Giochi Olimpici di Rio 2016 Copertina, Generica

La folle programmazione di Rio

11/08/2016 08:12 42 commenti
La folle programmazione di Rio
La folle programmazione di Rio

Le Olimpiadi di Rio2016 non passeranno alla storia e alla memoria collettiva solamente per la samba di colori, di messaggi di fratellanza e speranza da parte di un Paese spesso contraddistinto da conflitti interni e paure: i Giochi olimpici brasiliani faranno parlare a lungo anche per l’inefficienza di alcune strutture e problemi organizzativi francamente incomprensibili per una manifestazione di tale caratura.

Un villaggio olimpico a tratti fatiscente, una mensa con cibo scadente che non accontenta nessuno, l’acqua della piscina dei tuffi incredibilmente verde a causa dei filtri rotti dopo solo 5 giorni di competizioni, problemi nel riservare un campo per un semplice sessione di allenamento tennistico, fino ad arrivare al surreale order of play che quotidianamente colpisce (e affonda) tennisti e tenniste: con l’inizio delle competizioni del doppio misto infatti, ci saranno giocatori che scenderanno addirittura in campo 3 volte in una singola giornata. Inconcepibile un programma del genere perché la fatica va a inficiare indiscutibilmente le prestazioni e i valori in campo risultano sballati.

Riportiamo sempre le lamentele dei tanti protagonisti del circuito riguardo la durezza di un calendario senza soste, impossibile non far notare che a Rio più di un giocatore e di una giocatrice abbiano manifestato il loro dissenso: ultimo in ordine di tempo Rafa Nadal, non a caso impegnato sui 3 fronti e di certo non contento di un tale stress psico fisico.

Perché effettivamente, come solleva il maiorchino, non si può giocare il sabato e il doppio maschile deve terminare inesorabilmente nella giornata di venerdì? Ne sanno qualcosa i nostri Fognini e Seppi, chiamati all’importante impegno dei quarti di finale del doppio maschile e scesi in campo dopo appena un paio d’ore dai loro rispettivi match di singolare.
I canadesi Pospisil e Nestor erano sicuramente più riposati: non è stato un vantaggio, e non da poco, anche questo?
Non avrebbero potuto giocare il giorno dopo? Impossibile, il calendario impone un ritmo folle. Perché così facendo, i più forti con più impegni previsti, non rischiano di arrivare scarichi ai vari match?

Misteri brasiliani, d’altronde è o non è l’Olimpiade delle contraddizioni?


Alessandro Orecchio


TAG: ,

42 commenti. Lasciane uno!

ASHTONEATON 12-08-2016 01:02

Nadal ha letto i vostri consigli ed ha dato forfait nel misto….

42
Luca da Sondrio (Guest) 11-08-2016 16:30

Scritto da Shuzo
Sono le Olimpiadi organizzate in una nazione del terzo mondo!

Ci sei mai stato in un paese che tu chiami “del terzo mondo”? Sono paesi – tutti – che hanno moltissimo da insegnare al mondo occidentale in cui viviamo noi…

41
pinkfloyd 11-08-2016 16:13

Scritto da pablox

Scritto da pinkfloyd
@ pablox (#1667327)
A me dispiace sia caduto Nibali da italiano, se non fosse caduto Nibali tutto ciò non sarebbe interessato ad alcun italiano.
Il circuito era insidioso, il ciclismo è uno sport duro e si può cadere ovunque.
Se cadono tutti (o la maggior parte) è una corsa falsata su un circuito folle, se cade qualcuno (tra cui, purtroppo, un italiano) diventa solo un alibi.

Sono caduti 2 ciclisti su tre del gruppo in fuga nel maschile, è caduta una su 2 che erano in fuga…non è questione di italiano od olandese, è questione di matematica. le cadute ci sono nel ciclismo, ma un conto è il Tour con centinaia di atleti e migliaia di km,ma se su 2 gare il 60% degli atleti in fuga cade, sullo stesso circuito, non è un caso, per le ragioni che ho spiegato e sono state dette anche dai telecronisti.

Non voglio fare questioni perché è una cosa ormai sepolta, ma chi è in fuga forza più degli altri e si prende più rischi, soprattutto in discesa (e lì era discesa).
Non abbiamo più rivisto la scena esatta e perché i due siano caduti, ma nel ciclismo che anche la compenente “incidente” o “fatalità”. Soprattutto quando si scende a capofitto.
I telecronisti italiani è logico diano quella interpretazione.

Però, voglio dire, anche un po’ di sportività: c’erano numerosi atleti in quelle gare, sullo stesso circuito, mi sembra come i tennisti che si lamentano del campo…e il campo è uguale per tutti e due oppure per il vento, il sole, la nebbia ecc. ;)

40
pinkfloyd 11-08-2016 16:00

@ pinkfloyd (#1667466)

Per la precisione da Sydney 2000 si è passati a 8 giorni.

39
pinkfloyd 11-08-2016 15:55

Scritto da lallo

Scritto da pinkfloyd
@ ASHTONEATON (#1667309)
Il calendario del tennis è stilato dalla ITF, così come la sua intera programmazione.
E così vale per l’organo competente di tutte le discipline.
“I brasiliani” non si alzano la mattina per fare i calendari e gli OOP.
Se il tennis dura una settimana… è così, è stato sempre così. Sempre.
Le altre cose mi paiono sottigliezze, l’acqua dei tuffi sarà verde ma le gare sono regolari.
Il cibo è soggettivo, ripeto, tra migliaia di atleti qualcuno sarà scontento, anche se lo chef fosse Carlo Cracco.
Non difendo il Brasile, non mi viene niente in tasca, ma piccole pecche fisiologiche in una manifestazione così immensa e mastodontica capitano pure nelle migliori famiglie.

NON è VERO! Il tennis a Barcellona durava 11 giorni senza misto. Misto che è presente da sole 2 edizioni. Smettiamola di dire cose inesatte!

Vero, chiaramente non ricordavo questi particolari.
A Seoul nell’88 e Barcellona è durato 11 giorni, poi si è passati a 8 e così è fino ad oggi.
Solo a Londra è stato introdotto il doppio misto, quindi ora il calendario è molto compresso, però non ricordo come andò a Londra da questo punto di vista, anche lì chi giocava tre specialità doveva fare gli straordinari.

38
bad_player (Guest) 11-08-2016 15:54

Scritto da Shuzo
Sono le Olimpiadi organizzate in una nazione del terzo mondo!

In realtà sono uno dei brics….
Ma che sia questo il problema?

37
pablox 11-08-2016 15:53

Scritto da pinkfloyd
@ pablox (#1667327)
A me dispiace sia caduto Nibali da italiano, se non fosse caduto Nibali tutto ciò non sarebbe interessato ad alcun italiano.
Il circuito era insidioso, il ciclismo è uno sport duro e si può cadere ovunque.
Se cadono tutti (o la maggior parte) è una corsa falsata su un circuito folle, se cade qualcuno (tra cui, purtroppo, un italiano) diventa solo un alibi.

Sono caduti 2 ciclisti su tre del gruppo in fuga nel maschile, è caduta una su 2 che erano in fuga…non è questione di italiano od olandese, è questione di matematica. le cadute ci sono nel ciclismo, ma un conto è il Tour con centinaia di atleti e migliaia di km,ma se su 2 gare il 60% degli atleti in fuga cade, sullo stesso circuito, non è un caso, per le ragioni che ho spiegato e sono state dette anche dai telecronisti.

36
I love tennis (Guest) 11-08-2016 15:42

Allora,invece di incolpare i brasiliani,prendiamocela con l’ITF che ha stilato un calendario pesantissimo per i tennisti in tutto questo 2016.Mi sembra normale che non vogliano correre rischi di saltare per un qualche motivo i tornei delle prossime settimane.Non vedo perchè criticare a prescindere,troppo comodo dire che sono viziati,è qualunquismo.Sono stati finora in molti a lamentarsi,addirittura pure la piscina ha fatto parlare di se’ negativamente.Ma ora sta andando di moda stigmatizzare i tennisti che espongono lamentele.Cosa per altro,sarà scandaloso per molti,a volte fa anche sua maestà Federer.

35
Shuzo (Guest) 11-08-2016 15:06

Scritto da Cla

Scritto da pinkfloyd
Tra qualche atleta che si lamenta ce ne sono tanti altri che non lo fanno, in generale.
A Londra quale era la lamentela dei tennisti? Che non volevano giocare sull’erba? Ovunque ci sarà sempre qualcuno insofferente.
La programmazione penso sia inevitabilmente scomoda per chi è iscritto a 3 specialità. I tempi sono questi, non è uno Slam spalmato sui 15 giorni.
In generale penso ci sia un certo pregiudizio nei confronti del Brasile: gente che resta a casa con la scusa Zika (e invece probabilmente non aveva molta voglia di partecipare), gente che si lamenta dei campi d’allenamento, sapendo che non sono i Championships, ma l’Olimpiade con mille sport, non è il campionato di tennis, che è solo uno degli sport e ci si può benissimo adattare senza fare mille storie.
Gente che si lamenta del cibo, come se pensasse dovesse mangiare lasagna a pranzo e di qualità eccelsa pure. Gente che si lamenterebbe anche del cibo in Italia, probabilmente, perché il cibo è così, ci sono quelli “schizzinosi” che non mangiano tutto né si adattano.
Certamente il Brasile non è un posto perfetto, come non lo è nessuno: a meno di catastrofi assolute si gareggia e si sta gareggiando, non ho visto cose clamorose di disorganizzazione, certo il pelo nell’uovo è facile trovarlo ovunque.
Sicuramente a Tokyo sarà tutto estremamente perfetto o nessuno dirà niente per rispetto.
Ecco, un po’ più di rispetto, per tutti, visto che di cose clamorosamente scandalose e “da terzo mondo” finora non se ne sono viste.

Ottimo commento.
Non dimentichiamoci anche che il Brasile era ed è in una situazione politica particolare, per cui le critiche per partito preso erano da aspettarsi e sono cominciate al momento dell’assegnazione.
A parte l’acqua verde delle piscine, che è abbastanza surreale, per ora sono delle bellissime olimpiadi, certo che il Brasile non è la Germania o gli Usa, ma Rio garantisce quel calore e colore che città piú fredde si sognano.

Mi sento solo di dire che se un torneo dello Slam dura 15 giorni, le olimpiadi durano 3-4 settimane. Sarebbe stato davvero così complicato programmare i match di tennis in un arco di tempo un po’ più lungo?
Sono comunque d’accordo che se l’economia brasiliana non fosse entrata in crisi, probabilmente i problemi organizzativi sarebbero stati minori!

34
Shuzo (Guest) 11-08-2016 15:01

Sono le Olimpiadi organizzate in una nazione del terzo mondo!

33
bulleri (Guest) 11-08-2016 14:42

Scritto da Antonio
Ma se Nadal gioca in 3 specialità e la settimana in cui si disputano ė la stessa come può meravigliarsi di essere costretto a scendere in campo per due giorni di fila? Se sono un nuotatore e voglio prendere parte alla 100m stile libero alla 200 e alle rispettive staffette non dovrò lamentarmi se gareggio due volte al giorno per più giorni di fila(andate a guardare il calendario). Anzi la finale del doppio maschile l ‘hanno messa al venerdì proprio per staccarla dalle altre ma anche in questo caso sono sorte lamentele. Allora chiedo ai soliti fenomeni da tastiera come avrete spalmato voi i 3 eventi in 9 giorni?
Ah voi siete quelli che si lamentavano in continuazione dell’organizzazione dell’ultimo RG e di Wimbledon…della serie non vi va bene mai niente.

Piu che scendere in campo in due giorni di fila deve giocare 3 partite nello stesso giorno

32
Luca da Sondrio (Guest) 11-08-2016 14:19

Scritto da Luciano.N94
@ roger (#1667291)
La pensi tu così.

Non solo lui. La penso così anch’io.

31
pinkfloyd 11-08-2016 14:18

@ pablox (#1667327)

A me dispiace sia caduto Nibali da italiano, se non fosse caduto Nibali tutto ciò non sarebbe interessato ad alcun italiano.
Il circuito era insidioso, il ciclismo è uno sport duro e si può cadere ovunque.
Se cadono tutti (o la maggior parte) è una corsa falsata su un circuito folle, se cade qualcuno (tra cui, purtroppo, un italiano) diventa solo un alibi.

30
groucho1971 (Guest) 11-08-2016 13:43

meglio dire “tennis olimpico”. non voglio si pensi che non mi frega delle olimpiadi. anzi.

29
groucho1971 (Guest) 11-08-2016 13:38

l ho scritto già in un’altra pagina. ammettiamo che il tennis olimpico non è poi così accattivante ne per i tennisti, ne per noi. facciamo fatica a vederlo , a capire la programmazione, i ritardi ecc… sopratutto quando c’è il fuso orario così diverso. se non diverte gli atleti, non diverte nemmeno noi. le olimpiadi sono fatte per le altre discipline, scherma, nuoto, atletica, arti marziali, beach volley , ginnastiche , e chi più ne ha più ne metta. ma ammettiamo che quando parliamo di olimpiadi, il tennis nonostante la nostra passione per questo sport meraviglioso…ecco…non riusciamo ad associarlo subito. forse ho detto delle banalità. ma è quello che penso, stiamo tutti aspettando gli us open…chi se ne frega delle olimpiadi del tennis…. no?

28
sander (Guest) 11-08-2016 13:28

Scritto da pablox
PEr me questi giochi sono organizzati male, sono cose che si sapevano da tempo. Il cibo sarà soggettivo, ma gli atleti hanno bisogno di mangiare sano, altrimenti ne va della prestazione sportiva. IO prendo una cosa che ho visto nel ciclismo machile e femminile. Entrambe le competizioni sono state falsate da cadute negli ultimi km. è caduto Nibali ed il colombiano ed è caduta la ciclista olandese che stava andandosi a prendere l’oro. E’ una coincidenza sfortunata? NO, perchè vicino alla strada c’era un marciapiede, e questo aumenta di molto le probabilità di caduta, perché se uno va anche un millimetro fuori dalla strada, finisce sul marciapiede e cade rovinosamente. Lo si è visto chiaramente nel femminile dove la sfortunata atleta ha fatto una caduta rovinosa. e’ successo anche a me da bambino per fortuna andavo a 20 km allìora ma questi vanno a 70-80 ed oltre.
NOn potevano scegliere un percorso più sicuro? SI sa che certi impianti sono stati ultimati all’ultimo, che gli atleti italiani sono stati ospitati a Casa germania, questo per via anche della presenza di vari “dirigenti” e politici venuti a farsi belli…niente di grave forse (a parte il caso del ciclismo) ma sicuramente tante situazioni poco piacevoli.

Purtroppo le problematiche che si stanno palesando alle Olimpiadi sono figlie dei ritardi organizzativi e del dovere fare tutto di corsa per arrivare nei tempi, sono figli della scarsita’ dei politici e dei dirigenti e della filosofia che l’importante e’ tirare avanti “in qualche modo” il baraccone Olimpico…
Quindi quello che accade in Brasile e’ assolutamente in linea con tutto quello che accade quotidianamente in Italia, in Brasile e in molti altri Paesi.
Ormai si preferisce la quantita’ alla qualita’, si tende voler fare vedere il tappeto magari anche bello, senza tenere conto che sotto quel tappeto c’e’ un bel po’ di polvere e non e’ pulito per niente.
Parlando del tennis Olimpico, essendo sportivi e atleti che curano i minimi particolari tutto l’anno, compresa evidentemente la dieta, non capisco perche’ gli si debba dare da mangiare alimenti di scarsa qualita’(motivi economici?)e’ un controsenso e poi se io atleta vado a una manifestazione Olimpica vorrei che l’organizzazione mi metta in grado di poter giocare le mie carte al meglio…mettere per lo stesso giocatore due, tre partite lo stesso giorno e’ fuori da ogni logica nel rispetto della qualita’ e della correttezza del risultato Olimpico… pero’ quello che preme ai vertici e’ portare avanti il baraccone in qualche modo, come la politica e il sistema mondo che si e’ creato insegnano giorno dopo giorno…

27
deuce (Guest) 11-08-2016 13:16

Scritto da pinkfloyd
Tra qualche atleta che si lamenta ce ne sono tanti altri che non lo fanno, in generale.
A Londra quale era la lamentela dei tennisti? Che non volevano giocare sull’erba? Ovunque ci sarà sempre qualcuno insofferente.
La programmazione penso sia inevitabilmente scomoda per chi è iscritto a 3 specialità. I tempi sono questi, non è uno Slam spalmato sui 15 giorni.
In generale penso ci sia un certo pregiudizio nei confronti del Brasile: gente che resta a casa con la scusa Zika (e invece probabilmente non aveva molta voglia di partecipare), gente che si lamenta dei campi d’allenamento, sapendo che non sono i Championships, ma l’Olimpiade con mille sport, non è il campionato di tennis, che è solo uno degli sport e ci si può benissimo adattare senza fare mille storie.
Gente che si lamenta del cibo, come se pensasse dovesse mangiare lasagna a pranzo e di qualità eccelsa pure. Gente che si lamenterebbe anche del cibo in Italia, probabilmente, perché il cibo è così, ci sono quelli “schizzinosi” che non mangiano tutto né si adattano.
Certamente il Brasile non è un posto perfetto, come non lo è nessuno: a meno di catastrofi assolute si gareggia e si sta gareggiando, non ho visto cose clamorose di disorganizzazione, certo il pelo nell’uovo è facile trovarlo ovunque.
Sicuramente a Tokyo sarà tutto estremamente perfetto o nessuno dirà niente per rispetto.
Ecco, un po’ più di rispetto, per tutti, visto che di cose clamorosamente scandalose e “da terzo mondo” finora non se ne sono viste.

credo che Pier de Coubertin avrebbe approvato con quello che hai scritto…..

26
Fabiofogna 11-08-2016 13:13

@ Luciano.N94 (#1667329)

Per una volta concordo con te

25
Maxia (Guest) 11-08-2016 13:08

Io credo che neanche i giocatori vogliono che il torneo duri più di una settimana.La settimana ė fatta di sette giorni anche alle Olimpiadi. A Nadal Fognini e altri nessuno li obbliga a giocare singolo doppio e misto,forse le rispettive federazioni e allora ė con loro che dovrebbero prendersela non con l’organizzazione

24
lallo (Guest) 11-08-2016 13:08

Scritto da pinkfloyd
@ ASHTONEATON (#1667309)
Il calendario del tennis è stilato dalla ITF, così come la sua intera programmazione.
E così vale per l’organo competente di tutte le discipline.
“I brasiliani” non si alzano la mattina per fare i calendari e gli OOP.
Se il tennis dura una settimana… è così, è stato sempre così. Sempre.
Le altre cose mi paiono sottigliezze, l’acqua dei tuffi sarà verde ma le gare sono regolari.
Il cibo è soggettivo, ripeto, tra migliaia di atleti qualcuno sarà scontento, anche se lo chef fosse Carlo Cracco.
Non difendo il Brasile, non mi viene niente in tasca, ma piccole pecche fisiologiche in una manifestazione così immensa e mastodontica capitano pure nelle migliori famiglie.

NON è VERO! Il tennis a Barcellona durava 11 giorni senza misto. Misto che è presente da sole 2 edizioni. Smettiamola di dire cose inesatte!

23
Luciano.N94 11-08-2016 12:46

@ roger (#1667291)

La pensi tu così.

22
pablox 11-08-2016 12:42

PEr me questi giochi sono organizzati male, sono cose che si sapevano da tempo. Il cibo sarà soggettivo, ma gli atleti hanno bisogno di mangiare sano, altrimenti ne va della prestazione sportiva. IO prendo una cosa che ho visto nel ciclismo machile e femminile. Entrambe le competizioni sono state falsate da cadute negli ultimi km. è caduto Nibali ed il colombiano ed è caduta la ciclista olandese che stava andandosi a prendere l’oro. E’ una coincidenza sfortunata? NO, perchè vicino alla strada c’era un marciapiede, e questo aumenta di molto le probabilità di caduta, perché se uno va anche un millimetro fuori dalla strada, finisce sul marciapiede e cade rovinosamente. Lo si è visto chiaramente nel femminile dove la sfortunata atleta ha fatto una caduta rovinosa. e’ successo anche a me da bambino per fortuna andavo a 20 km allìora ma questi vanno a 70-80 ed oltre.
NOn potevano scegliere un percorso più sicuro? SI sa che certi impianti sono stati ultimati all’ultimo, che gli atleti italiani sono stati ospitati a Casa germania, questo per via anche della presenza di vari “dirigenti” e politici venuti a farsi belli…niente di grave forse (a parte il caso del ciclismo) ma sicuramente tante situazioni poco piacevoli. :evil:

21
Cla 11-08-2016 12:27

Scritto da pinkfloyd
Tra qualche atleta che si lamenta ce ne sono tanti altri che non lo fanno, in generale.
A Londra quale era la lamentela dei tennisti? Che non volevano giocare sull’erba? Ovunque ci sarà sempre qualcuno insofferente.
La programmazione penso sia inevitabilmente scomoda per chi è iscritto a 3 specialità. I tempi sono questi, non è uno Slam spalmato sui 15 giorni.
In generale penso ci sia un certo pregiudizio nei confronti del Brasile: gente che resta a casa con la scusa Zika (e invece probabilmente non aveva molta voglia di partecipare), gente che si lamenta dei campi d’allenamento, sapendo che non sono i Championships, ma l’Olimpiade con mille sport, non è il campionato di tennis, che è solo uno degli sport e ci si può benissimo adattare senza fare mille storie.
Gente che si lamenta del cibo, come se pensasse dovesse mangiare lasagna a pranzo e di qualità eccelsa pure. Gente che si lamenterebbe anche del cibo in Italia, probabilmente, perché il cibo è così, ci sono quelli “schizzinosi” che non mangiano tutto né si adattano.
Certamente il Brasile non è un posto perfetto, come non lo è nessuno: a meno di catastrofi assolute si gareggia e si sta gareggiando, non ho visto cose clamorose di disorganizzazione, certo il pelo nell’uovo è facile trovarlo ovunque.
Sicuramente a Tokyo sarà tutto estremamente perfetto o nessuno dirà niente per rispetto.
Ecco, un po’ più di rispetto, per tutti, visto che di cose clamorosamente scandalose e “da terzo mondo” finora non se ne sono viste.

Ottimo commento.
Non dimentichiamoci anche che il Brasile era ed è in una situazione politica particolare, per cui le critiche per partito preso erano da aspettarsi e sono cominciate al momento dell’assegnazione.
A parte l’acqua verde delle piscine, che è abbastanza surreale, per ora sono delle bellissime olimpiadi, certo che il Brasile non è la Germania o gli Usa, ma Rio garantisce quel calore e colore che città piú fredde si sognano.

20
pinkfloyd 11-08-2016 12:24

@ ASHTONEATON (#1667309)

Il calendario del tennis è stilato dalla ITF, così come la sua intera programmazione.
E così vale per l’organo competente di tutte le discipline.
“I brasiliani” non si alzano la mattina per fare i calendari e gli OOP.
Se il tennis dura una settimana… è così, è stato sempre così. Sempre.

Le altre cose mi paiono sottigliezze, l’acqua dei tuffi sarà verde ma le gare sono regolari.
Il cibo è soggettivo, ripeto, tra migliaia di atleti qualcuno sarà scontento, anche se lo chef fosse Carlo Cracco.

Non difendo il Brasile, non mi viene niente in tasca, ma piccole pecche fisiologiche in una manifestazione così immensa e mastodontica capitano pure nelle migliori famiglie.

19
ASHTONEATON 11-08-2016 12:10

Il bello di questo forum è che tutti possiamo esprimere legittime proprie opinioni… ma a volte leggo delle cose veramente incredibili immagino da persone che non solo non hanno mai giocato a tennis ma che praticano o hanno praticato poco Sport in generale!!!
In primis non possiamo mischiare sforzi che si fanno in taluni sport con altri… Ad esempio nella scherma in generale riescono a concludere in una giornata per cui chi arriva in finale si fa diversi match e cmq sia i due finalisti arrivano con stessi incontri effettuati e stesse momenti di riposo…
Due ore e mezza di tennis lasciano tossine e stanchezza rilevante!!!incontrare bello riposato un avversario che si è già fatto quasi 3 ore di duro match tennistico è un vantaggio a questi livelli non indifferente!!! In ogni caso il discorso è sempre quello di dare a tutti eguale possibilità di vittoria!!!!
spero di aver fatto comprendere il concetto!!!!potrei fare mille altri esempi… non possiamo sempre mischiare le mele con le pere… il ragionamento non regge!!!!
Secondo: le lamentele non provengono solo dai Tennisti…. tutt’altro, chi segue seriamente i giochi sa che in moltissime discipline accadono cose allucinanti… esempio? vedere gara di Tuffi con acqua verde (rottura dei filtri) e fari che si accendo all’improvviso… Praticamente ogni ciclista su strada ( a parte chi è andato in medaglia) si è lamentato!!!
Il villaggio Olimpico è ancora un cantiere in alcuni tratti fatiscente, per non parlare del cibo… Velisti, Canottieri gareggiano in condizioni al limite della decenza e molti temono per la propria incolumità(anche dovuto ad un inquinamento delle acque incredibile)… si verificano episodi di criminalità, microcriminalità e manifestazione anti olimpiade in ogni momento ogni giorno!!!!
Vabbè dai ho scritto troppo, mi fermo qui anche se ce ne sarebbe ancora di cose da dire…… basta con le polemiche!!!
…ma poi la sera musica, ballo, divertimento e torcida e tutto viene dimenticato…

18
Thetis. 11-08-2016 11:54

@ roger (#1667291)

Perché Pallavolo no? Dimmi qualche altra competizione mondiale di pallavolo più importante delle olimpiadi!

17
Antonio (Guest) 11-08-2016 11:50

Scritto da pinkfloyd
Tra qualche atleta che si lamenta ce ne sono tanti altri che non lo fanno, in generale.
A Londra quale era la lamentela dei tennisti? Che non volevano giocare sull’erba? Ovunque ci sarà sempre qualcuno insofferente.
La programmazione penso sia inevitabilmente scomoda per chi è iscritto a 3 specialità. I tempi sono questi, non è uno Slam spalmato sui 15 giorni.
In generale penso ci sia un certo pregiudizio nei confronti del Brasile: gente che resta a casa con la scusa Zika (e invece probabilmente non aveva molta voglia di partecipare), gente che si lamenta dei campi d’allenamento, sapendo che non sono i Championships, ma l’Olimpiade con mille sport, non è il campionato di tennis, che è solo uno degli sport e ci si può benissimo adattare senza fare mille storie.
Gente che si lamenta del cibo, come se pensasse dovesse mangiare lasagna a pranzo e di qualità eccelsa pure. Gente che si lamenterebbe anche del cibo in Italia, probabilmente, perché il cibo è così, ci sono quelli “schizzinosi” che non mangiano tutto né si adattano.
Certamente il Brasile non è un posto perfetto, come non lo è nessuno: a meno di catastrofi assolute si gareggia e si sta gareggiando, non ho visto cose clamorose di disorganizzazione, certo il pelo nell’uovo è facile trovarlo ovunque.
Sicuramente a Tokyo sarà tutto estremamente perfetto o nessuno dirà niente per rispetto.
Ecco, un po’ più di rispetto, per tutti, visto che di cose clamorosamente scandalose e “da terzo mondo” finora non se ne sono viste.

Forse ė la prima volta che concordo in pieno con un tuo commento ma sei stato davvero chiaro ed esaustivo.
E vorrei dire a Timea che il cibo scadente l’hai mangiato tu come Rossella Fiammingo, Daniele Garozzo, Gabriele Detti, Marco Innocenti, Giovanni Pellielo, Elisa Di Francisca e tutti gli altri azzurri andati a medaglia ma non ho sentito in loro critiche del genere. Perfino la Pelligrini inc***ata nere com’era ieri avrebbe potuto sparare veleno sull’organizzazione e criticare ogni cosa come stanno facendo i tennisti eppure le sue argomentazioni sono stare diverse. Siamo stanchi di leggere lamentele perché di certo ci sono condizioni peggiori al mondo e nella vita ma la gente normale e umile abbassa la testa e continua a pedalare.

16
Vitto (Guest) 11-08-2016 11:42

Scritto da pinkfloyd
Tra qualche atleta che si lamenta ce ne sono tanti altri che non lo fanno, in generale.
A Londra quale era la lamentela dei tennisti? Che non volevano giocare sull’erba? Ovunque ci sarà sempre qualcuno insofferente.
La programmazione penso sia inevitabilmente scomoda per chi è iscritto a 3 specialità. I tempi sono questi, non è uno Slam spalmato sui 15 giorni.
In generale penso ci sia un certo pregiudizio nei confronti del Brasile: gente che resta a casa con la scusa Zika (e invece probabilmente non aveva molta voglia di partecipare), gente che si lamenta dei campi d’allenamento, sapendo che non sono i Championships, ma l’Olimpiade con mille sport, non è il campionato di tennis, che è solo uno degli sport e ci si può benissimo adattare senza fare mille storie.
Gente che si lamenta del cibo, come se pensasse dovesse mangiare lasagna a pranzo e di qualità eccelsa pure. Gente che si lamenterebbe anche del cibo in Italia, probabilmente, perché il cibo è così, ci sono quelli “schizzinosi” che non mangiano tutto né si adattano.
Certamente il Brasile non è un posto perfetto, come non lo è nessuno: a meno di catastrofi assolute si gareggia e si sta gareggiando, non ho visto cose clamorose di disorganizzazione, certo il pelo nell’uovo è facile trovarlo ovunque.
Sicuramente a Tokyo sarà tutto estremamente perfetto o nessuno dirà niente per rispetto.
Ecco, un po’ più di rispetto, per tutti, visto che di cose clamorosamente scandalose e “da terzo mondo” finora non se ne sono viste.

Ho mandato in stampa questo commento che lo voglio incorniciare!
GRAZIE!

15
roger (Guest) 11-08-2016 11:42

TENNIS CALCIO BASKET PALLAVOLO NON DOVREBBERO ESSERE SPORT OLIMPICI. INFATTI NEL TENNIS NON CI SONO PUNTI ATP O PRIZE MONEY E MOLTO GIOCATORI HANNO RINUNCIATO (INFORTUNIO???!!!) BELLISSIMO GIOCARE PER IL PROPRIO PAESE MA VINCERE UNO SLAM O UN 1000 E’ UN’ALTRA COSA……

14
pinkfloyd 11-08-2016 11:34

Tra qualche atleta che si lamenta ce ne sono tanti altri che non lo fanno, in generale.
A Londra quale era la lamentela dei tennisti? Che non volevano giocare sull’erba? Ovunque ci sarà sempre qualcuno insofferente.
La programmazione penso sia inevitabilmente scomoda per chi è iscritto a 3 specialità. I tempi sono questi, non è uno Slam spalmato sui 15 giorni.

In generale penso ci sia un certo pregiudizio nei confronti del Brasile: gente che resta a casa con la scusa Zika (e invece probabilmente non aveva molta voglia di partecipare), gente che si lamenta dei campi d’allenamento, sapendo che non sono i Championships, ma l’Olimpiade con mille sport, non è il campionato di tennis, che è solo uno degli sport e ci si può benissimo adattare senza fare mille storie.
Gente che si lamenta del cibo, come se pensasse dovesse mangiare lasagna a pranzo e di qualità eccelsa pure. Gente che si lamenterebbe anche del cibo in Italia, probabilmente, perché il cibo è così, ci sono quelli “schizzinosi” che non mangiano tutto né si adattano.

Certamente il Brasile non è un posto perfetto, come non lo è nessuno: a meno di catastrofi assolute si gareggia e si sta gareggiando, non ho visto cose clamorose di disorganizzazione, certo il pelo nell’uovo è facile trovarlo ovunque.
Sicuramente a Tokyo sarà tutto estremamente perfetto o nessuno dirà niente per rispetto.
Ecco, un po’ più di rispetto, per tutti, visto che di cose clamorosamente scandalose e “da terzo mondo” finora non se ne sono viste.

13
Vitto (Guest) 11-08-2016 11:33

Scritto da Catalano
@ Vitto (#1667251)
Giusto per essere precisi……in Brasile è inverno .

Ma guarda io parlavo in generale non riferendomi a nulla..
anche perche se vogliamo essere proprio precisi in Brasile essendo sul tropico si parla di rainy season o dry season piu che di estate e inverno (con i mesi piu bagnati che tra l’altro cadono proprio durante la loro estate tra Dicembre e Febbraio)..

12
radar 11-08-2016 11:31

@ Antonio (#1667259)

In Brasile non saranno dei fenomeni dal punto di vista organizzativo e non hanno l’esperienza per eventi di questa portata, ma, limitandoci al tennis, sarei curioso anch’io di sapere che cosa avrebbero dovuto inventarsi…

11
Catalano (Guest) 11-08-2016 11:23

@ Vitto (#1667251)

Giusto per essere precisi……in Brasile è inverno .

10
Antonio (Guest) 11-08-2016 10:58

Ma se Nadal gioca in 3 specialità e la settimana in cui si disputano ė la stessa come può meravigliarsi di essere costretto a scendere in campo per due giorni di fila? Se sono un nuotatore e voglio prendere parte alla 100m stile libero alla 200 e alle rispettive staffette non dovrò lamentarmi se gareggio due volte al giorno per più giorni di fila(andate a guardare il calendario). Anzi la finale del doppio maschile l ‘hanno messa al venerdì proprio per staccarla dalle altre ma anche in questo caso sono sorte lamentele. Allora chiedo ai soliti fenomeni da tastiera come avrete spalmato voi i 3 eventi in 9 giorni?

Ah voi siete quelli che si lamentavano in continuazione dell’organizzazione dell’ultimo RG e di Wimbledon…della serie non vi va bene mai niente.

9
Vitto (Guest) 11-08-2016 10:51

Che angoscia comunque!
Ora anche se piove e fa freddo in mezzo all’estate e’ colpa del Brasile!
E caspita…
E’ un torneo in una settimana con tabellone a 64 di singolo, 32 di doppio e 16 di doppio misto! E’ INEVITABILE dover giocare 3 partite in un giorno almeno per 2-3 giorni.
Tanto come si fa ne manca un pezzo..
I brasiliani non avranno le possibilita’ che hanno tanti altri paesi, ma che cavolo, smettiamola di criticarli continuamente (tra l’altro per lamentele che arrivano quasi tutte solo da tennis chissa’ perche’..) e godiamoci queste olimpiadi!

8
Elio 11-08-2016 10:50

Questi giochi in Brasile, conoscendo la situazione, non si dovevano fare. Avevano già speso a casaccio per i Mondiali 2014.Bastavano quelli.

7
Angelos99 11-08-2016 10:49

@ ASHTONEATON (#1667210)

Che vergogna! Sembrano i giochi provinciali e nemmeno!!

6
ilpallettaro (Guest) 11-08-2016 09:34

non si capisce perché l’atp non gli abbia messo dentro dei punti. se uno guarda il tabellone sembra un 250

5
Miiiiiiii (Guest) 11-08-2016 09:28

venissero in Italia a imparare cos’è l’organizzazione

4
ASHTONEATON 11-08-2016 08:36

Questo è il Brasile… poca serietà, tutto è festa e torcida!!!!
Cmq l’acqua verde della piscina dei tuffi è veramente allucinante!!!!

3
Fabio (Guest) 11-08-2016 08:33

Altro che contraddizione…olimpiadi assegnate male, iniziate male, proseguite peggio e…chissà come finiranno…

2
titamocari (Guest) 11-08-2016 08:27

Sapevano che sarebbe piovuto e volevano portarsi avanti…

1

Lascia un commento