Torneo Open Copertina, Generica

13° Trofeo Oremplast: Successo di Omar Giacalone

05/09/2016 12:42 4 commenti
Nella foto Il vincitore ed il finalista
Nella foto Il vincitore ed il finalista

E’ Omar Giacalone ad alzare al cielo il 13° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 8000 euro, conclusosi nella serata di domenica 4 settembre sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda dopo due intense settimane di incontri avvincenti.

Il 24enne di Mazara del Vallo, classifica nazionale 2.1 e tesserato per il Ct Palermo, era uno dei protagonisti più accreditati per il successo e ha tenuto fede alle attese arrivando in fondo senza cedere per strada alcun set: nell’atto conclusivo, disputato davanti a un folto pubblico a gremire l’impianto di via Fornace di Sopra dove ha mosso i primi passi con la racchetta in mano Sara Errani, il siciliano (attualmente posizionato al numero 551 del ranking mondiale, ma un anno fa capace di arrivare alla 327esima posizione) ha regolato 6-4 6-3, in un’ora e mezzo di gioco, il romagnolo Lorenzo Brunetti, grande rivelazione di questa edizione del torneo.

Il 21enne di Brisighella, tesserato per il Ct Cesena (con cui in questa stagione ha centrato la promozione dalla B alla A2), si era fatto largo a suon di ‘positivi’, sfruttando nel migliore dei modi il forfait per infortunio alla spalla negli ottavi dell’argentino Patricio Heras (2.1, Ct Vomero Napoli), numero 1 del tabellone: dopo aver eliminato in tre set nei quarti il 2.2 siciliano Antonio Campo (Tc Palermo 2), n.8 del seeding, Brunetti si è ripetuto sabato a distanza di poche ore sgambettando il 2.1 toscano Daniele Capecchi (Ct Firenze), numero 678 della classifica Atp e accreditato della quarta testa di serie, piegato in rimonta con il punteggio di 3-6 7-6 (6) 7-5. Due ‘battaglie’ che hanno lasciato il segno sul romagnolo, arrivato un po’ scarico alla sfida conclusiva, nella quale non è riuscito a sovvertire il pronostico di fronte alla solidità e maggior esperienza dell’avversario.
Giacalone ha messo invece in fila sempre in due set il 2.2 Jacopo Marchegiani (Ct Reggio Emilia), quindi nei quarti Davide Melchiorre (2.3, Tc Crema) e in semifinale Federico Maccari, 2.2 del circolo organizzatore e finalista della passata edizione, vinta da Alberto Brizzi, per poi completare l’opera superando Lorenzo Brunetti.
A due anni di distanza dall’affermazione di Alessio Di Mauro un altro siciliano conquista dunque il Trofeo Oremplast, che ancora una volta ha portato il tennis italiano di qualità sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda, arricchendo ulteriormente un albo d’oro da fare invidia a una prova del circuito internazionale.
La cerimonia di premiazione è stata effettuata dalle autorità cittadine, con in testa il sindaco Daniele Bassi e il presidente della Pro Loco, Antonio Falzoni, ad affiancare Fulvio Campomori, presidente del Ct Massa Lombarda, e i componenti della famiglia Pagani, titolari dell’Oremplast, azienda massese che ha sposato in toto il progetto sportivo del club della sua città. Poi spazio, come ormai tradizione, al ricco buffet offerto a tutti i presenti dal circolo organizzatore (accompagnato quest’anno anche dalla musica del piano bar), e culminato nel fatidico taglio della torta da parte dei due protagonisti della finale, Omar Giacalone e Lorenzo Brunetti appunto (accanto alle ragazze Sigillo).

Finale: Omar Giacalone (2.1, Ct Palermo) b. Lorenzo Brunetti (2.4, Ct Cesena) 6-4 6-3

Semifinali: Lorenzo Brunetti (2.4, Ct Cesena) b. Daniele Capecchi (2.1, Ct Firenze) 3-6 7-6 (6) 7-5, Omar Giacalone (2.1, Ct Palermo) b. Federico Maccari (2.2, Ct Massa Lombarda) 6-4 6-1.


TAG: , ,

4 commenti

Mithra 05-09-2016 22:13

Scritto da Federico
Un po’ triste vedere un ragazzo come Giacalone andare a guadagnarsi la pagnotta negli Open a discapito dell’attività PRO…
Ma del resto in questo torneo il siciliano ha portato a casa una cifra compresa tra i 2.000€ ed i 2.500€, ovvero all’incirca il triplo di quanto incassa il vincitore di un qualsiasi Future da 10.000$ in giro per il mondo.
Come si fa a biasimarlo?

Infatti, ti sei risposto da solo, non è da biasimare, da biasimare è l’organizzazione mondiale del tennis che permette tutto ciò.
Non è concepibile che un torneo internazionale conceda al vincitore un prize money più basso di un torneo nazionale.

4
Tony71 (Guest) 05-09-2016 17:35

@ Federico (#1686609)

Non si può poi smettono per fare gli open

3
Joe Metafora (Guest) 05-09-2016 16:19

Vidomàr quant’è bravo!

2
Federico 05-09-2016 15:05

Un po’ triste vedere un ragazzo come Giacalone andare a guadagnarsi la pagnotta negli Open a discapito dell’attività PRO…

Ma del resto in questo torneo il siciliano ha portato a casa una cifra compresa tra i 2.000€ ed i 2.500€, ovvero all’incirca il triplo di quanto incassa il vincitore di un qualsiasi Future da 10.000$ in giro per il mondo.

Come si fa a biasimarlo?

1

Lascia un commento