Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Boris Becker sulla questione Djokovic: “Stiamo valutando insieme se continuare il rapporto ma non posso dire nulla al momento. Non potrei dirti sì ma nemmeno no”

04/12/2016 15:00 4 commenti
Boris Becker e Novak Djokovic nella foto
Boris Becker e Novak Djokovic nella foto

Boris Becker in un’intervista concessa al Daily Mail ha comunicato che ancora non è certa la sua presenza nell’angolo di Novak Djokovic nel 2017.

Capitolo 2017: “Stiamo valutando insieme se continuare il rapporto ma non posso dire nulla al momento. Non potrei dirti sì ma nemmeno no. Mi sono divertito molto negli ultimi tre anni, è stata un’avventura fantastica, un viaggio incredibile con Novak”.

ATP Finals: “Alle ATP Finals credo che Novak, nel suo match di semifinale contro Kei Nishikori, abbia giocato come nei primi sei mesi del 2016.
Quando è così concentrato riesce a giocare in quel modo fantastico. E anche per via di quella prestazione, non riuscivo a credere quanto male abbia giocato la partita successiva nella finale con Andy. Quella partita è stata, da quando è con me, la peggiore che abbia mai giocato.”

Andy Murray: “Quel giorno Andy avrebbe dovuto alzarsi come una persona anziana dopo le tre ore e mezza di partita contro Raonic. Dipendeva tutto dalla sua condizione fisica, ecco perché pensavamo che Novak fosse in una buona posizione per vincere. Credo che nel 2017 Andy sarà sull’onda dell’entusiasmo in Australia e anche nei due Masters 1000 dell’anno che nel 2016 aveva mal giocato. Comincerà a sentire pressione a maggio.”

Il calo di Novak: “Il giocatore che domina nel circuito può permettersi il lusso di prendersi un attimo di respiro. Esistono altri esempi come quello di Bjorn Borg che si è ritirato a 26 anni o Andre Agassi che si è preso delle pause lunghe nella sua carriera. Anche in altri sport Tiger Woods o Leo Messi dopo il Mondiale di 2 anni fa. È una cosa naturale per un atleta di alto livello. I sei mesi successivi a Parigi sono stati diversi per gli infortuni e altri problemi personali. La finale raggiunta allo US Open ha risollevato un po’ il periodo anche perché per arrivarci Novak ha dovuto fare uno sforzo enorme a causa delle sue condizioni fisiche precarie, nonostante la fortuna avuta nel sorteggio. Ma perdere quella finale e poi il numero uno fa male. Ora dovrà capire cosa non è andato e lavorare più duramente mettendoci più impegno di prima.”


TAG: , ,

4 commenti

annalisa (Guest) 04-12-2016 19:59

Pertanto….. lo squalo tutto cervello,dinamismo e super comunque super…. va in crisi. Rikko, famoso e …. per nulla felice!!! senso è di senso che siamo alla ricerca (Nole e la sua crisi esistenziale).
Viva Andyyyyyy

4
Shuzo (Guest) 04-12-2016 19:21

Becker fa riferimento a problemi personali da parte di Djokovic. Che riguardino la sfera matrimoniale? Mah….

3
Kaprof (Guest) 04-12-2016 18:48

Non ha gradito il santone amore e abbracci

2
radar 04-12-2016 15:17

Parla al passato e fa bilanci: è già tutto deciso..

Quanto ai problemi personali, han pesato molto di più che non i piccoli infortuni: Nole ha perso serenità, ma non può ritrovarla con la medicina Imaz.

1