Torneo Open Copertina, Generica

Open del Green Park di Rivoli: Successo di Alberto Giraudo

20/09/2016 17:25 Nessun commento
Alberto Giraudo nella foto
Alberto Giraudo nella foto

Potremmo definirlo l’ennesimo colpo di coda del campione che ormai frequenta sempre meno il circuito Open dedicandosi principalmente all’insegnamento. E’ quello dato oggi dal torinese Alberto Giraudo, classe 1983 e già numero 495 Atp, nella finale dell’Open del Green Park di Rivoli, prima edizione con montepremi complessivo di 10.000 euro. Giraudo, numero 2 del seeding, ha superato nel match decisivo l’astigiano delle Antiche Mura Lorenzo Cannella, autore di un gran percorso in tabellone culminato con il successo in semifinale centrato contro Golubev.

Nell’occasione Giraudo, abituale sparring partner di Fabio Fognini, si è imposto 6-2 6-1 in un’ora e 20 minuti di gioco. Fisico scolpito e braccio sempre cristallino, il torinese ha messo in cascina il primo set grazie a due break e ad un gioco fatto d’intensità e variazioni di ritmo. Il film non è mutato nel secondo set. Giraudo ha colto il primo break al quarto gioco e in quello successivo si è salvato con maestria e servizio impedendo a Canella di accorciare le distanze. Salito sul 5-1 ha sigillato il confronto nel settimo gioco cogliendo un altro titolo di carriera: “Quest’anno ho giocato poco – ha detto al termine – e questo era il terzo Open. Ne ho vinti due, uno a San Mauro e quello appena concluso. Complimenti a Cannella per quanto fatto a Rivoli. Oggi ha provato a contrastarmi ma sono riuscito a muovere bene il gioco”.

Il torneo va dunque in archivio con la grande soddisfazione degli organizzatori, guidati da Massimo Zallo e Mario Bassi, grazie all’impegno dell’intero staff, con in testa il direttore della rassegna Roberto Russo e il direttore tecnico del Green Park, Gipo Arbino. Un successo confermato dalle presenze di pubblico durante le due settimane di gioco, dall’importante risposta degli sponsor, con Autovip in prima linea, dai momenti collaterali al torneo che hanno richiamato anche in questo caso gran pubblico. Naturalmente i principali protagonisti sono stati gli oltre 200 giocatori in rappresentanza della 4.a, 3.a e 2.a categoria. L’appuntamento è già fin d’ora al prossimo anno, magari con un Futures internazionale che rappresenterebbe la vetrina ideale per la Scuola Tennis locale, in forte crescita.


TAG:

Lascia un commento