Notizie dall'Italia Copertina

“ACE CUBE 2016”: I premiati

17/12/2016 06:28 14 commenti
Martina Trevisan, 22 anni fiorentina - Foto Alessandro Nizegorodcew,
Martina Trevisan, 22 anni fiorentina - Foto Alessandro Nizegorodcew,

Grande successo per la sesta edizione degli “ACE CUBE”, i riconoscimenti annuali dedicati al Tennis Italiano assegnati da Spaziotennis.com e Sportface.it. Una giuria di 90 addetti ai lavori tra giornalisti specializzati, coach, ex giocatori, preparatori fisici e talent scout, ha votato gli atleti che hanno ottenuto i migliori risultati nel corso della stagione 2016.

Stefano Napolitano si è aggiudicato il premio come miglior under 21 maschile. Il biellese, classe 1995, ha disputato una splendida stagione culminata con il ranking di numero 172 Atp e con il primo challenger conquistato in carriera in quel di Ortisei. “Mi fa molto piacere che gli addetti ai lavori del tennis italiano mi abbiano assegnato questo riconoscimento – ha raccontato il ventunenne piemontese – e li ringrazio per il voto. È un’ulteriore piccola soddisfazione dopo un’annata per me sicuramente positiva”. Tra le under 21 a livello femminile l’Ace Cube è finito nelle mani di Jasmine Paolini per la seconda volta (lo aveva già vinto nel 2014). L’allieva di Renzo Furlan, classe 1996, ha messo in fila tanti ottimi risultati chiudendo il 2016 al numero 215 Wta. “Considero questo premio un ulteriore riconoscimento alla buona stagione trascorsa – ha spiegato la Paolini – anche perché quest’anno tra le under 21 c’erano molte giovani ragazze papabili che giocano molto bene a tennis. Per questo motivo l’Ace Cube del 2016 ha per me un valore aggiunto”.

Il miglior coach del 2016 è Claudio Galoppini, che ha saputo portare Paolo Lorenzi al best ranking di numero 35 Atp. “È un grande piacere ricevere questo premio – ha raccontato Galoppini – che è doveroso condividere con Stefano Giovannini (preparato atletico), Roberto Cadonati (preparatore mentale), Carlo Gianmattei (medico sportivo e nutrizionista) e ovviamente con Paolo. Spero sia di buon auspicio per la stagione che sta per iniziare. Un ringraziamento, ovviamente, a tutti i giurati che mi hanno indicato come miglior coach”.

Per quanto concerne i premi assegnati alle sorprese della stagione i giurati hanno decretato il successo di Martina Trevisan, vincitrice della categoria per il terzo anno consecutivo, e di Alessandro Giannessi. “Sapevo che sarebbe stato più difficile vincere quest’anno – ha spiegato la toscana, classe 1993 e numero 236 del mondo – perché tante ragazze italiane, per fortuna, hanno alzato il proprio livello. Sono molto contenta di essermi riconfermata e ringrazio tutti i giurati che mi hanno scelto”. Anche per il ligure Alessandro Giannessi non è il primo riconoscimento assegnato da Spaziotennis.com e Sportface.it. “Avevo già vinto questo premio nel 2011 – ha dichiarato ‘Gianna’ – nella categoria under 21. La cosa mi fa sentire un po’ più vecchio ma, allo stesso tempo, mi rende felice e orgoglioso. È già pronto uno spazio in bacheca accanto all’altro Ace Cube…”

La redazione di SPAZIOTENNIS.com, guidata da Alessandro Nizegorodcew, ha inoltre assegnato un Premio Speciale a Martina Di Giuseppe, per aver particolarmente dimostrato tenacia e convinzione nel recupero dai tanti problemi fisici. L’azzurra, classe 1991, è partita dal numero 710 Wta chiudendo l’anno alla piazza 355 del ranking mondiale. “Voglio ringraziare la redazione di Spaziotennis.com per questo premio speciale – ha dichiarato la romana -. Speravo di poter giocare un anno intero senza particolari problemi. Finalmente ci sono riuscita e ora lavorerò sempre meglio per cercare di migliorare ancora di più”.

Sui siti www.spaziotennis.com e www.sportface.it potrete trovare tutte le informazioni sugli Ace Cube 2016, compresa la lista integrale dei giurati.

14 commenti. Lasciane uno!

Alessandro Nizegorodcew (Guest) 17-12-2016 23:29

@ Fede (#1740634)

che infatti è arrivata seconda sia nelle under 21 che tra le sorprese

14
circ80 17-12-2016 19:11

Scritto da Gaz
Sia Trevisan che Paolini meriterebbero.
Personalmente sono rimasto sorpreso dal ritorno su quasi insperato della Paolini,e con maggiore propulsione rispetto alla crescita già eccellente del 2014.
La Trevisan le è ancora superiore, basta vedere punti divisi in numero tornei(una differenza importante ), ma come sorpresa avrei votato Paolini.

Senza la scoppola presa nello scontro diretto (se non sbaglio da 5 1 jasmine a 5 7) la paolini avrebbe finito ancora più su la stagione

13
Gaz (Guest) 17-12-2016 16:30

Sia Trevisan che Paolini meriterebbero.
Personalmente sono rimasto sorpreso dal ritorno su quasi insperato della Paolini,e con maggiore propulsione rispetto alla crescita già eccellente del 2014.
La Trevisan le è ancora superiore, basta vedere punti divisi in numero tornei(una differenza importante ), ma come sorpresa avrei votato Paolini.

12
giuly97top10 17-12-2016 16:20

@ Alessandro Nizegorodcew (#1740615)

Ale sei il mio idolo ti ascolto sempre su ST !

11
Fede (Guest) 17-12-2016 15:33

Sinceramente credo fosse giusto premiare la pieri,classe 1997 e Br 260

10
Carlo (Guest) 17-12-2016 14:46

@ Alessandro Nizegorodcew (#1740615)

Niente da eccepire, la valutazione sulle aspettative è ovviamente relativa, mi fido dei giudizi degli addetti ai lavori, solo non avevo colto che il premio fosse rivolto agli emergenti, visto che in tempi recenti sono state premiate come sorprese Vinci e Knapp.

Senza questa limitazione per me la sorpresa femminile quest’anno è stata la Schiavone: chi si aspettava che vincesse un torneo? :mrgreen:

Riguardo all’età della Trevisan l’errore è nella didascalia della foto in questo articolo.

9
radar 17-12-2016 14:22

@ Alessandro Nizegorodcew (#1740615)

La tua pacata e completa risposta non fa che alzare la stima che nutro per te come giornalista e commentatore televisivo.
Grazie Alessandro!

p.s. personalmente mi sembra che i premi siano stati dati e riconosciuti ai più meritevoli 😉

8
Alessandro Nizegorodcew (Guest) 17-12-2016 14:01

Eccomi pronto a rispondere alle vostre domande, nonostante alcune siano poste in maniera non esattamente educatissime, ma su internet non si può pretendere di meglio.

Come si fa a definire “sorpresa” la stessa giocatrice per tre anni di fila? Il primo anno anno era tornata dopo 5 anni di inattività, il secondo anno si era molto migliorata. Quest’anno è arrivata a ridosso delle top-200 giocando meno di metà stagione. Direi che le motivazioni sono molte. Inoltre i giurati sono tutti 90 e sono tutti molto esperti, quindi credo che sappiamo il fatto loro. Nei precedenti due anni la concorrenza per questo premio non mi pare fosse così agguerrita, come sottolinea anche Martina. Quindi ci sta che non si sia d’accordo, ma “controsenso” è un termine inappropriato per quanto spiegato. Il nome ACE CUBE esiste da sei edizioni e finora nessuno si era lamentato, anzi, ma il mondo è bello perché vario.

La Trevisan ha 23 anni e nessuno ha scritto che ne ha 22…

La Paolini ha vinto il premio come under 21, non mi pare sia andata in bianco…

Due pesi e due misure su Lorenzi? Dio mio… Ma figuriamoci. Non a caso Claudio Galoppini ha vinto premio come miglior coach. Questi sono premi al tennis italiano emergente (ad eccezion fatta per il premio al coach) e quindi Lorenzi, strepitoso, non rientrava nella categoria.

Detto ciò, i voti sono stati dati da 90 giurati tra coach, ex giocatori, giornalisti specializzati, ecc. Quindi sinceramente contestare la regolarità del voto mi pare assurdo. Ovviamente siete liberi di pensare che altri meritassero il premio. Io rimango dell’idea che una che gioca 6 tornei e va 230 sia sorprendente. Soprattutto perché sembrava desaparecida quest’anno

7
vaidanihantu 17-12-2016 12:55

in quanto giornalista di spaziotennis sono felice di aver contribuito ai voti e complimenti ancora a Martina, anche se il mio voto non è stato in suo favore. In bocca al lupo a tutti per il prossimo anno!

6
Carlo (Guest) 17-12-2016 12:32

@ Virgili Federer 6-1 6-0 (#1740578)

In campo maschile non c’è dubbio che la vera sorpresa sia stato l’exploit di Lorenzi, e quando in fase di presentazione dei candidati qualcuno l’ha fatto notare, si è risposto che non era proponibile in quanto aveva già ricevuto questo riconoscimento nel 2012.

Due pesi e due misure?

Ineccepibile il primo riconoscimento alla Trevisan nel 2014, molto meno nel 2015, assurdo quello di quest’anno: i risultati sono stati una buona, magari anche ottima, conferma di quanto precedentemente ottenuto, una apprezzabile scalata, ma niente di sorprendente.
A meno che sulla ragazza ci fossero aspettative solo modeste, venisse considerata “scarsa” e quindi ci si meraviglia dei buoni, per certi versi anche ottimi ma, ripeto, largamente prevedibili ed auspicabili, risultati.
Tutti siamo rimasti compiaciuti ed ammirati dei suoi progressi, ma non certo stupiti né meravigliati.

Comunque è chiaro che se nel prossimo anno entrerà nelle prime 200 sarà ancora una volta fonte di stupore, ammirazione e perpetua “sorpresa”.

5
Virgili Federer 6-1 6-0 (Guest) 17-12-2016 11:03

Scritto da Carlo
Mi sfugge totalmente il senso di proclamare la stessa persona “sorpresa dell’anno” per tre anni consecutivi.
Boh…
Tra parentesi la Trevisan ha 23 anni, non 22.

Scritto da io
Ma come fa uno stesso giocatore a vincere per tre anni consecutivi il premio “sorpresa dell’anno” ?!!!!! E’ un colossale controsenso logico. Sarà stata una sorpresa il primo anno, ma i successivi…. (controsenso logico che ha un retrogusto amaro: perché vuol dire che ‘sorprese’ nel tennis italiano ce ne sono di rado… ma allora, piuttosto, quando non ce ne sono non lo si assegna).
Infine, intitolare la manifestazione dei premiati del tennis italiano “ACE CUBE” mi sembra la solita caporetto della lingua italiana… (qualsiasi cosa si volesse dire con quella espressione)

Perché ogni anno, per tre anni di seguito, è riuscita a migliorasi e a superare se stessa ogni oltre aspettativa, e quindi in modo sorprendente.

4
pablox 17-12-2016 10:22

Credo che Jasmine Paolini meritasse di più visto che è quasi entrata nelle prime 200 del mondo! e che deve fare, vincere Wimbledon??
Con tutto il rispetto per la Trevisan, con cui uscirei volentieri a cena 😀

3
Carlo (Guest) 17-12-2016 09:49

Mi sfugge totalmente il senso di proclamare la stessa persona “sorpresa dell’anno” per tre anni consecutivi.

Boh…

Tra parentesi la Trevisan ha 23 anni, non 22.

2
io (Guest) 17-12-2016 09:14

Ma come fa uno stesso giocatore a vincere per tre anni consecutivi il premio “sorpresa dell’anno” ?!!!!! E’ un colossale controsenso logico. Sarà stata una sorpresa il primo anno, ma i successivi…. (controsenso logico che ha un retrogusto amaro: perché vuol dire che ‘sorprese’ nel tennis italiano ce ne sono di rado… ma allora, piuttosto, quando non ce ne sono non lo si assegna).

Infine, intitolare la manifestazione dei premiati del tennis italiano “ACE CUBE” mi sembra la solita caporetto della lingua italiana… (qualsiasi cosa si volesse dire con quella espressione)

1