Il torneo di Bagnatica Copertina, WTA

ITF Bagnatica: Il resoconto di giornata

24/08/2016 01:18 Nessun commento
Claudia Giovine, 26 anni da Brindisi, è al secondo turno a Bagnatica. Sconfitta per 6-3 6-2 la russa Sizikova - Foto San Marco
Claudia Giovine, 26 anni da Brindisi, è al secondo turno a Bagnatica. Sconfitta per 6-3 6-2 la russa Sizikova - Foto San Marco

Il super martedì da dodici incontri del Trofeo Cpz supera il giro di boa col sorriso, tre italiane promosse agli ottavi di finale e la prima grande sorpresa della sesta edizione. L’ha firmata, nel primo match di giornata sul Campo Centrale, l’austriaca Julia Grabher, numero 321 della classifica mondiale, capace di rifilare addirittura un 6-0 6-1 alla terza testa di serie Alexandra Cadantu, rumena con trascorsi alla 59esima posizione del ranking Wta. Proprio in virtù di un passato di spessore, e pure di un presente migliore rispetto all’avversaria, la ventiseienne di Bucarest sembrava favoritissima, invece è riuscita a racimolare solamente un game in un incontro dalla durata incredibile, ben 1 ora e 41 minuti per appena tredici giochi. La media parla chiaro: oltre sette minuti a game, a testimoniare un equilibrio presente in tutto il match. La Cadantu ha vinto ben 43 punti, ma si sono rivelati tutti vani eccetto i sei che le hanno fruttato l’unico game del match, il secondo del secondo set. Per il resto, tutti i “quindici” importanti sono finiti nelle mani dell’austriaca, perfetta nei frangenti delicati dell’incontro. Restando in terra straniera, primo turno vincente al Tennis Club Bagnatica anche per la settima testa di serie Olga Saez-Larra (6-2 6-1 alla tedesca Schaeder), e per due russe: Maria Marfutina e Anna Blinkova. La prima, classe 1997, ha rimontato un set di svantaggio alla svizzera Lisa Sabino, imponendosi 3-6 7-5 6-0, mentre la 17enne Blinkova – finalista a Wimbledon juniores nel 2015 e reduce dal titolo di domenica a Westende (Belgio) – ha avuto vita facile contro la qualificata danese Emilie Francati, sconfitta 6-2 6-1.

Come accennato, la seconda giornata del tabellone principale ha dato ragione anche a tre azzurre, tutte provenienti dalle qualificazioni, portando a cinque il numero delle italiane già certe di un posto al secondo round. Oltre a Grymalska e Trevisan, promosse nella serata di lunedì, ci saranno anche la trentina Deborah Chiesa e due pugliesi: Natasha Piludu e Claudia Giovine. La Chiesa, a Bagnatica col fidanzato Gianluigi Quinzi (ex stellina del movimento tricolore, oggi numero 292 Atp e a riposo a causa di un problema muscolare), ha avuto la meglio per 6-3 6-4 nel derby contro la toscana Lucrezia Stefanini, in un confronto lungo oltre due ore. La Piludu, invece, ha firmato una piccola impresa contro la sesta favorita Jessica Pieri, spuntandola per 6-4 7-5, mentre la Giovine ha lasciato solamente cinque giochi alla russa Yana Sizikova, confermando il buon tennis mostrato nelle “quali”. Le colleghe sono avvisate: se in giornata, la cugina di Flavia Pennetta può rivelarsi un’avversaria complicata per tutte. Mercoledì sui campi in terra battuta del Tennis Club Bagnatica si parte alle 13.30: in programma i primi quattro match degli ottavi di finale del tabellone di singolare e i quarti di finale del doppio. L’ingresso sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione. Ulteriori informazioni, livescore e live streaming dai due campi di gioco sul sito www.itfbagnatica.it

Conny Perrin e Maria-Teresa Torro-Flor erano due delle favorite per il successo finale del Trofeo Cpz, ma l’urna beffarda le ha messe subito una contro l’altra, e a farne le spese è stata la seconda, top-50 solo un paio d’anni fa. In un match terminato una quarantina di minuti dopo la mezzanotte, la svizzera – seconda testa di serie e campionessa a Bagnatica nel 2014 – l’ha spuntata per 7-6 6-4, rimontando in entrambi i set e confermando di essere tornata in Bergamasca per puntare al bis. Di alto livello anche l’incontro che ha promosso la rumena Cristina Dinu, prima testa di serie, passata 6-4 6-3 sull’azzurra Jasmine Paolini. Negli altri match serali, per l’Italia buona la prima per l’ex numero 55 del mondo Alberta Brianti, a segno per 6-2 6-3 sulla svedese Lister, e per Martina Di Giuseppe, che ha lasciato appena tre giochi all’olandese Lemoine.


TAG: ,

Lascia un commento