Il torneo di Bagnatica Copertina, WTA

ITF Bagnatica: Il resoconto di Mercoledì 24 Agosto

24/08/2016 19:40 Nessun commento
Katarzyna Piter, 25 anni da Poznan (Polonia), ha vinto un altro match in due set a Bagnatica, battuta per 6-0 6-2 Kathinka Von Deichmann - Foto San Marco
Katarzyna Piter, 25 anni da Poznan (Polonia), ha vinto un altro match in due set a Bagnatica, battuta per 6-0 6-2 Kathinka Von Deichmann - Foto San Marco

Due anni fa ha vinto il titolo del Trofeo Cpz, nel 2015 è mancata per scelte differenti di programmazione, ma quest’anno – complice l’aumento del montepremi a 25 mila dollari e il maggior numero di punti Wta in palio – è voluta tornare e ha tutte le intenzioni di prendersi il bis.

La svizzera Conny Perrin si è ripresentata a Bagnatica da seconda testa di serie, e con due vittorie in due set si è già garantita un posto nei quarti di finale, mostrando di nuovo quel tennis di talento che nel 2014 rapì il pubblico bergamasco. La ricetta è di quelle che conquistano: tante variazioni, back, palle corte e uno splendido rovescio a una mano, tutt’altro che casuale per una giocatrice cresciuta nel mito di Roger Federer. Nella serata di martedì il suo tennis l’ha guidata verso un successo importante contro l’ex top 50 Maria-Teresa Torro-Flor, spagnola sconfitta per 7-6 6-4, e all’indomani le ha garantito un nuovo successo contro Martina Di Giuseppe. Le è bastato un match lampo di soli 30 minuti, giusto il tempo per involarsi sul 6-0 2-0 e poi approfittare del ritiro della romana, alle prese con un fastidio al ginocchio (che in passato le aveva già dato problemi) accusato in mattinata nel corso del riscaldamento. Sfortunata lei, fortunata la ventiseienne di Neuchatel, che risparmia energie preziose in vista del doppio serale e soprattutto dei quarti di finale di venerdì, che la vedranno opposta alla polacca Katarzyna Piter, quinta testa di serie.

Anche per la tennista dell’Est, di un anno più giovane della Perrin, il mercoledì di Bagnatica si è rivelato una pura formalità, con un singolare dominato in un’ora e quattro minuti contro Kathinka Von Deichmann. La 25enne di Poznan, una delle quattro giocatrici con trascorsi da Top 100 al via del torneo bergamasco (è stata numero 95 Wta nel 2014), ha “ammazzato” l’incontro con un parziale di nove giochi consecutivi, volando senza la minima difficoltà fino a condurre per 6-0 3-0. Poi si è limitata a controllare, sino a chiudere per 6-2 il secondo set e portarsi nei quarti con appena cinque giochi persi in due incontri. Un biglietto da visita che basta e avanza per presentare il match di venerdì. In serata gli altri due match del secondo turno: il derby azzurro Brianti-Grymalska e la sfida fra Martina Trevisan e la tedesca Anna Zaja. Giovedì gli altri quattro ottavi di finale più le semifinali del tabellone di doppio, con il via fissato per le ore 12. Nella giornata di mercoledì è stato consegnato anche un premio speciale alla toscana Tatiana Pieri, che con i suoi 17 anni era la giocatrice più giovane al via del tabellone principale. Per lei una targa da parte del Comune di Bagnatica, consegnata dall’Assessore allo Sport e Tempo Libero Roberto Vavassori, come riconoscimento e sostegno simbolico alla futura attività sportiva. L’ingresso al Trofeo Cpz sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione, in programma fino a domenica 28 agosto. Ulteriori informazioni, livescore e live streaming dai due campi di gioco sul sito www.itfbagnatica.it.

RISULTATI
Singolare. Secondo turno: Piter (Pol) b. von Deichmann (Lie) 6-0 6-2, Perrin (Sui) b. Di Giuseppe (Ita) 6-0 2-0 ritiro. Da concludere: Brianti (Ita)-Grymalska (Ita), Trevisan (Ita)-Zaja (Ger). Doppio. Quarti di finale: Giovine/Piter (Ita/Pol) b. Pieri/Stefanini (Ita) 6-3 5-7 10/5, Matteucci/Rosatello (Ita) b. Buzean/Dinu (Rom) 6-3 6-2.


TAG: ,

Lascia un commento