Campionato Serie A1 Copertina, Generica

Campionato Serie A1 Maschile: Finale tra Tc Italia e Park Genova. Ecco le squadre che si sono salvate

04/12/2016 19:45 17 commenti
Alessandro Giannessi classe 1990
Alessandro Giannessi classe 1990

Clamoroso a Prato. I ragazzi di capitan Sanna scrivono la storia del Circolo di via Zara e per la prima volta, dalla fondazione del sodalizio, raggiungono la finale maschile del Campionato Nazionale di Serie A1. Il tutto dopo 8 ore e mezza di battaglia sportiva e dopo aver ribaltato prepotentemente il risultato dell’andata. Festa grande sia a Prato che a Genova. Adesso ci si giocherà il tutto per tutto il prossimo fine settimana nel corso di una due giorni di gare, in calendario a Montecatini Terme, contro il Tennis Club Italia Forte dei Marmi, devi vari Lorenzi e Volandri (vittoriosi su Crema).

Il Tennis Club Prato era reduce dal 4-2 dell’andata, strappato a Genova. Ma niente hanno potuto Mertl e soci contro la furia di Giannesi e compagni, oggi in giornata di grazia. 5-1 il finale dell’incontro, che ha reso vani gli sforzi toscani della settimana presedente.

La mattinata a Prato è iniziata nella migliore maniera possibile, con il successo di Gianluca Mager contro Trevisan (6/4 3/6 6/4), dopo 3 estenuanti ore (lo scorso week end si era invece fatto sorprendere). Vendetta dove essere e vendetta è stata anche per il danese Nielsen, che ha trascinato il Park sul 2-0, grazie alla vittoria su Stefanini per 6/4 5/7 6/4, in altre 3 ore. Come da pronostico lo spezzino Giannessi ha portato Genova sul 3-1, abbattendo il granatiere ceco Mertl in appena un’ora (6/1 6/4). Il punto della speranza per Prato lo ha messo agli archivi il promettente Lorenzo Sonego, che ha battuto il gialloblù Arnaboldi per 6/3 4/6 6/3. A chiudere i conti i due doppi. Giannessi-Nielsen non hanno lasciato scampo a Mertl-Sonego (6/3 6/1) e dunque a mettere la ciliegina sulla torta ci hanno pensato Aranboldi e Mager, superlativi contro Stefanini e Trevisan e gli oltre 200 supporter pratesi. A suggellare il successo l’invasione festosa di campo dei soci al seguito e del resto della squadra, consci dell’incredibile risultato ottenuto.

Questo il commento di un raggiante Filippo Ceppellini, Presidente del Park: “Giornata storica questa per il nostro Circolo, mai in 70 anni di attività è stato centrato un simile obiettivo. I ragazzi sono stati straordinari, hanno compiuto un’impresa, giocando a livelli altissimi. Ora sotto con il Tennis Club Italia: da inizio stagione Lorenzi e compagni sono i grandi favoriti della manifestazione ma si giocherà sul veloce, non propriamente la loro superficie preferita. Ho fiducia in Sanna e nei ragazzi, giocando in questa maniera è lecito sognare in grande. Vivremo come una festa le due giornate di gare e ci stiamo già attrezzando per invadere pacificamente con i nostri soci Montecatini”.
—————————————————————————————————————————————————–

L’esito della semifinale scudetto fra Tennis Club Crema e Tennis Club Italia Forte dei Marmi era già chiaro dopo il 5-1 in favore dei toscani nell’incontro di andata. Il match di ritorno non ha fatto altro che confermare le sensazioni. Senza tutti i titolari, i cremaschi si sono presentati in Versilia con una formazione alternativa, e così ai padroni di casa sono bastati i primi due incontri di giornata per archiviare la pratica.

Bastavano due punti e se li sono presi senza grosse difficoltà: Matteo Marrai ha sconfitto con un doppio 6-2 Giuseppe Menga, mentre Walter Trusendi ha domato per 6-1 6-1 il diciottenne bergamasco Filippo Mora, all’esordio stagionale in singolare. Poi al Tc Italia è partita la festa per la seconda finale consecutiva, la quarta negli ultimi sei anni, a conferma del valore di quello che è probabilmente il miglior club a livello nazionale, e nel prossimo fine settimana sarà favorito per la conquista del suo terzo scudetto. Al Tennis Club Crema resta un po’ di amaro in bocca per il sorteggio sfortunato dell’accoppiamento di semifinale e anche per un match d’andata che poteva regalare qualcosa in più, ma per il club del presidente Stefano Agostino c’è anche tanta soddisfazione. La semifinale, posta come obiettivo alla vigilia del campionato per tornare fra le prime quattro d’Italia (come già successo nel 2013), è stata raggiunta con pieno merito, e la vittoria del Girone 4 senza nemmeno una sconfitta rappresenta una buonissima base da cui ripartire il prossimo anno, con ambizioni sempre più importanti.

“Abbiamo dato il massimo sin dalla prima giornata – commenta il capitano Armando Zanotti – e abbiamo onorato l’impegno fino alla fine, perdendo contro i campioni d’Italia. Chiaramente c’è un po’ di delusione, ma quando gli avversari sono più forti non si può far altro che applaudirli”. Sulla stessa lunghezza d’onda Beppe Menga, responsabile del settore agonistico del club che quest’anno non aveva ancora giocato ma che ha seguito la squadra ogni domenica. “Onore a loro, ma il nostro campionato resta positivo. I momenti più belli? La vittoria a Massa Lombarda, con una valanga di ragazzi della scuola tennis arrivati fino in Emilia Romagna a tifare per noi, e la semifinale d’andata. L’abbiamo persa, ma ha portato sui nostri campi due tennisti di grande spessore come Lorenzi e Volandri”. A campionato concluso, il risultato è lo stesso di tre anni fa, ma il Tennis Club Crema continua a crescere. “Rispetto agli anni scorsi – continua Menga – abbiamo fatto un salto di qualità con i doppi. In passato non avevamo mai brillato, mentre quest’anno sia Ungur/Donati, vincitori nel 3-3 contro il Due Ponti Roma, sia Ungur/Golubev, a segno nello scontro diretto a Massa Lombarda, hanno fatto la differenza. E proprio Ungur si è confermato la bandiera del club: una vera garanzia”. Anche per questo, il campionato dei cremaschi resta super positivo. Da replicare fra 12 mesi, con il sogno (possibile) di spingersi ancora un passetto più in là.

—————————————————————————————————————————————————–

Missione compiuta. La squadra maschile del Circolo Tennis Palermo nel 2017 giocherà ancora in A1( insieme al Tc2). Questo pomeriggio la compagine guidata da Giovanni Valenza ha vinto in trasferta a Vigevano per 4-2, garantendosi il meritato diritto di restare nel massimo campionato.

Non è bastato al Selva Alta il calore del suo pubblico, circa 400 spettatori presenti nell’impianto indoor lombardo. Decisiva la bellissima vittoria di Omar Giacalone ai danni di Baldi e l’affermazione dei palermitani nei doppi, vinti entrambi al match tiebreak del terzo set.

Ricordiamo che la gara d’andata era terminata 3-3 e quindi solo con un successo il Ct Palermo si sarebbe potuto salvare.

Grande la gioia di tutto il team espressa nelle parole del capitano Giovanni Valenza, una delle colonne del club di viale del Fante:

“Abbiamo compiuto una bella impresa – racconta Valenza – non era semplice vincere al cospetto di un team competitivo e oggi supportato da 400 tifosi molto caldi e passionali, decisiva però la nostra voglia di portare a compimento un traguardo cercato con tutte le nostre forze. Oggi sapevamo che la gara si sarebbe decisa sui match di Giacalone e Caruso, e averne vinto uno, oltre a quelli incamerati in precedenza è stato fondamentale. I doppi poi sono stati una guerra, tutti e quattro i miei giocatori sono stati eccezionali”.

Ricordiamo che del team del Ct Palermo hanno fatto parte Salvatore Caruso, Omar Giacalone, Claudio Fortuna, Andrea Trapani, Giorgio Passalacqua e Ferdinando Bonuccelli.
Capitani Giovanni Valenza e il suo vice Davide Cocco.




PLAYOFF
Semifinali

Tennis Club Prato – Park Tennis Genova 1-5 (andata: 4-2)
Alessandro Giannessi (G) b. Jan Mertl (P) 61 64
Lorenzo Sonego (P) b. Andrea Arnaboldi (G) 63 46 64
Gianluca Mager (G) b. Matteo Trevisan (P) 64 36 64
Frederick Nielsen (G) b. Jacopo Stefanini (P) 64 57 64
Alessandro Giannessi/Frederick Nielsen (G) b. Jan Mertl/Lorenzo Sonego (P) 63 61
Andrea Arnaboldi/Gianluca Mager (G) b. Jacopo Stefanini/Matteo Trevisan (P) 63 76(3)

Tc Italia Forte dei Marmi – Tennis Club Crema 2-0 (andata: 5-1)
Matteo Marrai (I) b. Giuseppe Menga (C) 62 62
Walter Trusendi (I) b. Filippo Mora (C) 61 61




PLAYOUT
Spareggi/salvezza

Associazione Sportiva AMP Pavia – Tennis Club Sinalunga 3-3 (andata: 2-4)
Jan Hernych (P) b. Pietro Licciardi (S) 64 60
Giorgio De Rossi (P) b. Giovanni Galuppo (S) 57 60 62
Daniele Bracciali (S) b. Alberto Comasco (P) 61 61
Uros Vico (P) b. Nahuel Fracassi (S) 26 64 64
Daniele Bracciali/Dawid Olejniczak b. Jan Hernych/Andrea Ricardo Collarini (P) 63 60
Nahuel Fracassi/Giovanni Galuppo (S) b. Giorgio De Rossi/Alberto Comasco 64 57 10-8

Sporting Club Selva Alta Vigevano – Circolo Tennis Palermo 2-4 (andata: 3-3)
Michael Berrer (V) b. Salvatore Caruso (P) 63 64
Omar Giacalone (P) b. Filippo Baldi (V) 61 64
Claudio Fortuna (P) b. Simone Camposeo (V) 62 63
Andrea Trapani (P) b. Alessandro Bordone (V) 36 63 62
Michael Berrer/Simone Camposeo (V) b. Claudio Fortuna/Andrea Trapani (P) 36 64 3-8 espulsione
Salvatore Caruso/Omar Giacalone (P) b. Filippo Baldi/Alessandro Bordone 75 36 11-9

Due Ponti S.S.D. Roma – Tennis Club Triestino 4-2 (andata: 6-0)
Luca Giacomini (T) b. Potito Starace (DP) non disputato
Matteo Zorzin (T) b. Giulio Di Meo (DP) non disputato
Lorenzo Abbruciati (DP) b. Francesco Piscopello (T) 61 62
Federico Teodori (DP) b. Francesco Olivo (T) 60 62
Doppi non disputati (rinuncia del TC Triestino)

Tennis Club Schio Arket – Società Tennis Bassano 3-4 (dopo doppio spareggio) (andata: 4-2)
Lorenzo Giustino (S) b. Marco Bortolotti (B) 63 67(5) 63
Andrea Basso (S) b. Tom DEsman Kocevar (B) 63 63
Francesco Salbiato (B) b. Pietro Pettinà (S) 16 63 62
Tommaso Gabrieli (B) b. Matjaz Jurman (S) 26 76(2) 63
Marco Bortolotti/Tommaso Gabrieli (B) b. Mirko Medda/Pietro Pettinà (S) 62 64
Tom Desman Kocevar/Francesco Salviato (B) b. Lorenzo Giustino/Andrea Basso (S) 61 57 10-6


TAG: ,

17 commenti. Lasciane uno!

Gianni (Guest) 06-12-2016 07:35

Il tc Triestino ha deciso di perdere in anticipo…?

17
Car68 05-12-2016 11:25

@ Nic (#1738527)

Non avendo giocato nel girone Fognini non può giocare ne semi ne finale

16
totipz 05-12-2016 10:38

Scritto da letennis
ma perché nel doppio tra Palermo e selva alta c’è stata un espulsione?

Secondo me si sono accorti di aver vinto l’altro doppio e sono andati a festeggiare nel campo affianco… 🙂

15
Ale (Guest) 05-12-2016 01:21

Espulsione nel doppio palermo-Vigevano? Qualcuno sa cosa e’ successo?

14
emilio (Guest) 05-12-2016 00:24

Perche’ hanno dato perso il primo doppio al Palermo?

13
letennis (Guest) 05-12-2016 00:16

ma perché nel doppio tra Palermo e selva alta c’è stata un espulsione?

12
Jack (Guest) 05-12-2016 00:00

Scritto da Andrea1965
In finale non c’è storia.
TC Italia di altro livello

Non vedo perché indoor sul veloce nell’ordine Arnaboldi/Mager/Nielsen vs Volandri/Trusendi/Marrai dovrebbero essere così tanto inferiori. Giannessi parte sfavorito con Lorenzi ma non è comunque un punto sicuro al 100%, nielsen inoltre è un jolly in doppio.

11
Tex (Guest) 04-12-2016 23:47

Ancora una salvezza incredibile per il piccolo TC Sinalunga…la costante crescita di Pietro Licciardi e la classe cristallina di “braccio” Daniele Bracciali fanno sì che il club chianino si confermi nella massima divisione per il secondo anno consecutivo dopo una stagione sfortunata per gli infortuni di Perinti, Galuppo e Fracassi.
Spettacolare il doppio giocato oggi da “Braccio” in coppia con l’ottimo Dawid Olejniczak

10
ale (Guest) 04-12-2016 23:11

Espusione nel doppio del play-out del CT Palermo? che è successo?

9
Il mago (Guest) 04-12-2016 22:54

Sul veloce vince il Park sicuro anche senza Fognini.Mager e Nilsen faranno la differenza,Genova preparati ad accogliere il tricolore 😛

8
Andrea1965 04-12-2016 21:47

Superiore

7
Andrea1965 04-12-2016 21:46

In finale non c’è storia.
TC Italia di altro livello

6
Fogna prima o poi 04-12-2016 21:23

Domanda per la redazione o per chi è in grado di rispondere
Vorrei sapere il costo del biglietto e dove c’è la possibilità di acquistarne e dove trovare informazioni riguardanti gli orari, grazie a chi dovesse rispondere

5
Gabriele da Ragusa 04-12-2016 21:18

Scritto da Gigetto
Roba da matti, il Park in finale…magari vince pure il titolo…ci scommetterei

Proprio nell’anno in cui Fognini non gioca per loro….

4
marco (Guest) 04-12-2016 21:17

sinceramente io sarei uno che sostiene il Campionato di serie A come veicolo promozionale…ma poi a leggere lo score del Due Ponti…cascano le braccia…

3
Nic (Guest) 04-12-2016 20:56

Ma fognini giocherà la finale? Qualcuno sa qualcosa?

2
Gigetto (Guest) 04-12-2016 19:59

Roba da matti, il Park in finale…magari vince pure il titolo…ci scommetterei 🙂

1