Sospetti su una partita Copertina, Generica

Sospetti su una partita di singolare femminile agli Us Open

09/09/2016 07:00 23 commenti
Sospetti su una partita di singolare femminile agli Us Open
Sospetti su una partita di singolare femminile agli Us Open

Le scommesse illegali ed il fenomeno del match-fixing tornano, inesorabili, a lacerare l’immagine dle tennis. Come ha segnalato la TIU (Tennis Integrity Unit), un incontro del tabellone femminile della attuale edizione degli U.S. Open è stato indicato come sospetto: il match in questione vedeva la russa Vitalia Diatchenko opposta alla svizzera Timea Bacsinszky, la quale si è imposta con un duplice 6-1.

Stando a quanto emerso dai primi rilievi, ingenti quantitativi di denaro sono stati oggetto di movimentazione per mezzo delle agenzie di betting durante la giornata del 30 agosto (data della presunta partita incriminata).

Il quotidiano El Mundo, sulla propria pagina web, ha voluto riproporre il comunicato diramato dal sopracitato organo di monitoraggio del circuito ATP: “La TIU esaminerà, giudicherà e prenderà i dovuti provvedimenti riguardo la segnalazione di allerta ricevuta”.


Edoardo Gamacchio


TAG:

23 commenti. Lasciane uno!

gbuttit 09-09-2016 16:00

Scritto da Angelos99

Scritto da gbuttit

Scritto da Angelos99
Posso mettere mano sul fuoco ma la Bacs non farebbe mai una cosa del genere. Forse ha influito la mafia Russa proprio sull’altra giocatrice, ma prima di sparare sentenze aspettiamo comunicati ufficiali che chiariscano il caso. Resta comunque difficile truccare una partita di uno slam, fatto quasi insolito visto che accade tutto questo soprattutto nei tornei minori.

In ogni caso i dubbi non sarebbero sulla Bacsinszky, se c’é un sospetto é sempre su chi perde la partita… nel senso che la Diatchenko volendo poteva garantire di perdere in meno di 14,5 giochi, la Bacsinssky non poteva mai garantire di vincere in meno di 14,5 giochi, non dipendeva solo da lei…
Comunque resto perplesso du tutta la faccenda, bisognerebbe sapere quali erano le quote, ma con una buona quota era da giocare il sotto 14,5…

Guarda, la quota dell’under 16.5 la davano a 1.83,mentre 15.5 a 2.35. 14.5 a 3.30.

Mi sembrabno quote ragionevoli data la differenza dei valori in campo… non mi stupisco che qualcunom le abbia giocate… parlano di grossi volumi, bisognerebbe capire anche se con molte puntate o una/poche puntate molto grosse e tanti altri dettagli… comunque indagheranno ma secondo me finirà tutto in una bolla di sapone…

23
gbuttit 09-09-2016 15:57

Scritto da Enrich

Scritto da Tommaso84
@ Enrich (#1690206)
Esatto! Basta una giocatrice compiacente e si guadagnano montagne di soldi; tra l’altro i tipi di scommesse che tu citi sono i più remunerativi, perchè appunto molto difficili e precisi

Per non parlare di quando magari, un tennista, apposta, si fa brekkare da 40-15 magari commettendo due doppi falli.
Basta dire a casa “il primo game che vado 40-15, caricate il break dell altro”.
Parte, due doppi falli, un dritto a rete un rovescio fuori.. E una quota a 10 entra.
Ah, e il match non è per niente compromesso.
Magari il tennista vince, e oltre a vincere si intasca anche migliaia di euro per un game

E’ vero, se é per questo potrebbe dire perdo i primi 2 giochi e qualcuno lo gioca perdente nei primi 2 games, ecc…ma allora si dovrebbe sospettare di tutti gli incontri effettuati nella storia del tennis… (almeno da quando le scommesse sono così diffuse e varie)
E comunque resterebbero situazioni indimostrabili, a meno che il giocatore che trcucca il set o il game o l’under/over sia così scemo da giocare a suo nome o fare giocare un parente stretto…
E quindi in fondo é anche inutile parlarne…

22
Angelos99 09-09-2016 15:52

Scritto da gbuttit

Scritto da Angelos99
Posso mettere mano sul fuoco ma la Bacs non farebbe mai una cosa del genere. Forse ha influito la mafia Russa proprio sull’altra giocatrice, ma prima di sparare sentenze aspettiamo comunicati ufficiali che chiariscano il caso. Resta comunque difficile truccare una partita di uno slam, fatto quasi insolito visto che accade tutto questo soprattutto nei tornei minori.

In ogni caso i dubbi non sarebbero sulla Bacsinszky, se c’é un sospetto é sempre su chi perde la partita… nel senso che la Diatchenko volendo poteva garantire di perdere in meno di 14,5 giochi, la Bacsinssky non poteva mai garantire di vincere in meno di 14,5 giochi, non dipendeva solo da lei…
Comunque resto perplesso du tutta la faccenda, bisognerebbe sapere quali erano le quote, ma con una buona quota era da giocare il sotto 14,5…

Guarda, la quota dell’under 16.5 la davano a 1.83,mentre 15.5 a 2.35. 14.5 a 3.30.

21
Enrich 09-09-2016 15:10

Scritto da Tommaso84
@ Enrich (#1690206)
Esatto! Basta una giocatrice compiacente e si guadagnano montagne di soldi; tra l’altro i tipi di scommesse che tu citi sono i più remunerativi, perchè appunto molto difficili e precisi

😉 Per non parlare di quando magari, un tennista, apposta, si fa brekkare da 40-15 magari commettendo due doppi falli.

Basta dire a casa “il primo game che vado 40-15, caricate il break dell altro”.

Parte, due doppi falli, un dritto a rete un rovescio fuori.. E una quota a 10 entra.

Ah, e il match non è per niente compromesso.
Magari il tennista vince, e oltre a vincere si intasca anche migliaia di euro per un game 😉

20
gbuttit 09-09-2016 14:47

Scritto da Angelos99
Posso mettere mano sul fuoco ma la Bacs non farebbe mai una cosa del genere. Forse ha influito la mafia Russa proprio sull’altra giocatrice, ma prima di sparare sentenze aspettiamo comunicati ufficiali che chiariscano il caso. Resta comunque difficile truccare una partita di uno slam, fatto quasi insolito visto che accade tutto questo soprattutto nei tornei minori.

In ogni caso i dubbi non sarebbero sulla Bacsinszky, se c’é un sospetto é sempre su chi perde la partita… nel senso che la Diatchenko volendo poteva garantire di perdere in meno di 14,5 giochi, la Bacsinssky non poteva mai garantire di vincere in meno di 14,5 giochi, non dipendeva solo da lei…
Comunque resto perplesso du tutta la faccenda, bisognerebbe sapere quali erano le quote, ma con una buona quota era da giocare il sotto 14,5…

19
Carlo (Guest) 09-09-2016 14:00

Tra l’altissima probabilità di un risultato e la sua certezza c’è spazio per un guadagno magari piccolo in percentuale, ma che su grosse somme diventa importante, sacrosanto indagare in caso di movimenti anomali.

Non c’è niente da commentare, salvo prenderne atto.

18
Tommaso84 (Guest) 09-09-2016 13:11

@ Enrich (#1690206)

Esatto! Basta una giocatrice compiacente e si guadagnano montagne di soldi; tra l’altro i tipi di scommesse che tu citi sono i più remunerativi, perchè appunto molto difficili e precisi

17
Angelos99 09-09-2016 12:36

Posso mettere mano sul fuoco ma la Bacs non farebbe mai una cosa del genere. Forse ha influito la mafia Russa proprio sull’altra giocatrice, ma prima di sparare sentenze aspettiamo comunicati ufficiali che chiariscano il caso. Resta comunque difficile truccare una partita di uno slam, fatto quasi insolito visto che accade tutto questo soprattutto nei tornei minori.

16
nole 09-09-2016 11:23

ma sapete leggere l articolo…dove c’è scritto che le puntate erano sulla svizzera…si scrive solo di tanti soldi giocati su quel match…vi ripeto ci sono tante giocate possibile oltre alla vittoria finale

15
Enrich 09-09-2016 11:20

Non esistono solo i testa a testa, basta che la russa sia stata corrotta (oppure abbia avvisato, non so).

Basta dire :” Ragazzi, oggi prendo la stesa”.

Tutti giocano under 14.5 (che quotano in alcuni siti scommesse), che magari pagava a 7.. Oppure live ci si giocava under 7.5 games ogni set, sempre a quota invitante, è il dado è tratto.

Ripeto, non esistono solo i testa a testa.

14
Tafanus 09-09-2016 11:07

Cerchiamo di non arruolarci nelle già vaste truppe degli intelligenti retroscenisti. Un mare di scommesse a favore della Diatchenko, con vittoria della stessa, avrebbe destato sospetti. Dov’è la stranezza di avere un mare di scommesse a favore di Bacsinzky???

13
Andrea Ignazzi (Guest) 09-09-2016 10:58

Scritto da gbuttit
Certe volte non capisco con quale criterio stabiliscano le partite sospette… che la Bacsinszky vinca 6-1 6-1 con la Diatchenko é un risultato normale (poi poteva finire 6-2 6-2 ma non cambia la sostanza….), cha ci siano moltissime giocate sulla Bacsinszky mi sembra altrettanto normale, era uno dei risultati più scontati del 1′ turno… ci si dovrebbe basare sull’andamento delle quote in siti come betfair dove le quote dipendono dagli scommettitori non dai bookmakers, ma escluderei che ci siano state stranezze in tal senso… sarebbe stata sospetta una vittoria della Diatchenko con molte giocate su di lei o anche eventualmente una situazione in cui la Bacsinszky perde il 1′ set e va sotto nel secondo (con le quote su di lei che salgono) e poi invece vince tranquillamente al terzo…

L’articolo è abbastanza superficiale e non spiega su quali flussi fi denaro si indaga. Si indaga sul totale dei games che sarebbe stato sotto un certo livello, e il totale dei games del secondo set anche li doveva essere un “under 7,5” le puntate su questi due eventi sembrano essere parecchio corpose. Si indaga e bisognerebbe indagare su flussi anomali di giocata.

12
Matteo (Guest) 09-09-2016 10:31

Le partite sospette si stabiliscono dal flusso di scommesse decisamente anomalo. Il fatto che il risultato sia il più probabile non vuol dire che non ci sia dolo. Questo delle scommesse è un problema e noi da appassionati non possiamo sottovalutarlo.

11
emilio (Guest) 09-09-2016 10:17

Scritto da emilio
Quando si parla di scommesse molta gente vuole opinare senza conoscere l’argomento. Esistono molteplici mercati: dal numero dei giochi (es. nello specifico la partita quotava molto bene l’esito meno di 15 game..) al singolo gioco (magari la cifra spropositata che ha fatto accendere l’allarme e’ stata giocata su un break in un gioco specifico). La maggior parte del match fixing non e’ su chi vince o sul set ma su altri mercati proprio perche’ piu’ difficlmente detectabile.

10
emilio (Guest) 09-09-2016 10:16

Quando si parla di scommesse molta gente vuole opinare senza conoscere l’argomento. Esistono molteplici mercati: dal numero dei giochi (es. nello specifico la partita quotava molto bene l’esito meno di 15 game..) al singolo gioco (magari la cifra spropositata che ha fatto accendere l’allarme e’ stata giocata su un break in un gioco specifico). La maggior parte del match fixing non e’ su chi vince o sul set proprio perche’ piu’ difficlmente detectabile ma su altri mercati.

9
nole 09-09-2016 10:04

ma lo sapete che esistono tanti tipi di scommesse…è ovvio che qui nonsi sscommette sulla vittoria della svizzera quotata max 1,05 la posta ma magari sui giochi totali della partita…e un 6-1 6-1 ovviamente non lascia dubbi sull esito finale ovvero meno della linea proposta dal bookmakers…in quel caso la quota di partenza è sempre la stessa ossia quasi 2 volte la posta

8
Paolo (Guest) 09-09-2016 09:20

ma la svizzera era decisamente superiore alla russa per cui di quali sospetti parliamo? Un po’ di buon senso per piacere e basta con questi sospetti su tutto è diventata una ossessione

7
Varco74 (Guest) 09-09-2016 09:18

Dunque, ricapitolando:
la Wada e` guidata da un’inglese, l’ITF (cui fa capo la TIU) da uno statunitense ed il TAS da un’australiano

6
Emanuele 09-09-2016 09:17

La Diatchenko era quella della polemica dello dcorso anno sull’essere infortunata ma giocare il primo turno giusto? Proprio a New York mi pare tra l’altro

5
Ale85 (Guest) 09-09-2016 09:01

Mah sarebbe stato sospetto il contrario!!! Ora sembra che se ci sono di mezzo i russi si tratta o di partite truccate o di doping!!!

4
groucho1971 (Guest) 09-09-2016 08:50

@ gbuttit (#1690059)

dipende, si poteva giocare il 6-1 6-1? altrimenti come dici tu, tutte chiacchere.

3
gbuttit 09-09-2016 08:35

Certe volte non capisco con quale criterio stabiliscano le partite sospette… che la Bacsinszky vinca 6-1 6-1 con la Diatchenko é un risultato normale (poi poteva finire 6-2 6-2 ma non cambia la sostanza….), cha ci siano moltissime giocate sulla Bacsinszky mi sembra altrettanto normale, era uno dei risultati più scontati del 1′ turno… ci si dovrebbe basare sull’andamento delle quote in siti come betfair dove le quote dipendono dagli scommettitori non dai bookmakers, ma escluderei che ci siano state stranezze in tal senso… sarebbe stata sospetta una vittoria della Diatchenko con molte giocate su di lei o anche eventualmente una situazione in cui la Bacsinszky perde il 1′ set e va sotto nel secondo (con le quote su di lei che salgono) e poi invece vince tranquillamente al terzo…

2
Elio 09-09-2016 07:45

Esito della partita, scontato.La scommessa è sul punteggio o su chi vince ? Non è la stessa cosa. 💡

1