Torneo Open Copertina, Generica

13° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile: Al via anche i giovani Rottoli e De Bernardis

30/08/2016 12:59 1 commento
Nella foto Lorenzo Rottoli
Nella foto Lorenzo Rottoli

Con l’ingresso in scena dei seconda categoria comincia ad entrare nel vivo il 13° Trofeo Oremplast, torneo Open maschile con montepremi di 8000 euro in svolgimento sui campi del Circolo Tennis Massa Lombarda (la conclusione domenica 4 settembre).

Dalla sezione intermedia di 3ª categoria sono stati promossi dieci giocatori al successivo tabellone, che vede scendere in campo anche alcuni portacolori del circolo organizzatore: il primo in ordine di tempo l’esperto maestro Ronnj Capra (responsabile dell’agonistica), classificato 2.8, piegato 6-4 6-2 dall’emergente giovane cesenate Andrea Calogero, mentre il giovanissimo Lorenzo Rottoli, nazionale azzurro under 14 con classifica 2.8, se la deve vedere con Simone Scagni, 3.1 del Cus Ferrara, e Alessio De Bernardis (2.7), perugino classe 2000, incrocia il pari classifica Pierluigi Neri (Ct Anzola), due match in programma nella serata di lunedì che gli appassionati locali attendono con curiosità per vedere all’opera queste promesse del tennis italiano tesserate dal club presieduto da Fulvio Campomori in prospettiva futura.

Risultati, turno qualificazione tabellone 3ª categoria: Simone Scagni (3.1, Cus Ferrara) b. Federico Fragano (3.4, Ct Cacciari Imola) 6-1 6-1, Filippo Venturelli (3.3, Tc Faenza) b. Andrea Vai (3.1, Country Club Villanova Castenaso) 6-2 7-5, Lorenzo Baldini (3.1, Tc Faenza) b. Filippo Di Perna (3.3, Tc Faenza) 6-0 6-0, Romeo Falconi (3.1, Ct Cacciari Imola) b. Alan Gamberini (3.4, Ct Villa Bolis) 6-2 7-6 (4), Luca Gambetti (3.1, Cus Bologna) b. Antonio Bonivento (3.3, Villa Carpena Forlì) 6-3 6-2, Andrea Silanos (3.1, Asd Sole Sport Libero) b. Fabio Bernagozzi (3.3, Wild Card Tennis) 6-2 6-1, Rolando Binelli (3.1, Ct Argenta) b. Silvio Ricci (3.5, Ct Russi) 6-1 6-1, Noah Perfetti (3.3, Tc Faenza) b. Massimiliano Angeli (3.1, Ct Casalboni Santarcangelo) 6-2 6-4, Andrea Calogero (3.2, Ct Cesena) b. Simone Vaccari (3.2, Tc Faenza) 6-0 6-0, Giacomo Magnani (3.2, Tc Siro Bologna) b. Giacomo Mazzotti (3.2, Ct Cesena) 6-4 7-5.

Intanto si è ulteriormente arricchita l’entry list del torneo, diretto dal giudice arbitro Umberto Domenichini (assistito dai colleghi Roberto Montesi, Manuela Mazzolani e Sergio Zoli e dal direttore di gara Umberto Ricci), che ancora una volta sul piano tecnico può essere paragonata a una prova del calendario internazionale. Tra i big iscritti, al toscano Daniele Capecchi (Ct Firenze), si sono infatti aggiunti altri tre 2.1 che frequentano con una certa assiduità il circuito professionistico come il siciliano Omar Giacalone (Ct Palermo), Cristian Rodriguez (Canottieri Casale Monferrato) e l’argentino Patricio Heras, fino alla passata stagione in forza al Ct Massa Lombarda (ha contribuito alla promozione in A1) e ora tesserato per il Ct Vomero Napoli. Sono diventati sei i 2.2 dopo le adesioni di Antonio Campo (Tc Palermo 2) e del livornese Federico Maccari (Ct Massa Lombarda), finalista dell’ultima edizione vinta da Alberto Brizzi, ad aggiungersi a Filippo Leonardi (Forum Forlì), Jacopo Marchegiani (Ct Reggio Emilia), Luca Pancaldi (Ct Brindisi) e Fabio Mercuri (Ct Bologna). Ma tra chi ambisce a recitare un ruolo da outsider va citato anche Giulio Torroni, 2.3 romano che da alcune stagioni difende i colori del Forum Forlì, senza dimenticare i giovani seconda categoria romagnoli, come i 2.4 Lorenzo Brunetti (Ct Cesena) e Alessandro Dragoni (tesserato per La Meridiana Modena), il 2.5 Roberto Zanchini (Tc Faenza), il 2.6 Leonardo Dell’Ospedale e il 2.7 riminese Alberto Bronzetti (Tennis Viserba).

Un’ulteriore conferma che questo torneo (quella 2016 è l’edizione numero 23) è ormai un punto fermo nel calendario, appuntamento di eccellenza in regione e in assoluto tra i migliori Open della Penisola, grazie anche alla collaborazione con l’azienda massese che ha deciso di sposare in pieno il progetto sportivo del circolo della sua città (“essere partner significa guardare insieme nella stessa direzione”, la filosofia della famiglia Pagani).

Un progetto che ha visto culminare la crescita continua del Ct Massa Lombarda con la storica promozione in serie A1 maschile (16 squadre), in cui la squadra capitanata da Michele Montalbini debutterà a metà ottobre. E proprio la punta di diamante del team romagnolo, Thomas Fabbiano, reduce dalla partecipazione alle Olimpiadi di Rio, in questi giorni è impegnato agli US Open dove ha guadagnato un posto nel tabellone principale superando le qualificazioni.


TAG:

1 commento

Federico 30-08-2016 13:06

Ma Campo non era stato squalificato? Gioca ancora tornei FIT? 🙄

1