Notizie dal Mondo Challenger, Copertina, Video

Finalmente vince lo sport. Nessun ritiro di Malek Jaziri che ha sfidato Dudi Sela nella finale di Istanbul (Video)

18/09/2016 16:17 15 commenti
Finalmente vince lo sport. Nessun ritiro di Malek Jaziri che ha sfidato Dudi Sela nella finale di Istanbul
Finalmente vince lo sport. Nessun ritiro di Malek Jaziri che ha sfidato Dudi Sela nella finale di Istanbul

Vince lo sport nella finale del torneo challenger di Istanbul.
Malek Jaziri ha sconfitto quest’oggi in finale l’israeliano Dudi Sela in tre set.

Ci ricordiamo che per ben due volte, per evitare lo scontro contro un israeliano, Jaziri aveva dato forfait. Accadde nel 2015 quando dopo aver vinto il primo set per 6-3 contro Istomin a Montpellier si ritirò per un problema fisico in modo da non dover affrontare Dudi Sela nel turno successivo.

Nel 2013, invece, nel challenger di Tashkent non scese proprio in campo contro l’israeliano Amir Weintraub.
La Tunisia, dopo quel ritiro, fu esclusa per un anno dalla Davis Cup.

La partita punto per punto

CH Istanbul
Malek Jaziri [1]
1
6
6
Dudi Sela [2]
6
1
0
Vincitore: M. JAZIRI


TAG: , , ,

15 commenti. Lasciane uno!

Insalatiera76 (Guest) 19-09-2016 16:12

Non sono così certo che si possa parlare di vittoria dello sport.
La sport pesava di più, a mio parere, quando (tanto per fare un esempio) il Sud Africa a causa del suo apartheid era escluso da qualunque competizione in qualunque sport.
Quando, cioè, lo sport prendeva delle posizioni politiche, anziché trincerarsi dietro un ecumenismo di pura facciata: tutti amici, tutti bravi, tutti che giocano assieme superando le divisioni di ogni tipo.

15
Shuzo (Guest) 19-09-2016 14:28

Scritto da mirko.dllm

Scritto da anselmo
Comunque la differenza c’è sempre.
Qual’è il giocatore che si era sempre ritirato?????
Lo stesso, e con questo preferirei non commentare oltre.
Inoltre non è che doveva affrontare lo stesso avversario (che potrebbe, uso il paradosso, essergli antipatico e piuttosto di eventuale sconfitta in campo, preferisce non giocare) no è solo che incontrava un israeliano, quindi ebreo.
Ripeto mi fermo qui per non alimentare diatribe inutili.

Se le autorità del tuo Paese minacciassero te,e la tua famiglia,te ne fregheresti,e giocheresti comunque contro il tuo collega israeliano di turno?

Infatti è stata la federazione tunisina ad avere la propria squadra fuori dalla Davis per un anno.
Indipendentemente dalla sincerità dell’abbraccio (a mio parere un puro gesto di cordialita’) e della loro amicizia (gli amici veri nel circuito sono comunque pochissimi), la cosa importante è che è stato compiuto un nuovo passo verso un mondo più tollerante. Ovviamente ne dovranno seguire tanti altri.

14
Shuzo (Guest) 19-09-2016 14:11

@ mirko.dllm (#1697720)

Infatti è stata squalificata la squadra tunisina dalla Davis, non il giocatore.
Indipendentemente dalla sincerità dell’abbraccio e della loro amicizia fuori dal campo (infatti sono pochissimi i veri amici nel circuito), è stato fatto un nuovo passo avanti verso un mondo più tollerante. Questa è la cosa più importante!

13
Phoedrus (Guest) 19-09-2016 10:52

Scritto da fritz.n1
incredibile hanno anche effettuATO UN SEMI ABBRACCIO ALLA FINE

Beh, a me e’ sembrata una fredda pacca sulla spalla.

12
mirko.dllm (Guest) 19-09-2016 10:01

Scritto da anselmo
Comunque la differenza c’è sempre.
Qual’è il giocatore che si era sempre ritirato?????
Lo stesso, e con questo preferirei non commentare oltre.
Inoltre non è che doveva affrontare lo stesso avversario (che potrebbe, uso il paradosso, essergli antipatico e piuttosto di eventuale sconfitta in campo, preferisce non giocare) no è solo che incontrava un israeliano, quindi ebreo.
Ripeto mi fermo qui per non alimentare diatribe inutili.

Se le autorità del tuo Paese minacciassero te,e la tua famiglia,te ne fregheresti,e giocheresti comunque contro il tuo collega israeliano di turno? :roll:

11
anselmo (Guest) 19-09-2016 08:24

Comunque la differenza c’è sempre.
Qual’è il giocatore che si era sempre ritirato?????
Lo stesso, e con questo preferirei non commentare oltre.
Inoltre non è che doveva affrontare lo stesso avversario (che potrebbe, uso il paradosso, essergli antipatico e piuttosto di eventuale sconfitta in campo, preferisce non giocare) no è solo che incontrava un israeliano, quindi ebreo.
Ripeto mi fermo qui per non alimentare diatribe inutili.

10
AndryREAX 18-09-2016 20:28

Scritto da fritz.n1
incredibile hanno anche effettuATO UN SEMI ABBRACCIO ALLA FINE

Tra di loro sono amici, l’ha sempre detto Dudi.

9
gianky pa (Guest) 18-09-2016 20:22

@ magilla (#1697215)

A me fa ancora più schifo…

8
fritz.n1 18-09-2016 20:14

incredibile hanno anche effettuATO UN SEMI ABBRACCIO ALLA FINE

7
totipz 18-09-2016 19:44

Scritto da manuel
beh punteggio strano

6
manuel (Guest) 18-09-2016 19:15

beh punteggio strano

5
PingPong 18-09-2016 19:01

Punteggio che sa di farsa

4
magilla (Guest) 18-09-2016 17:30

da oggi jaziri mi sta molto più simpatico!

3
Real Tennis (Guest) 18-09-2016 16:39

Doppiamente bravo il tunisino!!!!

2
Ken_Rosewall 18-09-2016 16:32

Un punteggio degno dei miei match

1

Lascia un commento