117 mph Avg. 1st Serve Speed 170 kph / 105 mph
155 kph / 96 mph Avg. 2nd Serve Speed 135 kph / 84 mph
201 kph / 125 mph Fastest Serve 191 kph / 119 mph


TAG: , , ,

71 commenti. Lasciane uno!

Sato (Guest) 22-01-2017 23:47

Federer è fenomemale perché batte i regolaristi sul loro stesso terreno, cioè da fondo campo, giocando con un anticipo impensabile per tutti gli altri. Edberg, John McEnroe,Becker e compagnia li battevano prendendo di continuo la rete, come ha fatto M.Zverev con Murray. Federer è diverso, non sfida il passante dell’avversario, va a rete a prendersi il punto già quasi fatto con gli incredibili anticipi da fondo. Del resto, se vogliamo trovare una pecca nel suo bagaglio tecnico, questa è proprio il controllo non ottimale dei colpi al volo su passanti competivi. Ed è per questo che a rete, tutto sommato, c’è sempre andato poco.

71
Raul Ramirez (Guest) 22-01-2017 22:29

Scritto da jack

Scritto da Raul Ramirez

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Roger vince sempre con aces e vincenti e non per asfissia dell’avversario…alla fine della solita noiosissima maratona…

Incredibile giuro che non avevo visto il tuo commento, poi dopo aver lasciato il mio ho visto queste con le stesse identiche parole.

Pertanto….QUOTO !!!!!!

70
TheDude 22-01-2017 21:40

@ jack (#1755033)

A quello avevo già risposto, ma forse non l’hai letto, forse hai letto solo i commenti che ti piacevano. Lo ripropongo allora:

Scritto da TheDude
@ Raul Ramirez (#1754793)
Sì, certo, lo sapevo che qualcuno lo avrebbe detto, tanto dite sempre le solite cose.
Sul sito degli AO ci sono le statistiche dei match, Federer oggi ha corso per circa 2800 metri durante il match (tutto scatti, ovviamente), Nadal ieri con Zverev ha corso per circa 4000 metri.
Come funziona, se uno di 35 anni corre per 3 chilometri e alla fine non è sfinito è una cosa normalissima, mentre se uno di 30 anni ne corre 4 e alla fine non è sfinito è chiaramente dopato?
O forse se fai il punto con un vincente invece che con un errore dell’avversario la distanza che hai corso in quel punto non conta?

69
alexalex 22-01-2017 21:22

Scritto da jack

Scritto da Luca Supporter del Tennis Italiano

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Mamma mia se state a rosicare

Forse perché federer vince le partite di talento, con gli aces e i vincenti mentre Nadal solo di fisico sfiancando l’avversario correndo come un mulo ed alzando un muro difensivo basato esclusivamente sulla resistenza fisica.

Ma le guardate le partite? Ma lo vedere Federer come si muove in campo? Ma guardate i piedi dei giocatori, non solo se vanno a rete o no! Se non si muovesse rapidissimo grazie ad una preparazione fisica esemplare non arriverebbe mai in tempo sulla palla, né per giocare dritti in top, né rovesci in back, né smorzate, né volee. Il talento, con cui penso tu intenda la sensibilità nel tocco, ce l’hanno sia Federer che Nadal (certo Federer di più), solo che uno la sfrutta di più perché gioca attaccato alla riga, anticipa, colpisce rapido e da traiettorie veloci o molto tagliate! L’altro sta dietro, rincorre, carica traiettorie liftate, ma la palla non va di là perché se la fa rimbalzare addosso come un muro! Ma avete mai praticato questo sport?

68
jack (Guest) 22-01-2017 21:13

Scritto da Raul Ramirez

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Roger vince sempre con aces e vincenti e non per asfissia dell’avversario…alla fine della solita noiosissima maratona…

Incredibile giuro che non avevo visto il tuo commento, poi dopo aver lasciato il mio ho visto queste con le stesse identiche parole.

67
jack (Guest) 22-01-2017 21:09

Scritto da Luca Supporter del Tennis Italiano

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Mamma mia se state a rosicare

Forse perché federer vince le partite di talento, con gli aces e i vincenti mentre Nadal solo di fisico sfiancando l’avversario correndo come un mulo ed alzando un muro difensivo basato esclusivamente sulla resistenza fisica.

66
TheDude 22-01-2017 20:46

Scritto da alexalex

Scritto da alexalex

Scritto da chrolli
Nei quarti di finale della parte alta del tabellone il più giovane è Zverev,hanno tutti 30 anni abbondanti e continuate a parlare di doping solo per Roger e Rafa.CHE PALLE I tempi sono cambiati,pensate a Karlovic,Hass,e tutti gli ultra trentenni in top 50.Il doping è un argomento serio,se nel tennis c’è(e secondo me c’è)ben pochi dei top player non ne faranno ricorso.Io ormai mi godo lo spettacolo,se qualche atleta vuole rovinarsi la salute io non ci posso fare niente.

Mi trovi perfettamente d’accordo!

Da sempre sostengo che tutti i professionisti fanno più o meno gli equilibristi sul limite fra legale e illegale. Si scoprono così atleti che fanno cure di farmaci per patologie gravi perché non ancora bandite, oppure usano ormoni dietro esenzioni federali. È perciò impossibile credere a chi si dichiara totalmente estraneo, ma anche a chi se ne sta zitto zitto nel suo brodo! È quindi del tutto inutile cercare mostri o divinizzare idoli che fondano il proprio gioco meno di altri sull’aspetto atletico. Ai massimi livelli ormai sono tutti super atleti! Nessuno si allena 10 minuti a settimana e vince le partite con la sensibilità del tocco di palla!

Bravo, hai spiegato il concetto alla perfezione.

65
TheDude 22-01-2017 20:34

@ Luca Supporter del Tennis Italiano (#1754999)

Bravo, hai capito tutto 😉

64
tinapica (Guest) 22-01-2017 20:23

@ Lorenzo Manenti (#1754908)

Ehi, calma! Non ha ancora vinto: non meni gramo, per piacere.

63
tinapica (Guest) 22-01-2017 20:22

Scritto da Il Violinista del Titanic

Scritto da Raul Ramirez

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Roger vince sempre con aces e vincenti e non per asfissia dell’avversario…alla fine della solita noiosissima maratona…

Sia santificato il tuo commento, Raul.

Ma fate sul serio? Ma l’avete visto l’incontro odierno? Non credo proprio.

62
alexalex 22-01-2017 20:10

Scritto da Il Violinista del Titanic

Scritto da Raul Ramirez

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Roger vince sempre con aces e vincenti e non per asfissia dell’avversario…alla fine della solita noiosissima maratona…

Sia santificato il tuo commento, Raul.

Ma certo! Federer non si allena neanche! È nato allenato, con 40 battiti al minuto! E gioca da fermo senza faticare!

61
alexalex 22-01-2017 19:31

Scritto da radar

Scritto da Gabbo
@ TheDude (#1754770)
Temo non sia ancora chiaro il concetto. Federer avrebbe potuto perdere oggi o anche l’altro ieri. Negli H2H è in svantaggio sia con Nadal che con Djokovic (e forse anche con altri). Federer del resto potrebbe non vincere mai più una partita. Ma per chiunque abbia preso in mano anche una sola volta una racchetta da tennis Federer non può che essere unico. Per far capire ad un bambino come si dovrebbe giocare a tennis nessuna parola è più esaustiva di un video di Federer. Per questo motivo “Federer è il tennis”. E’ perfetto tecnicamente in ogni suo gesto. Non appoggia mai male i piedi. Non è mai agitato. Non ha tic. E’ rilassato. Il campo da tennis è il suo ambiante naturale. E questo vale ora e varrà per sempre anche se non dovesse mai più vincere una partita in vita sua e anche se dovesse essere in svantaggio 100 a 0 con chiunque. Spero di essermi spiegato.

Perfetto!
Commento esaustivo e completo.
Vedi gli altri tennisti, li guardi giocare, fare un grande colpo e pensi: “accipicchia, che bravo”.
Vedi Federer e rimani in silenzio, estasiato da tanta arte.
Il tennis di Roger è armonia, non c’è una sola cosa fuori posto, un gesto, una movenza, tutto è equilibrato e naturale, fluisce senza sforzo.
Hai scritto bene: ecco perché Federer è il tennis.

Si è leggermente persa di vista la realtà! Il tennis è uno sport, non è arte! Ed è uno sport di atleti! E Federer è un atleta, che gioca con grande eleganza, ma sempre un atleta (anzi un grandissimo atleta), che suda come tutti gli altri in allenamento e in partita, e si sforza accome, anche se fa sembrare semplici i suoi gesti tecnici, ma questa è una dote naturale. E non è affatto un giocatore da mostrare ai bambini, perché gioca d’anticipo!

60

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Mamma mia se state a rosicare 😆

59

Rendetelo eterno!

58
alexalex 22-01-2017 19:18

Scritto da alexalex

Scritto da chrolli
Nei quarti di finale della parte alta del tabellone il più giovane è Zverev,hanno tutti 30 anni abbondanti e continuate a parlare di doping solo per Roger e Rafa.CHE PALLE I tempi sono cambiati,pensate a Karlovic,Hass,e tutti gli ultra trentenni in top 50.Il doping è un argomento serio,se nel tennis c’è(e secondo me c’è)ben pochi dei top player non ne faranno ricorso.Io ormai mi godo lo spettacolo,se qualche atleta vuole rovinarsi la salute io non ci posso fare niente.

Mi trovi perfettamente d’accordo!

Da sempre sostengo che tutti i professionisti fanno più o meno gli equilibristi sul limite fra legale e illegale. Si scoprono così atleti che fanno cure di farmaci per patologie gravi perché non ancora bandite, oppure usano ormoni dietro esenzioni federali. È perciò impossibile credere a chi si dichiara totalmente estraneo, ma anche a chi se ne sta zitto zitto nel suo brodo! È quindi del tutto inutile cercare mostri o divinizzare idoli che fondano il proprio gioco meno di altri sull’aspetto atletico. Ai massimi livelli ormai sono tutti super atleti! Nessuno si allena 10 minuti a settimana e vince le partite con la sensibilità del tocco di palla!

57
Giuseppespartano (Guest) 22-01-2017 19:06

Scritto da Gabbo
@ TheDude (#1754770)
Temo non sia ancora chiaro il concetto. Federer avrebbe potuto perdere oggi o anche l’altro ieri. Negli H2H è in svantaggio sia con Nadal che con Djokovic (e forse anche con altri). Federer del resto potrebbe non vincere mai più una partita. Ma per chiunque abbia preso in mano anche una sola volta una racchetta da tennis Federer non può che essere unico. Per far capire ad un bambino come si dovrebbe giocare a tennis nessuna parola è più esaustiva di un video di Federer. Per questo motivo “Federer è il tennis”. E’ perfetto tecnicamente in ogni suo gesto. Non appoggia mai male i piedi. Non è mai agitato. Non ha tic. E’ rilassato. Il campo da tennis è il suo ambiante naturale. E questo vale ora e varrà per sempre anche se non dovesse mai più vincere una partita in vita sua e anche se dovesse essere in svantaggio 100 a 0 con chiunque. Spero di essermi spiegato.

56
alexalex 22-01-2017 18:52

Scritto da chrolli
Nei quarti di finale della parte alta del tabellone il più giovane è Zverev,hanno tutti 30 anni abbondanti e continuate a parlare di doping solo per Roger e Rafa.CHE PALLE I tempi sono cambiati,pensate a Karlovic,Hass,e tutti gli ultra trentenni in top 50.Il doping è un argomento serio,se nel tennis c’è(e secondo me c’è)ben pochi dei top player non ne faranno ricorso.Io ormai mi godo lo spettacolo,se qualche atleta vuole rovinarsi la salute io non ci posso fare niente.

Mi trovi perfettamente d’accordo!

55
mf (Guest) 22-01-2017 18:26

Federer vince questo AO al 100 %!
È più in forma di tutti, contro Zverev vince in 3 set, alla fine fa parte della OLD gen e sa come vincere contro uno che fa solo serve and volley,non come Murray che non riusciva proprio a prendere il ritmo! Tempo qualche game e lo svizzero prenderà le misure e il tedesco non avrà molte chance, anche perchè ha speso molte energie mentali e fisiche oggi.
Non sono per niente tifoso di Federer ma devo dire che sta giocando proprio bene , auspicherei una finale con Rafa, mio giocatore preferito…
Vediamo come andrà in bocca al lupo a questi due”ragazzi”!

54
TheDude 22-01-2017 18:24

@ chrolli (#1754936)

Questo è un commento sensato. E’ chiaro che se c’è il doping nel tennis (e anche a me sembra molto improbabile che non ci sia) sono in diversi ad approfittarne. Poi magari non tutti ne approfittano allo stesso livello, ma sicuramente è una follia pensare che solo uno è completamente pulito, e di “pura tecnica” riesce a giocarsela alla pari con avversari completamente dopati.

Come hai detto tu, per noi sarebbe il caso di godersi solamente lo spettacolo, il resto saranno affari loro.

53
chrolli 22-01-2017 17:17

Nei quarti di finale della parte alta del tabellone il più giovane è Zverev,hanno tutti 30 anni abbondanti e continuate a parlare di doping solo per Roger e Rafa.CHE PALLE 🙂 I tempi sono cambiati,pensate a Karlovic,Hass,e tutti gli ultra trentenni in top 50.Il doping è un argomento serio,se nel tennis c’è(e secondo me c’è)ben pochi dei top player non ne faranno ricorso.Io ormai mi godo lo spettacolo,se qualche atleta vuole rovinarsi la salute io non ci posso fare niente.

52
Lorenzo Manenti (Guest) 22-01-2017 16:09

Ragazzi, vorrei ricordarvi che Federer ha battuto Sampras sull’erba, sospingendo Sampras al ritiro. E Sampras per noi arbitri e addetti ai campi vari era un idolo. Se voi aveste idea di guardare Sampras allenarsi.. E Mai avrei creduto che qualcuno lo superasse. Federer è superiore a tutti anche nella sconfitta. L’unico o gli unici che potevano batterlo a 24-25 anni era il gioco praticato dai grandi risponditori di rovescio bimane tipo Agassi, Nadal giovane (oggi non è Nadal), ecc.
Spiacenti ma ha fatto benissimo a riposarsi se poi ti vince il torneo a 35anni dopo mesi di infortunio. Esemplare!

51
nastase (Guest) 22-01-2017 15:48

unico!!! SALVIAMOLO!!!

50
I love tennis (Guest) 22-01-2017 15:47

@ Il Violinista del Titanic (#1754881)

Santificare il commento di uno che denigra puntualmente Nadal? Va beh ci rinuncio :mrgreen:

49
Il Violinista del Titanic (Guest) 22-01-2017 15:35

Scritto da Raul Ramirez

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Roger vince sempre con aces e vincenti e non per asfissia dell’avversario…alla fine della solita noiosissima maratona…

Sia santificato il tuo commento, Raul.

48
Tony (Guest) 22-01-2017 15:34

Scritto da Gabbo
@ TheDude (#1754770)
Temo non sia ancora chiaro il concetto. Federer avrebbe potuto perdere oggi o anche l’altro ieri. Negli H2H è in svantaggio sia con Nadal che con Djokovic (e forse anche con altri). Federer del resto potrebbe non vincere mai più una partita. Ma per chiunque abbia preso in mano anche una sola volta una racchetta da tennis Federer non può che essere unico. Per far capire ad un bambino come si dovrebbe giocare a tennis nessuna parola è più esaustiva di un video di Federer. Per questo motivo “Federer è il tennis”. E’ perfetto tecnicamente in ogni suo gesto. Non appoggia mai male i piedi. Non è mai agitato. Non ha tic. E’ rilassato. Il campo da tennis è il suo ambiante naturale. E questo vale ora e varrà per sempre anche se non dovesse mai più vincere una partita in vita sua e anche se dovesse essere in svantaggio 100 a 0 con chiunque. Spero di essermi spiegato.

Chiarissimo! Concordo in pieno! Federer è il tennis!

47
radar 22-01-2017 15:13

Scritto da Gabbo
@ TheDude (#1754770)
Temo non sia ancora chiaro il concetto. Federer avrebbe potuto perdere oggi o anche l’altro ieri. Negli H2H è in svantaggio sia con Nadal che con Djokovic (e forse anche con altri). Federer del resto potrebbe non vincere mai più una partita. Ma per chiunque abbia preso in mano anche una sola volta una racchetta da tennis Federer non può che essere unico. Per far capire ad un bambino come si dovrebbe giocare a tennis nessuna parola è più esaustiva di un video di Federer. Per questo motivo “Federer è il tennis”. E’ perfetto tecnicamente in ogni suo gesto. Non appoggia mai male i piedi. Non è mai agitato. Non ha tic. E’ rilassato. Il campo da tennis è il suo ambiante naturale. E questo vale ora e varrà per sempre anche se non dovesse mai più vincere una partita in vita sua e anche se dovesse essere in svantaggio 100 a 0 con chiunque. Spero di essermi spiegato.

Perfetto!
Commento esaustivo e completo.
Vedi gli altri tennisti, li guardi giocare, fare un grande colpo e pensi: “accipicchia, che bravo”.
Vedi Federer e rimani in silenzio, estasiato da tanta arte.
Il tennis di Roger è armonia, non c’è una sola cosa fuori posto, un gesto, una movenza, tutto è equilibrato e naturale, fluisce senza sforzo.
Hai scritto bene: ecco perché Federer è il tennis.

46
TheDude 22-01-2017 15:09

@ Gabbo (#1754801)

Il concetto è chiarissimo, ma il mio discorso partiva dai sospetti di doping. Con questo cosa c’entra esattamente quello che hai detto tu?

45
TheDude 22-01-2017 15:05

@ Raul Ramirez (#1754793)

Sì, certo, lo sapevo che qualcuno lo avrebbe detto, tanto dite sempre le solite cose.

Sul sito degli AO ci sono le statistiche dei match, Federer oggi ha corso per circa 2800 metri durante il match (tutto scatti, ovviamente), Nadal ieri con Zverev ha corso per circa 4000 metri.

Come funziona, se uno di 35 anni corre per 3 chilometri e alla fine non è sfinito è una cosa normalissima, mentre se uno di 30 anni ne corre 4 e alla fine non è sfinito è chiaramente dopato?

O forse se fai il punto con un vincente invece che con un errore dell’avversario la distanza che hai corso in quel punto non conta?

44
eliogiovanni (Guest) 22-01-2017 14:54

Federer è il tennis: Fenomenologia di Federer materia obbligatoria per chi gioca tennis. Oggi impressionante la varietà di esecuzione nel rovescio: colpi in top profondo, risposte anticipate inside-out, demi-volee dalla riga di fondo, incrociati a tutto campo, un vincente da fuoti campo tra paletto e seggiolone dell’arbitro…senza parole.

43
I love tennis (Guest) 22-01-2017 14:51

@ Gabbo (#1754801)

Giusto,come purtroppo non è chiaro a tutti che,senza il famoso “arrotino”,come da qualcuno viene definito,non avremmo avuto una delle più belle rivalità della storia di questo sport.Personalmente mi sento di ringraziare sia Roger che Rafa per quello che ci hanno regalato,e continuano a regalarci.Perchè senza di loro il tennis non sarebbe lo stesso sport.

42
clipo 22-01-2017 14:51

Vai King Roger, ora sulla carta grande opportunità per arrivare facile in semifinale

41
Bonfanm 22-01-2017 14:48

E’ sempre un’emozione veder giocare Federer .. aldilà del tifo che ciascuno può avere per i propri beniamini ciascuno con il suo stile, i suoi punti di forza,.. mi associo a chi ha già spiegato che Federer “è il gioco del tennis come cercano di insegnarlo dal primo momento in cui si prende in mano una racchetta, un miracolo di perfezione indipendentemente dalle vittorie e dai record. Resta ancora misterioso come tale perfetta naturalezza riesca a vincere forza, potenza e costanza che gli altri campioni profondano sul campo. Sinceramente non mi importa se vince questo torneo .. non deve dimostrare niente a nessuno, sono solo contento di poterlo vedere ancora il prossimo incontro.

40
Marco (Guest) 22-01-2017 14:36

Scritto da Luis
@ fagiu (#1754723)
Piangerei dalla gioia…

Luis te lo avevo detto che aveva i. mezzi per batterlo, ma anche io sono stato sorpreso dalla tenuta fisica e mentale di roger dopo la perdita del quarto set

39
Giuseppespartano (Guest) 22-01-2017 14:25

Una partita alla volta. Spero che vinca la prossima ed arrivi in semifinale, tra i quattro del torneo.

38
brizz 22-01-2017 14:22

non è umano, roger non esiste, è solo il frutto della nostra immaginazione

37
Gabbo 22-01-2017 14:15

@ TheDude (#1754770)

Temo non sia ancora chiaro il concetto. Federer avrebbe potuto perdere oggi o anche l’altro ieri. Negli H2H è in svantaggio sia con Nadal che con Djokovic (e forse anche con altri). Federer del resto potrebbe non vincere mai più una partita. Ma per chiunque abbia preso in mano anche una sola volta una racchetta da tennis Federer non può che essere unico. Per far capire ad un bambino come si dovrebbe giocare a tennis nessuna parola è più esaustiva di un video di Federer. Per questo motivo “Federer è il tennis”. E’ perfetto tecnicamente in ogni suo gesto. Non appoggia mai male i piedi. Non è mai agitato. Non ha tic. E’ rilassato. Il campo da tennis è il suo ambiante naturale. E questo vale ora e varrà per sempre anche se non dovesse mai più vincere una partita in vita sua e anche se dovesse essere in svantaggio 100 a 0 con chiunque. Spero di essermi spiegato.

36
Raul Ramirez (Guest) 22-01-2017 14:10

Scritto da TheDude

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.
Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis

Roger vince sempre con aces e vincenti e non per asfissia dell’avversario…alla fine della solita noiosissima maratona…

35
Luca96 22-01-2017 14:08

Roger è sempre il re! Complimenti e grazie per avermi fatto beccare il pronostico.

34
radar 22-01-2017 14:06

Scritto da Luis
@ fagiu (#1754723)
Piangerei dalla gioia…

Saresti in buona compagnia 🙂

33
CassiusClay 22-01-2017 14:02

Scritto da safin68
@ CassiusClay (#1754742)
Come d’altronde al quinto set un ragazzo di vent’anni ha i crampi e l’altro è fresco come una rosa

Esatto. Ma l’importante è essere coerenti, non alzare l’indice solo a seconda di chi ci aggrada.

32
Fabio (Guest) 22-01-2017 14:01

Grande immenso Roger, però Nishikori non può servire prime a 140 e seconde a 120…dai, così prendi pallettate anche dalle femmine, nel tennis moderno se non hai un servizio almeno decente non vinci MAI, nemmeno se di la c’è un cieco

31
Raul Ramirez (Guest) 22-01-2017 13:58

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

30
safin68 22-01-2017 13:56

@ CassiusClay (#1754742)

Come d’altronde al quinto set un ragazzo di vent’anni ha i crampi e l’altro è fresco come una rosa

29
CassiusClay 22-01-2017 13:54

@ Fede-rer (#1754767)

hai ragione: uno fa le maratone, l’altro invece non suda non corre non recupera 🙄

28
TheDude 22-01-2017 13:54

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Stessa cosa riguardo il tornare presto ad altissimi livelli dopo un lungo periodo di inattività. Quando lo faceva Nadal chiaramente c’era qualcosa che non andava, ora che lo fa Federer, che ha dovuto aspettare i 35 anni prima di dover fare i conti, almeno una volta in tutta la carriera, con qualche mese fuori dal circuito, è un’impresa straordinaria.
Ok, Nadal magari aveva 27 anni e Federer 35, ma da una parte c’era un infortunio serio e diversi mesi di inattività forzata, dall’altra un infortunio che si è risolto in un paio di mesi (a Montecarlo 2016 Federer era già tornato, no?) e un giocatore che dopo aver quasi raggiunto una finale slam ha deciso spontaneamente di prendersi qualche mese di pausa. E ha fatto bene, ma Federer dopo Wimbledon non si era infortunato di nuovo, avrebbe potuto continuare a giocare nel 2016.
Con questo ovviamente non voglio assolutamente sminuire quello che sta facendo Federer, che è in effetti eccezionale, questo è chiaro. Ma per me non è più eccezionale di quello che ha fatto Nadal nel 2013, ad esempio.
Del resto si sa, i fanatici di Federer (loro in particolare, ma tutti i fanatici sono così) valutano a loro piacimento i risultati, fanno come gli pare. Essere forte da “vecchio” vale di più che essere forte da giovanissimo, stare al numero uno per più tempo vale più che vincere almeno uno slam per 10 anni consecutivi, non aver mai vinto le WTF è gravissimo, mentre avere un record negativo di 11-23 negli h2h è meno grave, e sicuramente giustificabile, e così via.

Anche ieri dopo la vittoria di Nadal su Zverev mi sembra di aver visto un paio di commenti “sospettosi”. Chiaro, se uno di 30 anni al quinto set è più fresco di uno più giovane c’è qualcosa sotto, se invece a farlo è uno di 35 anni, è il re del tennis 😉

27
Kaiser (Guest) 22-01-2017 13:51

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Fare la morale ai sospettosi creando sospetti

26
giuly97top10 22-01-2017 13:51

Scritto da Ken_Rosewall

Scritto da ffedee
hhjfdbgvejbcrwinwceòucum5tc89?mCKUNTFL436HIJTOURNFUUBDVBjccnsbnc.wlsdiecrubfnv4gydhrjyg hhehehehehehehehehehheheyeyyeyeyeyyeheheyyeheyye

25
Fede-rer 22-01-2017 13:50

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

Io non sono un sospettoso…

Ma ti segnalo che per tipologia di gioco, Nadal corre il quintuplo di Federer. I due sono onestamente imparagonabili sotto questo aspetto!

24
fabio (Guest) 22-01-2017 13:39

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

quoto

23
Nico90 (Guest) 22-01-2017 13:36

Scritto da CassiusClay
Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani
Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

22
Nico90 (Guest) 22-01-2017 13:35

Io vedo un Dmitrov al posto di Dominic

21
CassiusClay 22-01-2017 13:23

Dove sono adesso i soliti noti sospettosi? Se poi è normale per uno di 35 anni stare più fresco al quinto set di uno ventottenne… non so alzo le mani

Ah già ma quelli valgono solo per un certo spagnolo. Brutta bestia il tifo

20
Silviuzz (Guest) 22-01-2017 13:22

Olè!

19
Luis (Guest) 22-01-2017 13:20

@ fagiu (#1754723)

Piangerei dalla gioia…

18
Roger il re (Guest) 22-01-2017 13:14

Dimitrov può andare in finale me lo sento e carico

17
mimmo0179 22-01-2017 13:08

Battuto un top five dopo 5 set,dimostrato di essere vivissimo tecnicamente e fisicamente. Non male sto giovanotto di 35 anni praticamente al rientro…
E i detrattori?

16
Fede (Guest) 22-01-2017 13:08

Sottolineerei gli 83 vincenti…

15
Tony (Guest) 22-01-2017 13:07

Emozioni forti stamattina! Grazie Federer!!!

14
fagiu 22-01-2017 13:07

A tutti quelli che davano il RE x finito. Grande Roger.Ora vai a prenderti il 18 slam!!!!!

13
FrankVA (Guest) 22-01-2017 13:03

@ ffedee (#1754703)

Sante parole. Anche io non ne trovo di più adatte per esprimere la gioia di questa vittoria

12
lallo (Guest) 22-01-2017 13:03

Scritto da Ken_Rosewall

Scritto da ffedee
hhjfdbgvejbcrwinwceòucum5tc89?mCKUNTFL436HIJTOURNFUUBDVBjccnsbnc.wlsdiecrubfnv4gydhrjyg hhehehehehehehehehehheheyeyyeyeyeyyeheheyyeheyye

11
Ken_Rosewall 22-01-2017 13:03

68 % di prime! Ottimo 😯

10
Antonio (Guest) 22-01-2017 13:02

Grandissimo. Non è mai stato il mio preferito, ma il livello fatto vedere finora è da top3 mondiale. E per come l’ho visto avrebbe fatto fuori anche Murray e Nole…chissà per quanti match riuscirà ancora a tenerlo. Intanto ai QF parte favorito!

9
Ken_Rosewall 22-01-2017 13:02

Scritto da ffedee
hhjfdbgvejbcrwinwceòucum5tc89?mCKUNTFL436HIJTOURNFUUBDVBjccnsbnc.wlsdiecrubfnv4gydhrjyg hhehehehehehehehehehheheyeyyeyeyeyyeheheyyeheyye

8
Raul Ramirez (Guest) 22-01-2017 13:01

SEMPLICEMENTE….G.O.A.T. !!!!

7
superpeppe (Guest) 22-01-2017 13:00

Lunga vita al re

6
TheDude 22-01-2017 13:00

Questo diventerà probabilmente il più bel torneo dello slam da qualche anno a questa parte, da questo momento in poi può succedere di tutto.

Detto questo, se dovrò tifare per qualcuno quello sarà Dimitrov.

5
ffedee 22-01-2017 12:58

hhjfdbgvejbcrwinwceòucum5tc89?mCKUNTFL436HIJTOURNFUUBDVBjccnsbnc.wlsdiecrubfnv4gydhrjyg hhehehehehehehehehehheheyeyyeyeyeyyeheheyyeheyye

4
Giuseppespartano (Guest) 22-01-2017 12:55

Ma questo è un mostro!
Oltre 35 anni e ancora gioca così DIVINAMENTE.
Il nipponico era stanco,lui era ancora fresco e faceva punti straordinari di continuo!!!
Lui non può avere 35 anni 🙂
Vittoria strameritata (al di là che avrebbe potuto chiuderla prima)
Il miglior tennista della storia, non solo perché ha vinto più slam di tutti.

3
ciò (Guest) 22-01-2017 12:52

Nadal Vs Thiem Federer Vs Wawrinka

2
Figologo (Guest) 22-01-2017 12:51

…. di gioia

1