La Grande Sfida - N.5 Copertina, Generica

Le leggende del tennis sbarcano a Bari

02/09/2016 08:29 3 commenti
Le leggende del tennis sbarcano a Bari
Le leggende del tennis sbarcano a Bari

La Grande Sfida si sposta nel meridione: il 19-20 novembre sarà il Palaflorio di Bari a ospitare la quinta tappa della maxi-esibizione MCA. In campo quattro leggende da urlo: John McEnroe, Thomas Muster, Henri Leconte e Guy Forget.

La Grande Sfida è tornata e abbraccia il Sud. Dopo quattro edizioni indimenticabili che hanno riempito i palazzetti del Nord (Milano, Genova, Verona e Modena), MCA Events in collaborazione con Swich on e Manio Marrone Sport Eventi, porta la più importante esibizione tennistica italiana nel meridione, in una città ed una regione che stanno dando tantissimo al nostro tennis. L’appuntamento è per i prossimi 19-20 novembre presso il Palaflorio di Bari, impianto di recente costruzione (è stato inaugurato nel 1991) e di fresca ristrutturazione (lo hanno riaperto nel 2010 e oggi offre tutti i migliori standard possibili). Come nel 2014 e nel 2015, anche quest’anno La Grande Sfida farà parte dell’ATP Champions Tour, il circuito dei giocatori che hanno reso leggendario il nostro sport. Il Senior Tour è riservato ai campioni: vi possono accedere i soli tennisti che sono stati numeri 1 del mondo, hanno giocato almeno una finale in un torneo del Grande Slam, o hanno vinto la Coppa Davis. I quattro protagonisti che sbarcheranno a Bari rispettano alla grande i requisiti: la Grande Sfida 5 vedrà impegnati John McEnroe, Thomas Muster, Henri Leconte e Guy Forget. Non hanno bisogno di presentazioni: McEnroe e Muster sono ancora oggi vere e proprie leggende del tennis, mentre Leconte e Forget hanno dato tantissimo al tennis francese e mondiale. Facevano entrambi parte del team di Coppa Davis che nel 1991 vinse clamorosamente l’Insalatiera: Leconte fu l’eroe del weekend, mentre Forget siglò il punto decisivo.

Saranno a Bari due dei quattro giocatori della Grande Sfida 4 (McEnroe e Leconte), segno che la scelta dei giocatori era stata particolarmente azzeccata. McEnroe è una leggenda, uno dei giocatori più “iconici” di tutti i tempi. Ovunque metta piede si scatena il delirio, come se fosse una rockstar. Il suo recente impegno come consulente di Milos Raonic ne ha accresciuto ancora di più l’immenso carisma. Tra l’altro dovrà difendere il titolo, visto che lo scorso anno fu proprio lui a imporsi al PalaPanini di Modena. Henri Leconte fece impazzire il pubblico con i suoi sketch, la sua simpatia e la capacità di inventare giocate incredibili. Il mitico “Riton” è il giocatore che, meglio di tutti, comprende lo spirito dell’esibizione. Se non lo avete ancora visto giocare – credeteci – la sua semplice presenza vale il prezzo del biglietto. Mancino e francese come lui, Guy Forget è stato l’emblema dell’eleganza sul campo da tennis. Il suo gioco pulito lo ha portato al numero 4 del mondo, con titoli importanti come Cincinnati e Parigi Bercy. Ha dato il meglio di sé in Coppa Davis, dove ha vinto 38 partite su 49 e – nelle vesti di capitano – ha vinto sia la Davis che la Fed Cup. Oggi sta cercando di vincere un’altra scommessa: da direttore del Roland Garros, proverà a tenere il passo degli altri tre Slam, a partire dalla creazione di un tetto retrattile sul campo Philippe Chatrier. A chiudere ci sarà Thomas Muster, altro grande personaggio degli anni 80 e 90. Di lui si ricorda l’incredibile forza di volontà e la capacità di tornare più forte di prima dopo il drammatico incidente del 1989, quando un ubriaco lo investì durante il torneo di Miami e gli mandò in frantumi il ginocchio. Thomas riuscì a coronare il sogno di vincere il Roland Garros e di diventare numero 1 del mondo. Un vero capolavoro. Oggi ha quasi 50 anni ha ma ritrovato una forma invidiabile dopo i bagordi post-ritiro.

Negli ultimi anni, la Puglia è diventata una delle regioni più importanti del tennis italiano. Dal “tacco” d’Italia sono partite Flavia Pennetta e Roberta Vinci, entrambe notate da Michelangelo Dell’Edera (attuale direttore dell’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi”). Protagoniste della leggendaria finale dello Us Open 2015, Flavia e Roberta hanno attirato sulla Puglia l’attenzione del tennis mondiale. Tale passione si è riversata sulla gente: lo scorso anno, MCA ha organizzato l’evento di Fed Cup tra Italia e Stati Uniti e fu un trionfo organizzativo, con il campo centrale del Circolo Tennis Brindisi esaurito in ogni ordine di posti. Anche grazie a questo splendido ricordo, la società di Ernesto De Filippis ha scelto Bari e un impianto di alto livello come il Palaflorio, in grado di ospitare quasi 5.000 spettatori. La Grande Sfida 2016 fa parte dell’ATP Champions Tour, il cui culmine è il Masters della Royal Albert Hall di Wimbledon. Quest’anno sono previsti 6 tornei più il Masters: Bari sarà l’ultimo, quindi un’occasione particolarmente preziosa per raccogliere i punti necessari per Londra.

ATP CHAMPIONS TOUR 2016
Delray Beach (Stati Uniti): Vincitore: TEAM USA
Stoccolma (Svezia). Vincitore: JOHN MCENROE
Palma de Maiorca (Spagna) 6-9 ottobre
Monterrey (Messico) 12-15 ottobre
Città del Messico (Messico) 21-23 ottobre
Bari (Italia) 19-20 novembre
Champions Tennis at Royal Albert Hall, Londra (Gran Bretagna) 30 novembre – 4 dicembre

GRANDE SFIDA – LA STORIA
2011 (Milano) Serena Williams, Venus Williams, Flavia Pennetta, Francesca Schiavone
2012 (Milano) Maria Sharapova, Ana Ivanovic, Sara Errani, Roberta Vinci
2014 (Genova, Milano) John McEnroe, Ivan Lendl, Goran Ivanisevic, Michael Chang
2015 (Verona, Modena) John McEnroe, Mats Wilander, Henri Leconte, Sergi Bruguera

I BIGLIETTI
Sono già in vendita i tagliandi per l’attesissima due giorni di Bari. E’ possibile acquistarli online tramite il circuito Ticketone e nelle migliaia di punti vendita convenzionati, presenti su tutto il territorio nazionale (la cui lista è consultabile sul sito www.ticketone.it). Ecco i costi dei tagliandi, già comprensivi dei diritti di prevendita.

Sabato 19 novembre (ore 21)
Poltronissima Parterre – 110 €
Tribuna Inferiore Numerata – 66 €
Tribuna Mediana Numerata – 44 €
Distinti non numerati – 27,50 €

Domenica 20 novembre (ore 17)
Poltronissima Parterre – 110 €
Tribuna Inferiore Numerata – 66 €
Tribuna Mediana Numerata – 44 €
Distinti non numerati – 27,50 €

ABBONAMENTO PER ENTRAMBE LE GIORNATE
Poltronissima Parterre – 187 €
Tribuna Inferiore Numerata – 110 €
Tribuna Mediana Numerata – 66 €
Distinti non numerati – 49,50 €


TAG:

3 commenti

Virgili-Federer 6-1/6-0 (Guest) 02-09-2016 16:42

Scritto da Roby
Che prezzi da folli!!! Almeno ci fosse Munoz de la nava

3
cataflic (Guest) 02-09-2016 14:18

la disfida dei mancini…

2
Roby (Guest) 02-09-2016 14:07

Che prezzi da folli!!! Almeno ci fosse Munoz de la nava

1

Lascia un commento