Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Kimiko Date non più Krumm: la volontà al potere

30/09/2016 09:00 12 commenti
Kimiko Date classe 1970, n.666 del mondo
Kimiko Date classe 1970, n.666 del mondo

Due operazioni al ginocchio subite nel 2016, un divorzio dal marito pilota automobilistico tedesco Michael Krumm di cui porta orgogliosamente il cognome, la bellezza di 46 anni, un’età mentale sicuramente diversa e una voglia matta di tennis che la porterà nuovamente nel circuito il prossimo anno, grazie al ranking protetto: è la stessa giapponese Kimiko Date ad annunciarlo, affermando che ha ancora voglia di divertirsi e nessuna intenzione di ritirarsi.

Kimiko ha vissuto tante vite tennistiche: semifinali Slam in Australia (1994), a Parigi (1995) e Wimbledon (1996) più i quarti raggiunti a New York tanto nel 1993 quanto nel 1994, 8 titoli vinti nel circuito maggiore in singolare, 6 in doppio, un best ranking di numero 4 al mondo fino allo stupore per un ritiro dal professionismo a soli 26 anni nel 1996, da numero 8 al mondo e dopo più di 140 settimanein top10. La sorpresa regna sovrana però quando rientra nel circuito ben dodici anni dopo, alla soglia dei 40 anni e riuscendo a tornare alla vittoria tanto in singolare quanto in doppio.

Kimiko non è solamente la giocatrice che non soffre il passare del tempo: lei è il simbolo dell’allegria nel circuito, dei sorrisi in campo, della forza di volontà e della classe che resistono alle bordate delle avversarie, la dolce giapponesina che ha cercato di reinventarsi aprendo un negozio di pane nella sua amata Tokyo, una donna a cui nelle vene non scorre sangue ma palline da tennis e che non riesce a separarsi dal suo adorato sport.

La sua partita più bella e che rimane nella memoria della gente è forse la semifinale londinese raggiunta e persa contro Steffi Graf sull’erba di Wimbledon: una partita cui la giapponese si aggrappa con le unghie e con i denti e che la tedesca porta a casa con una buona dose di fortuna. Le più forti del circuito contro lei hanno giocato delle signore partite, alcune delle quali indimenticabili: oltre la Graf, spiccano i suoi incontri/scontri contro la spagnola Arantxa Sanchez-Vicario, contro Jana Novotna, contro Monica Seles, il gotha del tennis mondiale dell’epoca.
Oggi Kimiko fa notizia in tutto il mondo per la sua lotta contro il tempo ma riuscireste a dirle di fermarsi? Riuscireste a dirle di smettere di giocare visto che oramai non può più competere con le più forti? Riuscireste, così come nel caso a noi più caro di Francesca Schiavone, a dirle di smettere di divertirsi e d’impugnare la racchetta? Perché dobbiamo per forza pretendere e non godere di quello che queste magnifiche atlete riescono a dare in campo?

Forza Kimiko, il campo ti aspetta. Un’altra volta.


Alessandro Orecchio


TAG: ,

12 commenti. Lasciane uno!

gaby (Guest) 01-10-2016 19:08

“nel suo sangue scorrono palline da tennis” “ama cosi tanto questo sport che non riesce a separarsene” frasi scritte con poca cognizione! La Date si è ritirata dal tennis a 26 anni perchè era stufa!!
poi ha deciso di tornare a 38 anni, 12 anni dopo!! Se amava cosi tanto il tennis magari era Meglio se giocava quando aveva tra i 27 e i 35 anni come tutte le persone normali e magari poi faceva ALTRO. Si ama il tennis anche senza pretendere di rimanere nel circuito professionistico oltre la decenza!! se poi ci riesce bene ma per favore abbia la compiacenza di non elemosinare wild card per favore! si ama il tennis in mille altri modi per esempio giocando alla domenica dopo una settimana di lavoro. basta con questa melassa!!

12
sognodisole 30-09-2016 14:19

Scritto da Ragazza cioè
La tiferò sempre, grande kimiko…..

11
Carl 30-09-2016 13:46

Scritto da klaus
Dai in doppio con la Schiavo!!! Vincere anche solo un match con un età cumulata di 84 anni

Già fatto!
L’anno scorso le due giovinette hanno vinto al primo turno al Roland Garros ed a Wimbledon, dove al secondo turno sono state fermate solo da Hingis-Mirza.

10
Marco (Guest) 30-09-2016 13:10

Scritto da Shuzo
Ho sempre provato istintiva simpatia per questa giocatrice! In un certo senso ricalca una famosa frase di Rino Tommasi “Dopo una certa età il tennis diventa come la scarlattina!”. Il senso della dichiarazione era che come ci sono le malattie cosiddette esantematiche, le quali più tardi si prendono, più terribili diventano per il fisico, allo stesso modo tanto più a lungo si gioca, quanto più difficile è smettere.

Rino Tommasi, che sto cercando di contattare, ha preferito il giornalismo.
Per chi ha preferito il tennis giocato, smettere può essere molto, molto facile. Coloro che possono giocare, in primis perchè esenti da infortuni e problemi vari, sono fortunati.

9
klaus (Guest) 30-09-2016 12:46

Dai in doppio con la Schiavo!!! :mrgreen: Vincere anche solo un match con un età cumulata di 84 anni 🙂

8
Shuzo (Guest) 30-09-2016 12:19

Ho sempre provato istintiva simpatia per questa giocatrice! In un certo senso ricalca una famosa frase di Rino Tommasi “Dopo una certa età il tennis diventa come la scarlattina!”. Il senso della dichiarazione era che come ci sono le malattie cosiddette esantematiche, le quali più tardi si prendono, più terribili diventano per il fisico, allo stesso modo tanto più a lungo si gioca, quanto più difficile è smettere.

7
LuchinoVisconti (Guest) 30-09-2016 11:58

Numero 666 al mondo? 🙄 😎 🙄
Non è che ha fatto un patto con il diavolo per l’eterna giovinezza? 🙂

6
Giuseppespartano (Guest) 30-09-2016 11:39

Che cara. Dolcissima donna. Da commuoversi. Se lei la sua vita,vuole continuare a viverla così,chi sono gli altri per dire cosa deve fare. Nella vita, uno deve fare ciò che lo fa stare bene,che lo rende felice. Chi meglio di noi stessi,può capire cosa ci fa stare bene? Nessuno 🙂

5
Antony_65 (Guest) 30-09-2016 10:26

Faccio i complimenti a Kimiko Date

4
Yes2.0 30-09-2016 10:00

Spero di rivederla tra le prime 150, in maniera tale da poter godere del suo tennis così “pulito” ancora una volta.
Forza Kimiko!

3
massimonl (Guest) 30-09-2016 09:17

Una vita sportiva da film!
1970, classe di ferro!

2
Ragazza cioè (Guest) 30-09-2016 09:16

La tiferò sempre, grande kimiko…..

1