Il norvegese Casper Ruud vince il torneo di Siviglia a 17 anni e 8 mesi (Video)

12/09/2016 08:50 29 commenti
Casper Ruud classe 1998
Casper Ruud classe 1998

Il norvegese Casper Ruud ha vinto ieri pomeriggio il torneo challenger di Siviglia a soli 17 anni e 8 mesi.
In finale Ruud ha sconfitto per 63 64 il giapponese Taro Daniel.

Ruud a 17 anni e otto mesi, è il quarto giocatore più giovane a vincere al debutto nella storia dei Challenger. Solo Michael Chang, Richard Gasquet e Jonathan Stark hanno fatto meglio di lui.

L’ex numero 1 Junior è il più giovane vincitore nel circuito challenger dai tempi di Alexander Zverev (aveva 17 anni, 3 mesi) che vinse a Braunschweig, in Germania, nel 2014.

Con questo successo Ruud è nel ranking al n.274 del mondo, ovviamente best ranking, ed è approdato al quarto posto tra i migliori tennisti della Norvegia.
Al primo posto c’è il padre Christian Ruud che fu n.39 del mondo nel 1995.
Per la statistica è il terzo giocatore nella storia della Norvegia ad aver vinto un torneo challenger. Prima di lui c’erano riusciti il padre Christian e Jan Frode Andersen.

29 commenti. Lasciane uno!

circ80 13-09-2016 16:38

@ circ80 (#1693453)

Era il suo primo challenger giocato?

29
circ80 13-09-2016 16:24

Non mi tornano i conti:
Come fa ad essere il quarto giocatore più giovane se ci sono chang, gasquet, starck

E poi nella riga successiva zverev?

28
Luca da Sondrio (Guest) 13-09-2016 15:21

Scritto da bYE
E noi abbiamo Ocleppo che gioca itf in kenya

E, per giunta, non li vince…

27
bYE (Guest) 12-09-2016 21:47

E noi abbiamo Ocleppo che gioca itf in kenya

26
Fernando (Guest) 12-09-2016 21:20

@ dario (#1692872)

Magari diventasse forte quanto Monaco!

25
Alessandromonky 12-09-2016 17:18

L altro giorno mi davate contro quando dicevo che la Norvegia è un paese emergente con buoni talenti.
Ora vorrei vedere cosa dicono tutti quelli…
Ora tocca a Duraksovic fare il salto di qualità

24
dario (Guest) 12-09-2016 16:35

sono andato a vederlo negli hightlights di due match giocati a Siviglia.. dunque, a me mi da’ tantissimo di Juan Monaco. Un “cucinatore” solidissimo con poco rovescio(punto debolissimo) ma grande atletismo che gli permette(sulla terra) di girare intorno al diritto lavorato e preciso. Il quid pero’ che ho notato e’ la smorzata.. la fa’ con poco stile ma e’ efficace

23
drummer 12-09-2016 14:43

Scritto da virescit85

Sì sì, sono assolutamente d’accordo con te.. 😀

22
bYE (Guest) 12-09-2016 13:37

Scritto da Perugino doc
E noi abbiamo pellegrino

Con un anno in più

21
Koko (Guest) 12-09-2016 12:37

Noterei come il Giapponese appena vede l’alto livello in main draw come a Genova scappa nei challengerini Spagnoli con furba programmazione!

20
Menestrello (Guest) 12-09-2016 12:26

Qualcuno sa dove e con chi si allena?

19
Koko (Guest) 12-09-2016 12:22

Quando i nostri ventenni perdono male con i Daniel da wc fisse in casa dimostrano poca predestinazione alle alte sfere.Il gicatorino con un qualcosa in più queste partite non può temerle!

18
virescit85 12-09-2016 12:14
17
lallo (Guest) 12-09-2016 11:53

Scritto da Nadaliano
Che roba, questo parte dalle quali e vince il challenger. I vari Donati, Quinzi, Napoltano son 4 anni che prendono wild card ai challeger e ancora nada…

16
lallo (Guest) 12-09-2016 11:53

Scritto da Mats
Un bene per la Norvegia e tutta la Scandinavia.
Avere disertato gli USO Junior per giocare nei Challenger ha pagato.

Quelli buoni sono questi. Che vincono i challenger a questa età.

15
Alessandro6.9 12-09-2016 11:21

@ Tieleman (#1692510)

Terra particolare. Terra gialla. E’ l’unico del circuito pro.

14
Alessandro6.9 12-09-2016 11:20

@ Pierre herme the Picasso of pastry (#1692543)

…molto meglio. Ragazzo davvero interessante.

13
Nadaliano 12-09-2016 10:55

Che roba, questo parte dalle quali e vince il challenger. I vari Donati, Quinzi, Napoltano son 4 anni che prendono wild card ai challeger e ancora nada…

12
alfredo94 12-09-2016 10:11

Bel giocatore , solido in tutti i colpi , comanda molto bene lo scambio col dritto, buon rovescio di manovra, inoltre tatticamente molto intelligente per la sua età, e possiede anche buonissime qualità atletiche, intese come mobilità e elasticità ,ci voleva tra tutti i giovani lungagnoni uno fisicamente più ‘normodotato’,ci sarà una bella lotta tra i vari giovani speriamo si possa inserire anche qualche Italiano ,al momento credo solo donati e pellegrino possano spingersi ad un certo livello ‘potenzialmente’ top 30-40.

11
bulleri (Guest) 12-09-2016 09:55

Ben fatto redazione

10
Mats 12-09-2016 09:24

Un bene per la Norvegia e tutta la Scandinavia.
Avere disertato gli USO Junior per giocare nei Challenger ha pagato.

9
Federico 12-09-2016 09:08

Battere 2 cagnacci da terra rossa come Cervantes e Daniel in questo modo non è da tutti, questo ragazzo avrà un futuro luminoso, soprattutto perchè gioca veramente bene!

8
Paolo (Guest) 12-09-2016 08:25

E’ un grande tennista presto sara’ nei top 50

7
Pierre herme the Picasso of pastry (Guest) 12-09-2016 08:16

Ricordo il padre mio coetaneo giocare a meta’ anni 90
Non era male….il figlio Casper sembra meglio:-)

6
Perugino doc (Guest) 12-09-2016 08:02

E noi abbiamo pellegrino

5
Oldmen (Guest) 12-09-2016 07:29

Solo i nostri giovanotti non vincono mai un challenger.

4
Tieleman (Guest) 12-09-2016 03:55

Ma era su erba?

3
Alessandromonky 12-09-2016 01:05

Difficile ma non impossibile *

2
Alessandromonky 12-09-2016 01:04

Ad inizio anno abbiamo avuto la scalata sorprendente di Fritz, a fine anno abbiamo quella di Ruud?
Possibile,ma non impossibile

1