Fuori Bahamonde Copertina, Future

Future Padova: Resoconto di Giornata. Bahamonde sconfitto in semifinale

19/08/2016 19:04 Nessun commento
Nella foto Francisco Bahamonde - (foto di Lodovica Barbiero)
Nella foto Francisco Bahamonde - (foto di Lodovica Barbiero)

Due semifinali all’opposto: una, quella tra l’italo-argentino Francisco Bahamonde (t.d.s. 7 e n.371 ATP) e il francese Maxime Chazal (t.d.s. 5 e 331 ATP) durata poco meno di un’ora e mezza, l’altra, tra l’altro portacolori francese presente in tabellone Jonathan Eysseric (t.d.s. 6 e 347 ATP) e l’austriaco Michael Linzer (t.d.s. 4 e 329 ATP) tre ore e mezza di battaglia che ha tenuto con il fiato sospeso il folto pubblico presente presso il Centro Sportivo 2000.

Nella prima semifinale, chiusa dal francese per 6/1 6/2, l’italiano non è mai stato veramente in partita a parte in un paio di game del secondo set: tutto semplice quindi per Chazal, giunto in finale dopo aver sconfitto al primo turno il qualificato Gabrieli per 6/3 6/0, al secondo turno ha rischiato contro la wild card della Federazione Corrado Summaria, ritiratosi in svantaggio per 7/6 3/2 a causa di un dolore muscolare, e dopo una semifinale al cardiopalma contro il beniamino di casa Matteo Viola conclusa per 7/6 al terzo.
Ancora più complesso l’arrivo in finale del coriaceo austriaco, che, a parte nel primo turno dove ha sfruttato il ritiro del qualificato Ciurletti per infortunio, non ha mai disputato partite più brevi di due ore e mezza: 7/6(5) 7/6(0) al giovane talento cileno Barrios-Vera (2 ore e 40 di match), 6/4 6/7(6) 6/1 al cileno Malla (3 ore e 40) e in semifinale Eysseric con il punteggio di 6/3 3/6 7/5 (3 ore e mezza): una semifinale intensa, che ha visto l’austriaco, dal gioco carico e molto fisico, dominare il primo set. Nel secondo set, il mancino francese riesce a sfruttare un (raro) calo fisico dell’avversario conquistando il set e issandosi sul 5 a 2 nel set finale: nonostante due match point, Eysseric subisce la rimonta di Linzer, cedendo per 7 a 5.
Ora in campo la finale del doppio, con impegnato proprio Eysseric (a poco più di 20 minuti di distanza dal singolare giocato) in coppia con Matteo Viola, opposti all’uruguayano Marcel Felder, che vanta un best ranking di doppio di n.82 ATP, e Francisco Bahamonde.

I FINALISTI:
Maxime Chazal, francese classe ’93, ha conquistato in carriera 8 titoli futures di singolo (tra cui uno in Belgio nel 2016) e un titolo in doppio. Vanta un best ranking di 234 ATP a marzo 2016 e 626 ATP in doppio.

Michael Linzer, austriaco classe ’89, ha conquistato ben sedici titoli futures di singolare in carriera, tra cui uno in Iran, uno in Svezia, due in Croazia e uno in Perù nel 2015, e quattro titoli in doppio. Vanta un best ranking di 236 ATP nel 2012 in singolo, e 380 in doppio, sempre nel 2012.

Entrambi i giocatori avevano già disputato tornei internazionali organizzati dalla 2001 Team.


TAG:

Lascia un commento